Tag: Furti

15 novembre 2018 0

Furti in dieci appartamenti a Fondi, identificato e denunciato il ladro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FONDI – I carabinieri di Fondi hanno identificato e denunciato per furto in abitazione e ricettazione un 38enne del luogo. L’uomo è ritenuto responsabile di una decina di furti in abitazione perpetrati, negli ultimi mesi, ai danni di immobili ubicati lungo la fascia costiera.

Sono stati rinvenuti e sequestrati venti orologi da uomo, venti bracciali in oro/argento, otto paia di orecchini in oro/argento, tre smartphone, alcune carte di credito, borse e capi di abbigliamento griffati, vario materiale informatico e strumenti atti allo scasso. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

13 ottobre 2018 0

Furti di armi in provincia di Frosinone, rinvenuti 5 fucili: un arresto e due denunce

Di admin

ALATRI – Al termine di una indagine i carabinieri di Alatri comandata dal Maggiore Gabriele Argirò hanno arrestato una persona di Castelliri in quanto ritenuto responsabile del reato di porto e detenzione illegale di armi e munizioni nonché del reato di ricettazione. L’uomo aveva nelle sue disponibilità 5 fucili e diverso munizionamento provento di diversi furti verificatisi nella provincia di Frosinone. Nel corso dell’operazione sono stati denunciati per il reato di furto altre 2 persone di Alatri. I dettagli dell’indagine saranno divulgati in seguito alla conferenza stampa prevista stamattina presso il Comando Provinciale di Frosinone.

Foto repertorio

30 luglio 2018 0

Marocchino inseguito e ucciso ad Aprilia. Probabilmente meditava furti in abitazione. Denunciati due italiani

Di redazione

Nella notte scorsa ad Aprilia è stato ritrovato il cadavere di un uomo di origini marocchine di 43 anni con precedenti di polizia. In base alle prime indiscrezioni l’uomo sarebbe stato colpito o aggredito, quindi il decesso sarebbe di natura traumatica. Stando alle iniziali ricostruzioni, tutto sarebbe iniziato con la segnalazione ai carabinieri da parte di un residente di una vettura sospetta in via Guardapasso. All’interno alcuni soggetti e che si aggiravano nelle stradine. Le ricerche hanno consentito poi di ritrovare l’auto, uscita fuori strada, sulla via Nettunense, all’altezza della stazione F.S. di Campo di Carne. A terra giaceva il cadavere dell’uomo Nordafricano di circa 40 anni con uno zaino contenente arnesi da scasso. Immediatamente sul posto è intervenuto un mezzo di soccorso che nulla ha potuto fare se non confermare il decesso dell’uomo. Le indagini condotte dai carabinieri di Aprilia, coordinate dalla Procura della Repubblica di Latina stanno consentendo di ricostruire quanto accaduto e al momento due persone del posto sono state denunciate in stato di libertà, per omicidio preterintenzionale in concorso. Si tratta di due italiani del luogo, incensurati, di circa quarant’anni. Risulterebbe probabile che l’aggressione possa in qualche modo essere collegata a qualche tentativo di furto e ad un inseguimento ma al momento non trapelano conferme sulla dinamica o sulla ricostruzione dei fatti. Foto d’archivio

11 maggio 2018 0

Rubano un camion per compiere altri furti, inseguiti abbandonano il mezzo e si dileguano

Di admin

ANAGNI – Questa notte i carabinieri di Anagni hanno intercettato un autocarro con a bordo tre individui che, alla vista dei militari, si davano ad una precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento i fuggitivi hanno abbandonato l’autocarro che, a seguito di specifica attività, è risultato rubato lo sorso 8 maggio  dall’interno di una ditta di Ferentino.

Malgrado le serrate ricerche  i malfattori sono riusciti a dileguarsi nelle campagne circostanti approfittando anche della scarsa visibilità.

Dal controllo eseguito all’interno del mezzo recuperato, sono stati trovati arnesi atti allo scasso.

