Tag: incastrati

19 febbraio 2018 0

Furto in tabaccheria ad Alatri, ladri incastrati dalle telecamere

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ALATRI –  Questa mattina i Carabinieri della stazione di Alatri, insieme ai colleghi del NORM della Compagnia, comandati dal maggiore Gabriele Argirò, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato un 26enne ed un 24enne, entrambi di Frosinone e già censiti per analogo reato perché ritenuti autori del furto perpetrato mercoledì scorso all’interno di una  tabaccheria della contrada Tecchiena.

Le indagini condotte hanno consentito di acquisire concordi elementi di colpevolezza a carico dei predetti, suffragati anche dall’esame di alcuni filmati estrapolati dalle telecamere di sorveglianza della suddetta attività commerciale, che li ritraevano durante il furto insieme ad una terza persona che è in via di identificazione.

 

28 maggio 2017 0

Coreno, incastrati dalla videosorveglianza, multati gli “zozzoni” che abbandonano i rifiuti

Di redazionecassino1

Coreno Ausonio – Ennesima multa per chi ha effettuato l’ultimo scarico di rifiuti presso alcuni cassonetti situati a confine con il comune di SS.Cosma e Damiano. Lo spettacolo che si è presentato davanti agli occhi degli operai comunali, qualche giorno fa, come si può constatare dalla foto, non era certamente dei migliori e quindi hanno, con la Polizia municipale, avviato la procedura, ormai ben consolidata nel comune di Coreno Ausonio, ad una verifica approfondita per giungere alla provenienza dei rifiuti che straripavano dai cassonetti. Il sindaco Domenico Corte, con un ordine di servizio, già da alcuni anni, ha richiesto agli operai e alla polizia locale un controllo piu’ approfondito e puntuale sui rifiuti di ogni genere e da allora, anche grazie al sistema di Videosorveglianza, diverse sanzioni sono state effettuate a chi ha abbandonato immondizia sul territorio comunale. Questa volta l’incresciosa situazione si è verificata proprio a pochi metri dal confine di SS. Cosma e Damiano e precisamente in località “Passeggera” nei pressi delle rinomate aziende Mattei. Soliti rifiuti provenienti da pulizie di scantinati e cantine,  secchi, tappeti, scatole e contenitori vari e addirittura un divano, che anziché essere smaltiti come previsto dalle normative vigenti sono stati scaricati lungo questa strada di Coreno Ausonio. Altre volte sono stati abbandonati addirittura in zone di campagna più isolate. Nei comuni limitrofi si effettua la Raccolta Differenziata con il sistema “Porta a Porta” e quindi questi episodi incresciosi si verificano abbastanza spesso, ma l’Amministrazione Comunale non tollera affatto  tali situazioni e quindi puntualmente punisce chi non rispetta la legge. “L’indecenza non ha limiti – dichiara il sindaco di Coreno Ausonio, Domenico Corte – e purtroppo, nonostante le ripetute multe, si continuano a verificare abbandoni di rifiuti sul nostro territorio. Anche questa volta è scattata quindi l’ennesima multa di trecento euro che dovrà essere versata al comune entro sessanta giorni oltre a provvedere allo smaltimento dei rifiuti che al momento sono stati sequestrati dalla Polizia Municipale per essere restituiti al legittimo proprietario che è stato individuato grazie ad alcuni documenti e quaderni ritrovati tra i rifiuti. Non abbasseremo la guardia – ha aggiunto Corte – anzi stiamo potenziando i controlli in quanto il nostro paese va tutelato da questi atti scellerati e dannosi non solo all’ambiente ma anche all’immagine del nostro territorio che stiamo cercando di tutelare e valorizzare con tante iniziative. Colgo l’occasione per ringraziare quei cittadini che collaborano con noi segnalando episodi incresciosi come questi”. Ormai sembra imminente l’inizio del nuovo servizio di raccolta rifiuti “Porta a Porta” anche a Coreno Ausonio considerato che, già da qualche settimana, sono stati scaricati  al comune parte dei mastelli acquistati grazie ad un contributo provinciale, ma nel frattempo attenzione, abbandonare rifiuti da queste parti può costarvi molto di più che se si chiama un’azienda specializzata.

