Tag: elezioni cassino 2011

28 maggio 2011 0

Cassino al voto: poche ore di straordinario, dipendenti comunali inferociti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Lite al comune tra i dipendenti per l’assegnazione delle ore di straordinario destinate al servizio elettorale. Parliamo di quei dipendenti destinati ai collegamenti tra i seggi elettorali e l’ufficio centrale comunale. Pare che il monte di straordinari inizialmente previsto è stato esaurito già al primo turno, e già allora era forte la polemica per le modalità di distribuzione di quelle ore. Al ballottaggio quindi si arriva risicati e per questo si è svolta questa mattina una infuocata riunione tra i dipendenti e il segretario comunale nella sala Restagno del Comune. In tanti insoddisfatti hanno minacciato di rinunciare al lavoro ma per tutta risposta il segretario comunale ha minacciato di precettarli.

13 maggio 2011 8

Cassino (finalmente) al voto / E’ finita, per fortuna, la campagna della maleducazione

Di redazione

Ora è finita davvero questa campagna elettorale… sprecona e senza rispetto delle regole! La campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e del sindaco di Cassino è al suo ultimo atto, oggi i comizi di chiusura, con gli ultimi big a sostenere i sei candidati a sindaco. Sta per finire per fortuna; i big della politica non si son risparmiati alle Conventions dei vari schieramenti e dei rispettivi candidati-sindaco. Si è partiti con Cesa, passando per Di Pietro, Ferrero, Donadi e Migliore, Casini, ma non basta perché i candidati alla poltrona di Primo Cittadino di piazza De Gasperi, Volante e Palombo, hanno giocato “l’asso di briscola’’. Già perché Iris Volante ha avuto il sostegno di Massimo D’Alema, a cui ha risposto Carmelo Palombo che per sostenerlo si è scomodato addirittura il Ministro di grazia e giustizia (ammesso che in questo Paese ne esista ancora di Giustizia) Angelino Alfano! Oggi gli ultimi comizi per cercare di convincere gli elettori. Ancora qualche ‘pezzo da novanta’. Leoluca Orlando per Petrarcone, Adornato per Iris Volante, Annalisa D’Aguanno e Oreste Tofani per Barbara Di Rollo, Abruzzese, Tajani e, forse, addirittura al telefono Silvio Berlusconi, per Carmelo Palombo e il generale Pappalardo a sostenere Maurizio Russo. Poi tutto si fermerà per la sacrosanta giornata di riflessione degli elettori.

L’importante che questa campagna elettorale sia finita, ballottaggio a parte, che siano finiti gli sprechi e le violazioni di una legge elettorale che, proprio nella Città Martire, è stata una vera ‘porcata’! Che sia finito lo sperpero di denaro, dilapidato a fiumi dai candidati e che, se impiegato in vere opere umanitarie, avrebbe sfamato, curato bambini, adulti e donne nei paesi del Terzo Mondo e invece tutto denaro buttato al vento per la sete e l’arroganza di potere!

Che sia finita la sporcizia per le strade, i marciapiedi, i parcheggi ridotti a discariche e da volantini, ‘santini’ e tutto il resto. Manifesti selvaggi, quintali di volantini con pseudo programmi elettorali che resteranno solo sulla carta, gazebo ad ogni metro di strada e di marciapiede disponibile, cassonetti per l’immondizia tappezzati di faccioni e slogan che in nessun altro posto potrebbero stare se non nei secchi dell’immondizia, ma dentro e non fuori! Una campagna elettorale in cui gli striscioni dei vari candidati hanno adornato i balconi di tutti gli edifici, persino quelli delle periferie della città (sempre più Martire!), che ha accentuato il già caotico traffico cittadino con automezzi che trascinavano faccioni sorridenti e accattivanti di questo o quel candidato in lungo ed in largo, neppure le recinzioni delle scuole pubbliche, elementari e materne, sono state risparmiate! Certo, non un bell’esempio da dare ai più giovani, non c’è dubbio! Per fortuna si avvicina il sabato pre-elettorale, quello in cui devono cessare tutti questi sprechi, gli schiamazzi politici e tutto questo fastidio per i cittadini, quello in cui nella tranquillità gli elettori dovranno riflettere, valutare i programmi degli schieramenti e decidere chi sia il più meritevole, idoneo e soprattutto capace di ricoprire il ruolo per il quale si è candidato e ha chiesto il consenso agli elettori. Già questo è il momento fatidico, quello in cui gli elettori, i principali artefici della prossima amministrazione comunale, dovranno esprimersi e con il loro voto premiare, ma per quello che si è visto in questi mesi, punire tutti gli sprechi, l’arroganza dei candidati, il mancato rispetto delle regole, anche quelle più elementari!