18 aprile 2018 0

Cassino: Furti di Rolex, ulteriori sviluppi

Di redazione

Nel prosieguo delle indagini intraprese a seguito dei furti di orologi “Rolex” (commessi nella giurisdizione della Compagnia di Cassino che portarono in data 21 marzo al fermo di Polizia Giudiziaria di 3 componenti della banda) i militari del N.O.R.M. acquisivano ulteriori due denunce per furti commessi con analogo modus operandi, da una giovane di nazionalità rumena. La donna, tra l’altro già controllata il 20 marzo u.s. nel corso del servizio che portò all’arresto in Roma dei 3 connazionali (in tale circostanza la stessa non fu riconosciuta dalle vittime), si identifica in P.E. 25 romena, già censita per furto con destrezza, nonché moglie di uno degli arrestati. La predetta è stata riconosciuta quale autrice del furto con destrezza di un “Rolex” del valore di circa 6mila euro, perpetrato nella città martire il 16 marzo u.s. ai danni di un 64enne, il quale, mentre si trovava all’interno della propria autovettura era stato avvicinato dalla donna che, con il pretesto di richiedere delle indicazioni stradali, fingendo di ringraziarlo gli afferrava il braccio sfilandogli l’orologio dandosi poi a precipitosa fuga. Analogo episodio si era verificato in data 23 marzo allorquando si era resa responsabile del furto con destrezza di un bracciale in oro, che sfilava dal polso di altra persona dopo averle chiesto di ripararsi sotto l’ombrello della malcapitata. Anche in questo caso, utilizzava la tecnica del ringraziamento per sfilarle il bracciale.

La Procura di Cassino condividendo le risultanza investigative dei militari operanti, emetteva un decreto di fermo di indiziato di delitto per “furto con destrezza in concorso”, che veniva eseguito questa mattina nella capitale. La donna, proveniente da Milano, veniva rintracciata presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia, ove si era recata per far visita al marito ivi detenuto. L’arrestata, è stata associata alla stessa Casa Circondariale – Sezione Femminile, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria mandante del provvedimento. Foto d’archivio

1 marzo 2018 0

“Safety car 2”: l’operazione della Polizia contro il fenomeno di furti autovetture e motocicli

Di redazionecassino1

FROSINONE – Nella nostra provincia sono stati controllati 92 veicoli e “scansionate” oltre 10.000 targhe, con il sequestro di 3 autovetture e 16 contestazioni al Codice della Strada.

101 arresti in tutta Italia, 352 denunce in stato di libertà, 618 veicoli rubati restituiti ai legittimi proprietari:  questo è il bilancio dell’operazione della Polizia di Stato “Safety car 2”, coordinata dal Servizio Controllo del Territorio, contro il fenomeno di furti autovetture e motocicli.

L’attività ha coinvolto tutte le Questure,  con il supporto di equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine, della Polizia Stradale e della Polizia di Frontiera negli ambiti di loro competenza, con l’impiego di 9.416 equipaggi complessivi e, per la prima volta, con il concorso delle Polizie Locali.

Con l’utilizzo contemporaneo, su tutto il territorio nazionale, del tecnologico Sistema Mercurio, sono stati controllati 983.427 veicoli e 65.396 persone.

Il valore complessivo degli automezzi recuperati è stato di oltre 5,5 milioni di euro.

Nella nostra provincia sono stati controllati 92 veicoli e “scansionate” oltre 10.000 targhe, con il sequestro di 3 autovetture e 16 contestazioni al Codice della Strada.

I servizi sono stati coordinati dal dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dr. Flavio Genovesi: impiegate le unità operative della Squadra Volante del capoluogo e dei Commissariati, con il prezioso ausilio delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Roma

 

 

19 febbraio 2018 0

Raffica di furti durante la partita Frosinone-Ascoli, arrestato 26enne

Di admin

FROSINONE – Pensando che le forze dell’ordine fossero impegnate per la partita di calcio tra Frosinone e Ascoli un 26enne di Frosinone ha pensato bene di evadere dagli arresti domiciliari per andare a rubare in tre appartamenti del centro.

Per sua sfortuna, nell’ultimo casa arraffa gli orecchini alla proprietaria che lo coglie sul fatto e lancia l’allarme al 113.

Le indicazione raccolte hanno permesso di individuare subito il “nascondiglio” dove l’uomo si era rifugiato, proprio nella zona di Selva Piana, vicino alla struttura sportiva e più specificatamente nel noto “Casermone”, già oggetto di diverse operazioni di Polizia Giudiziaria.

In pochissimi minuti, Squadra Mobile e Squadra Volante, con l’ausilio della Polizia Stradale e del Reparto Mobile di Roma – a Frosinone per la partita di calcio – , circondano  l’edificio:  l’uomo è stato bloccato ed arrestato.

E’ un 26enne con precedenti di polizia. Gli inquirenti erano sulle sue tracce già da qualche giorno, anche per altri colpi messi a segno in città.

Lo stesso, nella serata precedente, era riuscito a fuggire alla cattura, scavalcando alcuni recinzioni.

