Tag: giornata

12 luglio 2018 0

Alfa Romeo Piedimonte S.G: Giornata di stop per il turno di pomeriggio

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Turno di pomeriggio di oggi fermo per lo stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte San Germano. Linee produttive di Stelvio e Giulia non lavorano oggi su tutto lo stabilimento escluso le Presse, per problemi di fornitori. Per la giornata di domani nulla di stabilito, infatti si attendono decisioni e comunicazioni in merito. Il turno di questa mattina ha comunque seppure con qualche difficoltà a causa di materiali mancanti. La comunicazione dello stop al turno di lavoro è giunta agli operai nella tarda mattinata di oggi. N.C.

11 giugno 2018 0

La cronaca della giornata – Salvini chiude i porti italiani ai migranti, la Spagna li apre… almeno per oggi

Di admin

LA CRONACA DELLA GIORNATA – Il ministro degli Interni Matteo Salvini ha chiuso i porti Italiani alla nave Aquarius che aveva caricato dalle coste libiche 629 migranti tra cui sette bambini ed alcune donne incinte. Salvini rivendicava l’obbligo di far sbarcare i migranti a Malta considerata primo porto sicuro.

Le autorità dell’isola hanno rifiutato sostenendo che il soccorso nelle acque libiche era stato effettuato dagli uomini della Guardia costiera italiana e che quindi lo sbarco sarebbe dovuto avvenire in un porto italiano.  Si tratta del primo provvedimento preso (a dire il vero ieri) dal neoministro che ha, a suo dire (ed è vero), cominciare ad affrontare il problema migranti convolgendo tutte le autorità, soprattutto quelle europee. Ma l’iniziativa ha innescato una serie di diverse reazioni con chiavi di lettura politiche e giornalistiche, soprattutto in Italia.

Fronte comune con M5S e con il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli, al cui ministero spetta la competenza sui porti e sulla Guardia Costiera; Centrodestra ricompattato con appoggio di Fratelli d’Italia e di Forza Italia; bordate dalla sinistra e dal centro sinistra; porti aperti, almeno negli annunci dei sindaci, a Napoli e Palermo e, solo inizialmente, anche a Livorno dove il sindaco M5s aveva dato la disponibilità con un post su un social subito dopo rimosso.

Mentre per una notte e la mattinata di oggi l’Aquarius, battente bandiera di Gibilterra, girovagava tra Malta e la costa italiana, nel primo pomeriggio, con un messaggio annunciato sui social, il premier spagnolo annunciava di essere disposto ad accogliere i migranti nel porto di Valencia. Un gesto definito da molti di grande umanità e solidarietà che è stato accompagnato dagli echi di altri che invece hanno sospirato un liberatorio “finalmente”. In molti ricorderanno, ed ancora senza comprenderlo, le navi della guardia civil spagnola entrare nei porti Italiani per sbarcare migranti salvati nel Mediterraneo.

Di fronte a questa soluzione Salvini non ha perso tempo e in una conferenza stampa ha rivendicato il raggiungimento del risultato: far arrivare meno immigrati in Italia. Piaccia o non piaccia, a favore o contro, elettori o non elettori della Lega: parole della campagna elettorale che diventano concrete.

Tutto questo in attesa di scoprire cosa accadrà con il prossimo barcone di disperati.

Ermanno Amedei

8 giugno 2018 0

“Torniamo a far respirare il verde”, giornata ecologica in via Pinchera

Di redazionecassino1

CASSINO – Domenica 10 giugno a partire dalle ore 8 si terrà la giornata ecologica “Torniamo a far respirare il verde”, promossa dall’Assessorato all’ambiente del Comune di Cassino con la collaborazione della PROTEC, della VDS, della Protezione Civile Comunale, dalla CO.N.G.E.A.V (Associazione Guardie Ambientali), della De Vizia Trasfer e di tutti gli sponsor che hanno aderito all’iniziativa.

La zona attenzione sarà quella lungo via Pinchera.

