Tag: gialla

18 marzo 2018 0

Maltempo, domani allerta gialla su Lazio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LAZIO – Nelle prossime ore, l’ingresso di aria fredda sulle regioni nord-orientali, apporterà venti di burrasca e nevicate a basse quote, con sconfinamenti fino in pianura, al nord-est.

Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della protezione civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla serata di oggi, domenica 18 marzo, venti di burrasca nord-orientali sui settori costieri di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Dalle prime ore di domani, lunedì 19 marzo, l’avviso prevede inoltre nevicate, mediamente al di sopra dei 200-400 metri ma con sconfinamenti fino in pianura, su Friuli Venezia Giulia – specie Golfo di Trieste, Emilia-Romagna – soprattutto nel settore centro-occidentale, e Veneto, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Sulla base dei fenomeni previsti  è stata valutata per domani allerta gialla su Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Molise, nonché sui bacini occidentali di Abruzzo, Campania, Basilicata e Calabria. Permane inoltre l’allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

31 ottobre 2017 Non attivi

La Gorgonia Gialla fotografata ad Anzio sulla secca di Castacuti

Di admin
ANZIO – “Nel mare di Anzio, sulla secca di Costacuti, tra i 35 ed i 45 metri di profondità, i subacquei di Lineablu, tra coralli rossi, spugne, aragoste, astici e grandi cernie, hanno filmato le immagini esclusive di una nuova meraviglia della città di neroniana: ‘la gorgonia gialla di Anzio'”. Lo si legge in una nota del comune di Anzio. “Ci sono almeno quindici colonie di gorgonie gialle, sparse nella secca, che sono indicate nelle nostre mappe. La gorgonia gialla è presente nel canale di Sicilia, a nord dello stretto di Messina e ad Anzio, nella secca di Costacuti. Le gorgonie siciliane – hanno detto dall’Università Politecnica delle Marche – sono di colore più arancione, queste di Anzio sono piccole colonie di colore giallo acceso. Le stiamo studiando, per comprendere se siamo davanti ad una nuova specie. Il video del programma di Lineablu, in poche ore, ha di gran lunga superato i numeri record del servizio estivo del TG2 che, a sua volta, aveva “consacrato” la Città di Anzio come una delle mete turistiche d’eccellenza, confermando il “sold out” della stagione estiva 2017. Insieme alla “gorgonia gialla di Anzio”, a dominare la scena di Lineablu le immagini esclusive, girate dall’alto, del porto, della riviera di ponente, dell’arco muto e su via Fanciulla d’Anzio, con la Città neroniana, unica nella provincia romana a vantare Bandiere Blu e Bandiere Verdi a ripetizione, che dopo il sold out estivo è stata protagonista nell’importante programma della Rai, dedicato al mare ed all’economia marinara”.