Tag: iniziata

10 maggio 2018 0

Cassino, iniziata da campo Miranda la piantumazione di nuovi alberi

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – In questi giorni una squadra di operai del settore manutenzione sta provvedendo alla piantumazione di nuovi alberi per riqualificare il verde della città di Cassino.

“Si tratta degli alberi che il Parco dei Monti Aurunci ha donato all’amministrazione comunale alla fine dell’anno scorso. – ha detto il consigliere comunale e vice presidente del consorzio dei Servizi Sociali, Francesca Calvani, promotrice dell’iniziativa. – Si tratta quasi 20 specie tra cui alcune importantissime nella lotta contro l’inquinamento atmosferico tra cui il leccio, l’acero campestre, il bagolaro e il tiglio. Di queste ultime quattro ne saranno piantumate circa 100 esemplari. Ma ci saranno anche palme, rose, ciliegi e melograni.

Le piante sono state piantumate, in questi giorni, presso Campo Miranda e a Parco Baden Powell. Diversee saranno, invece, disposte in altre zone della città.

Sono da ringraziare per la loro collaborazione a questo progetto l’Associazione Onlus “Azione Parkinson Ciociaria” e la cooperativa sociale “Arca” perché hanno dato un contributo fondamentale affinchè trecento nuovi alberi arrivassero nel nostro Comune.

Secondo alcuni ricercatori le piante possono controllare in modo efficace l’inquinamento atmosferico e soprattutto, raddoppiare il numero delle piante presenti nell’area considerata può far diminuire di un quarto la presenza del PM 10.

Questa è la seconda iniziativa che l’amministrazione D’Alessandro ha messo in campo in tal senso. Dopo la piantumazione di 100 alberi nelle scuole e in altre zone della città del primo anno abbiamo triplicato la dotazione. Un atteggiamento che prima d’ora nessuno ha mai assunto. Un segnale concreto a tutti i cittadini che il Comune di Cassino sta facendo la sua parte e cerca il la costante collaborazione della comunità per preservare l’ambiente e anche la qualità dell’aria. Soprattutto per le nuove generazioni. Questi alberi cresceranno con loro e contribuiranno a dare ai nostri figli un ambiente più sano e vivibile”. Ha concluso il consigliere comunale Francesca Calvani.

24 maggio 2017 0

Cinghiali a Cassino, iniziata la messa in sicurezza. Polizia Provinciale con “licenza di uccidere”

Di admin

Cassino – Polizia Provinciale al lavoro sulle pendici di Montecassino, lato villa Santa Lucia, per verificare il sussistere di pericoli cinghiali nella zona a ridosso della via Casilina.

La presenza degli animali anche nel centro di Cassino, si è fatta insistente. Oltre ai danni arrecati all’agricoltura, si è sommato il rischio di incidenti stradali e, per questo, la Polizia provinciale ha dato inizio ad una operazione per spingere, finché possibile, gli animali in zone più intere ma, nel qual caso non vi si dovesse riuscire, gli agenti hanno anche la “licenza di uccidere”.

Non è in corso una mattanza al cinghiale; ma semplicemente una azione per arginare un problema che si è fatto concreto. Insieme agli agenti che in queste ore stanno battendo la zona alle spalle del Forum, ci sono i “Sele-controllori”; cacciatori che hanno fatto un corso regionale durante il quale sono stati addestrati a riconoscere i maschi dalle femmine e gli adulti dai cuccioli.

Qualora eventuali branchi individuati fossero troppo vicino alle strade, e se non si riuscisse a respingerli verso l’interno, potrebbe scattare l’abbattimento.

Un provvedimento che farà certamente storcere il naso agli animalisti, ma che è necessario in mancanza di altre soluzioni. Investire un cinghiale di notte con auto o moto, è diventato tutt’altro che una semplice ipotesi.

Ermanno Amedei 

28 luglio 2010 0

E’ iniziata la stagione della “marijuana”

Di redazione

E’ iniziata la stagione della marijuana. In questo periodo la natura dà il meglio in termini di frutti, ortaggi e anche droghe. A Ferentino, i carabinieri, a conclusione di predisposti servizi di osservazione, hanno arrestato I.D., 35enne di Alatri, già censito, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovati 70 grammi di marijuana e nel suo giardino 12 rigogliose piante dello stesso genere. La droga, una volta immessa sul mercato, avrebbero fruttato circa 2.500 euro. L’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza di quella Caserma in attesa del rito direttissimo.