19 gennaio 2018 0

Alatri, vasta operazione dei carabinieri contro furti e spaccio di stupefacenti

Di redazionecassino1

Alatri – I militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia, coadiuvati dai colleghi della locale Stazione, nell’ambito di attività info-investigative tese a contrastare la recrudescenza dei reati di furto in danno di abitazioni, edifici scolastici ed esercizi commerciali, hanno deferito in stato di libertà due soggetti del capoluogo, entrambi già censiti per specifici reati e per violazione alla legge sugli stupefacenti, per furto aggravato continuato in concorso e detenzione illegale di munizioni. Le investigazioni condotte dai militari hanno consentito di acquisire granitici elementi di colpevolezza a carico dei predetti suffragati anche dall’esame di alcuni filmati estrapolati dalle telecamere di sorveglianza che li ritraevano all’atto della commissione dei reati, avvenuti nel centro ernico nel corso delle ultime settimane. Nel corso delle attività sono state seguite anche diverse perquisizioni domiciliari nelle quali sono stati rinvenuti gli abiti utilizzati durante la commissione dei furti, nonché alcune cartucce illegalmente detenute. La Compagnia Carabinieri, dopo le recenti operazioni antidroga, tiene quindi alta la guardia dando una risposta anche sotto il profilo della lotta ai reati predatori; AVico nel Lazio, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà un 34 enne torinese, autista di una nota azienda di corriere espresso, per furto aggravato. Le investigazioni svolte hanno consentito di appurare che l’uomo, nella qualità di corriere espresso, asportava fraudolentemente un notebook spedito da un 29enne di Vico nel Lazio;

17 gennaio 2018 0

Furti in villa a Frosinone, ladra entra in casa e ruba cucciolo di chihuahua

Di admin

FROSINONE – Si intrufola in un’abitazione per mettere in atto un furto. La ladra si guarda intorno e finalmente trova la sua preziosa “preda”,  un chihuahua. Agguantato il cucciolo, la donna si da precipitosamente alla fuga, con l’aiuto di un complice che l’attende  in macchina.

La proprietaria accortasi dell’accaduto si pone all’inseguimento dell’auto, allertando nel contempo le Forze dell’Ordine. Scatta la denuncia per i “Bonnie and Clyde”  ciociari.

17 dicembre 2017 0

Weekend di controlli del territorio dei carabinieri contro i furti e lo spaccio di stupefacenti

Di redazionecassino1

Alatri – Il personale della Compagnia di Alatri, nel fine settimana ha eseguito dei  servizi di controllo del territorio tesi alla prevenzione/repressione di reati predatori nonché al consumo/spaccio di sostanze stupefacenti, con l’impiego dei militari delle Stazioni dipendenti nonché del Nucleo Operativo e Radiomobile, conseguendo i seguenti risultati: i militari del NORM della Compagnia congiuntamente a quelli della locale Stazione, hanno rinvenuto nelle campagne circostanti un’autovettura risultata oggetto di furto ai danni di una 48enne del luogo. A bordo del veicolo gli operanti hanno rinvenuto vario materiale edile per un valore di circa € 3.000, risultato oggetto di furto ai danni di una locale ditta edile. Sia l’autovettura che i materiali rinvenuti, dopo le formalità di rito sono stati restituiti agli aventi diritto;  i militari del NORM della Compagnia hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art.75 del DPR 309/1990, un 25enne di Vico nel Lazio, già censito per reati legati agli stupefacenti, poiché a seguito di perquisizione personale veniva trovato in possesso di gr.3,986 di sostanza stupefacente del tipo hashish, sottoposta a sequestro.

A Veroli, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività investigativa hanno deferito in stato di libertà un 30enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio. Gli operanti raccogliendo inconfutabili e granitici elementi, accertavano che il predetto, in data 26 novembre u.s. si era reso responsabile del furto perpetrato ai danni di una farmacia della località Giglio; i militari della locale Stazione, hanno deferito in stato di libertà un 19enne del Camerun, domiciliato a Roma, per interruzione di un servizio pubblico o di pubblica necessità. Il giovane, sorpreso a bordo di un mezzo pubblico privo del titolo di viaggio, invitato dal personale preposto a scendere si rifiutava sino all’arrivo degli operanti, determinando così un’interruzione del servizio per circa 30 minuti; i militari della competente Stazione di Guarcino, hanno deferito in stato di libertà un 34enne residente in Forlì, poiché inosservante della misura di prevenzione del rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio e divieto di ritorno in quel comune per anni tre emesso a suo carico in data 9.3.2016.