Tag: Festa

8 ottobre 2018 0

Sagne e fagioli, con salsicce e zampone per chiudere la festa della madonna del Rosario a Vico nel Lazio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VICO NEL LAZIO – “Con la festa della Madonna del Rosario a Vico nel Lazio e la 36° Sagra della sagna e fagioli si è celebrata l’ultima festa del 2018 che è iniziata giovedì con il triduo di preparazione. Le giornate più importanti sono state quelle di sabato sera e domenica con la 36° edizione della sagra delle sagne e fagioli, con contorno di salsicce, fagioli e zampone”.

Lo si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Vico nel Lazio.

“Nella mattinata di domenica alle ore 10.30 si è celebrata la Santa Messa presso la chiesa di Santa Maria dedicata alla Madonna del Rosario presieduta da Don Luigi Battisti, dopodiché si è svolta la tradizionale processione per le vie del paese e al rientro nella piazza di Santa Maria si è recitata la supplica alla Madonna del Rosario; la processione è stata accompagnata dalla banda di Vico nel Lazio. Finito il rito religioso è proseguita la festa con la sagra di Sagna e Fagioli che nei giorni di sabato e domenica ha portato in paese molti turisti, i quali sono rimasti fino alla domenica pomeriggio per assistere al concerto Ensemble vocale strumentale “Butterfly” di Colleferro.

 Il concerto è stato organizzato dal comune di Vico nel Lazio con il contributo e il patrocinio della regione Lazio estate 2018, un ringraziamento speciale inoltre va a Rete per Vico, alla Cooperativa Città futura e in particolare a Luciano D’Abbruzzo il quale ha contattato la presidente del coro, Grazia Lippi, che si è esibito con 13 brani che hanno spaziato tra musica di vario genere concludendolo con il magnifico inno alla Gioia. Il sindaco ha rivolto un caloroso ringraziamento alla confraternita per l’organizzazione della festa della Madonna del Rosario con la 36° edizione della sagna e fagioli e un ringraziamento anche alla regione Lazio che ha patrocinato il concerto, il sindaco ha voluto ringraziare il ragioniere del comune Alfonso di Tullio, il quale si sta impegnando per coordinare le manifestazioni del paese con l’aiuto degli operai del comune.

Questa per Vico è l’ultima festa del 2018, ora l’appuntamento è per la festa di Sant’Antonio Abate il 17 Gennaio 2019″.

19 agosto 2018 0

GallinaRock, una festa, un trionfo della musica e della creatività. I Bye Bye Japan vincono la decima edizione

Di redazionecassino1

GALLINARO – GallinaRock, che festa! Trionfo di musica e creatività. I Bye Bye Japan vincono la decima edizione Tre giorni di musica, arte e creatività nel Parco San Leonardo di Gallinaro, dove si è conclusa la decima edizione del GallinaRock. Il festival che in pochissimo tempo è divenuto tra gli appuntamenti più attesi, non soltanto in Ciociaria.

