Tag: giovanni

14 settembre 2018 0

Vandalizzata la statua di Papa Giovanni Paolo II a Velletri, edicolante ritrova il crocefisso sottratto

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VELLETRI – Vandalizzata a Velletri la statua di papa Giovanni Paolo II. La struttura bronzea inaugurata a Giugno nella piazza antistante la Stazione Ferroviaria è stata privata del bastone pastorale che l’effige del Pontefice Polacco aveva in mano.

Un grosso crocifisso posto sulla sommità di un bastone che, evidentemente, poteva scorrere dalla mano. A ritrovarlo, stamattina, è stato l’edicolante che nei pressi del primo binario ha notato il crocifisso senza inizialmente capire da dove arrivasse. Il crocefisso è stato staccato dal bastone.

Si è guardato intorno accorgendosi che il sinbolo sacro mancava dal resto della statua e ha chiamato la polizia municipale. Probabilmente il vandalo o i vandali hanno agito nel corso della notte dato che ieri il crocifisso era al suo posto. Le immagini delle telecamere serviranno a trovare il responsabile.

Ermanno Amedei

24 luglio 2018 0

L’Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino visita gli uffici del Compartimento marittimo di Gaeta

Di admin

GAETA – Il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera ha fatto visita negli uffici Ponza e Ventotene del Compartimento marittimo di Gaeta.

L’ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, accompagnato dal Comandante Regionale della Guardia Costiera del Lazio, Capitano di Vascello Vincenzo Leone, nel corso delle assemblee di saluto con il personale in forza negli uffici ha avuto modo di esprimere il suo compiacimento per l’attività svolta in contesti territoriali molto complessi e delicati anche per la massiccia presenza di persone che frequentano durante la stagione estiva l’arcipelago Ponziano.

In relazione alla presenza continua nell’isola del necessario personale per garantire l’immediata operatività dei mezzi navali della Guardia Costiera, che assicurano 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità, i servizi di soccorso e d’emergenza in mare, il Comandante Generale ha constatato gli insufficienti apprestamenti logistici a disposizione dell’Ufficio Marittimo.

L’Ammiraglio Pettorino ha incontrato tra gli altri il Sindaco di Ponza Francesco Ferraiuolo, il sindaco di Ventotene Gerardo Santomauro ed i rappresentanti delle altre Forze di Polizia presenti sulle isole.

Nel corso dei colloqui con i sindaci l’Ammiraglio ha avuto modo di confrontarsi circa le prime impressioni avute sull’ambito locale, offrendo la consueta disponibilità del Corpo per tutte le esigenze connesse anche alla delicata gestione degli ambiti portuali, invitando i rappresentanti delle comunità locali a farsi parte attiva nell’attuazione degli strumenti di programmazione e pianificazione.

4 giugno 2018 0

Rubata statua del Cristo degli Abissi a Rocca San Giovanni

Di redazionecassino1

Si immergono fino ai fondali del proprio Comune per le consuete operazioni di pulizia della statua del Cristo degli Abissi ma, una volta giunti sul posto, l’opera non c’é più. È la curiosa esperienza dei sub dell’ Associazione Subacquea “Orsa Minore” di Lanciano, avvenuta nel pomeriggio di ieri sui fondali del Comune di Rocca San Giovanni in località Vallevò. Con sgomento hanno infatti potuto constatare che la statua, opera del Maestro Vito Pancella, e piazzata in loco nel lontano agosto 1994, è stata rubata. La circostanza è stata denunciata ai Carabinieri di Fossacesia. L’associazione condanna l’esecrabile gesto che colpisce tutta una comunità locale, privata di quello che era ormai non solo un simbolo religioso, ma anche una occasione di incontro e festeggiamento annuale con la tradizionale fiaccolata in mare della pima domenica di agosto, oltre che una attrattiva turistica che contribuiva ad impreziosire il nostro mare.