“Ci attende una giornata all’insegna del verde e della tutela dell’ambiente del nostro territorio. – ha detto l’assessore all’Ambiente del comune di Cassino, Dana Tauwinkelova – Questo sarà il primo di una serie di appuntamenti mirati per sensibilizzare tutti alla massima collaborazione con le istituzioni preposte al fine di riuscire a mantenere il giusto decoro in tutte le zone della città di Cassino.

Un modo significativo per realizzare progetti e programmi nei quali la compartecipazione del volontariato associativo e dei cittadini, al fianco dell’ente comune, sia fondamentale per riuscire a tutelare la salute e l’ambiente che ci circonda. La giornata ecologica si svolgera nella zona di Via Pinchera e nel corso della manifestazione è prevista anche la bonificata della discarica abusiva presente nel verde di questa porzione di territorio.

Voglio ringraziare anticipatamente tutti coloro che si sono prodigati nella preparazione dell’evento di domenica, in particolar modo tutte le organizzazioni di protezione civile operanti sul territorio comunale, l’associazione Guardie Ambientali e la De Vizia Transfer. Un ringraziamento a tutti gli sponsor che hanno creduto in questa giornata ecologica e nei valori che la caratterizzano.

Inoltre voglio rivolgere un invito a tutti i cittadini alla partecipazione. Insieme potremmo fare un ottimo lavoro, per tutti noi, per i nostri figlie e per tutta la nostra comunità”, ha concluso l’assessore all’Ambiente del comune di Cassino, Dana Tauwinkelova.

 

8 maggio 2018 0

Domenica 13 maggio “Terza giornata ecologica” in campo Miranda

Di redazionecassino1

CASSINO – Domenica 13 maggio dalle ore 8 alle ore 12, presso Campo Miranda si svolgerà la terza giornata ecologica organizzata dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Cassino. Durante la mattinata quindi si potranno conferire ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici e RAEE.

 “Abbiamo deciso dopo la grande affluenza registrata nella giornata ecologica di aprile– ha detto l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova – di ripetere l’iniziativa al fine di favorire ulteriormente i cittadini nello smaltimento di rifiuti che, come sappiamo, non possono essere conferiti nella quotidiana raccolta differenziata porta a porta. Un atto necessario vista l’indisponibilità, al momento, di una isola ecologica. Un argomento su cui comunque stiamo lavorando alacremente per trovare delle celeri soluzioni.

 Si invitano, pertanto, tutti i cittadini di Cassino alla massima collaborazione e partecipazione per una giornata all’insegna dell’ecologia e il rispetto dell’ambiente. Si comunica, altresì, a tutte le persone interessate che l’iniziativa terminerà, senza deroghe, alle ore 12 e che è attivo anche il numero verde 800 086508 relativo al servizio domiciliare gratuito per il ritiro dei rifiuti ingombranti. Voglio, infine ricordare che la raccolta straordinaria gratuita del prossimo 13 maggio è dedicata esclusivamente ai rifiuti provenienti da civile abitazione e che possono soltanto essere conferiti le seguenti tipologie: ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici e RAEE”.

foto repertorio

 

26 aprile 2018 0

Riaperta la biblioteca a Piedimonte S.G, prima giornata della cultura

Di redazione

È stata riaperta oggi la biblioteca comunale di Piedimonte San Germano. Uno spazio dove tutti potranno liberamente e gratuitamente consultare o chiedere in prestito dei volumi, assistiti da un addetto, e usufruire anche della luminosa e spaziosa sala lettura. La biblioteca si trova nei locali della struttura polivalente di via Decorato ed è aperta tre volte a settimana. La riapertura della biblioteca coincide a Piedimonte con la prima giornata della cultura. Proprio oggi, infatti, prima del taglio del nastro, c’è stato un convegno tutto dedicato all’importanza della lettura, della cultura e dei libri durante il quale sono stati coinvolti i ragazzi delle scuole medie che hanno raccontato la propria esperienza con la lettura. È stato per l’occasione presentato anche il libro “il regalo dell’Olmo” di un ex bibliotecario provinciale, Antonio Camilli. Un volume che è stato illustrato anche agli alunni delle scuole medie per riflettere sull’importanza degli alberi e del rispetto della natura. Hanno preso parte all’incontro la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Piedimonte, la professoressa Maria Rosaria Graziani, il dottor Mario Bellini, endocrinologo, docente di informatica biomedica presso Uniclam ed ex assessore alla cultura, poi gli amministratori comunali Leonardo Capuano, Marialisa Tomassi, Vincenza De Bernardis e Nunzio Di Palma, il sindaco di Gioacchino Ferdinandi e il sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi. Presenti anche l’ex assessore Mario D’Alessandro, il comandante della polizia municipale Antonio De Luca, Elio Solla e delegazioni di alcune associazioni locali. Ha moderato il dibattito Natalia Costa.

