Tag: flashdance

25 giugno 2018 0

Flashdance, danza da guardare ed ascoltare

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Il saggio della scuola Flashdance non è mai solo un saggio. Per Concetta Migliaccio, le sue assistenti e le sue allieve, quello che sta preparando da tempo con grande impegno e che arriverà in scena mercoledì sera al teatro Romano di Cassino è un vero e proprio spettacolo di danza e di musica, una performance che coinvolge chi si esibisce quanto chi assiste, in un turbinio di sensazioni profonde.

E per questo 2018 Concetta ha scelto di aprire con un brano, “Ascoltami”, che è un invito a non guardare soltanto con gli occhi, ma ad ascoltare il messaggio di ogni singola coreografia, di ogni singola ballerina che salirà su quel palco così suggestivo e carico di storia.

Tra i temi cari a Concetta ed al suo staff c’è certamente quello dell’amore per gli animali, per i cani in particolare e da tre anni al saggio partecipa attivamente, e non solo come sponsor, Roberta Ceriello di Scondinzolando.

“Sul palco ogni tanto – ci racconta l’insegnante di ballo – saliranno Oscar e Beatrice, un border collie ed un barbone nano dell’allevamento Millennium Dreamer di Roberta. Un modo per ricordare a tutti quanto sia importante nelle nostre vite la presenza del “migliore amico dell’uomo” e per sensibilizzare gli spettatori ed evitare gli abbandoni.

Tra gli sponsor che parteciperanno concretamente allo spettacolo anche la Romantica Maison che porterà sul palco alcune delle più piccole tra le mie allieve con meravigliosi abiti da cerimonia ed alcune bellissime spose.

Non sarà sul palco con noi, ma voglio ringraziarlo per il supporto, la Consultinvest che anche nel 2018 ha voluto sponsorizzare il nostro evento di danza perché ha deciso di investire sui giovani e sul futuro. Si tratta di una società che opera sul piano nazionale ed internazionale, ma non dimentica le piccole città e le piccole realtà e appoggia questo spettacolo perché ne sposa in pieno le finalità: aiutare i giovani ad esprimersi attraverso la danza ed i messaggi che la danza porta avanti”.

Tornando alla scaletta, dopo l’apertura con Ascoltami, arriva la sigla ufficiale del saggio che non può mancare. Perché Flashdance è il film che ha fatto innamorare della danza intere generazioni e perché Concetta Migliaccio dopo aver visto quel film ha deciso quale sarebbe stata la sua strada e lei stessa ha portato nel suo mondo centinaia di ragazze in questi trenta anni di scuola.

Sul palco con lei, durante la serata, si alterneranno le “pulcine” (tra loro anche la più piccola allieva di soli due anni), le mediane che vanno dai 6 ai 10 anni, le ragazze del corso jazz dagli otto ai dodici anni, e di jazz avanzato che arrivano a 15 anni. Poi ci saranno le amiche del gruppo storico di allieve della Flashdance, arrivate bambine nella scuola ed oggi giovani donne.

Ed infine il gruppo di aerobica, composto da tante mamme che senza falsi pudori decidono di mettersi in gioco ed esibirsi.

Concetta sarà affiancata, come sempre, dalla sorella Rita Migliaccio, dalla figlia Cecilia Russo e da Giorgia Burmo. “Le ringrazio per la dedizione con cui si dedicano a questo saggio, e ringrazio anche Marco Sellati, Daniele Incitti e Piero Zinna”.

A presentare l’evento sarà Valentina Prato; audio e luci sono affidate al buon Renato Renzi e alla sua società On Stage, mentre ad occuparsi delle riprese e dei dvd in ricordo della serata saranno Domenico e Massimiliano della Domax 2000, anche loro come Renato partner storici del saggio di danza firmato Flashdance.