Un contest che piace, capace di aver radunato in dieci anni centinaia di musicisti nel piccolo centro della Val di Comino. Da questo palco sono passate quasi tutte le band più affermate, e moltissimi prima ancora del successo. Che porti bene suonare qui è opinione ormai diffusa. A farla da padrona la musica e l’arte: suoni, colori, emozioni che solo un festival così giovanile e frizzante riescono a regalare. Per tre giorni c’è chi dipinge, chi scolpisce, ci sono esposizioni e performer, mentre sul palco si esibiscono live le migliori band dell’underground italiano insieme ai gruppi emergenti provenienti da tutta Italia. Così dal 16 al 18 agosto il GallinaRock ha tagliato il traguardo della decima edizione e firmato un nuovo successo. A partire proprio dal contest che la giuria ha assegnato ai giovanissimi siciliani Bye Bye Japan. Insieme a loro un riconoscimento della critica è andato a Le Teorie di Copernico. Sono state queste due band ad esibirsi nella serata finale, prima che Frankie Hi – Nrg e ‘O Zulù dei 99 Posse infiammassero la platea con un live mozzafiato. Tutt’intorno intanto si colorava l’area denominata “GallinArtRock”, con la direzione affidata a Fausta Dumano. Ad esporre Eva Fardelli, Stella Munno, Annalisa Copiz, Desirè D’Angelo, Giusy Milone, Viola Roveda, Fatte da n’Cool, Anna Lisa Lucarini, Paolo Fiorini, Rocco Lancia, Paola Ottaviani, Paola Petricca. Il Festival era partito, lo ricordiamo, con un pienone già per la serata inaugurale con il concerto del cantautore Giorgio Canali & Rossofuoco. Poi la giornata del 17 interamente dedicata agli emergenti e agli ospiti Quelli di Annare e Campas, ed appunto il gran finale sabato 18 agosto. Un fiume in piena di suoni che fino a tarda notte, dopo i concerti, ha fatto vibrare Parco San Leonardo con le sonorità dei Dj Set. Emozioni diffuse anche sul web, grazie ad una diretta che nessun altro contest indipendente ha mai pensato di realizzare. Per il secondo anno invece GallinaRock e VertigoLive, con 5 telecamere in hd fisse e mobili, hanno trasmesso in diretta il Festival e, senza interruzioni, i passaggi nel back stage dal palco. Conduttrice delle serate la straordinaria Lucia Campoli. Visibilmente soddisfatti gli organizzatori, ad iniziare dal patron Luigi Vacana, che archiviano una nuova edizione da incorniciare. Con lui la produzione esecutiva di Nicola D’Annibale, la Direzione Artistica della Industrie Sonore di Marco Di Folco, la Direzione Generale di Filomena Broccoli, Carla Cellucci, Michele Franciosa, Matteo Oi, Cristina, Elisa, Ennio, Nicola e Perseo Schiavi, Elisa Santopadre, Bruno Tullio, Fabrizio Fiorletta, Gianluca Nardone, Federica Fulco.

5 giugno 2018 0

Festa dell’Arma dei Carabinieri, le attestazioni di merito agli “eroi in uniforme”-

Di admin

FROSINONE – Durante la cerimonia che si è svolta oggi a Frosinone per il 204° anniversario dalla fondazione dell’Arma dei Carabinieri sono state consegnate le attestazioni di merito concesse ad alcuni Carabinieri del Comando Provinciale distintisi in attività di servizio e prescelti fra numerosi protagonisti dell’intensa attività operativa, ricca di risultati e frutto del corale impegno di tutti i Reparti.

Medaglia di Bronzo al Merito Civile consegnata dal Sindaco del Comune di Sant’Apollinare, Professor Enzo Scittarelli al Maresciallo Maggiore Francesco SICA; Appuntato Scelto Vito UNGARO; Appuntato Scelto Francesco D’AGUANNO, in servizio presso la Stazione Carabinieri di Sant’Apollinare:

“Con pronta determinazione non esitava, unitamente ad altri militari, a introdursi in un appartamento interessato da un incendio e saturo di fumo, soccorrendo un anziano privo di sensi e riuscendo a porre in sicurezza una bombola di gas, scongiurando così più gravi conseguenze. Chiaro esempio di senso del dovere e di elette virtù civiche.

Sant’Apollinare 18 agosto 2013”.

 

Medaglia di Bronzo al Merito Civile consegnata dal Consigliere Regionale, ON. Mauro Buschini ai Brigadieri Capo in congedo Damiano SCIPPA e Marcello MARIORENZI:

“Con pronta determinazione e generoso altruismo, unitamente a un altro militare, non esitava a calarsi con una fune all’interno di un pozzo profondo, per soccorrere un’anziana donna che vi era accidentalmente caduta, riuscendo, con notevole difficoltà, a trarla in salvo. Chiaro esempio di non comune senso del dovere e di elette virtù civiche.

Ceprano 25 dicembre 2011 ”.

 

Attestato di Pubblica Benemerenza al merito Civile consegnato dal Sindaco del Comune di Fontana Liri, Dott. Gianpio Sarracco al Luogotenente Gabriele TERSIGNI; al Brigadiere Capo Giancarlo GATTA ed all’ Appuntato Stefano FUSCO, in servizio presso la Stazione Carabinieri di Fontana Liri, e le Aliquote Radiomobili delle Compagnie Carabinieri di Frosinone e Sora:

“Con generosa determinazione, unitamente ad altri due colleghi, non esitava a soccorrere una donna che, con intenti suicidi, si era tuffata nelle acque gelide di un fiume. Raggiunta  la malcapitata, riusciva, nonostante l’impetuosa corrente fluviale, ad afferrarla e trarla in salvo. Chiaro esempio di virtù civiche e non comune senso del dovere.

Sora 5 maggio 2011 ”.

