Tag: gettano

26 maggio 2018 0

Due fratelli gemelli si gettano da un cavalcavia. Tragedia in A1 a Tivoli

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tragedia sull’ Autostrada Roma – L’Aquila all’ altezza del km 12.700, uscita dopo Tivoli. Due fratelli gemelli di 56 anni sono stati trovati morti e presumibilmente si sono gettati dal cavalcavia. Al momento sono in corso tutte le opportune indagini per ricostruire tutta la vicenda. Sul posto è immediatamente intervenuta una squadra di vigili del fuoco del comando di Roma sede Tivoli e tutte le autorità competenti. I due fratelli erano residenti a Gallicano nel Lazio. La tragedia sarebbe avvenuta nel primo pomeriggio.

13 gennaio 2018 0

Gettano nel lago le statue del presepe e spaccano quella del Bambin Gesù: denunciati due giovanissimi italiani

Di admin

ANGUILLARA SABAZIA – Hanno fatto scempio del presepe allestito sul pontile del lago di Bracciano nel comune di Anguillara. Si tratta di due giovanissimi italiani, un 16enne e un 18enne individuati e denunciati  dai carabinieri comandati dal capitano Alessandro Papuli. Nella notte del 6 gennaio, ignoti vandali avevano danneggiato il presepe allestito sul Pontile di Anguillara, gettando alcune statuine nel lago e scaraventando a terra l’icona del Bambino Gesù.

Al termine di laboriose indagini i due ragazzi romani, di 16 e 18 anni, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Stazione di Anguillara, dopo essere stati identificati quali autori del brutto gesto, con le accuse di danneggiamento e offese a confessione religiosa mediante il danneggiamento.

Le ricerche dei responsabili sono scattate subito dopo l’evento e l’attività investigativa ha consentito di  identificare rapidamente i due giovani grazie anche al monitoraggio dei più comuni social networks.

In particolare, i sospetti sono ricaduti su di loro quando i Carabinieri di Anguillara sono riusciti a rintracciare in “rete” un filmato amatoriale che li ritraeva proprio nel momento in cui stavano rompendo la statuina del Bambino Gesù.

9 settembre 2016 0

Gettano il cane vivo in discarica come fosse un rifiuto, lo salva l’Anpana

Di admin

Cassino – Un cane scaricato come fosse un rifiuto in una discarica abusiva. Accade in via Agnone a Cassino, luogo spesso simbolo dell’inciviltà e del disprezzo per le  regole ma, in questo caso, c’è stato chi ha pensato addirittura di gettare una vita, come fosse un sacchetto delle immondizie.

Lo hanno scoperto gli agenti della polizia provinciale e lo hanno segnalato ai volontari dell’Anpana Frosinone a Cassino. La volontaria Rocca Antonelli, con difficoltà ha riconosciuto quella “vita” tra le immondizie.

Un meticcio di medie dimensioni, impaurito e affamato che aspettava il ritorno del suo padrone, lo stesso che probabilmente, è abituato a gettare immondizie in quella zona. La volontaria, nonostante le grosse difficoltà che tutti i volontari Anpana hanno nel gestire e ospitare i randagi tolti dalla strada, ha provveduto a prenderlo e a portarlo via.

Il presidente di Anpana Frosinone Francesco Altieri, continua a chiedere aiuto alle istituzioni, spesso inutilmente. “Sono tutti pronti e furbi a chiamarci – dice – salvo poi lasciare le nostre istanze nei cassetti, ignorando il lavoro decennale di volontari eccezionali. Il numero di telefono di Rocca, Ambra, Martina e di ANPANA Frosinone è noto a tutti al bisogno, dopo… se ne dimenticano”.

Ermanno Amedei

16 marzo 2010 0

Ladri acrobati. Si gettano in un dirupo per fuggire all’arresto

Di redazione

Ladri acrobati ad Atina (Fr). Dopo aver forzato la porta di un bar hanno rubato una slot machine caricandola su una Ford rubata ad Anagni. I carabinieri hanno istituito un posto di blocco sulla strada interna per Belmonte ma, alla vista dei militari, i ladri hanno accodonato l’auto e sono fuggiti per le campagne gettandosi in un dirupo profondo 5 metri. I carabinieri hanno potuto recuperare la refurtiva e restituirla ai proprietari. Er. Am.

23 gennaio 2009 3

Gettano rifiuti per strada e vengono arrestati

Di redazione

Sono stati sorpresi mentre scaricavano materiale inerte e per questo sono stati arrestati dai carabinieri. E’ accadito a Roccadevandro dove, a finire in manette per aver abbandonato in un terreno in località Casamarina circa 10 quintali di calcinacci, sono stati due uomini di 35 anni, uno di Cassino e l’altro residente nello stesso comune del casertano. Dal loro camion avevano appena gettato tutto il materiale residuo di un cantiere edile di San Vittore del Lazio. Sono quindi rimasti vittime di quella legge in vigore solo in Campania, che punisce con l’arresto chi getta rifiuti in strada. Se lo avessero fatto alcuni chilometri prima, verso Cassino, sarebbero stati solamente denunciati. Oggi subiranno il processo per direttissima.