Tag: Guardia Costiera

14 dicembre 2012 0

“Operazione Littoria”, lotta alla pesca di frodo su sul lungomare pontino. Multe e sequestri

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Continua serrata l’attività di contrasto alle violazioni in materia di pesca marittima e di tutela del consumatore relativa a mitili e prodotti ittici. Dal giorno 10 al giorno 13 Dicembre è stata portata a termine, tra Gaeta e Latina, un’intensa operazione di Polizia Marittima e Demaniale denominata “Operazione Littoria” a livello compartimentale. L’attenzione sul lungomare Pontino, si è focalizzata sulla pesca di frodo e sulla commercializzazione illegale del pescato posto in essere da pescatori sportivi, che creano un vero e proprio mercato nero. Al termine di una precisa attività di osservazione e controllo, i militari sono riusciti ad individuare come il prodotto pescato veniva illegalmente smistato nei ristoratori della zona, eludendo tutte le normative vigenti in materia di pesca, sia fiscali che di tutela della salute del consumatore. Si è provveduto con l’ausilio dei Vigili del Fuoco a rimuovere tutti gli attrezzi in zona adibiti per la pesca di frodo, nello specifico (coppi/bilance), utilizzati per la cattura del pescato. Al termine dei controlli si è provveduto a elevare: Ø 11 Processi verbali amministrativi per un totale di circa 20.000,00 Euro; Ø 3 sequestri amministrativi per oltre un quintale di mitili; Ø 1 denuncia penale con relativo sequestro delle attrezzature da pesca installate sul suolo demaniale.

12 settembre 2012 0

La capitaneria di porto scopre attività illecita di raccolta ostriche tra Fondi e Sperlonga

Di admin

L’attività di controllo esperita dal personale della Capitaneria di Porto di Gaeta ha consentito di individuare nel litorale compreso tra i comuni di Sperlonga e Fondi un’attività illecita di raccolta di ostriche. L’accertamento della pesca illecita è stato possibile a seguito di attività di indagine e monitoraggio del litorale. L’operazione ha avuto luogo nei giorni scorsi e ha visto impegnati i militari che quotidianamente presidiano quel tratto di litorale. Gli stessi giunti sul posto sono riusciti ad individuare un quantitativo di circa 50 chilogrammi di ostriche già pronte per essere immesse sul mercato, dove avrebbero avuto un valore commerciale di circa 1000 euro. Il prodotto sequestrato è stato affondato in alto fondale con l’ausilio del battello della Guardia Costiera. L’attività sul litorale di Sperlonga, dall’aprile scorso parte integrante della giurisdizione del Compartimento marittimo di Gaeta, ha consentito inoltre, con l’impiego del gommone della Guardia Costiera di Gaeta di elevare nove verbali di illecito amministrativo ad unità da diporto che navigavano entro la fascia riservata alla balneazione. Tale impegno di uomini e mezzi della Guardia Costiera di Gaeta si pone nell’ambito della più ampia attività di controllo e monitoraggio del Parco Regionale Riviera d’Ulisse che si estende da Gianola al comune di Sperlonga

5 giugno 2012 0

26enne in difficoltà alla “montagna spaccata”, salvato dalla Guardia Costiera

Di admin

Stamane, verso le ore 1300, il personale della Guardia Costiera di Gaeta ha provveduto a trarre in salvo un bagnante in difficoltà nelle acque antistanti la spiaggia di Serapo. Tramite il numero blu per le emergenze in mare 1530, uno stabilimento balneare della spiaggia di Serapo segnalava la presenza di un bagnante in difficoltà in prossimità della zona denominata “Montagna Spaccata”. Le condizioni marine avverse, presenti in zona, impedivano allo stesso di rientrare a terra oltreché rendevano impossibile ogni intervento con la imbarcazione adibita al servizio di salvataggio. Essendo la zona dell’evento in prossimità di una scogliera, veniva inviato in zona il Gommone B30, più idoneo e performante ad operare vicino alle pareti rocciose. Il gommone della Guardia Costiera di Gaeta giungeva in zona ed individuata la persona la traeva a bordo del mezzo nautico. Accertate le buone condizioni di salute si provvedeva a condurlo a terra. La balneazione deve essere fatta sempre con prudenza, in particolar modo allorquando le condizioni del mare non sono favorevoli.

27 marzo 2012 0

Emergenza in mare, la Guardia Costiera soccorre natante di 14 metri che affonda e salva l’equipaggio – Le foto

Di admin

Ieri pomeriggio la Guardia Costiera di Gaeta ha raccolto una richiesta di soccorso tramite il numero blu “1530”, lanciata da un natante in difficoltà salpata da Gaeta e diretta ad Ischia.

L’imbarcazione a motore di circa 14 metri aveva a bordo il conduttore e un’altra persona.

Tutte le apparecchiature erano fuori uso, vi era fumo nel vano motore e stava imbarcando acqua. Per questo è stata immediatamente inviata sul posto la motovedetta “Cp 856” della la Guardia Costiera già in mare per altri controlli. Il conduttore dell’imbarcazione confermava continuamente la gravita’ della situazione.