Speriamo che i cittadini di Cassino pensino a tutto questo e decidano scegliendo chi ha agito secondo le regole, certamente pochi, ma questo non sarà un problema, tanto i posti da consigliere comunale sono solo 24 e il sindaco soltanto uno. Un vecchio spot pubblicitario di qualche anno fa recitava: “Meditate gente, meditate…!” Già, meditiamo e scegliamo secondo coscienza per evitare che questa città sia ancora più Martire di quanto sia già stata ridotta nel corso della sua storia, dalla Guerra prima e dalle amministrazioni comunali succedutesi in questi anni! Felice Pensabene

13 maggio 2011 0

Cassino al voto / Le parlamentari del partito democratico mobilitato a sostegno di Iris Volante

Di redazione

“Possiamo costruire un’Italia diversa, facciamolo da Cassino. Da questa città il 16 maggio deve partire il segnale di cambiamento per il nostro Paese”. E’ l’appello lanciato ad una platea, tutta al femminile, da un gruppo di parlamentari del Partito Democratico. A sostegno di Iris Volante sono arrivate all’Iris Garden le onorevoli Marianna Madia e Sesa Amici, il presidente del Consiglio Provinciale di Roma Pina Maturani. All’incontro ha preso parte anche l’on. Anna Teresa Formisano. “Il tuo voto per le donne. La scelta migliore” è il titolo scelto per l’iniziativa organizzata dal PD di Frosinone, in collaborazione con la Presidenza della Conferenza Regionale delle Democratiche del Lazio, che ha visto in veste di moderatrice dei lavori Sara Battisti del PD Frosinone. “Siamo convinte che per uscire dalla difficile fase che attraversa l’Italia sia necessario promuovere il protagonismo delle donne in politica e nelle istituzioni. Iris in questo momento rappresenta tutte noi, in una battaglia difficile. Con Iris sindaco il valore della politica tornerà ad essere idea di servizio. Iris saprà occuparsi concretamente delle problematiche della città. Con lei al governo dell’Amministrazione, Cassino sarà un città solidale, una città diversa.” Questo l’appello delle parlamentari. Le onorevoli Sesa Amici e Anna Teresa Formisano hanno, poi, sottolineato l’iniziativa parlamentare che le vede prime firmatarie: la modifica alla legge elettorale per i comuni, oggi penalizzante per la rappresentanza femminile. Le due deputate chiedono l’introduzione della doppia preferenza; una per gli uomini e una per le donne. “Da Cassino – hanno concluso all’unisono le parlamentari – deve partire un segnale di rinascita e rivincita per il Paese. Siamo sicure che la città martedì prossimo si risveglierà diversa. Iris, farà rinascere Cassino.”

12 maggio 2011 0

Cassino al voto/la propaganda viola la privacy, la Formisano presenta denuncia

Di admin

Violazione della privacy e un sospetto voto di scambio nel testo della denuncia presentata dall’onorevole Anna Teresa Formisano presso il commissariato di polizia di Cassino. La denuncia sarebbe basata sul testo di un messaggio indignato scritto da una studentessa di ingegneria direttamente sulla pagina di Facebook dell’ateneo. La ragazza scrive di aver ricevuto una telefonata da un estraneo sul suo cellulare che le ha chiesto un aiuto politico: dare il voto ad un candidato che fa parte di una lista in campo per il municipio cassinate. In cambio la persona al telefono avrebbe garantito alla studentessa una serie di favori da parte della segreteria studenti della facoltà che frequenta. La ragazza indignata non solo ha riattaccato in malo modo ma ha anche pensato di denunciare il tutto sul social network. Annateresa Formisano venuta a conoscenza della faccenda ha sporto denuncia formale e sul caso sarebbero partite le indagini degli agenti del commissariato.

