Tag: donate

1 marzo 2017 0

La Madonna parla alla veggente di Velletri: “Donate Bibbie ai vostri figli” – IL VIDEO

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Velletri – La madonna della Fonte di Acqua Donzella torna a parlare alla veggente di Velletri e lo fa, come accader da sette anni, il primo giorno del mese. Questa mattina Angela Bartoli, si è svegliata da una sorta di sonno in cui era caduta mentre pregava e ha riferito ai fedeli il messaggio che le avrebbe affidato la Madonna in quel sonno tormentato.

Angela Bartoli, 60 anni di Velletri, ogni primo del mese si reca alla Fonte Acqua Donzella su monte Artemisio e lì, davanti ad una piccola struttura vicino alla fonte, durante la preghiera, sostiene di avere la visione della Madonna che le parla. “Mi appare coperta da un velo bianco con delle rose sui piedi” ci ha dichiarato questa mattina, dopo il suo risveglio.

Alle 7.30 circa, con una ventina di persone fedeli alla Madonna, si è incamminata per il sentiero e dopo aver percorso tre chilometri in una natura lussureggiante, è arrivata davanti alla fonte; il luogo della sua prima apparizione nel 2010. Dopo aver preparato un letto di rose, in gruppo hanno iniziato a pregare.

Alle 9.15 circa, si è accasciata su un fianco come stesse dormendo subito sorretta dagli altri fedeli che continuavano la preghiera. Al suo risveglio, dopo circa 10 minuti, ha raccontato di aver visto ancora una volta la Madonna riferendo del messaggio affidatole: “ Non rimproveri, ma – ha detto in un italiano semplice – ai vostri figli quando li battezzate fate loro una grande festa ma non gli avete mai regalato una Bibbia. La sera, invece di vedere i cartoni animati leggetegli una pagina della Bibbia. L’oro non serve a niente, figlie miei. E poi non disprezzate i sacerdoti, non sono tutti uguali. Stategli vicini e pregate per loro e per Papa Francesco”. Poi ha dato la benedizione a tutti i presenti.

Solo preghiere, canti e tanta devozione. “Qui nessuno paga nulla – ha dichiarato alla fine della preghiera –  niente soldi, veniamo solamente a pregare. Non faccio miracoli racconto solamente ciò che mi riferisce la Madre”. Ci tiene a Precisare.

Soddisfatti per il rinnovato “contatto” divino, tutti tornano a valle in attesa del prossimo Primo del mese. Le apparizioni ad Angela sono cominciate nel 2010 quando si trovava in quel posto alla ricerca di funghi insieme al figlio. Da allora non ha mancato nessuno appuntamento.

Ermanno Amedei

4 ottobre 2016 0

Dipendenti ciclisti al cimitero di Frosinone, donate due biciclette

Di admin

Frosinone – Biciclette per i dipendenti comunali  del cimitero di Frosinone.  A donarle è stato un privato cittadino, Domenico Fontana. ”Non posso che esprimere la mia più sincera gratitudine, e quella della città tutta, a Domenico per aver compiuto un gesto così bello, che rivela un grande amore per la propria comunità”, ha detto il sindaco Nicola Ottaviani. “Data la vastità dell’area del cimitero, spostarsi da una parte all’altra per i custodi può rivelarsi impegnativo o può comportare una ingente quantità di tempo: l’uso delle biciclette velocizzerà gli spostamenti, oltre a permettere una maggiore sicurezza all’interno dell’area. Grazie a questo mezzo, i dipendenti potranno favorire, in modo più agevole e sicuro, il deflusso dei visitatori prima dell’orario di chiusura”. Il sindaco ha voluto sottolineare l’importanza dell’atto di Fontana: “Il gesto di Domenico esprime una grande generosità e si inserisce nella direzione che, come amministrazione comunale, cerchiamo di portare avanti dall’inizio del mandato: chi ha di più, dia di più, aiuti gli altri. Si pensi a quanto fatto, per giovani e anziani, grazie a Solidiamo, decurtando risorse economiche a chi ha di più – i politici – a beneficio della collettività. Grazie a Domenico e grazie a coloro che lavorano qui con tanto amore, impegno e professionalità. La città è di tutti – ha concluso il sindaco –  ognuno di noi può dare il proprio contributo per migliorarla”.