12 aprile 2018 0

Corrispondenza tra bambini della parrocchia di S. Giovanni e i detenuti del carcere di Velletri

Di admin

VELLETRI – Fitta corrispondenza tra i detenuti del carcere di Velletri e i bambini delle diocesi. E’ una iniziativa nata nel 2015 in occasione dell’anno della Misericordia e, da allora, i bambini che frequentano il catechismo si scambiano messaggi con i circa 500 detenuti del carcere Lazzaria.

E’ un momento particolarmente sentito da chi vive in prigione e che spesso perde i contatti con la famiglia. L’iniziativa organizzata dalle catechiste della parrocchia di San Giovanni Battista, una delle quali è volontaria di Vol.A.Re. Onlus, una associazione impegnata proprio nel carcere veliterno. “Il tema di ques’anno – fa sapere una delle organizzatrici – è la matita per il suo significato. Ai bambini diciamo che siamo delle matite nelle mani di Dio. Nel carcere questa iniziativa è stata accolta con entusiasmo e anche ai detenuti sono stati consegnati dei fogli a forma di matita, come quelli usati dai bambini per scrivere i loro messaggi”.

Domenica scorsa, il parroco di San Giovanni, Padre Andrea, durante la messa ne ha letto alcuni. Ne abbiamo scelto uno di un bambino in cui si legge: “Ti dono una matita perché tu possa disegnare sul tuo viso un bel sorriso”.

E quello in risposta, scritto da Massimo, detenuto di lungo corso. “Ricordatevi ora e sempre che anche voi siete matite. Cercate di scrivere al meglio la vostra vita. Accogliete le parole dei vostri genitori;  voi siete il loro futuro e il nostro. Vi stimo molto per l’interesse che avete per noi detenuti e vi ringrazio a nome di tutti”.

Ermanno Amedei

1 marzo 2018 0

Alla Pallacanestro Veroli arriva coach Giovanni Celani

Di redazionecassino1

La Società Pallacanestro Veroli 2016 annuncia un cambio alla guida della squadra: arriva Coach Giovanni Celani.

La Società ringrazia infinitamente Fabrizio Rotondo che, per impegni personali, ha deciso di interrompere questo percorso e dà il benvenuto al tecnico alatrense Celani.

Tra gli obiettivi del nuovo Coach ci sarà quello di arrivare tra le prime otto in questa seconda fase per poter disputare i play-off.

Negli anni Settanta contribuì, nelle vesti di giocatore, alla promozione in serie C (all’epoca esistevano solamente serie A/B/C) del Veroli Basket. .

 

 

21 gennaio 2018 0

Pofi, donata la reliquia di San Giovanni Paolo II alla chiesa di Santa Maria Maggiore

