Tag: Furto

13 settembre 2018 0

Furto nella palestra a Sant’Elia, i carabinieri individuano i ladri e recuperano gli strumenti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SANT’ELIA FIUMERAPIDO – Fanno razzia in una palestra a Sant’Elia Fiumerapido ma in poche ore i carabinieri  inchiodano quattro giovani alle loro responsabilità. Le indagini sono scattate ieri mattina dopo che il responsabile di una nota associazione sportiva dilettantistica di Sant’Elia Fiumerapido, ha denunciato presso la Stazione Carabinieri che ignoti, nel corso della notte previa effrazione di una porta antipanico, si erano introdotti all’interno della palestra comunale asportando “due casse musicali, due computer portatili, una stampante, un tower di p.c., 1 mixer e un defibrillatore”, per un valore complessivo di circa 2.000 euro.

I Carabinieri dopo aver ricevuto la denuncia, si sono recati recavano sul luogo teatro del furto per effettuare un minuzioso sopralluogo teso a rinvenire cose o tracce che in qualche modo potessero ricondurli agli autori del furto e così è stato. A seguito della predetta attività di Polizia Giudiziaria,  oltre che da alcuni indizi raccolti dalla visione di alcuni “frame” estrapolati da un video ripreso dalle telecamere poste nei pressi della palestra nonché dall’escussione di alcuni persone del luogo, i militari operanti hanno raccolto elementi probatori a carico di un gruppo di ragazzi che era stato notato aggirarsi per il centro di Sant’Elia. Il gruppo di giovani, composto da tre 19enni (uno residente a Cassino, uno a Sant’Elia Fiumerapido ed uno residente nella provincia di Caserta)  ed un 18enne ( residente in Sant’Elia Fiumerapido) è stato opportunamente convocato in caserma ed, in tale circostanza sono state contestate loro le responsabilità del furto. I giovani, che inizialmente  non hanno ammesso le proprie colpe, posti dinanzi all’evidenza dei fatti, soprattutto agli elementi probatori raccolti nei loro confronti, hanno confessato facendo rinvenire quanto asportato presso l’abitazione del 19enne di Cassino che, dopo il furto,  si era incaricato di custodire la refurtiva. La merce è stata quindi recuperata e restituita, all’associazione mentre i quattro giovani  sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino, per concorso del reato di furto aggravato.

11 settembre 2018 0

Furto in abitazione a Cassino ma i ladri cadono nella rete della Polstrada

Di admin

CASSINO – Risposta lampo della polizia al fenomeno dei furti in abitazione a Cassino. A farne le spese è stato, al momento, uno dei tre ladri che ieri sera hanno fatto irruzione in una abitazione del centro cittadino. Segnalato il furto al Commissariato di polizia, la segnalazione di tre o quattro fuggitivi a bordo di una Fiat Croma di colore scuro è arrivato verso le 23 agli operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino che al km.671, carreggiata sud comune di Cassino, hanno intercettato una vettura simile a quella da ricercare, per cui l’hanno affiancata intimando l’Alt.

Il conducente ha fermato bruscamente il mezzo sulla corsia di emergenza e tutti gli occupanti si sono dati alla fuga attraverso la scarpata adiacente, inseguiti prontamente dagli operatori Polstrada .

Uno dei fuggitivi è stato bloccato ed identificato: è un 30enne nato in Albania e residente a Capua. All’interno dell’auto, oltre ad attrezzi atti allo scasso, è stata trovata la merce rubata: tre borse firmate e 1685 euro). Il tutto riconosciuto è stato  restituito alla legittima proprietaria.

L’uomo è a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per il rito direttissima.

31 agosto 2018 0

Finti operatori dei servizi sociali tentano furto in casa di un anziano a Ceprano

Di redazionecassino1

Bussa alla porta di un anziano presentandosi come operatrice dei servizi sociali, pronta in realtà a derubare l’uomo insieme ad altri due complici. È la truffa messa in atto da una 46enne, residente in provincia dell’Aquila, ai danni di un 89enne nel comune di Ceprano, avvenuta la mattina dello scorso 27 agosto . L’intervento inatteso del figlio della vittima avrebbe tuttavia mandato in fumo il piano, costringendo i tre alla fuga. 

L’attività investigativa delle Forze dell’Ordine ha permesso il riconoscimento dell’autovettura utilizzata dai malviventi per dileguarsi e, successivamente, l’identificazione della donna quale autrice materiale del tentato furto.

Già censita per associazione a delinquere e reati contro il patrimonio, la donna è stata fermata nella mattinata di oggi per il reato di “tentato furto aggravato in concorso”. Continuano gli accertamenti per l’individuazione dei due complici.

Giulia I. Guerra

27 agosto 2018 0

Maxi furto di abiti da sposa a Frosinone, trovato altro magazzino della refurtiva

Di admin

FROSINONE – Appena qualche giorno fa, erano stati riconosciuti autori di un ingente furto di abiti da sposa e i carabinieri della compagnia di Frosinone, insieme agli uomini della Squadra Mobile della questura avevano recuperato la refurtiva per un valore di oltre 150mila euro salvando l’azienda dal fallimento.

Pedinando le stesse persone fino all’abitazione di una di loro è stata rinvenuta altra merce di provenienza furtiva, consistente in varia utensileria, apparecchiature elettroniche, generi alimentari, capi di abbigliamento sportivo, elettrodomestici ed attrezzature agricole per un valore di circa 5mila euro.