16 aprile 2018 0

Tauwinkelova: “Successo per la giornata ecologica in campo Miranda”

Di redazionecassino1

CASSINO – Ha riscosso molto successo la giornata ecologica per la raccolta di alcune tipologie di rifiuti promossa dall’Assessorato all’ambiente del comune di Cassino, che si è svolta domenica presso Campo Miranda dalle ore 8 alle 12.

“Durante la giornata di ieri sono stati raccolti ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici, RAEE, Carta/Cartone e plastica. –ha detto l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova – Quindi non posso che ringraziare tutti colo che hanno permesso questa giornata e tutti i cittadini che hanno aderito conferendo presso campo miranda queste tipologie di rifiuti.

Abbiamo deciso di mettere in campo questa iniziativa a cui, a breve, ne farà seguito un’altra per favorire tutta la popolazione nello smaltimento di rifiuti che non possono essere conferiti nella quotidiana raccolta differenziata porta a porta. E vista anche la momentanea l’indisponibilità di una isola ecologica. Un argomento su cui comunque stiamo cercando di mettere in campo le più celeri soluzioni.

Siamo convinti che attraverso queste giornate ecologiche, un’appropriata gestione della raccolta differenziata e la sensibilità dei cittadini potremmo dare un contributo concreto alla difesa dell’ambiente e alla lotta contro l’abbandono dei rifiuti per le strade della città.

Non abbiamo la bacchetta magica, ma l’impegno c’è ed è stato anche messo in evidenza dai cittadini che, ieri, sono venuti a Campo Miranda per conferire i propri rifiuti.

In attesa della prossima giornata per la raccolta, che molto probabilmente sarà organizzata il 6 maggio, torno ad informare che per il ritiro degli ingombranti, R.A.E.E., sfalci e ramaglie è attivo anche il servizio gratuito di ritiro a domicilio previa prenotazione al Numero Verde 800 086 508. Se lavoriamo tutti insieme potremmo avere sicuramente una città sempre più pulita e bella”. Ha concluso l’assessore all’Ambiente Dana Tauwinkelova.

 

12 aprile 2018 0

Cassino, domenica 15 aprile giornata ecologica in campo Miranda

Di redazionecassino1

CASSINO – Domenica 15 aprile dalle ore 8 alle ore 12, presso Campo Miranda si svolgerà una giornata ecologica organizzata dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Cassino. Durante la mattinata quindi si raccoglieranno ingombranti, legno, ferro, piccoli e grandi elettrodomestici, RAEE, Carta/Cartone e plastica.

“Abbiamo deciso di mettere in campo questa iniziativa – ha detto l’assessore all’Ambiente, Lavori Pubblici e Manutenzione, Dana Tauwinkelova – per favorire i cittadini nello smaltimento di rifiuti che non possono essere conferiti nella quotidiana raccolta differenziata porta a porta. Un atto necessario vista l’indisponibilità, al momento, di una isola ecologica. Un argomento su cui comunque il comune sta lavorando per trovare delle celeri soluzioni.

Invito tutti i cittadini interessati, domenica 15 aprile, alla massima collaborazione e partecipazione per una giornata all’insegna dell’ecologia e il rispetto dell’ambiente”.