 

Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri consegnato dal Sindaco del Comune di Frosinone, Avvocato Nicola Ottaviani al Ten. Vittorio Tommaso DE LISA; Luogotenente Raffaele DE SOMMA Raffaele; Maresciallo Ordinario Antonio MARTINIELLO; Appuntato Scelto Pasqualino VERDONE; Appuntato Andrea ARCUCCI, in servizio presso le Compagnie Carabinieri di Pontecorvo ed Alatri:

“In occasione di violento terremoto che distruggeva i centri abitati di Amatrice e Accumuli provocando 243 vittime e centinaia di feriti, dando prova di eccezionale dedizione al servizio, spirito di umana solidarietà, coraggio e non comune senso del dovere, raggiungevano immediatamente i luoghi colpiti dalla calamità, partecipando ininterrottamente alle attività di soccorso e assistenza alla popolazione. La tempestiva e generosa azione, condotta con grave rischio per la propria incolumità, risultava determinante per il salvataggio di molte vite umane, riscuotendo il plauso delle massime cariche dello Stato e l’ammirazione dei cittadini, contribuendo in tal modo ad esaltare il prestigio dell’Istituzione.

Amatrice e Accumuli 24 agosto 2016”.

 

Encomio Semplice collettivo del Comandante della Legione Carabinieri Lazio consegnato dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, Dott. Giuseppe De Falco al Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, ritirato dal Comandante del Nucleo Investigativo Maggiore Antonio LOMBARDI:

“Comando Provinciale Carabinieri, in occasione di efferato omicidio di un giovane ventenne che aveva suscitato grave allarme all’opinione pubblica, con il corale impegno dei Reparti dipendenti sviluppava un’articolata attività investigativa che consentiva di acquisire gravi elementi di colpevolezza nei confronti degli autori della violenta aggressione compiuta sotto l’effetto di sostanze alcoliche e di stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto di 4 malviventi e il deferimento all’Autorità Giudiziaria di 3 correi, riscuotendo il plauso della popolazione, contribuendo ad esaltare il prestigio dell’Istituzione.

Provincia di Frosinone 25 marzo – 30 ottobre 2017 ”

 

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Lazio consegnato dal Presidente del Tribunale di Frosinone, Dottor Paolo Sordi al Maresciallo Maggiore Raffaele ALBORINO; al Maresciallo Capo Ferdinando RUSSO ed al Brigadiere Luca BIANCHI, in servizio presso la Stazione Carabinieri di Ferentino:

“Comandante e Addetti a Stazione distaccata, dando prova di elevatissima professionalità, spiccato acume investigativo e ferma dedizione, conducevano complessa attività d’indagine che consentiva di identificare e trarre in arresto sette pregiudicati, appartenenti a gruppo familiare inserito nella criminalità organizzata su base etnica attiva nella regione, resisi responsabili di sequestro di persona, violenza sessuale di gruppo e lesioni personali in danno di una giovane donna, riscuotendo il plauso dell’opinione pubblica e contribuendo ad esaltare l’immagine dell’Istituzione.

Ferentino settembre – dicembre 2016  ”

 

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Lazio consegnato dal Sostituto procuratore di Cassino, Dottor Emanuele De Franco al Tenente Marco CIANFARANO; Maresciallo Maggiore Bruno NODARGI; Maresciallo Maggiore Walter PAPA; Maresciallo Maggiore Domenico MARCOCCIA; Brigadiere Capo Vincenzo CRISPINO; Brigadiere Capo Felice CONFLITTI; Appuntato Scelto Roberto ROCCO; Appuntato Andrea FABRIZI, in servizio presso il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sora:

“Comandante ed addetti a Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia distaccata, dando prova di elevata professionalità, notevole acume investigativo e ferma determinazione, conducevano complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale, composto da un gruppo familiare su base etnica, che aveva assunto il controllo di una rilevante attività di spaccio di sostanze stupefacenti nella zona. L’operazione, sviluppata con complesse attività tecniche e puntuali riscontri informativi, si concludeva con l’arresto di dieci persone, il sequestro di sostanza stupefacente di diverso genere e di proventi illeciti, riscuotendo il plauso dell’Autorità Giudiziaria e contribuendo a esaltare il prestigio dell’Istituzione.

