Tag: feste

5 gennaio 2018 0

Marching Band “Lestofunky”, “Lights in the dark” e la “Pasquetta Epifania” chiudono le feste natalizie

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Due eventi culturali sanciranno la fine delle feste natalizie a Cassino. All’insegna delle luci e della buona musica la manifestazione programmata dall’Assessorato alla Cultura del Comune con la collaborazione dell’Associazione Culturale Cantieri Etnici, che questa sera, venerdi 5 gennaio a partire dalle 18,00, si svolgerà per le vie cittadine. Un coinvolgente evento, sotto la direzione artistica di Gianluca Terenzi interesserà alcune delle vie cittadine da piazza De Gasperi, via E. De Nicola, via Marconi, Corso della Repubblica, viale Dante, Largo Dante, Via Cavarzere. La manifestazione sarà arricchita dall’esibizione della Marching Band “Lestofunky” e la parata luminosa “Battito di ali: Lights in the dark”. Eteree farfalle luminose appariranno come dal nulla richiamando atmosfere oniriche di una natura incantata. Una danza con abiti alati bianchi su trampoli: coinvolgente ed elegante grazie all’uso di ampie ali che donano respiro e riempiono lo spazio.

L’evento sarà il preludio alla tradizionale “Pasquetta Epifania” che dalle ore 20 circa l’Associazione Culturale Vecchia Cassino sarà protagonista per le vie della Città fino alle prime luci dell’alba che, con i musici e cantori, da oltre di vent’anni sfidando le più rigide temperature,della notte annunciano, attraverso un canto melodioso, a grandi e piccoli, l’arrivo della befana e la fine delle feste.

Musica e luci regaleranno alla Città un momento conviviale e qualche ora un di serenità e spensieratezza legata alla fine delle feste Natalizie.

Foto di repertorio

11 dicembre 2017 0

Carabinieri in alta uniforme, durante le feste, nel centro storico di Anagni

Di redazionecassino1

Anagni – L’iniziativa dei Carabinieri di indossare l’Uniforme da rappresentanza nella città dei Papi nel corso delle festività natalizia, oltre a dare maestosità ai luoghi d’arte del luogo, suscita ammirazione e gioia tra i giovani, turisti e residenti della zona. I servizi di rappresentanza, con la sfarzosa uniforme dell’Arma usata da oltre duecento anni dai militari per le cerimonia, che verranno svolti nel periodo di natale, non fanno che accrescere la stima verso la divisa e l’Arma dei Carabinieri che vigila alla salvaguarda del bene comune.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di potenziare la sicurezza, soprattutto attraverso l’opera di prevenzione contro ogni tipo di delitto, durante le festività di Natale e Capodanno.

11 agosto 2017 0

Gaeta: Niente falò, bivacchi, né feste danzanti sulla spiaggia la notte di Ferragosto

Di redazione

Niente falò, bivacchi né feste danzanti sulle spiagge libere di Gaeta la notte tra il 14 ed il 15 agosto 2017. Lo ha stabilito il Sindaco Cosmo Mitrano con l’ordinanza n. 352 dell’11 agosto 2017. Garantire la sicurezza pubblica, prevenire emergenze sanitarie e tutelare l’ambiente sono le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione Comunale a chiudere gli arenili liberi la notte clou dell estate. Negli anni passati, sugli arenili gaetani nel corso della notte di Ferragosto si sono svolte manifestazioni danzanti, bivacchi ed accensioni di fuochi e falò totalmente privi di autorizzazione da parte degli enti competenti. Puntualmente si sono verificati casi di malori per abuso di alcol o sostanze stupefacenti, e i soccorsi sono risultati difficili a causa del traffico e del parcheggio selvaggio, e del buio totale degli arenili che impedisce la pronta visione delle criticità presenti sul posto. Tali manifestazioni, anche per l’enorme afflusso di persone che vi partecipa, hanno provocato seri pericoli per l’incolumità pubblica, arrecando altresì notevoli danni agli arenili liberi e all’ambiente. Di qui l’esigenza di chiudere le spiagge libere la notte del 14 agosto. La suddetta ordinanza dispone, dalle ore 19 di domenica 14 agosto 2017, alle ore 6 di lunedì 15 agosto 2017, il divieto di balneazione, di bivacco, di pesca con qualsiasi attrezzo, di accensione fuochi e falò, di effettuare manifestazioni autonome di qualunque tipo se non espressamente autorizzate dalle competenti autorità, su tutti gli arenili liberi del litorale di Gaeta.