18 giugno 2010 0

Ex Campo Boario di via Verdi, iniziata la rimozione della montagna di rifiuti depositati da anni

Di redazionecassino1

“Finalmente…!”, potremmo dire.  Dopo le  numerose segnalazioni compiute dal nostro  giornale, il comune di Cassino sta scrivendo la parola fine allo scempio dell’ex campo boario di via Verdi. Dopo il sequestro, da parte della Guardia di Finanza, della montagna di rifiuti che da anni avevano invaso il vecchio campo boario,  un pezzo della storia della nostra città nonchè uno dei pochi polmoni verdi della città, sta tornando ad avere il decoro che merita. Un tempo luogo di contrattazione degli allevatori di bestiame delle nostre zone, poi luogo per tanti anni della prestigiosa ‘Fiera di Cassino’ adesso luogo di incontro e di sede di molte associazioni cittadine, dai BoyScout, al circolo cinofilo “Club Amici del Cane”, alla sezione del CAI e del Soccorso Alpino, solo per citarne qualcuna, era in uno stato di degrado e abbandono senza pari per la presenza di quella notevole quantità e tipo di rifiuti a cielo aperto. E’, infatti, da alcuni giorni che ruspa e camion sono all’opera per rimuovere quella enorme e pericolosa quantità di ‘schifezze’. Un bel successo per il nostro giornale, che ha spesso denunciato la situazione, ma anche e, soprattutto, per la città di Cassino che, oltre, a veder eliminare la fonte di un serio pericolo per la salute dei suoi cittadini restituisce ad un luogo ‘storico’ della città la dignità ed il decoro che merita. Sabato 20 giugno, poi, ci sarà un motivo in più per festeggiare il ritorno al suo antico decoro l’ex campo boario, si svolgerà, infatti, 11a ‘Esposizione Regionale Canina’  organizzata dal circolo “Club Amici del Cane” e dal Gruppo Cinofilo di Frosinone.   

F. Pensabene

4 giugno 2010 0

Cabine telefoniche in disuso, iniziata la rimozione

Di redazione

E’ stata rimossa, a Sora, la cabina telefonica posizionata sotto il portico in Piazza Santa Restituta ormai da diverso tempo in disuso e in cattive condizioni, presto verranno eliminate quelle presso Piazza Risorgimento ed infine le due cabine site in via Lungo Liri Mazzini sono state sostituite con altrettante di nuova tipologia e a gettone. “Siamo soddisfatti per l’intervento e la prontezza con cui l’Agcom ha risposto alle nostre segnalazioni, provvedendo a comunicare alla Telecom le cabine da rimuovere e sostituire” è il commento di Luigi Gabriele, Segretario Provinciale di CODICI Frosinone. “Nel Comune di Sora esistono diverse zone abbruttite dalla presenza di queste ingombranti e quanto mai inutili strutture, oltretutto, alcune di queste, ormai appunto eliminate, erano state danneggiate irrimediabilmente dai vandali, erano senza copertura e addirittura prive degli apparecchi telefonici” prosegue Gabriele. “Un piccolo successo per la nostra Associazione ma una grande soddisfazione per i numerosi cittadini che avevano contattato il CODICI affinché risolvesse la situazione di degrado e abbandono. In alcuni casi il materiale divelto dai vandali veniva abbandonato per strada, lungo la carreggiata, con tutti i rischi e le conseguenze del caso”. Il CODICI invita i cittadini della Provincia di Frosinone a segnalare all’Associazione, attraverso e-mail corredate da foto, situazioni di degrado derivanti dalla presenza di obsolete cabine telefoniche o al contrario la richiesta di bloccare lo smantellamento. “Il CODICI provvederà a inoltrare le richieste pervenute all’Agcom attraverso l’indirizzo di posta elettronica a tal fine destinato: cabina telefonica@agcom.it” conclude Gabriele.