Di redazionecassino1

Pofi – Ieri sera al termine di una suggestiva cerimonia una reliquia dei capelli di San Giovanni Paolo II è stata donata da Padre Gianfranco Grieco alla Chiesa Madre di Santa Maria Maggiore. La giornata di sabato è stata particolarmente intensa per la comunità religiosa pofana caratterizzata dalla consegna del prezioso dono e dai festeggiamenti del patrono del paese San Sebastiano. Alla presenza delle autorità religiose, civili e militari tra cui il generale (R.) dell’Arma dei Carabinieri Carlo Felice Corsetti, alle 17 e 30 vi è stato un omaggio floreale alla statua del Santo ubicata in via San Giorgio proprio di fronte alla chiesa di San Rocco all’entrata del paese, poi alle 18 si è tenuta la celebrazione dei Vespri e alle 18 e 30 la celebrazione della Santa Messa Solenne, concelebrata da Padre Gianfranco Grieco, Don Giuseppe Said, Padre Vittorio Margiotti responsabile del locale convento di San Pietro e da Padre Roberto Mobilia parroco della parrocchia di San Giovanni Paolo II di Patrica, animata dalla corale “Santa Maria Maggiore” diretta dal maestro Angelo Nardoni con la partecipazione dei ragazzi della locale Scuola calcio e di tutta la comunità parrocchiale. Poi la consegna della reliquia del Santo, che come Pontefice ha guidato la Chiesa di Roma per ben ventisette anni, dal 1978 al 2005. A donarla a Don Giuseppe Said parroco di Pofi Padre Gianfranco Grieco, già capo ufficio del Pontificio Consiglio per la famiglia e giornalista del quotidiano della Santa Sede “L’Osservatore romano”, che ha seguito come inviato speciale San Giovanni Paolo II in tutti i suoi viaggi in Italia e nel mondo riportandone il pensiero e le azioni del suo lungo percorso pastorale. Tantissimi i fedeli che hanno seguito la cerimonia riempiendo in ogni spazio la capiente Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Particolarmente emozionato Don Giuseppe Said che nella toccante omelia ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile l’evento ed in particolare Padre Gianfranco Grieco che proprio lo scorso dicembre ha festeggiato i cinquanta anni dall’ordinazione sacerdotale. “Per la comunità pofana oggi è un giorno indimenticabile con un dono che resterà per sempre nella nostra Chiesa di Santa Maria Maggiore. Grazie di cuore a Padre Gianfranco e a tutti coloro che si sono adoperati affinchè si potesse realizzare tutto ciò. Ed un grazie alla nostra comunità dei fedeli che oggi ancora una volta ha testimoniato un profondo sentimento religioso e la sua grande devozione al patrono San Sebastiano e a San Giovanni Paolo II”.

Molto toccanti le parole di Padre Gianfranco Grieco quando ha ricordato i suoi 27 anni a seguito del Santo in occasione del suo lungo e proficuo percorso pastorale. “Per me è sempre particolarmente emozionante ricordare San Giovanni Paolo II, la cui santità in realtà avevo ben percepito nel corso della mia lunga vicinanza a lui come sacerdote e come giornalista. E vedere quanta devozione vi sia nei suoi confronti da parte della comunità di Pofi così numerosa e fortemente unita nella fede  mi riempie il cuore di gioia”.

Grande gioia e commozione è stata espressa anche dal sindaco Tommaso Ciccone: “Un grazie a Padre Gianfranco che ha voluto onorare la nostra comunità religiosa e più in generale tutto il nostro paese con un preziosissimo dono che inorgoglisce tutti noi. Un grazie ovviamente a Don Giuseppe Said e a tutti coloro che hanno reso possibile che tutto ciò si realizzasse. È stato davvero emozionante vedere come sia unita la nostra comunità e come insieme si possa contribuire alla realizzazione del bene comune”.

 

 

20 gennaio 2018 0

Abuso edilizio a Monte S. Giovanni Campano, sequestrato piazzale e deposito

Di admin

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – A seguito di attività di Polizia Giudiziaria, svolta ieri dalla Stazione Carabinieri Forestale di Veroli, è stato individuato in località Ripiano del Comune di Monte San Giovanni Campano, un piazzale con relativo deposito  di materiale breccioso e rifiuti provenienti da demolizioni edili le cui dimensioni sono risultate essere pari a metri  80×15 con all’interno un manufatto in muratura.

I militari hanno constatato che l’opera era priva di qualsiasi autorizzazione urbanistica, ambientale e in contrasto alla corretta gestione dei rifiuti, pertanto al fine di non portare il reato ad ulteriori conseguenze, le opere abusive sono state poste sotto sequestro giudiziario.

Il reato, è stato notiziato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone.

Al fine di salvaguardare la stabilità dei versanti e della corretta regimazione delle acque, verificato che il terreno è sottoposto a vincolo idrogeologico e paesaggistico è stato altresì elevato verbale amministrativo.