In pochi minuti la motovedetta della Guardia Costiera di Gaeta raggiungeva l’imbarcazione in seria difficoltà e anche con l’ausilio di un peschereccio intervenuto in assistenza hanno tratto in salvo i naufraghi, in buoni condizione di salute.

L’imbarcazione è affondata su un fondale di circa 170 mt a 12 miglia da Gaeta. La motovedetta della Guardia Costiera dopo aver appurato che non vi fosse inquinamento ha provveduto a riportare a terra i due naufraghi. E’ in corso l’inchiesta per accertare le cause che hanno determinato l’evento che solo la tempestivita’ d’intervento ha scongiurato eventuali vittime.

25 ottobre 2011 0

Controlli a tappeto della Guardia Costiera, pesce spada sequestrato e multe per 30mila euro

Di admin

Nell’ambito della costante attivita’ svolta dalla capitaneria di porto di Gaeta, finalizzata al controllo della intera filiera della pesca, si e’ proceduto ad una serie di controlli a terra anche in considerazione del fermo pesca in corso. Questa attivita’ ha visto impegnato negli ultimi giorni gli uomini e le donne della guardia costiera di Gaeta che agli ordini del c.Te Francesco Tomas, hanno proceduto al controllo di numerosi esercizi commerciali, ristoranti e centri commerciali. Al termine di tale attivita’ si sono riscontrate complessive 21 violazioni per mancanza di tracciabilita’ del prodotto ittico nonche’ per aver posto in vendita prodotto scaduto; di particolare rilievo e’ stato il controllo effettuato presso un importante centro commerciale della zona. Le sanzioni amministrative elevate per le violazioni riscontrate sono a pari a circa 30000,00 (trenta mila) euro. In materia di tutela della risorsa ittica e’ da rilevare il sequestro di un esemplare di pesce spada effettuato presso una pescheria di Cassino. Il titolare e’ stato denunciato alla competente autorita’ giudiziaria per aver posto in vendita l’esemplare sia in quanto “sottomisura” (essendo di soli 90 cm) sia perche’ commercializzato in violazione del decreto miinsteriale che ne impone il divieto di pesca, detenzione e sbarco dal 1° ottobre al 30 novembre 2011. Il prodotto sequestrato dopo gli accertamenti di rito della a.S.L. E su disposizione della autorita’ giudiziaria e’ stato donato ad un istituto religioso di Cassino.

19 settembre 2011 0

“Settimana del Mare”, a Gaeta dimostrazioni di soccorso ed esercitazioni con la Guardia Costiera

Di admin

Anche la Guardia Costiera sarà presente alla Settimana del Mare organizzata a Gaeta dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia (ANMI) dal 16 al 25 settembre 2011. Un’intera giornata, quella di martedì 20 settembre p.v., dedicata al Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, che presenterà, presso l’Istituto Nautico “Caboto” di Gaeta, due conferenze multimediali di informazione per gli studenti, dal titolo “Il ruolo istituzionale delle Capitanerie di porto: un impegno sempre rinnovato” e “Il Mediterraneo: uno scenario complesso in continua evoluzione”. Alle ore 11,30, lungo il litorale di Marina di Serapo, nelle acque antistanti lo Stabilimento Militare, la Guardia Costiera terrà una dimostrazione di Ricerca e Soccorso in mare con la partecipazione di propri uomini e mezzi aeronavali. Un modo, questo, per far vivere e conoscere ai cittadini le fasi salienti di una reale operazione di ricerca e soccorso, dalla ricezione di una notizia di sinistro al recupero dei naufraghi e dell’unità in pericolo. Sarà, inoltre, possibile far visita alle Unità Navali CC.PP. presenti in porto. Questo evento anticiperà quello di giovedì 22 settembre p.v. in cui verrà consegnata la Bandiera di Combattimento alla Nave “Caio Duilio”. A consegnarla nelle mani del Comandante dell’unità militare vi saranno il ministro della Difesa On. Ignazio La Russa ed il Sindaco di Roma Capitale On. Gianni Alemanno. La manifestazione si svolgerà nel porto commerciale di Gaeta alle ore 10,30, alla presenza anche della Nave “Amerigo Vespucci”. Entrambi gli eventi saranno aperti a tutti coloro che avranno il piacere di intervenire.