20 dicembre 2016 0

Incidente stradale a Prossedi, uomo e donna incastrati tra le lamiere

Di admin

Prossedi – Due persone sono rimaste gravemente ferite poco prima delle 14 sulla superstrada Veloce Prossedi Terracina a causa di un incidente stradale. Coinvolte nello scontro sono due auto, una Mercedes Classe A e una Golf.

Per cause ancora al vaglio della polizia stradale di Latina, le auto si sono scontrate frontalmente. Per estrarre dalle lamiere i due occupanti, un uomo e una donna, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Terracina.

Entrambi i feriti sono stati trasportati in ospedale a Latina e le loro condizioni sono gravi.

5 dicembre 2016 0

Incidente stradale sulla Cassino-Sora, uomini incastrati tra le lamiere

Di admin

Atina – Grave incidente stradale ad Atina dove due persone sono rimaste ferite in modo grave nello scontro tra un camion e un furgone. Lo schianto si è verificato poco dopo le 8 di questa mattina sulla superstrada Cassino Sora nei pressi dello svincolo per Atina Inferiore. Incastrati gli occupanti del furgone, un 41enne e un 36enne, entrambi stranieri e commercianti ambulanti. Per loro è stato necessario che i vigili del fuoco di Cassino li estraessero dalle lamiere per affidarli agli operatori del 118. Sul posto sono atterrate due eliambulanze e la strada risulta ancora bloccata.

26 novembre 2016 0

Grave incidente stradale a Ferentino, padre e figli incastrati tra lamiere

Di admin

Ferentino – Grave incidente stradale, questa mattina a Ferentino sulla via Casilina sud.

Nello scontro tra due auto sono rimasti coinvolti ed incastrati tra le lamiere un padre con i suoi due figli adolescenti.

I vigili del fuoco di Frosinone intervenuti li hanno dovuti estrarre e, feriti, sono stati affidati alle cure degli operatori del 118.

Le condizioni del padre, un agente di polizia, sono certamente quelle più gravi tanto che si sta ipotizzando il suo trasferimento in elicottero a Roma.

5 maggio 2010 0

Incastrati dal fratello della vittima dell’overdose, oggi prosciolti dalle accuse

Di redazione

Sarebbero stati vittime della vendetta cieca del fratello di Tommaso Martini il 15enne di Cervaro (Fr) morto a giugno dello scorso anno a causa di una overdose da cobret e per questo, oggi sono stati prosciolti dalle accuse. I fratelli Marco e Manuel De Martis sono stati arrestati due settimane dopo la tragedia perché gli investigatori rinvenirono sul loro balcone di casa alcune dosi proprio di cobret. Fu facile associare la loro presunta attività di spaccio alla morte del 15enne. Ulteriori indagini però, hanno permesso di arrivare ai veri autori della cessione dello stupefacente killer ma non solo. I carabinieri di Cassino hanno anche arrestato il fratello del 15enne morto, Luciano Martini perché, secondo indagini svolte, sarebbe stato lui, convinto che a cedere la dose fossero stati proprio i fratelli De Martis, a nascondere la droga sul balcone al primo piano dell’alloggio popolare dove abitano i due. Dopo tre mesi di arresti domiciliari i due sono tornati in libertà ma oggi era prevista a Cassino l’udienza dinnanzi al Gup per discutere il rinvio a giudizio. Di fronte ai nuovi sviluppi investigativi, gli avvocati Emiliano Venturi e Massimo Scerbo hanno chiesto ed ottenuto il proscioglimento da ogni accusa. ermadei@libero.it