Provincia di Frosinone, febbraio – dicembre 2016. ”

 

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Lazio consegnato dal Questore di Frosinone, Dott.ssa Rosaria AMATO al Capitano Ivan Mastromanno, Comandante della Compagnia Carabinieri di Cassino:

“Comandante di tenenza, dando prova di elevata professionalità e assoluta dedizione, dirigeva e coordinava, partecipandovi personalmente, complessa indagine che consentiva di disarticolare due sodalizi criminali, cooperanti tra di loro, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto di 12 persone, la denuncia in stato di libertà di ulteriori 4 sodali e il sequestro di droga di diverso genere, nonché di materiale vario comprovante l’illecita attività.

Fondi (lt) marzo 2016 – giugno 2017 ”

 

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Lazio consegnato dal Sindaco del Comune di Pofi, Dottor Tommaso Ciccone al Maresciallo Capo Sergio GRAZIANI; al Vice Brigadiere Elio ROSSIGNOLO ed al Carabiniere Scelto Stefano VITIELLO, in servizio presso la Stazione Carabinieri di Pofi:

“Comandante in SV e addetti a Stazione distaccata, evidenziando spiccata professionalità, notevole acume investigativo e assoluta dedizione, fornivano determinante contributo ad attività d’indagine che consentiva di trarre in arresto 2 persone, responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti. L’operazione si concludeva con il sequestro di droga di diversa tipologia, della somma di oltre 20.000 euro in contanti, nonché di buoni fruttiferi postali del valore di 130.000 euro.

Pofi agosto – dicembre 2016”

 

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Lazio consegnato dal Sindaco del Comune di Roccasecca, Avvocato Giuseppe Sacco al Luogotenente Donato BOTTONE ed all’Appuntato Giuseppe RUSSO rispettivamente, Comandante della Stazione Carabinieri di Roccasecca e Addetto all’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo:

“Comandante di stazione distaccata e addetto a Aliquota Radiomobile di Compagnia distaccata, dando prova di generoso slancio, elevata professionalità e lucida determinazione, intervenivano in soccorso di un uomo, che in preda ad una crisi depressiva, minacciava di lanciarsi dal terrazzo della propria abitazione. Approfittando della prolungata opera di persuasione posta in essere dall’Ispettore, il militare riusciva a raggiungere e a bloccare il malcapitato prima che potesse compiere l’insano gesto, scongiurando più gravi conseguenze.

Roccasecca 19 luglio 2014”. 

 

Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Toscana consegnato dal Vice prefetto Vicario di Frosinone Dottor Massimo DI DONATO al Capitano Tamara NICOLAI, Comandante della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo:

“Comandante di Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia distaccata, evidenziando elevata professionalità, spiccato intuito investigativo e non comune spirito di sacrificio, conduceva, partecipandovi personalmente, prolungata attività investigativa che permetteva di disarticolare un sodalizio criminale dedito al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto di 23 persone, la denuncia in stato di libertà di altre 30 ed il sequestro di oltre 2 chilogrammi di sostanze stupefacenti di vario genere, suscitando il plauso della popolazione ed elevando il prestigio dell’Istituzione.

Viareggio (LU) settembre 2014 – aprile 2015 ”

 

Attestazione di merito del Comandante Provinciale di Frosinone consegnata dal Presidente della Provincia di Frosinone, Avvocato Antonio POMPEO al Luogotenente C.S. Angelo PIZZOTTI; Luogotenente Massimo DI MARIO; Luogotenente Massimiliano VONA; Maresciallo Maggiore Tonino ADDESSE; Maresciallo Maggiore Vincenzo PANDOLFO; Maresciallo Capo Roberto BENINI; Maresciallo Ordinario Roberto CAMPOLI; Brigadiere Capo Giuseppe FROIIO; Brigadiere Capo Enzo BERLANO; Brigadiere Capo Mario VALERIANI; Brigadiere Alfonso GRIECO; Vice Brigadiere Valeriano FELLUCA; Vice Brigadiere Davide CIRILLI; Vice Brigadiere Elio ROSSIGNOLO; Appuntato Scelto Giancarlo LAURETTI, in servizio presso il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale; presso il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Frosinone e presso le Stazioni di Frosinone-Scalo e Vallecorsa:

“In occasione di efferato delitto, conducevano, con professionalità e determinazione, complessa attività d’indagine che consentiva di assicurare alla giustizia gli autori e di rinvenire il cadavere sezionato nelle diverse parti all’interno di due sacchi di juta e occultato in una cavità sotterranea. L’operazione, che ha riscosso unanime espressioni di elogio, ha alimentato senso di stima e di fiducia della popolazione verso l’Istituzione.

