Tag: infermieristico

12 aprile 2018 0

Frosinone, convegno sulle nuove responsabilità dell’esercizio infermieristico

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Un convegno a Frosinone sulla legge 24/2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”. La legge è volta alla prevenzione degli eventi avversi, maggiore aderenza a linee guida e buone pratiche, assicurazione obbligatoria, e diversa suddivisione delle responsabilità tra strutture e professionisti.

“Il convegno avrà un taglio interdisciplinare in cui sono coinvolti diversi professionisti ed esperti dell’area giuridica e sanitaria, con l’obiettivo di fare il punto dei principali quesiti che la Legge ha sollevato, anche attraverso un primo confronto con le iniziali interpretazioni tra dottrina e giurisprudenza. Giuristi e sanitari esperti analizzano e discutono i diversi aspetti di questa legge complessa e innovativa che ha modificato il regime degli esercenti le Professioni Sanitarie introducendo novità di particolare rilievo in quanto incide su aspetti del profilo civile, penale e medico-legale”. E’ il commento del dottor Gennaro Scialò, Presidente Ordine delle Professioni Infermieristiche di Frosinone.

Si terrà il 13 e 14 Aprile 2018 nella Sala Conferenze Tribunale di Frosinone. Via Fedele Calvosa – Frosinone.

Relatori e moderatori Dott. Giuseppe De Falco – Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone Dott. Luigi Pais Dei Mori – Infermiere Legale e Forense. Presidente Ordine Professioni Infermieristiche di Belluno Dott. Graziano Lebiu – Presidente Ordine Professioni Infermieristiche di Carbonia-Iglesias Avv. Antonio Mastrangeli – Consulente legale Ordine delle Professioni Infermieristiche di Frosinone Dott.ssa Rita Maricchio – Dirigente delle Professioni Sanitarie Azienda Ospedaliera S. Anna di Ferrara Dott. Gennaro Scialò – Presidente Ordine Professioni Infermieristiche di Frosinone Dott.ssa Annalisa Silvestro – già Senatore della Repubblica 12^ Commissione Igiene e Sanità del Senato Dott.ssa Lorena Martini – Direttore UOC Assistenza Infermieristica, Tecnica, Preventiva e Riabilitativa ASL FR Dott. Stefano Troiani – Giudice presso il Tribunale di Frosinone

10 novembre 2017 0

Lorena Martini nominata dirigente infermieristico: la soddisfazione del collegio Ipasvi di Frosinone

Di admin

FROSINONE – “Come organo di rappresentanza professionale – ha esordito Gennaro Scialò presidente dell’Ipasvi – non siamo mai stati teneri con il Commissario Macchitella, la nomina del dirigente infermieristico è il primo flebile passo da parte della ASL verso la piena attuazione della normativa vigente. Bisogna riconoscere che da parte del Commissario Straordinario si è proceduto, anche se non alacremente come avremmo voluto, ad iniziare il percorso definito dall’atto di autonomia aziendale. Ed ecco che ricompaiono i fantasmi del passato, di matrice sindacale, che con azioni trasversali a tutto e tutti, hanno sempre impedito che non solo gli infermieri, ma tutte le professioni sanitarie, potessero aver riconosciuta la loro autonomia gestionale. Definire l’azione sindacale temeraria è sicuramente un eufemismo. Da una parte – ha aggiunto – si potrebbe pensare ad una assoluta mancanza di capacità sulla contestazione di un atto che la Asl di Frosinone ha redatto nel totale rispetto della normativa vigente e in perfetta analogia a quanto fatto da tutte le Aziende del Lazio, dall’altra, non vorremmo assistere all’estremo tentativo strumentale legato a logiche lobbistiche o ad i soliti interessi ad personam volti a delegittimare e scardinare “finalmente” la nascita di una struttura di governo specifico delle Professioni Sanitarie. La costituzione del nostro Dipartimento non deve avere battute di arresto, anzi, ci adopereremo ancora una volta come pungolo perché la nomina della Dirigente di che trattasi non rimanga fine a se stessa e che gli sia data la possibilità di agire con serenità e tranquillità. Non abbiamo dubbi, infatti, sulle capacità della Collega Lorena Martini, visto il suo notevole spessore curriculare ed il pregresso in altri incarichi. Proprio per questo tutti gli infermieri della Provincia non permetteranno ciò perché: Sono pronti per andare verso nuovi orizzonti organizzativi, gestionali e professionali. Sono pronti per mettere a disposizione dei cittadini e della sanità provinciale la loro competenza e professionalità. Sono pronti per svolgere i ruoli e le funzioni che la legge attribuisce loro con il fine di contribuire a garantire il diritto alla salute ed erogare una buona e completa assistenza infermieristica”, ha concluso il presidente Scialò.