11 maggio 2011 0

Iris Volante ai pendolari: “Nominerò un delegato che si interessi dei vostri problemi”

Di admin

Le inefficienze e i disagi della tratta ferroviaria Cassino-Roma sono stati al centro dell’incontro avuto dalla candidata a sindaco Iris Volante con Antonio Petrillo, segretario dell’associazione Aproca; un incontro che si è svolto anche alla presenza del candidato a consigliere comunale del PSI Gianfranco Petrillo. Il portavoce dei pendolari ha portato a conoscenza della candidata i problemi che è costretto ad affrontare chi per motivi di lavoro, studio ed altro viaggia in treno, quotidianamente, sulla tratta Cassino-Roma. Il segretario dell’Associazione ha evidenziato, in particolare, tra le varie problematiche, la mancanza di treni rapidi, carenza di corse e servizi, carrozze sporche. Il portavoce ha sottolineato, poi, che, a differenza dei pendolari della zona nord della provincia, quelli della zona sud della provincia sono completamente abbandonati a loro stessi, tanto che le richieste dei pendolari del Cassinate sono state sempre disattese. “I pendolari sono esasperati per i continui e cronici disservizi di Trenitalia sulla tratta Cassino-Roma. La situazione illustratami dal segretario è davvero difficile” – ha affermato la candidata a sindaco Iris Volante. “Alla luce di quanto prospettatomi mi sono resa conto che manca un interlocutore specifico che si possa far carico delle problematiche inerenti i pendolari e i trasporti in genere” – ha sottolineato sempre la candidata a sindaco, la quale ha rivelato: “Se eletta sindaco creerò una delega apposita che verrà assegnata ad un rappresentante dell’Amministrazione comunale, affinché possa interagire con i pendolari stessi e si interfacci con la Regione Lazio circa le problematiche.” “Ci siamo posti – hanno sostenuto Iris Volante e il candidato Petrillo – come interlocutori privilegiati dell’associazione. Nonostante, la presenza sul territorio di rappresentanti regionali, le istanze dell’Aproca sono state disattese dalla Regione”. “Con l’apertura del Parco giochi a Valmontone – concludono Iris Volante e Gianfranco Petrillo – è prevista una modifica dell’intera linea; un’occasione giusta per far sentire la voce dei pendolari di Cassino”. Prima della kermesse in piazza Diamare, alla presenza del Presidente Massimo D’Alema, la candidata a sindaco Iris Volante, insieme al consigliere regionale Esterino Montino, l’eurodeputato Francesco De Angelis il segretario Lucio Migliorelli, e i dottori Urbano e Cirilli si è recata in visita all’ospedale ‘S. Scolastica” di Cassino. Carenza di personale, reparti a rischio chiusura e mancanza di macchinari per il reparto Radiologia. Queste le problematiche emerse e per le quali il PD regionale ha deciso di promuovere un’iniziativa a livello regionale. “Un’occasione importante – ha sottolineato la candidata a sindaco – per conoscere i vari problemi. Chi si propone a governare è giusto che prenda visione delle problematiche che la nostra struttura sanitaria sta attraversando.”

9 maggio 2011 0

Cassino, Confcommercio incontra i candidati a sindaco della città

Di admin

La Confcommercio di Cassino ha incontrato i candidati a sindaco della città, al fine di conoscere i rispettivi programmi in materia di Commercio, Turismo, Servizi e Sviluppo. E’ stata l’occasione per illustrare le problematiche della categoria, spiegare le richieste che Confcommercio ritiene più urgenti e pressanti, confrontare il modello di sviluppo immaginato dalla principale organizzazione dei commercianti sul territorio con quello dei singoli schieramenti.

All’invito hanno risposto, e per questo Confcommercio li ringrazia, i candidati (in ordine alfabetico) Giuseppe Golini Petrarcone, Carmelo Palombo, Maurizio Russo, Gianni Valente, Iris Volante. Non ha partecipato al confronto la candidata Barbara Di Rollo a causa di precedenti ed inderogabili impegni elettorali.

A fare gli onori di casa sono stati la presidente di Confcommercio Cassino Carolina Cascella accompagnata da tutto il direttivo cittadino. Era presente il presidente provinciale Florindo Buffardi.

Tutti i candidati presenti hanno convenuto sulla necessità di un tavolo permanente per il dialogo tra l’amministrazione comunale ed i commercianti, al fine di attuare un continuo confronto sui temi che hanno rilevanza per il commercio cittadino.