Complessivamente le indagini finora espletate hanno permesso di stabilire che la refurtiva è riconducibile a otto furti commessi nell’arco temporale tra giugno scorso ed agosto. Sono stati individuati i proprietari ai quali nei prossimi giorni verranno  restituiti gli oggetti;

16 luglio 2018 0

Predatori di Slot machine, due frusinati denunciati per furto

Di admin

FROSINONE – Furto aggravato in concorso è l’accusa mossa dagli agenti della Squadra Volante nei confronti di due 25enni del capoluogo.

Come emerge dall’attività indagine, supportata da riscontri tecnici, i due, dopo un sopralluogo mattutino nei pressi di alcune attività commerciali nella parte bassa della città, nottetempo avevano messo a segno il colpo.

In particolare, avevano “puntano” su una società che gestisce le SLOT machine, ipotizzando di trovare un ingente bottino.

Come via d’accesso avevano scelto il balcone, raggiunto con alcuni bancali accatastati, e l’effrazione di una finestra.

 

18 giugno 2018 0

I proprietari non ci sono e i ladri rubano la cassaforte, furto in casa a Cervaro

Di admin

CERVARO – Hanno aspettato che i proprietari si allontanassero di casa per alcuni giorni e i ladri, sicuramente più di uno, hanno fatto irruzione in una casa in via Tre Ponti a Cervaro, per rubare la cassaforte.

I malviventi non hanno peso tempo nel tentare di aprire la cassa metallica pesante circa due quintali conservata al primo piano dell’abitazione e, facendola scivolare lungo le scale, l’hanno portata al pian terreno e poi caricata su un qualche mezzo. All’interno pare vi fossero titoli, soldi e monili in oro per un valore compreso tra i 25mila e i 30 mila euro di beni non assicurati. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della stazione di Cervaro.

5 giugno 2018 0

Furto in sala parto, 25enne ruba il telefono a donna con le doglie

Di admin

ROMA – Ha aspettato il momento più delicato, quello delle doglie, per rubare il telefono cellulare ad una donna che stava per partorire. E’ accaduto ieri sera presso l’ospedale San Camillo di Roma nella cui sala travaglio, una 29enne rumena con le doglie e pronta a partorire, non poteva certamente preoccuparsi delle sue cose.

Ad approfittarne è stato un 25enne nato ad Anzio ma senza fissa dimora che, riuscendo ad entrare nella reparto, si è impossessato dello Smartphone della donna.

Qualcuno, però, si è accorto della sua presenza e del furto e ha chiamato i carabinieri della stazione Bravetta che, giunti sul posto, hanno trovato il giovane ancora nel reparto e con indosso, oltre al cellulare, anche un cacciavite utilizzato per forzare porte o finestre. Per lui è scattato l’arresto per furto aggravato.

Ermanno Amedei

19 maggio 2018 0

Pofi, furto di orologi e oggetti d’oro e argento da un’abitazione

Di redazionecassino1

POFI – Erano circa le 23.30 circa, quando alcuni malviventi si sono introdotti in un’abitazione privata di Pofi, un piccolo centro della Ciociaria.

I ladri sono riusciti ad impadronirsi di un consistente bottino di circa 400mila euro.

La refurtiva era nella maggior parte costituita da orologi, oggetti in oro e argento. Sembra che i beni trafugati non fossero coperti da assicurazione.e che l’abitazione fosse anche priva di sistemi di allarme. Un gioco da ragazzi per i ladri, quindi, che hanno potuto razziare l’ingente bottino indisturbati.

Sul furto indagano i carabinieri della locale stazione.

foto repertorio

11 maggio 2018 0

Mamma indigente di Cassino ruba pantaloncini per il figlio, denunciata per furto

Di admin

CASSINO – Spinta dallo stato di indigenza, una giovane mamma ha tentato ieri di rubare pantaloncini e vestitini per i suoi bambini dal negozio di un centro commerciale di Cassino. Purtroppo la legge non ammette il furto neanche in caso di bisogno reale, ecco, quindi che la donna, 24enne italiana residente a Cassino, si è ritrovata anche una denuncia per furto aggravato.

In effetti, seppure non è riuscita ad uscire dal negozio, il furto tecnicamente si sarebbe configurato nel momento in cui ha staccato il sistema antitaccheggio a 5 pantaloncini da bambini, un abito da bambino e 3 costumi. A tradirla è stato uno dei capi a cui non aveva staccato il sensore. all’uscita, infatti, è scattato l’allarme ed è dovuta tornare indietro.

I commessi le hanno trovato la refurtiva del valore di 70euro nella borsa ed hanno chiamato i carabinieri. Al loro arrivo, i militari, hanno raccolto la confessione della donna e non hanno potuto far altro che denunciarla restituendo gli indumenti al proprietario. «La legge è dura, ma è legge».

26 aprile 2018 0

Furto al centro commerciale Carrefour di Frosinone, rubati telefonini

Di admin

FROSINONE – Si indaga sul furto avvenuto questa notte nel centro commerciale Carrefour di Frosinone. A lanciare l’allarme è stato questa mattina il personale di sicurezza del centro commerciale.

I soliti ignoti malfattori sono entrati entrati da una finestra della zona di carico e scarico merce. Una volta all’interno hanno arraffato circa 25 telefonini di marca Apple e Wico prima di allontanarsi.

Il valore della refurtiva è ancora da quantificare seppure coperto da assicurazione. Del caso se ne stanno occupando gli uomini del colonnello Fabio Cagnazzo, comandante provinciale dei  carabinieri di Frosinone.