3 luglio 2017 0

Flashdance, trenta anni di danza ed emozioni

Di redazionecassino4

CASSINO – Uno spettacolo di danza, ma non solo. Le coreografie sono le parole con cui Concetta Migliaccio e le sue allieve hanno voluto parlare al cuore dei presenti, portando messaggi di pace e di solidarietà, ricordando i militari che vanno in missione oppure esortando a non abbandonare gli animali. “Ti porto via con me” non è stato soltanto il saggio di fine anno di una scuola di ballo, ma il racconto di mesi trascorsi insieme, di pomeriggi passati ad allenarsi ma anche a raccontarsi, di storie vissute e delle loro protagoniste: le donne. Tante perchè sul palco erano 93 le allieve della Flashdance che hanno partecipato allo spettacolo iniziato, caso forse più unico che raro, con il brano che ha dato il titolo allo spettacolo “Ti porto via con me”, mentre la colonna sonora del famoso film degli anni ’80 che da anni ispira tante giovani aspiranti ballerine è arrivata seconda. Da qui un susseguirsi di brani e danze, un alternarsi dei diversi gruppi di allieve: dalle pulcine, alle mediane, dal gruppo di aerobica a quello jazz. Sotto la guida attenta, ma soprattutto amorevole, di Concetta e di sua figlia Cecilia, cresciuta nella scuola e divenuta anche lei una insegnante di ballo. Oltre duemila persone, nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Cassino, hanno assistito allo spettacolo, un carico di magia ed emozioni presentato da Flavio Ferdinandi che si è esibito anche come cantante accompagnato dal chitarrista Antonello Sassone. “Sono tante le coreografie che abbiamo preparato e portato in scena – ci racconta la Migliaccio – e ringrazio anche le mie assistenti, da Cecilia a Rita Migliaccio, da Giorgia Burmo a Piero Zinna, Daniele Incitti e Marco Sellati. Questo ultimo ha realizzato una coreografia sulla base di Impossible per ricordare i soldati che vanno in missione. Mentre insieme a Roberta di “Scodinzolando” abbiamo promosso una esibizione di amici a quattro zampe per raccogliere fondi per gli animali e per sensibilizzare tutti sul tema dell’abbandono degli animali, un vero dramma che ogni estate puntualmente si ripropone”. “La danza – prosegue Concetta Migliaccio – è espressione di gioia, è una terapia che ci aiuta a conoscerci nel profondo dell’anima ed a conoscere gli altri, ridere insieme, è crescita, forza, condivisione, ma anche regola, eleganza e fortificazione dello spirito e dell’autostima”. La “Flashdance” è aperta da ben 30 anni e Concetta, anche volendo, non riesce più a fare un conto approssimativo delle allieve passate nella sua scuola. Molte sono entrate bambine ed oggi sono donne e mamme. E tutte restano legate a lei da un sottile filo, fatto non solo di amore per la danza, ma anche di quel sentimento di affetto profondo che è alla base del successo della sua scuola, dove le ragazze si sentono parte di una grande famiglia. E’ anche questo il motivo per cui ogni anno tanti sponsor scelgono di appoggiare la scuola e contribuire alla realizzazion di uno spettacolo finale davvero emozionante. “E’ un onore per me e la mia società – ha precisato ad esempio il dottor Vincenzo De Rosa della Consultinvest – essere sponsor ufficiale dell’evento. Perchè investire sui giovani, formandoli nello sport ha lo stesso significato dell’investire risparmi con l’obiettivo di ottenere dei risultatii nel tempo”. “Ringrazio la Consultinvest ed il dottor De Rosa per le belle parole nei nostri confronti – conclude Concetta Migliaccio – ma anche gli altri sponsor dell’evento: l’Hotel Ristorante Il Boschetto, una grande realtà del nostro territorio ed un locale simbolo di eleganza e professionalità; poi Scodinzolando, Fella, Arcadia, Tezenis, Avantime, Punto Clone, Ya, e l’associazione Ok Musica di Ludovico Minchella che per la prossima estate ha coinvolto la Flashdance in un bellissimo progetto, perchè alcune nostre ballerine saranno sul palco insieme ai musicisti della band tributo di Claudio Baglioni Alè -òò, mentre questa sera (3 luglio) prendiamo parte allo spettacolo di Arte e Danza che rientra nel calendario di CassinoArte”. Valentina Prato