Tag: handball

31 maggio 2017 0

Croazia e Spagna dominano nel beach handball a Gaeta

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un grande successo per il Cus Cassino e per il presidente Carmine Calce i campionati di beach handball che si sono svolti nei giorni scorsi a Gaeta.Croazia e Spagna, sono ancora queste due nazioni a dominare nel beach handball, infatti alle Finali dell’European Beach Handball Tour (EBT Finals 2017) sono il club maschile della capitale croata del Detono Zagreb e quello femminile dell’Algeciras ad alzare il “piatto dorato” sul cielo azzurrissimo dell’Arena Beach Village di Gaeta. Si è trattato di una 3 giorni di puro spettacolo sportivo che ha animato un’Arena che per motivi poco noti era stata tolta alla città di Gaeta e che il Cus Cassino ed il Gaeta ’84 hanno voluto riportare al servizio della città con tutta la loro forza,tenacia e con enormi sacrifici economici,burocratici e temporali. Tornando all’aspetto tecnico, alle ore 17:00 andava di scena la finale femminile tra le spagnole dell’Algeciras con molte atlete che a Budapest 2016 si sono laureate campionesse del mondo e le ex-campionesse in carica per ben 2 anni di fila del Multichem Szetendrei. Finale mersvigliosa, tanto che si arrivava agli shoot-outs (rigori in movimento) e l’errore da parte dele ungheresi sull’ultimo tiro ad oltranza, permetteva alle spagnole di strappare lo scettro alle magiare di capitan Fruzsina Kretz e compagne. Mentre alle 18:00 calava il sipario con la finalissima, come da previsione sia per la femminile che per la maschile,tra i polacchi dell’Auto Forum Petra Plock ed i croati del Detono Zagreb (presentatosi a Gaeta con ben 5 su 10, campioni del mondo in carica). Ad avere la meglio dopo un match palpitante e che ha rimpieto gli spalti, sono stati i croati “detonatori” del Detono Zagreb di David Heningman,autore di una prestazione tra i pali a dir poco superlativa e compagni, i quali si aggiudicano il 7^ successo su 10 partecipazioni alle EBT Finals riconfermandosi ancora una volta tra le eccellenze del panorama europeo. Gaeta ha vissuto momenti di emozioni che rimarranno impresse nelle menti di tutti per anni ed anni, a partire dal rivedere la nascita di un’Arena in poco più di una settimana, ai mille colori che hanno animato ed invaso le strade,i locali e le spiagge di Gaeta. “Ancora una volta – ha commentato il presidente Carmine Calce – abbiamo dimostrato che quando facciamo squadra riusciamo a organizzare grandi eventi. Il Cus con passione e dedizione ha promosso questo importante appuntamento: il mio ringraziamento va a tutte le istituzioni che ci sono state vicine e al fantastatico staff del Cus Cassino”. Questo invece, l’All Star Team: Categoria Femminile Miglior Giocatrice: Renata Csiki (Multichem Szetendrei – Ungheria-) Miglior realizzatrice: .Maria Asuncion Batista Portero (BMP Algeciras – Spagna) 69 punti Miglior Portiere: Agnes Kokai (Multichem Szetendrei – Ungheria -) Squadra Fair Play: Kontesa Nera – Croazia – Categoria Maschile Miglior Giocatore: Ioannis Lazaridis (Kilkis Akropolis – Grecia) Miglior Realizzatore: Milosz Rupp (Auto Forum Petra Plock – Polonia – ) 74 punti Miglior Portiere: David Henigman (Detono Zagreb – Croazia – ) Squadra Fair Play: TSHV Camelot – Olanda –

28 febbraio 2017 0

Presentata a la Folcara, “Sandy”, la mascotte dei Campionati di Handball di Gaeta