 

1 marzo 2018 0

Cassino: Emozione per la Prima giornata delle Vittime Civili delle Guerre e dei conflitti nel mondo

Di redazione

Emozionante la prima giornata delle Vittime Civili delle Guerre e dei conflitti nel mondo che si è tenuta a Cassino. Una giornata straordinaria quella che si è tenuta domenica, 25 febbraio, presso l’Aula Pacis di Cassino. L’associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, sezione provinciale di Frosinone, insieme al Comune di Cassino ha realizzato la prima edizione della Giornata delle Vittime Civili delle Guerre e dei Conflitti nel mondo, istituita grazie ad una legge dello Stato su iniziativa dell’Anvcg. La manifestazione ha visto la partecipazione, al fianco del presidente provinciale, il cavaliere Giovanni Vizzaccaro, del sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, del vicepresidente nazionale dell’Anvcg Aurelio Frulli e del prefetto di Frosinone, sua eccellenza Emilia Zarrilli. Una giornata in cui si sono susseguite testimonianze, appelli alla costruzione di una cultura di pace senza mai scendere nella retorica. I rappresentanti delle istituzioni hanno saputo toccare la complessità dell’argomento con parole vere, autentiche e non impastoiate di frasi fatte. La cerimonia è stata inaugurata dalla rappresentazione teatrale della Filodrammatica don Bosco, della Parrocchia di San Pietro Apostolo, curata da Patrizia Velardi. Poi, attraverso le parole del presidente della sezione provinciale, Giovanni Vizzaccaro si è entrati nel vivo della giornata. Alle parole del presidente Vizzaccaro ha risposto con forza il sindaco D’Alessandro che si è fatto promotore di un progetto di recupero della storia locale insieme agli studenti di ogni ordine e grado. Per far comprendere meglio chi sono le vittime civili di guerra è stato proiettato un filmato, documentato da Antonio Nardelli, che raccoglie alcune testimonianze con il coordinamento del presidente Vizzaccaro. La parola è passata al prefetto Zarrilli che è stata toccante nel suo intervento. Le conclusioni sono state affidate al vicepresidente nazionale Aurelio Frulli che ha voluto omaggiare il prefetto con un simbolo dell’Anvcg. Una giornata intensa, ricca di emozioni, resa ancora più toccante dallo scambio generazionale con gli studenti dell’istituto San Benedetto che hanno collaborato alla manifestazione. La giornata è stata moderata da Pierluigi Di Raddo e da Paola Caramadre. Tante le autorità civili e militari che hanno preso parte alla manifestazione testimoniando la vicinanza all’Anvcg. Al termine della manifestazione, dall’Aula Pacis si è mosso il corteo verso il monumento alle Vittime Civili di Guerra in piazza Marconi dove hanno sfilato il gonfalone della città di Cassino e i labari delle associazioni combattentistiche. Il Comune e l’associazione hanno deposto una corona in memoria di tutte le vittime. Il momento è stato reso ancora più solenne dalla preghiera officiata da don Gabriele della parrocchia di Sant’Antonio e dal sottofondo musicale della banda Don Bosco – Città di Cassino diretta dal maestro Marcello Bruni e dal picchetto d’onore dell’80esimo Rav.

1 febbraio 2018 0

Pendolari Cassino-Roma, ieri ennesima giornata infernale. Codici verso una class action

Di redazionecassino1

Cassino – Nuovi disagi per i pendolari della provincia di Frosinone si sono registrati anche ieri, sulla tratta Cassino-Roma a causa del deragliamento di un Frecciabianca nei pressi di Termini avvenuto alle 10.30 del mattino. Per tutta la giornata, fino a tarda serata, si sono registrati ritardi, anche di oltre un’ora, e diverse cancellazioni delle corse. Una nuova giornata infernale per i consumatori ciociari costretti a cambiare i loro programmi e a viaggiare su treni colmi che, viste le soppressioni, contenevano più viaggiatori di quanti ne potesse effettivamente ospitare. Disagi che si vanno a sommare a quelli delle settimane precedenti che hanno costretto l’associazione Codici ad avviare una class action per richiedere il rimborso totale dell’abbonamento a Trenitalia. L’ente guidata dall’Avv. Gianmarco Florenzani ribadisce la necessità di cambiare il modo di gestire il servizio e invita i cittadini a collaborare: “I problemi per i ciociari sono ormai giornalieri e non più tollerabili. Invitiamo tutti – sottolinea Florenzani – ad inviare foto e segnalare la situazione alla mail florenzani@codici.org. Occorre che ci siano giorno dopo giorno le prove dei disagi cagionati da Trenitalia”.

