Tag: iniziati

19 aprile 2018 0

Sant’Angelo in Th: Colle Romano, iniziati i lavori di rifacimento del manto stradale

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Sono iniziati questa mattina i lavori per il rifacimento del manto stradale di via Colle Romano. Il primo di una serie di interventi che riguarderanno le arterie periferiche della città di Cassino.

“Abbiamo iniziato in questi giorni alcuni lavori di manutenzione che riguardano in primis la riqualificazione e il rifacimento del manto stradale in alcune strade della periferia della città. – lo ha dichiarato il Consigliere Comunale con delega alla manutenzione Francesco Evangelista – Stiamo cercando di dare risposte immediate anche a tutte le segnalazione che ci pervengono quotidianamente. Servono tempo e risorse per far riuscire Cassino dallo stato di abbandono in cui è versata fino a due anni fa. Ma il lavoro non ci spaventa, perché abbiamo una missione dal giorno del nostro insediamento: rendere Cassino, finalmente, una città bella e decorosa. Penso anche che alcuni risultati si siano già visti.

L’intervento in Via Colle Romano è il primo di una lunga serie. Ringrazio, quindi, anticipatamente la società Aquamet e gli operai del comune di Cassino che saranno coinvolti in questi giorni nei lavori per il rifacimento del manto stradale.

In concomitanza stiamo intervenendo anche sulla riqualificazione dei marciapiedi della città e la sistemazione del verde.

Avere la possibilità di camminare su un marciapiede adeguato o accomodarsi su una panchina in un parco tenuto bene, magari sotto un albero messo in sicurezza e potato in maniera corretta, è ciò che cerchiamo di garantire quotidianamente ai cittadini della nostra città. Veniamo da cinque lunghissimi anni di abbandono e dobbiamo recuperare il tempo perduto. Continueremo a lavorare incessantemente, per un unico obiettivo: quello di far tornare Cassino la meravigliosa città che era un tempo».

 

 

21 agosto 2017 0

Iniziati i lavori di demolizione del camino della centrale nucleare del Garigliano

Di redazionecassino1

Sessa Aurunca–Sogin ha iniziato oggi la demolizione del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tubolare in cemento armato alta 95 metri, con un diametro che varia dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità.

La tecnica di demolizione adottata è la frantumazione controllata. Questa tecnica ha previsto l’installazione di una piattaforma, ancorata all’esterno nel terreno, che sosterrà appositi macchinari che smantelleranno gradualmente la struttura partendo dall’alto con la caduta dei materiali di risulta all’interno del camino stesso. I detriti saranno rimossi periodicamente per evitarne l’accumulo alla base. Per gli ultimi 30 metri verrà utilizzato un mezzo meccanico cingolato.

Il camino verrà completamente smantellato entro la fine dell’anno. I lavori produrranno 920 tonnellate di materiale, di cui 900 di cemento e 20 di metallo, che verranno smaltiti presso operatori autorizzati per il loro recupero e riutilizzo. Al termine, nello stesso punto verrà realizzato un nuovo camino di 34 metri, un’altezza 3 volte inferiore all’attuale, sufficiente per lo scarico degli effluenti aeriformi derivanti dalle successive operazioni di decommissioning.

Le attività finalizzate allo smantellamento del camino sono state avviate nel marzo 2014 per consentire l’apertura del cantiere e la sua demolizione come struttura convenzionale. Dopo i collaudi di sistemi e macchinari, l’impermeabilizzazione delle aree e il consolidamento delle strutture, Sogin ha infatti decontaminato, tramite scarifica, le pareti interne. Tale operazione è stata svolta da un robot di tecnologia italiana movimentato in remoto all’interno del cono.

“La demolizione del camino – ha dichiarato Luca Desiata, Amministratore Delegato di Sogin – è la fase finale di un progetto rilevante nel programma di smantellamento della centrale del Garigliano. Un’attività – ha aggiunto Desiata – caratterizzata da soluzioni progettuali e tecnologiche tutte italiane, che confermano l’eccellenza del know-how di Sogin nel decommissioning nucleare”.

29 giugno 2017 0

Frosinone, Parco Matusa: iniziati i lavori in anticipo

Di redazione

Questa mattina, con una giornata di anticipo rispetto alla data del 30 giugno prevista inizialmente, sono iniziati i lavori di smantellamento del vecchio stadio in piazza Caduti di via Fani, lasciando lo spazio al nuovo polmone verde, il Parco del Matusa, che si estenderà per circa due ettari nella zona centrale della città. Lo si legge in una nota stampa. In particolare, secondo il progetto concordato con l’Accademia di belle arti di Frosinone, nell’area in questione, si procederà alla realizzazione di oltre un ettaro di verde, con percorsi pedonali e ciclabili, unitamente ad un ettaro di servizi e parcheggi, per rendere possibile la socializzazione delle famiglie all’aria aperta, in un contesto di grande integrazione ambientale. Nella mattinata odierna, sono stati rimossi i box della sala stampa ed il primo piano della superficie destinata al GOS, mentre la Clarin, incaricata dello smontaggio delle tribune, ha posizionato i primi bancali per lo stoccaggio di materiali che saranno ritirati e che verranno impiegati, nella costruzione di altri impianti sportivi, in Italia e all’estero. “In effetti – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – quando alcuni hanno sostenuto, nel corso degli ultimi giorni, che sul Parco del Matusa i lavori non sarebbero iniziati il 30 giugno, avevano visto lungo, poiché abbiamo inaugurato questa prima fase già dal 29, con una giornata di anticipo. Il Parco del Matusa sta diventando realtà e, al pari del nuovo stadio Benito Stirpe al Casaleno, o del ponte Bailey sul viadotto, costituirà una delle opere qualificanti, che hanno contribuito a trasformare la città in un moderno capoluogo, grazie alle infrastrutture e agli spazi verdi attrezzati. Il Parco del Matusa è un’altra vittoria di quanti hanno tifato, in questi anni, per la città, sperando di poter assistere ad una svolta epocale nei servizi e nella dimensione culturale collettiva”.