30 agosto 2011 0

Mare Sicuro 2011, controlli a mare e a terra della guardia costiera di Gaeta

Di admin

Anche in questo ultimo fine settimana di agosto si è avuto, nell’ambito della operazione “mare sicuro 2011”, il grande dispiegamento di uomini e mezzi della guardia costiera di Gaeta. Si e’ provveduto a vigilare l’intero litorale gaetano procedendo a circa 40 controlli a mare e a terra. Al termine dei controlli sono state riscontrate 5 violazioni per abusiva occupazione demaniale nonche’ le motovedette di Gaeta oltre alla costante presenza in mare per la salvaguardia della vita in mare hanno sanzionato due diportisti per aver ancorato all’interno dell’oasi blu del parco regionale riviera d’Ulisse. Nel fine settimana inoltre al termine di una attivita’ di osservazione, nell’ambito del controllo del litorale di giurisdizione finalizzato alla vigilanza ambientale sono stati fermati e denunciati a piede libero alla autorita’ giudiziaria D. S. Anni 50 di Minturno e V.M. Anni 35 di Minturno perche’ colti in flagranza di reato a pescare datteri di mare. Sono stati sottoposti a sequestro circa due kg di prodotto oltre all’attrezzatura utilizzata per l’attivita’ illegale. In ultimo a Ventotene dove ormai da circa venti giorni e’ stabile un presidio della guardia costiera con il personale della capitaneria di porto di Gaeta sono stati portati a termine circa trenta controlli con l’elevazione di tre sanzioni amministrative per inosservanza delle ordinanze che regolano la navigazione nel porto romano e nel porto nuovo.

14 agosto 2011 2

“Operazione tende” alla spiaggia delle Scissure

Di admin

Stamane alle prime ore dell’alba la Guardia Costiera di Gaeta in collaborazione con i baschi verdi della Guardia di Finanza e la polizia municipale di Gaeta ha effettuato un blitz presso la spiaggia delle Scissure. L’intervento ha impegnato i marinai (12) i finanzieri (3) ed i vigili urbani (2) nel rilevare l’illecita collocazione di tende da campeggio sull’arenile in violazione dell’ordinanza comunale che vieta di campeggiare, bivaccare ovvero occupare con tende, roulotte, camper e simili tali spazi. L’intervento degli agenti, supportati da mare da il gommone b28 della guardia costiera di Gaeta, si e’ concluso in tarda mattinata, con il disappunto degli occupanti, con il sequestro delle tende (venti) e con l’elevazione di altrettanti verbali di illecito amministrativo per un valore pari a oltre diecimila euro.

14 luglio 2011 0

Isola di Ventotene, controlli a tappeto della Guardia Costiera

Di admin

Nella giornata di ieri il nucleo di polizia marittima della guardia costiera di Gaeta ha effettuato un controllo a tappeto nel porto nuovo e nel porto romano di Ventotene. I marinai coordinati dal comandante Francesco Tomas, sono giunti sull’isola al termine di una attivita’ investigativa condotta nelle settimane precedenti al fine di fotografare la situazione degli ormeggi e delle concessioni nel porto. Al termine delle operazioni sono state contestate 14 violazioni che hanno comportato delle sanzioni pari ad un valore di circa 15000 euro. I marinai, sbarcati sull’isola e posizionatisi nei punti strategici del porto, hanno iniziato il controllo, portandolo poi a termine in un clima sostanzialmente pacifico e senza pregiudicare le attivita’ marinare e lo spirito vacanziero che anima in questi giorni l’isola. In particolare sono stati contestati otto illeciti per violazione dell’ordinanza sugli ormeggi in porto e sei illeciti per inosservanza delle disposizioni a cui devono attenersi i concessionari (ormeggio di barche piu’ lunghe di quelle consentite, violazione in materia di antincendio); questa situazione di fatto aveva generato una inevitabile confusione negli scali dell’isola.

Il Comandante Tomas ha dichiarato: “Gli illeciti che abbiamo rilevato e sanzionato fanno riemergere la necessita’ della continuativa presenza della capitaneria di porto nell’isola, come noto interrottasi nel 2009 per inadeguatezza degli apprestamenti logistici e infrastrutturali a disposizione. Cio’ nel convincimento della efficacia della nostra presenza in termini di prevenzione e deterrenza ai fini del pacifico e regolare svolgimento di tutte le attivita’ marittime e l’esercizio di quelle funzioni amministrative che fanno capo alla autorita’ marittima”.

14 maggio 2011 1

Manifestazione: “Insieme al mare… per una estate sicura”

Di admin

Stamane, in località Marina di Serapo, nel tratto di spiaggia libera compreso tra il lido “La Perla” ed il lido “Risorgimento”, si è svolta la 4^ edizione della manifestazione “Insieme al mare … per una estate sicura”. L’iniziativa organizzata dalla Capitaneria di porto di Gaeta in collaborazione con la Società Nazionale di Salvamento e con il patrocinio del comune di Gaeta, ha visto la viva e appassionata partecipazione di circa 250 alunni del !° Circolo Didattico, dell’I.C. Principe Amedeo e dell’I.C. Carducci. Nel corso della manifestazione sono state spiegate le principali regole per la sicurezza in mare: consigli semplici ma fondamentali per evitare situazioni di pericolo in mare. Successivamente sono state effettuate delle simulazioni di soccorso in mare, che hanno visto impegnati i cani di salvataggio della Scuola K9 e le unità navali della Guardia Costiera di Gaeta. Ad accogliere gli alunni ed i professori, vi erano il vice sindaco ass. Di Ciaccio, l’Ammiraglio Grandi della Società Nazionale di Salvamento ed il Capitano di Corvetta Latinista della Capitaneria di porto di Gaeta. [nggallery id=288]