Province di Frosinone e Latina, ottobre 2017 – marzo 2018”.

 

Compiacimento del Comandante Provinciale di Frosinone consegnato dal Colonnello Fabio Cagnazzo al Coordinatore Provinciale dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Brigadiere Commendatore Ufficiale Antonio Papa e alle Sezioni Provinciali:

“Associazioni d’Arma da sempre impegnate a promuovere e rafforzare i più alti ideali e le tradizioni dell’Arma dei Carabinieri nonché i vincoli di colleganza fra i militari in congedo ed in servizio, hanno sviluppato numerose ed efficaci iniziative di volontariato volte a contribuire alla civile convivenza ed all’ordinato progresso sociale della provincia. Riconosciute quali moderne espressioni di una sensibile coscienza civica collettiva, hanno trovato tangibile riconoscimento da parte delle Autorità ed Enti locali interessati, contribuendo ad aumentare il prestigio dell’Istituzione

Frosinone 5 giugno 2018”

5 giugno 2018 0

Festa dell’arma dei Carabinieri, nei primi 5 mesi reati in calo del 5%

Di admin

FROSINONE – Nel corso della cerimonia per i 204° anniversario dell’Arma dei carabinieri che si è svolta questa mattina alla villa comunale di Frosinone, il comandante provinciale colonnello Fabio Cagnazzo ha divulgfato alcuni dati sull’attività dell’Arma.

“In particolare – si legge in una nota del comando provinciale di Frosinone –  i dati relativi all’andamento della delittuosità nei primi 5 mesi del 2018 nell’ambito della Provincia di Frosinone evidenziano in linea generale una flessione dei delitti denunciati (-5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, trend confermato anche per ciò che riguarda i furti (-7,67%), le estorsioni (-19,23%), le lesioni dolose (-14,53%), le truffe e le frodi informatiche (-11,31%). Pur in presenza di una flessione della delittuosità, l’azione di contrasto evidenzia un bilancio fortemente positivo, con ben 268 persone arrestate (+20%) e 1.463 deferite in stato di libertà (in aumento rispetto allo scorso anno)”.

5 giugno 2018 0

Festa dell’Arma dei Carabinieri, alla villa comunale di Frosinone le celebrazioni del 204° anniversario

Di admin

FROSINONE – La celebrazione del 204° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri si è tenuta, questa mattina, alla presenza di una rappresentanza dei militari, del personale dipendente, dei Carabinieri Forestali e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, presso la Villa Comunale di Frosinone, segno tangibile del legame straordinario tra i Carabinieri e la cittadinanza.

L’Arma dei Carabinieri festeggia, infatti, i suoi 204 anni di storia sempre caratterizzata dall’incessante, silenzioso ed umile sacrificio di donne e uomini che donano la propria vita per salvaguardare la convivenza civile, soccorrere le popolazioni e ridare loro serenità e fiducia.

Sei Compagnie, cinquantacinque Stazioni con oltre settecento uomini: il Comando Provinciale di Frosinone contribuisce in maniera significativa, giorno dopo giorno, a garantire la sicurezza e l’ordinata convivenza civile in questa meravigliosa parte del nostro Paese anche grazie all’ausilio dei Carabinieri Forestali che operano specificatamente a tutela dell’ambiente, del territorio e delle acque, nonché nel campo della sicurezza e dei controlli nel settore agroalimentare, con un Comando di Gruppo e ben quattordici Stazioni.

Dopo gli onori iniziali è stata data lettura del messaggio del Signor Presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA.

Il Comandante Provinciale, Colonnello Fabio Cagnazzo, ha salutato con gratitudine tutte le numerose autorità civili, religiose e militari presenti, gli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri ed i loro familiari, i delegati degli Organi della Rappresentanza militare, nonché i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Inoltre ha rivolto un caloroso saluto agli orfani, alle vedove ed ai parenti tutti dei militari caduti, consapevoli di poter sempre contare sulla vicinanza di tutta la grande famiglia dell’Arma.

Il Colonnello Cagnazzo ha, poi, sottolineato il bilancio fortemente positivo dell’attività operativa, che conferma il vigoroso impegno del Comando Provinciale a contrastare i fenomeni e le manifestazioni criminose che incidono a vario titolo sulla sicurezza e sull’ordinata e civile convivenza, con una attività investigativa sempre più incisiva, e con una più capillare attività di vigilanza del territorio ed ha espresso a tutti i Carabinieri del Comando Provinciale il suo più vivo plauso ed il ringraziamento per il contribuito fornito con coraggio e spirito di sacrificio abnegazione in questo anno di intenso lavoro, esortandoli a continuare al fine di rendere sempre più sicuro il nostro territorio.

