Tag: franchitto

3 aprile 2017 0

“Sportello Europa” delega al consigliere Rosario Franchitto

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nei giorni scorsi il sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha conferito al consigliere comunale, Rosario Franchitto la delega allo “Sportello Europa”.

“E’ importante in questo periodo storico riuscire ad intercettare risorse per poter programmare lo sviluppo e la crescita economica della nostra città. – ha dichiarato il primo cittadino, D’Alessandro – Nel programma 2020 l’Unione Europea mette a disposizione sia degli enti che delle imprese delle opportunità non indifferenti. E’ compito di una buona amministrazione riuscire a concepire progetti credibili, ma anche accompagnare le realtà imprenditoriali o chi vuole far impresa che intendono accedere al circuito di fondi europei, riuscendo magari a creare ulteriori sinergie per lo sviluppo del territorio. Lo Sportello Europa che creeremo a breve avrà proprio questo compito. Rivolgo quindi al consigliere Franchitto i miei più sinceri auguri per un proficuo lavoro su questa tematica”.

“Le attività dello Sportello Europa dovranno seguire due direttrici fondamentali: da un lato, fornire informazioni mirate ai vari settori del Comune, – ha detto, invece, Rosario Franchitto – dall’altro rivolgere all’esterno: alle aziende, ai giovani ed a tutti i cittadini le opportunità che derivano dai finanziamenti dell’Unione Europea, mediante anche la pubblicazione dei bollettini, infobandi, ecc..

Con questa operazione dovremmo consentire di reperire in modo diretto e veloce, on line dal sito del nostro Comune, tutte le informazioni e le opportunità di finanziamento e di sviluppo destinate alle realtà imprenditoriali che operano nei diversi settori economici. In un’ottica programmatica e di lungo periodo, l’obiettivo dello Sportello Europa è quello di avvicinare le istituzioni europee al territorio, soprattutto attraverso lo studio e la diffusione di informazioni mirate sui programmi europei, ma sarà anche un luogo potranno crearsi nuove “reti” sia istituzionali che private alternative a quelle che già conosciamo.

Ringrazio, infine, il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro per la fiducia accordatami, metterò tutto il mio impegno per riuscire a creare entro breve tempo una struttura snella ed in grado di creare opportunità di crescita per la nostra comunità”.

15 novembre 2016 0

Franchitto: “Petrarcone non detta più la linea politica dell’opposizione”

Di redazionecassino1

“In merito al recente dibattito sulla nomina degli scrutatori mi preme sottolineare un aspetto importante che fino a questo momento nessuno ha colto. Il consigliere comunale Giuseppe Golini Petrarcone non detta più la linea politica dell’opposizione o meglio, se la fa suggerire da qualcun altro”. Lo ha dichiarato il consigliere comunale, Capo Gruppo della Lista Civica Io e Te, Rosario Franchitto. “Questa precisazione è opportuna perché nelle prime comunicazioni intercorse tra la maggioranza e l’opposizione su questo argomento, l’ex sindaco aveva apprezzato l’apertura della nostra amministrazione ed era intenzionato a fornire i propri nominativi, cosa che del resto ha fatto, poi, il consigliere comunale D’Ambrosio. Addirittura Petrarcone aveva ringraziato per la considerazione che la maggioranza stava riservando su questa tematica all’opposizione, esternando il suo gradimento ufficiosamente nell’ultima riunione della capigruppo. Ribadendo lui stesso che avremmo proposto nient’altro che quanto da loro applicato in precedenza. Poi, è successo qualcosa. Un cambio repentino di rotta che non ha visto, più, ai posti di comando quello che era il leader della coalizione di centro sinistra che ha perso le scorse elezioni. E’ spuntato un altro capitano che dapprima ha cercato di tettare la linea politica dietro le quinte, per poi prendersi completamente la scena. E’ evidente che ormai Petrarcone non è più libero di prendere da solo le sue decisioni e che gli indirizzi politici li da qualcun altro. Ne prendiamo atto e la prossima volta che ce ne sarà necessario un confronto con l’opposizione ci rivolgeremo altrove”. Ha concluso il consigliere comunale, Rosario Franchitto.

6 settembre 2016 0

Franchitto: Approvati ampliamento cimitero di Sant’Angelo e il regolamento delle strade vicinali

Di redazionecassino1

La V commissione consiliare, Lavori Pubblici, Ha approvato nella seduta del 2 settembre 2016, l’ampliamento del cimitero di Sant’Angelo in Theodice e il Regolamento comunale per la gestione delle strade vicinali di uso pubblico. “Allo stato attuale il cimitero della frazione di S. Angelo in TH – ha detto il presidente della V Commissione, Dott. Rosario Franchitto – le aree disponibili per l’inumazione sono pari circa mq 1.136,00. Preso atto di questa situazione sono stati individuati alcuni lotti di terreno già destinati all’inumazione da poter utilizzare per la costruzione di tombe di famiglia. I lotti suddetti coprono una superficie di circa mq 140,00. Mentre per quanto riguarda il regolamento per la gestione delle strade vicinali di uso pubblico, esso si ispira ai seguenti principi: garantire la fruibilità pubblica della strada o porzione di strada vicinale di interesse generale; promuovere il miglioramento delle strade vicinali di uso pubblico, attraverso gli interventi di manutenzione e pubblica illuminazioni; riconoscere validità ai Consorzi per la manutenzione e la ricostruzione delle strade vicinali soggette al pubblico transito; provvedere alla classificazione declassificazione delle strade comunali secondo le indicazioni contenute nella legge regionale 19/08/94 n. 35; curare ed aggiornare l’elenco delle strade vicinali di uso pubblico. Per una completa informazione si definiscono strade vicinali pubbliche, le strade di proprietà privata destinate dal transito di una determinata comunità di soggetti, o sottoposte ad un diritto di pubblico transito. Elemento fondamentali delle strade vicinali pubbliche è l’idoneità della strada, o tratto di essa, a soddisfare esigenze di interesse generale, consistenti nella necessità dell’uso per garantire la circolazione o per raggiungere edifici di interesse collettivo. I poteri che vengono esercitati dal comune sulle strade vicinali comprendono: l’espletamento dei servizi di vigilanza e polizia stradale, compresa l’emanazione di ordinanze; la garanzia della sicurezza e della fluidità della circolazione, tramite gestione e pulizia delle strade, dei fossi e di quant’altro fosse necessario nel caso di adempienze da parte dei consorzi, salvo rivalsa dei relativi oneri per la quota a carico degli stessi; rilascio di autorizzazione e concessioni; controllo tecnico dell’efficienza delle strade e delle relative pertinenze; apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta”.