Di redazionecassino1

Adesso c’è anche la mascotte. “Sandy” (derivante dal termine inglese sand, ovvero spiaggia) è stata presentata, oggi, martedì 28 febbraio, in una conferenza stampa nell’aula magna del Campus Folcara organizzata dal Cus Cassino che organizza i campionati di beach handball nella città di Gaeta. Alla conferenza erano dunque presenti i sindaci delle due città – D’Alessandro e Mitrano – nonché il rettore dell’Unicas Giovanni Betta, il suo delegato alle attività sportive Daniele Masala, Donato Formisano, presidente della BpC che è main sponsor dell’evento e Francesco Purromuto, presidente Figh, che ha spiegato in cosa consiste il beach handball. Su tutti ha chiosato il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, che ha rivelato: “Lo scorso 18 gennaio abbiamo ottenuto l’ok alla mascotte, che è stata ideata da Flaminia Calce e altri studenti dell’Unicas, quindi mercoledì scorso, in occasione dell’accensione della fiaccola benedettina in Vaticano abbiamo consegnato un esemplare a Papa Francesco, che siamo certi è di buon viatico per l’evento che si terrà a Gaeta dal 26 al 28 maggio prossimi”. Si è trattato di una conferenza in cui grazie al Presidente Purromuto si sono ripercorsi anche gli albori del Beach Handball, ovvero una disciplina nata proprio sulle spiagge e sulle isole pontine e che si è sviluppata a dismisura in questi anni arrivando alle soglie olimpiche, ed inoltre l’Italia con le sue nazionali (soprattutto a livello femminile) può vantare un palmares davvero importante. Grande la soddisfazione espressa dai sindaci delle due città mentre il rettore da parte sua ha spiegato che l’Università come sempre farà il possibile. Rassicurazioni sono giunte anche dal presidente Formisano della Bpc: una banca che si si dimostra sempre più attenta e sensibile al territorio, non solo dunque un istituto di credito del territorio. Tanti gli studenti presenti alla conferenza, tra cui anche alcune scuole, che il Cus ha simbolicamente ringraziato donando una tuta alla preside De Vincenzo. Un coro unanime di consensi e complimenti, da parte dei relatori e della platea, per il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, che da parte sua ha ringraziato e spiegato: “Vogliamo che questa non sia una manifestazione sportiva fine a se stessa, altrimenti non avremmo proprio accettato. Vogliamo che, così come abbiamo fatto per i Cnu nel 2013 a Cassino, la città di Gaeta possa avere una ricaduta infrastrutturale una volta che calerà il sipario sull’evento”. Il rettore Betta, in sintonia con Masala ha aggiunto: “Come Università faremo il possibile e l’impossibile per organizzare l’evento nel migliore dei modi”. Il beach handball è uno sport relativamente nuovo, ma già ben radicato a Gaeta: nacque in Italia intorno al 1990 da un’idea del professor Gianfranco Briani del C.O.N.I., che intendeva sfruttare la buona competenza italiana nell’ambito del nascente beach volley per rendere popolare anche la pallamano, in Italia ancora uno sport minore. La Federazione Italiana Gioco Handball diede incarico nel 1992 ad un Comitato Organizzatore (COHB) di promuovere questo progetto di disciplina sportiva. Il Comitato Organizzatore di Handball Beach, presieduto da Gianni Buttarelli con il supporto di Franco Schiano, Gianfranco Briani ed Emanuele Testa iniziò ad esportare sui litorali italiani questa nuova disciplina open air. Il primo torneo di beach si svolse a S.Antonio di Ponza, piccola isola nel Sud Italia, nel settembre 1992. Si tratta di uno sport di squadra nato come variante outdoor del gioco della pallamano. Viene giocato su campi di sabbia, da qui il nome Sandy, della mascotte che accompagnerà l’avventura del Cus Cassino.