 

27 gennaio 2018 0

Giornata della Memoria: ricordo della barbarie e non dimenticare l’esistenza dell’unica razza: quella umana!

Di redazionecassino1

Giorno della Memoria, quello che ricorda l’ingresso dell’Armata Rossa nel campo di concentramento di Auschwitz, che liberò i prigionieri superstiti del campo di sterminio mostrando al mondo la barbarie nazista, l’Olocausto degli ebrei, ma anche quello degli oppositori politici, omosessuali, intellettuali, disabili, rom, anziani, malati, accomunati da una sola differenza: non appartenere alla razza ariana, quella suprema, che andava salvaguardata, secondo la mente criminale di Hitler e dei suoi gerarchi nazisti. Quella barbarie che toccò anche il nostro Paese nel 1938 nel Ventennio fascista di Mussolini. Il ricordo di quel periodo infausto ed oscuro in cui la barbare umana non conobbe limiti. Giornata della Memoria 2018 con una valenza maggiore per l’Italia, quella che ricorda gli ottanta anni delle leggi razziali varate dal fascismo in ossequio alla follia nazista. Una delle pagine più tristi della storia che l’uomo abbia mai potuto scrivere. Quella che nazisti e fascisti realizzarono nel loro patto criminale, in nome di una non dimostrata superiorità di razza, costruendo e deportando nei campi di concentramento e sterminio quella che era la “razza impura” ebraica, ma non solo. La superiorità di razza che non trovava allora, e non trova oggi, una spiegazione scientifica, ma soprattutto morale. Eppure essa era validamente teorizzata, come appare dalle pagine scritte dal fautore di questa grande e folle tragedia umana, Adolf Hitler, ne “La mia battaglia”, in cui non si credeva nell’uguaglianza delle razze, ma si teorizzava che esse «sono diverse e quindi hanno un valore maggiore o minore». La Volontà che il più forte abbia la meglio sul più debole, in cui lo Stato diventa «un mezzo per raggiungere un fine, il fine della conservazione dell’esistenza razzista degli uomini». Le drammatiche conseguenze le conosciamo: milioni di persone persero improvvisamente casa, lavoro e famiglia; furono deportate in massa verso i campi di concentramento, dove trovarono la morte oppure lavorarono come animali. La loro vita che dipendeva da un cenno di testa del comandante nazista. Quando bastava un niente perché uomini, donne, bambini, anziani, malati venissero fucilati, mandati nelle camere a gas o arsi vivi nei forni crematori. Ricordare è il modo giusto per non dimenticare quegli anni scellerati di barbarie, per evitare che fenomeni di razzismo, di intolleranza, di prevaricazione, in cui il più forte prevalga sul più debole, sul diverso, su chi pensa in modo diverso dal nostro, possano tornare a ripetersi. Una giornata per ricordare chi in questi anni ancora fugge da guerre, carestie, povertà, dittature, malattie, cercando rifugio da noi, in Europa, negli altri Paesi del mondo, nella speranza di una vita e un mondo migliore. Ricordare a chi vive in una tiepida casa e a chi trova il piatto pronto a tavola quando rincasa la sera, esortandolo a chiedersi se si possano considerare uomini coloro che lavorano nel fango per un misero pezzo di pane e che muoiono per un sì o per un no, oppure donne quelle che sono rimaste senza nome, violentate e che non hanno nemmeno più la forza di ricordare. Ricordare chi ha subito le pulizie etniche, le foibe, in forza di una inesistente supremazia di una razza sull’altra. Ricordarlo a chi in questi anni ha riproposto la cultura “del diverso” alimentando paure, incomprensioni, differenze, xenofobia.  Ricordare per non dimenticare che non esistono razze diverse, con un colore di pelle diversa dalla nostra, che non esistono uomini e donne più o meno importanti, migliori o peggiori di altri, che abbiano o meno il diritto di vivere e di vivere in pace, nel rispetto delle loro culture, tradizioni, fedi religiose, colore della pelle. Ricordare a tutti noi, soprattutto alle giovani generazioni, che una razza esiste è vero, una soltanto però, ed è la razza umana!

Felice Pensabene