Sintonia è stata registrata anche sulla necessità di una più efficace programmazione urbanistica, con l’individuazione di un piano commerciali dei pubblici esercizi e delle medie strutture. E’ stato ribadito con chiarezza il no alla proliferazione dei centri commerciali, il si all’applicazione delle leggi in maniera chiara per tutti, sia i negozi tradizionali che i grandi centri commerciali; in particolare è stata promessa una regolamentazione chiara sugli orari di apertura e chiusura, un calendario dei giorni di riposo messo a punto con ampio anticipo e non all’ultimo momento come capitato di recente; il tutto a vantaggio dei cittadini e allo stesso tempo della categoria che così può programmare meglio le proprie attività.

E’ stata espressa la volontà di portare al centro il mercato settimanale del sabato, per fare in modo che proprio il centro di Cassino sia il motore dello sviluppo del commercio cittadino. A questo proposito è stata espressa netta contrarietà alla proposta avanzata nei giorni scorsi da uno dei candidati, di spostare il tribunale dal centro alla periferia di Cassino in una ipotetica ed utopistica cittadella giudiziaria.

In merito al Centro Commerciale Naturale si sono registrate opinioni molto diverse: tutti hanno convenuto sulla necessità di rivedere lo strumento in questione, migliorandolo ed ampliandolo in funzione delle somme messe a disposizione dalla Regione Lazio con i prossimi bandi.

Opinioni differenti anche in materia di isola pedonale: così com’è non va – è stato detto da tutti – non è sufficiente una strada chiusa per rivitalizzare il centro, occorre invece mettere a punto un calendario di attrazioni, ampliare l’area di esclusione al traffico, dotarla di parcheggi nei quali poter lasciare la macchina e quindi raggiungere agevolmente il centro e le sue attività ricreative e culturali.

I candidati hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa di Confcommercio, sottolineando l’importanza di avere un interlocutore compatto ed autorevole quale la principale organizzazione di categoria, che può rappresentare un valido stimolo per chiunque andrà a governare.

Proprio in questa ottica, Confcommercio ha avviato a livello nazionale una strategia basata sulla sinergia con le altre associazioni, in modo che la voce dei commercianti sia ancora più forte ed incisiva nel confronto con la politica; tentativo che è stato avviato anche a Cassino, dove invece si registra la nascita di altre esperienze proprio nel momento in cui sarebbe indispensabile l’unità della categoria per il bene dei commercianti.

Carla Cascella Presidente Confcommercio Cassino

9 maggio 2011 0

Cupido scatenato “colpisce” al cuore i cassinati

Di admin

Cupido scatenato! L’amore corre sugli alberi, sulle panchine, sulle auto parcheggiate, sui muri, in ogni angolo della città per arrivare direttamente al cuore dei cassinati. Ama Cassino! Se non ora, quando? E’ il messaggio lanciato da Cupido. La figura della mitologia romana ha invaso l’intera città, facendo irruzione dappertutto. Cupido, raffigurato su un cartoncino, posizionato in punti strategici della città, ha portato a termine la sua missione: entrare direttamente in contatto con i cittadini, anche con i più distratti. E’ l’idea sorprendente di guerrilla marketing scelta dalla candidata a sindaco Iris Volante per l’Iris Day, la festa in suo onore e dell’intera coalizione che la sostiene. E’ una forma di linguaggio meno convenzionale, ma efficace, per comunicare con i cittadini. La nuova campagna di comunicazione ha catalizzato l’attenzione di tutti nel corso dell’Iris Day, la grande festa tenutasi in piazza Diamare, che ha visto la partecipazione di artisti locali e l’esibizione di Laura Gambi e Tony Esposito.

8 maggio 2011 1

Cassino al voto, i classici “santini” sono superati: la Di Rollo scopre le “madonnine elettorali”

Di redazione

I “santini” elettorali sembrano essere, ormai, strumenti di invito al voto superati. Seppure i bigliettini con cui i candidati con tanto di faccione, fantasiosi simboli e ancor più fantasiosi slogan continuano a sommergere Cassino, c’è chi “sta avanti” e passa alle “madonnine” elettorali. Dal nulla, questa mattina, è emersa dalle acque del laghetto della villa comunale di Cassino, una madonnina che guarda misericordiosa (e ne ha ben motivo) i cassinati. Pare che, l’installazione sia stata fatta direttamente dalla candidata a sindaco Barbara Di Rollo che, per mettere in posa la statuetta, ha aspettato la festa della Madonna e delle mamme, ma anche che la villa comunale si riempisse dei partecipanti alla maratona di primavera. Complimenti per l’ingegno elettorale che, veramente, non conosce limiti (e neanche fondo). Ermanno Amedei