27 gennaio 2017 0

Pallamano A2: il 2017 del Cus Cassino Gaeta Handball ’84 comincia dalla capitale

Di redazionecassino1

Finalmente dopo una pausa quasi interminabile, visto che l’ultima giornata risale al 17 Dicembre 2016,riparte il campionato di pallamano di serie A2 ed ecco che il Cus Cassino Gaeta Handball ’84 di coach Antonio Viola è pronto a rimettere piede sul 40×20 per continuare a regalarsi soddisfazioni. Il 2017 per i gaetani comincia in terra capitolina dato che capitan Roberto Capomaccio e compagni alle ore 18:00 di Sabato 28 Gennaio se la vedranno con i padroni di casa della Lazio di coach Giuseppe Langiano,per un match che si preannuncia sin dalla vigilia aggressivo e palpitante come già accaduto nei due precedenti scontri,entrambi culminati ai tiri di rigore. Nel match d’andata,infatti,i laziali biancocelesti s’imposero ai tiri di rigore dopo che i tempi regolamentari si conclusero in perfetta parità e ciò già era accaduto anche nel primissimo match (poi ripetuto per errore tecnico dei direttori di gara) ed i gaetani gridano assolutamente vendetta. Cus Cassino Gaeta Handball ’84 che insegue i laziali in classifica ,infatti i biancocelesti si trovano posizionati proprio al di sopra dei gaetani con 8 punti all’attivo contro i 7 degli inseguitori pontini che hanno la ghiotta occasione di scavalcare i capitolini ed iniziare con una gioia il nuovo anno. La compagine gaetana chiuse il 2016 con la bellissima vittoria casalinga in rimonta contro il Capua mentre la Lazio con la sconfitta adi sorpresa e di misura in quel di Pescara. Umori opposti dunque, da una parte la Lazio che vorrà sicuramente tornare alla vittoria dopo la caduta di Pescara e dall’altra i gaetani che ancora vivono sulle ali dell’entusiasmo per la vittoria di cuore contro i campani e 2017 che si è aperto con l’assegnazione delle finali del tour europeo di Beach Handball,quali si terranno a Gaeta dal 26 al 28 Maggio 2017. Nel pre-partita parla il vice-presidente ed estremo difensore Cosmo Ciano:”Con la Lazio abbiamo il dente avvelenato per come si sono concluse le due gare disputate a Gaeta ed ecco che andremo a Roma consapevoli delle potenzialità e dei miglioramenti fatti da inizio campionato, con la voglia di lottare e soprattutto per fare risultato. Loro sono una squadra esperta ed abituata,a differenza nostra,a gare equilibrate punto a punto ma adesso già ci aspettiamo un’altra partita del genere e ci faremo trovare pronti. L’umore è molto positivo,i più giovani sanno che devono dare il 200% e siamo carichi dopo la vittoria con il Capua e per l’organizzazione delle Finali del Tour Europe di Beach Handball. Forza ragazzi, andiamo a prenderci i 3 punti e prendiamoci la rivincita”.

Fischio d’inizio previsto alle ore 18:00 di Sabato 28 Gennaio e direzione arbitrale affidata ai signori Luca Nicolella e Marco Rispoli.

Ufficio Stampa BPC Cus Cassino Gaeta Handball ’84.

23 gennaio 2017 0

Presentata la fase finale del “European Beach Handball Tour” a Gaeta dal 26 al 28 maggio

Di redazionecassino1

Dopo un lungo e proficuo workshop presso l’Hotel Villa Irlanda con i delegati EHF Peter Fröschl (“Education & Development”) e Marco Trespidi (“Events and competitions”),si è tenuta la conferenza di assegnazione delle EBT Finals,ovvero le finali del Beach Handball Tour disputato nella stagione 2015/2016,quali si terranno nella città di Gaeta dal 26 al 28 Maggio 2017 organizzate dal Centro Universitario Sportivo di Cassino. Alla conferenza, oltre al presidente del Cus Cassino Carmine Calce, ha preso infatti parte il Magnifico rettore dell’Unicas Giovanni Betta e il suo delegato alle attività sportive, l’olimpionico Daniele Masala. Enorme è stata la soddisfazione nell’apprendere la vittoria della candidatura da parte del Comune di Gaeta rappresentato dall’Assessore allo Sport Luigi Ridolfi che ha anche mandato i saluti del febbricitante Sindaco Cosmo Mitrano, della Figh nel nome del presidente Avvocato Francesco Purromuto, dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale con il Rettore Giovanni Betta ed il Prof. Daniele Masala e di altri colleghi presenti in sala,ed ovviamente dalle società organizzatrici del Cus Cassino rappresentata dal Presidente Carmine Calce e del Gaeta Handball ’84 con coach Antonio Viola e da tutti gli sponsors vicini alla manifestazione, tra i quali la Banca Popolare del Cassinate sempre vicina alle kermesse sportive. Si è trattato di una conferenza in cui grazie al Presidente Purromuto si sono ripercorsi anche gli albori del Beach Handball, ovvero una disciplina nata proprio sulle spiagge e sulle isole pontine e che si è sviluppata a dismisura in questi anni arrivando alle soglie olimpiche, ed inoltre l’Italia con le sue nazionali (soprattutto a livello femminile) può vantare un palmares davvero importante. Non sono mancati i momenti ricreativi data la presenza dei due sciusci gaetani “Enrico e gli altri” e gli “Eredi del Re”,quali come da tradizione hanno augurato il “buon anno” a tutti i presenti ed in particolar modo ai due delegati EHF presenti e ciò speriamo sia di ottimo auspicio per creare un top event quali le Ebt Finals 2016 in una location perfetta per il Beach Handball,quale è Gaeta e dopo 17 anni dal primo Campionato Europeo per nazioni. Dunque ufficializzata la data,ora si passerà a tutta la parte tecnica dell’organizzazione attraverso la sinergia dei vari enti pubblici ed istituzionali e la passione immensa per il mondo della Pallamano e del Beach Handball da parte del Cus Cassino Gaeta Handball ’84. A tal proposito il presidente del Cus Carmine Calce ha spiegato: “Vogliamo che questa non sia una manifestazione sportiva fine a se stessa, altrimenti non avremmo proprio accettato. Vogliamo che, così come abbiamo fatto per i Cnu nel 2013 a Cassino, la città di Gaeta possa avere una ricaduta infrastrutturale una volta che calerà il sipario sull’evento”. Il rettore Betta, in sintonia con Masala ha aggiunto: “Come Università faremo il possibile e l’impossibile per organizzare l’evento nel migliore dei modi”.