24 marzo 2017 0

Iniziati i sequestri delle baracche della frutta a Cassino

Di admin

Cassino – Avvertimenti e sanzioni non son o serviti e la decennale questione delle strutture per la vendita di frutta a Cassino, oggi, si arricchisce di un nuovo capitolo: quello del sequestro.

A disporlo è stata la procura della Repubblica di Cassino e ad eseguirlo, in queste ore sono gli agenti del commissariato di Polizia diretti dal vice questore Alessandro Tocco, coadiuvati da carabinieri, guardia di Finanza e vigili urbani.

Le fettucce rosse sono state già apposte in viale Di Biasio o già via Casilina nord e in via Garigliano, ma sono sei in tutto le strutture che saranno sequestrate nella città martire perché considerate abusive. Le baracche si trovano su suolo pubblico al ciglio del strade e sono usate per la vendita di frutta, ortaggi o merce di altro genere.

Ermanno Amedei 

Foto Antonio Nardelli

8 febbraio 2017 0

Iniziati i lavori di potenziamento della rete idrica in via Vertelle e Pisciariello

Di redazionecassino1

Cassino – Sono iniziati nella giornata di oggi i lavori di potenziamento della rete idrica nella zona di via Pisciariello e Via San Domenico Vertelle. Sono degli interventi che stanno svolgendo i dipendenti del settore manutenzione del comune di Cassino visto lo scarso flusso idrico che caratterizzava questa parte della città. “I lavori che sono stati programmati in questo ultimo periodo sono necessari per riuscire a rendere efficienti le condutture idriche della città che molto spesso sono soggette a rotture improvvise con conseguenti gravi emergenze di difficile soluzione sia a livello logistico che di rapidità di intervento. All’inizio del mese scorso, infatti, gli operai del comune hanno lavorato su importanti snodi che garantiscono il flusso idrico della città, le cui tubature raggiungono dimensioni considerevoli a livello di diametro. Erano lavori improcrastinabili e di emergenza spero che tutti ne abbiano compreso l’importanza. Una buona manutenzione sulle condutture idriche può evitare che queste si rompano con frequenza ed è in questo senso che l’amministrazione sta lavorando. Oggi si tratta di un altro tipo di intervento che mira ad incrementare il flusso idrico in una zona della città in cui si registravano quotidianamente numerosi disagi a causa della scarsità dell’approvvigionamento. Anche qui i residenti attendevano la risoluzione a questa criticità da svariati anni. Grazie all’impegno e al lavoro del consigliere comunale con delega alla manutenzione, Francesco Evangelista riusciamo ad individuare molte criticità e dare in breve tempo risposte alla cittadinanza. Questo credo che sia quello che tutti si aspettano da un’amministrazione comunale estranea ai salotti e attenta alle esigenze di tutti”. Ha concluso il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro.

16 novembre 2016 0

Iniziati lavori manutenzione al ponte in legno nella villa comunale

Di redazionecassino1

Cassino – Prosegue l’attività di dare un maggior decoro alla città. Dopo la potatura degli alberi iniziati già alcune settimane, sono iniziati i lavori di manutenzione del ponte in legno nella villa comunale. “Stiamo lavorando quotidianamente per rendere più decorosa, accogliente e pulita la città di Cassino. L’intervento sul ponte è risultato necessario perché pericolante da molto tempo, situazione peraltro segnalata dai cittadini anche negli anni passati quando al governo c’erano altre amministrazioni che hanno sottovalutato il problema lasciandolo irrisolto. In questi giorni stiamo anche provvedendo a potare tutti gli alberi del centro. Con l’arrivo del freddo e della pioggia infatti rami pericolanti e cumuli di foglie secche a terra avrebbero potuto causare disagi agli automobilisti e ai pedoni. Non solo, come purtroppo successo anche negli anni passati, le foglie secche con la pioggia avrebbero potuto otturare gli scarichi fognari creando allagamenti sulla sede viaria e sui marciapiedi con notevoli danni per i commercianti e i proprietari di locali. La prevenzione e la manutenzione costante che stiamo portando avanti da mesi ha come obiettivo principale proprio quello di evitare disagi e criticità ai cittadini e a chi ogni giorno viene a Cassino per lavoro o per esigenze personali contribuendo anche alla crescita economica della città. Questa amministrazione preferisce lavorare con costanza e determinazione anche nelle cose piccole quotidianamente per evitare poi di aggravare i cittadini dopo, quando il problema diventa troppo grande e deve essere gestito in emergenza”. Ha concluso il consigliere comunale, Francesco Evangelista.