7 maggio 2011 0

Cosa accade tra Abbruzzese e la Polverini? A Cassino la presidente scende in campo al fianco della Di Rollo

Di redazione

Ma a Cassino, Renata Polverini, da che parte sta? Nella spaccatura del centrodestra che ha fatto “maturare” la candidatura di più personaggi del Pdl, spicca sicuramente quella che vede: da un lato candidato Carmelo Palombo, sostenuto da un carro di liste e centinaia di candidati al consiglio comunale, ma soprattutto, “voluto” dal presidente del consiglio regionale del Lazio Mario Abbruzzese; dall’atro Barbara Di Rollo, dipendente di una clinica privata di Pozzilli (Is), candidatura voluta dal consigliere regionale di maggioranza Annalisa D’Aguanno. Due candidati a sindaco, dunque, caldeggiati ciascuno da un personaggio di primo piano del Pdl regionale. In tutto questo i vertici regionali da che parte stanno? Certamente non spendono parole ne per l’uno ne per l’atro, fatto sta che, però, oggi pomeriggio, al Teatro Manzoni, il Presidente Renata Polverini ha accettato l’invito della D’Aguanno ad una convention a sostegno della candidata Di Rollo. Tutto questo accade ad una settimana dal voto, ma i segnali di inimicizia tra lo staff della Polverini e il candidato espressione di Abbruzzese già c’erano stati subito dopo la presentazione delle liste quando uno dei “contenitori” di candidati di Palombo è stato costretto a cambiare nome in tutta fretta perché troppo simile ad una lista che aveva appoggiato la Polverini nel corso delle elezioni regionali. Cosa sta accadendo tra il governatore del Lazio e il presidente del consiglio regionale? Una cosa è certa. La situazione non aiuta l’elettorato ad una decisione chiara su quale dei due, tra Palombo e Di Rollo, rappresenta meglio l’espressione del centrodestra. Ermanno Amedei

6 maggio 2011 0

Iris Volante: “Legalità e concretezza. Convenzioni con Guardia di Finanza e Università”

Di admin

“Amministrazione comunale, Guardia di Finanza e Università degli Studi di Cassino insieme per garantire legalità e concretezza nella cosa pubblica.” E’ la proposta innovativa lanciata dalla candidata Iris Volante, che, se eletta sindaco, intende stipulare un’importante intesa di collaborazione con il Comando cittadino delle Fiamme Gialle e con l’Ateneo cassinate. “Per quanto riguarda la Guardia di Finanza il protocollo di intesa – spiega Iris Volante – sarà articolato in diversi punti: 1) per ogni gara d’appalto del Comune ci avvarremo della consulenza degli uomini delle Fiamme Gialle; 2) verifica dei redditi degli aventi diritto alle contribuzioni di carattere sociale, quali sussidi per i libri di testo, buoni mensa, reddito minimo e trasporto. Ciò, al fine di controllare le politiche di sostegno in campo sociale. 3) Accordo con la Polizia Municipale per le attività di Polizia Tributaria cittadina, quali il controllo delle licenze edilizie, licenze commerciali, riscossioni tributi comunali.” Tale iniziativa vedrà, finalmente, cooperare, e sarebbe la prima volta, Comune e Guardia di Finanza. Ma non è tutto. La candidata Iris Volante, nell’ottica di un risanamento del bilancio comunale, intende avvalersi delle competenze dell’Ateneo di Cassino attraverso un’ulteriore convenzione che porti alla certificazione di un bilancio veritiero e trasparente. “Al fine del risanamento del bilancio comunale buona prassi sarà avvalersi della competenza dei docenti dell’Università di Cassino, in particolare quelli della facoltà di Economia oltre che degli economisti afferenti alla facoltà. L’obiettivo finale sarà arrivare all’ informatizzazione del sistema di rilevazione contabile ed alla certificazione del bilancio comunale, in quanto per poter risanare la situazione finanziaria del Comune è necessario conoscere tutto “- conclude Iris Volante.