Il Comandante Provinciale ha, infine, evidenziato la costante sinergia con le altre Forze di Polizia, e in particolare i rapporti di fattiva collaborazione con il Questore, Dott.ssa Rosaria Amato e con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Luigi Carbone. Dal punto di vista investigativo di fondamentale importanza è stata la piena sintonia con le Procure della Repubblica di Frosinone e di Cassino.

4 giugno 2018 0

Festa dell’Arma dei carabinieri, la Benemerita compie 204 anni: cerimonia a Frosinone

Di admin

FROSINONE – La cerimonia per commemorare i 204 anni di vita della benemerita si svolgerà nella mattinata di domani 5 giugno 2018 alle ore 10:30 presso il parco della villa comunale di Frosinone. Una breve cerimonia, fortemente sentita per ciò che rappresenta, che vedrà la partecipazione delle principali autorità civili, militari e religiose di Frosinone e provincia, di rappresentanze di militari in forza ai vari reparti della provincia, dei rispettivi familiari e del personale dell’arma in congedo.

Sarà schierato un reparto di formazione costituito da un plotone di carabinieri in grande uniforme speciale; un plotone di comandanti di stazione, carabinieri di quartiere, carabinieri con equipaggiamento per servizi di ordine pubblico e sciatori, nonché dai carabinieri forestali; ed un plotone di appartenenti all’associazione nazionale carabinieri in divisa sociale e da protezione civile.

Saranno schierati i gonfaloni della provincia e della città di Frosinone, nonche’ il gonfalone della città di cassino, decorato con medaglia d’oro al valor militare. Nello schieramento saranno, inoltre, presenti anche i labari delle associazioni combattentistiche e d’arma preceduti dai medaglieri.

Dopo la resa degli onori al comandante provinciale dei carabinieri di Frosinone, colonnello Fabio Cagnazzo, si darà lettura dell’ordine del giorno del Comandante Generale dell’Arma dei carabinieri Generale di corpo d’armata Giovanni Nistri.

Quindi il tradizionale saluto del comandante provinciale colonnello Fabio Cagnazzo, al termine del quale verranno consegnate delle attestazioni di merito per alcuni dei risultati operativi ritenuti più significativi conseguiti dai militari dell’arma nel corso dell’anno.

La cerimonia terminerà quindi con la lettura della preghiera del carabiniere da parte di un militare del comando provinciale di Frosinone.

31 maggio 2018 0

Festa del 2 Giugno, a Frosinone 22 onorificenze “schierate” in Prefettura

Di admin

FROSINONE – “Sabato 2 Giugno p.v., alle ore 10.00, si svolgerà, in questa Piazza della Libertà, la manifestazione celebrativa del 72° Anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana”.

Lo si legge in una nota della Prefettura di Frosinone.

“In particolare è previsto lo schieramento del Reparto di Formazione a cura del Comando Presidio Militare 72° Stormo, alla presenza delle massime Autorità religiose, civili e militari della provincia, per la resa degli onori a S.E. il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli.

Seguirà la deposizione di una corona di alloro al Monumento dedicato a Nicola Ricciotti e la lettura del tradizionale messaggio del Capo dello Stato.

La cerimonia proseguirà sul Terrazzo Belvedere di questo Palazzo del Governo con la consegna da parte del Prefetto di 22 onorificenze al Merito della Repubblica Italiana, conferite dal Presidente della Repubblica a nostri concittadini distintisi in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale e resisi particolarmente benemeriti nei confronti della Repubblica.

Da ultimo avrà luogo la concessione di 5 Medaglie d’Onore conferite alla memoria di cittadini della nostra Provincia “deportati ed internati nei lager nazisti””.