15 gennaio 2018 0

Detenzione e spaccio di droga, due giovani finiscono nei guai a Ceprano e a San Giovanni Incarico

Di redazione

Nella mattinata odierna, nell’ambito dell’operazione “Periferie Sicure”, i Carabinieri di Ceprano e dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo, unitamente a personale del 10° Reggimento Campania, del 14° battaglione Calabria ed un’unità cinofila hanno svolto diversi controlli sul territorio finalizzati a prevenire ed eventualmente reprimere, sia lo spaccio che il consumo di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’attività i militari del Comando Stazione Carabinieri di Ceprano, traevano in arresto un 19enne, studente, incensurato, poiché colto nella flagranza di reato di “detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Il ragazzo, già monitorato dai militari operanti a causa delle sue frequentazioni, a seguito di un controllo nei pressi di un bar in compagnia di altri giovani, veniva trovato in possesso di 3 “pezzi di hashish”, del peso complessivo di oltre 50 grammi, già confezionati e pronti per essere venduti. Dopo le operazioni di rito, su disposizione della competente A.G. l’arrestato veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione e, nella giornata, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto svoltasi presso il Tribunale di Frosinone, veniva sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione presso la caserma dei Carabinieri di Ceprano. A San Giovanni Incarico, i Militari del N.O.R.M. – Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo, supportati da un’unità cinofila del Nucleo Cinofili, deferivano in stato di libertà un altro 19enne, studente, incensurato, poiché ritenuto responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. Il ragazzo, controllato dai militari operanti a bordo di un’autovettura insieme ad altri tre giovani del posto, a seguito della successiva perquisizione personale veniva trovato in possesso di 3,0 (tre) grammi di “hashish”, occultata all’interno di una busta di tabacco. I militari, quindi, procedevano ad eseguire anche la perquisizione domiciliare nel corso della quale rinvenivano, nascosti all’interno di un pacchetto di fazzoletti, ulteriori 13 grammi di “hashish”, suddivisi in 5 dosi.

Nel corso della predetta attività, inoltre, venivano effettuati dei controlli antidroga all’interno del Liceo Scientifico e dell’Istituto Tecnico di Pontecorvo, nonché un capillare controllo del territorio che permetteva di identificare di 46 persone, di controllare 41 veicoli e di elevare 14 contravvenzioni al codice della strada, soprattutto per le infrazioni correlate all’ uso di cellulare mentre il soggetto è alla guida, mancato utilizzo delle cinture, divieto di sosta e mancato pagamento dell’assicurazione.

19 dicembre 2017 0

Monte San Giovanni Campano: Incontro all’istituto comprensivo. Sicurezza in rete con la Polizia di Stato

Di redazione

Oltre 200 genitori si sono confrontati con l’esperto della Polizia di Stato, il Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone Sostituto Commissario Tiziana Belli, per la navigazione sicura dei giovanissimi.

Una numerosissima platea di genitori – oltre 200 – ha partecipato all’incontro dibattito organizzato dall’Istituto Comprensivo di Monte San Giovanni Campano per una navigazione sicura della generazione online. L’esperto della Polizia di Stato, il Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone Sostituto Commissario Tiziana Belli, ha evidenziato i pericoli della “rete” a cui i minori possono andare incontro, soffermandosi sull’importanza del ruolo genitoriale che, con l’istituzione scuola, è chiamato a sensibilizzare i giovanissimi utenti del web. “#essercisempre”

16 novembre 2017 0

Si accascia per un malore in via del Foro a Cassino, muore parroco di San Giovanni

Di admin

CASSINO – Il corpo del parroco della chiesa di San Giovanni, don Antonio Colella, 63 anni, è stato trova to esanime, questa mattina in via del Foro. Ad uccidere il sacerdote, sembra essere stato un malore. Sul postop sono immediatamente accorsi, su segnalazione di passanti, oltre ad una ambulanza, anche gli uomini delle forze dell’ordine. Per l’uomo non c’era nulla da fare. Pare non vi siano dubbi che la causa del decesso sia un malore. Ermanno Amedei