16 gennaio 2017 0

Pallamano: Il Cus Cassino-Gaeta si aggiudica il Campionato Beach Handball 2016

Di redazionecassino1

Il Centro Universitario Sportivo si è aggiudicato il campionato di beach handball-Ebt Gaeta 2016. Le finali si svolgeranno nella cittadina del Sud Pontino dal 2 al 4 giugno del 2017. A rivelare la notizia è stato il presidente del Cus, professor Carmine Calce, durante il tradizionale scambio di auguri di Natale che si è tenuto di recente nella palestra del Campus Folcara. Ora l’organizzazione dell’evento entra nel vivo: nei giorni scorsi è giunto il marchio dell’ufficialità da parte della Federazione, dunque nella giornata di mercoledì 18 gennaio si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento. La location sarà il castello Angioino di Gaeta. L’appuntamento è fissato a Mercoledì 18 Gennaio alle ore 17:00 grazie anche alla presenza dei Referenti della Federazione Europea per il Beach handball, Marco Trepidi e Peter Froeschl presenti per l’ispezione e per il workshop, e del Magnifico Rettore Unicas Giovanni Betta,del Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, del Direttore Generale Unicas Antonio Capparelli, del Presidente del comitato per lo Sport Unicas Daniele Masala e del Presidente FIGH avv. Francesco Purromuto; con l’ intento di rendere indimenticabile il soggiorno a Gaeta ad oltre 800 persone tra addetti ai lavori,giocatori, tecnici, dirigenti delle squadre, dirigenti delle varie delegazioni presenti e dei mass media accreditati oltre ad un numero non precisato di parenti tifosi e “appassionati”. Sono numeri alti ed ecco perché il Cus Cassino ed il Gaeta Handball ’84 colgono l’occasione per chiedere una fattiva collaborazione a tutti gli Enti, le Associazioni,ai Mass media, agli Stabilimenti Balneari, agli Alberghi, ai Ristoranti, alle attività Commerciali e a tutti i cittadini, ognuno per quello che può e per quanto di competenza,di stare vicino perché quest’evento di livello internazionale è un banco di prova per l’intera città di Gaeta, una città capace di organizzare eventi di altissimo livello, oggi e negli anni a venire, così da trasformare la spiaggia di Serapo in un luogo di preparazione Olimpica per gli sport da spiaggia ed in particolare per il Beach Handball”. Appuntamento, dunque, a Mercoledì 18 Gennaio dove si verrà a conoscenza di maggiori dettagli per quanto riguarda lo svolgimento delle Finali Europee per clubs di Beach Handball, meglio conosciute come Ebt Finals. Intanto il presidente del Cus Carmine Calce anticipa: “Non sarà un evento sportivo fine a se stesso ma, come già avvenuto con i Cnu a Cassino, si coglierà l’occasione per avere anche una ricaduta infrastrutturale”.