Di seguito i destinatari delle 22 onorificenze:

CAVALIERE – ABATECOLA QUIRINO – PICO CAVALIERE – CONTENTE ANTONIO IN SERVIZIO C/O GRUPPO CC. FRASCATI CAVALIERE – CORVINO CARLO – PIEDIMONTE S.GERMANO CAVALIERE – D’AMICO GUIDO – CASSINO CAVALIERE – DE LELLIS DANIELE – PASTENA CAVALIERE – DEL BROCCO GIOVANNI BATTISTA – CECCANO CAVALIERE – FALENA BRUNO – CEPRANO CAVALIERE – FASOLINO GIUSEPPE – FROSINONE CAVALIERE – FIORINI FABIO – ALATRI CAVALIERE – GIOIA FABRIZIO – CASSINO CAVALIERE – IAFRATE LIANA – ARPINO CAVALIERE – LOLLI MASSIMO – PATRICA CAVALIERE – MINGARELLI ANTONIO – CECCANO CAVALIERE – MONTONI GIULIO – TORRICE CAVALIERE – PETRILLI EMILIO – ROCCASECCA CAVALIERE – QUARESIMA MARIO – RIPI CAVALIERE – ROMANO GIAMPIERO – PONTECORVO CAVALIERE – SANTANGELI PASQUALE – PATRICA CAVALIERE – SAVA’ MARGHERITA – FROSINONE UFFICIALE – CUPINI GIANLUCA – FROSINONE UFFICIALE – VACCA GUIDO – CASSINO COMMENDATORE – MANDARELLI MARIO – FROSINONE

ELENCO INSIGNITI MEDAGLIE D’ONORE BROCCOLI RAFFAELE – S.AMBROGIO SUL GARIGLIANO FARGNOLI PIETRO – FROSINONE FRANCONE ANTONIO – FROSINONE MAZZOCCHI FERRUCCIO – CECCANO RICCARDI ANGELO – S.AMBROGIO SUL GARIGLIANO

24 maggio 2018 0

Festa della Repubblica, 130 aperture straordinarie di parchi e giardini in tutta Italia

Di admin

DALL’ITALIA – “Alcuni mai aperti al pubblico, come il parco della villa Bell’aspetto della famiglia Borghese a Nettuno, molti a accesso limitato, come l’ex Orto segreto di Palazzo Lomellino a Genova o il giardino di Palazzo Cocozza di Montanara a Piedimonte di Casolla Caserta, saranno 130 i parchi e i giardini aperti in tutta Italia il 2 e il 3 giugno per l’iniziativa “Incontriamoci in giardino” promossa in occasione del 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale dall’Associazione Parchi e Giardini d’Italia insieme al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e Ales Spa”.

Lo si legge in una nota del Ministero dei Beni Culturali.

“Lezioni di yoga, concerti, visite guidate con botanici e giardinieri, laboratori per bambini saranno organizzati per l’occasione in tutti i parchi e giardini che aderiscono alla prima edizione di questo evento che invita i cittadini a frequentare e vivere le aree verdi. «Vogliamo che i nostri giardini tornino ad essere per tutti dei luoghi da vivere ogni giorno. Perché la collettività possa riappropriarsi di un patrimonio unico che può diffondere bellezza, conoscenza storica e coscienza ambientale, e che allo stesso tempo rappresenta una risorsa per rafforzare il potenziale di sviluppo dei territori» ha commentato Mario De Simoni, Amministratore Delegato di Ales S.p.A. «L’iniziativa, che mira a diventare un appuntamento ricorrente a cadenza annuale, si svolge quest’anno in contemporanea con altri paesi europei e, con il riconoscimento del marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, è stata inserita nel calendario ufficiale delle manifestazioni previste nel 2018» dichiara l’Ambasciatore Ludovico Ortona. «La sfida è restituire centralità al patrimonio verde del Paese – ha dichiarato il Segretario Generale del MiBACT, Carla Di Francesco – a lungo definito ‘Giardino d’Europa’ per la bellezza dei suoi paesaggi costellati di dimore, castelli, giardini. I nostri parchi costituiscono un trait d’union tra architettura e paesaggio, tra natura e cultura, tra patrimonio monumentale e vocazioni produttive. Sono pertanto asset fondamentali per iniziative di valorizzazione a scala territoriale, in accordo con quanto previsto dal nuovo piano strategico del turismo»”.

foto tratta da web

23 maggio 2018 0

Festa della Mamma 2018, ecco alcune idee per regali hi-tech

Di admin

ATTUALITA’ – Come ogni anno la seconda domenica del mese di maggio si tiene la ricorrenza della Festa della Mamma, un momento in cui tutti i figli omaggiano le proprie mamme attraverso un regalo che può essere scelto tra articoli di vario genere: dai classici fiori fino alle ultime tendenze hi-tech per chi ha delle mamme moderne e aggiornate sulle ultime novità.

Prima di vedere alcune interessanti idee regalo, andiamo a ripercorrere le tappe salienti che hanno portato, nel corso della storia, al riconoscimento di tale ricorrenza. Fin dal 1600 e 1700 si ricordano delle giornate dedicate dagli antichi alla “madre terra”, mentre risalgono al 1800 le prime tracce di quello che veniva chiamato Mother’s Day sono state rinvenute in Gran Bretagna, dove i ragazzi che erano lontani da casa per lavoro o studio facevano visita alla propria famiglia e nello specifico alle loro mamme. La festa poi è diventata una ricorrenza ufficiale grazie a l’’operato della pacifista e attivista Anna Jarvis nel 1908, negli Stati Uniti d’America, che ottenne il riconoscimento di tale festa nel 1914 grazie all’ufficializzazione del Presidente Wilson.

Tornando ai regali hi-tech che potete acquistare in occasione della Festa della Mamma, di seguito troverete alcune idee adatte ad ogni genere di tasca. Partiamo con un regalo importante, che necessita di una buona disponibilità economica, ma che sicuramente garantirà l’effetto desiderato. Parliamo dell’iPhone 8 e iPhone 8 Plus di Apple, ora disponibile anche nella interessante colorazione “Product Red Special Edition”, A differenza dei normali iPhone, questo modello ha anche una finalità sociale non indifferente, con parte del ricavato che verrà devoluto dall’azienda di Cupertino al fondo globale per la lotta all’AIDS, impegnato da anni nell’eliminazione della trasmissione del virus dalle madri ai loro bambini.

Si tratta di un’idea che farà sicuramente piacere a tutte le mamme che hanno una vocazione hi-tech, regalo che può essere abbinato anche a una delle tante cover iPhone 8 plus personalizzate che potete realizzare in pochi e semplici click attraverso servizi come Personalizzalo, azienda leader nel settore della personalizzazione di gadget di vario genere, che vi permette di creare una cover come più vi piace e riceverla direttamente a casa propria entro le 72 ore.

Per chi vuole rimanere sempre nel campo smartphone per il regalo della Festa della Mamma, ci sono anche delle soluzioni più economiche e di sicuro interesse. Prima tra queste è l’Asus Zenfone Max Plus, che ha come pezzo forte la presenza di una super batteria da 4130 mAh in grado di garantire un’autonomia che passa tranquillamente le 24 ore. Mette a disposizione inoltre un ampio display da 5,7 pollici FullHD+, SoC MediaTek e una doppia fotocamera posteriore da 32 MP. Un’altra alternativa è rappresentata dal Wiko View Prime, che a un prezzo contenuto presenta un device con display da 5,7 pollici, SoC Snapdragon 430 e una doppia fotocamera frontale in grado di garantire dei selfie di elevata qualità.

Per le mamme che amano mantenersi in forma con un occhio di riguardo al mondo tecnologico, un’idea interessante è rappresentata dal Fitbit Versa, lo smartwatch/sportwatch disponibile in varie colorazioni, che vede la presenza di un display da 1,34 pollici. Grazie al sistema operativo curato nel dettaglio, presenta funzionalità sportive di alto livello come il sensore cardiaco, sensore di saturazione dell’ossigeno nel sangue, sensori di movimento e monitoraggio del benessere femminile.

14 maggio 2018 0

Un chilo di droga per la festa della mamma, arrestato a Roma 18enne diretto a Firenze

Di admin

ROMA – I Carabinieri della Stazione Roma Viale Libia, in servizio con i militari dell’Esercito impiegati nell’operazione “Strade Sicure” del Raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo, hanno arrestato un 18enne nigeriano trovato in possesso di 1Kg di marijuana, presso lo stazionamento autobus “Tibus”, in largo Guido Mazzoni.

Il 18enne, in attesa di partire con un bus per Firenze, è stato notato aggirarsi con fare sospetto nel piazzale e tra le pensiline dello stazionamento e poi fermato per controllo. Il ragazzo ha tentato di  eludere riferendo di essere in ritardo e, alle richieste di verificare il suo bagaglio, ha risposto dicendo che si trattava di un regalo per la “Festa della Mamma”. Nella borsa, però, occultato in una scatola di scarpe, i Carabinieri hanno trovato oltre 1 kg di marijuana, suddiviso in due involucri di cellophane.

Il 18enne è stato ammanettato e portato presso la Stazione dei Carabinieri di Roma Viale Libia dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.