Tag: iniziativa

19 novembre 2018 0

“Adotta un albero” a Cassino, M5S: partecipa all’iniziativa ambientalista

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – “Domenica 18 novembre, in anticipazione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra il 21 dello stesso mese, presso il parco Baden Powell di Cassino, si è tenuta l’iniziativa “ Adotta un Albero”, volta a rimettere al centro del dibattito politico la forestazione urbana come strumento necessario di attenuazione dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici, attraverso nuove piantumazioni”.

Lo si legge in una nota di M5S Cassino.

“Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha dato il proprio sostegno politico a questa iniziativa di volontariato ambientale aperta a tutti i comuni. Come Coordinamento Cassinate dei Meetup ed Attivisti, abbiamo deciso di sostenere l’iniziativa che ha visto la partecipazione di altre realtà associative locali. La trasversalità politica ha consentito la partecipazione di un gran numero di persone, comprese molte famiglie con bambini. All’evento hanno preso parte anche la portavoce On. Enrica Segneri e il Consigliere Regionale Loreto Marcelli. L’iniziativa si inserisce sulla scia dettata dalla “Legge 14 gennaio 2013, n. 10, Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” che all’art. 1 recita: la Repubblica riconosce il 21 novembre quale «Giornata nazionale degli alberi» al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani.

Le novità introdotte dal testo, costituito da 8 articoli, prevedono, tra l’altro, misure di salvaguardia degli alberi monumentali di particolare pregio inseriti tra gli immobili di notevole interesse pubblico dal Codice del paesaggio. Essi sono pertanto soggetti alle disposizioni sui beni paesaggistici previste dalla parte III del Codice. Altro elemento determinante del testo è quanto stabilito all’art. 2. che ha introdotto l’obbligo per i comuni di porre a dimora un albero per ogni registrazione anagrafica di neonato residente. Le modifiche prevedono che l’obbligo di messa a dimora di un albero sussista solo per i comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti e valga anche per ogni minore adottato. Un sentito ringraziamento a tutti i cittadini di Cassino che hanno contribuito con le loro offerte in questi giorni ai banchetti, altrettanto sentito ringraziamento alle associazioni La Città che Vorrei, al Comitato Proexonmi e Città Didattica, infine agli attivisti 5 stelle, in particolare Gabriella Marandola e Leo Sambucci”.

18 settembre 2018 0

Un successo l’iniziativa “Volo diversamente con te” a Sant’Angelo in Theodice

Di redazionecassino1

CASSINO –  Un successo, e non poteva essere diversamente, la giornata di fratellanza organizzata domenica scorsa, dall’associazione culturale  “Agorà Theodicea”, al campo volo della frazione Panaccioni.

Oltre 230 partecipanti fra disabili e volontari, tanti ragazzi appartenenti ad associazioni provenienti da varie province del Lazio oltre che da Cassino. Un successo di partecipazione, ma soprattutto di divertimento dei ragazzi disabili. Si è iniziato di buon mattino con un programma ‘istituzionale’ caratterizzato dall’alza bandiera presieduta dal campione paraolimpico Giuseppe Campoccio, che ha avuto parole di apprezzamento per l’iniziativa e a spronarli a non mollare mai. Poi via ai giochi e alle attività sportive coordinate da lAgostino Terranova del Cus Cassino e dagli scout di Cervaro. Le suggestive acrobazie nel cielo del campo volo di Sant’Angelo dei campioni di parapendio con ‘bombardamento’ di caramelle morbide e le performance degli aeromodellini hanno acceso l’entusiasmo dei giovani disabili presenti. Non è mancata, tuttavia, l’attenzione all’aspetto spirituale con la messa celebrata da don Nello, parroco della popolosa frazione di Cassino. Una giornata di svago, divertimento che neppure il caldo ha fiaccato le energie di ragazzi.  e volontari fino al pranzo comune, le musiche e l’immancabile karaoke che sono proseguite fino al pomeriggio inoltrato. Una giornata di spensieratezza, svago per tanti ragazzi, per le loro famiglie troppo spesso costretti a confrontarsi con tanti problemi quotidiani. Soddisfatti gli organizzatori ed il presidente dell’asssociazione culturale “Agorà Theodicea”, Marco D’Agostino che ha espresso apprezzamento per il successo: “con la vostra presenza e il vostro sguardo, ci avete reso più ricchi, ci avete fatto letteralmente volare fino a toccare le più profonde corde dell’anima. Nessuno è disabile alla felicità…”. Un successo la giornata all’insegna della spensieratezza per dimenticare per qualche ora  i problemi quotidiani.

F. Pensabene

14 giugno 2018 0

Successo per l’iniziativa “Sport e Disabilità” a Trivigliano

Di admin

TRIVIGLIANO – “Un grande successo ha riscosso l’evento “Sport e Disabilità” realizzato presso il Campo Sportivo di Trivigliano, un paese in provincia di Frosinone, in occasione della giornata dedicata allo sport dei diversamente abili, nell’ambito del Progetto ministeriale InSUPErabili della Fenalc”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“La manifestazione si è svolta durante l’intera giornata del 9 giugno scorso ed è stata promossa, ed organizzata dal “Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano” della Parrocchia di Trivigliano.

Una giornata intensa alla quale hanno partecipato oltre trecento persone tra atleti, operatori del sociale, rappresentanti delle istituzioni e del mondo dell’associazionismo.

Sono state organizzate molteplici competizioni che hanno visto come protagonisti atleti diversamente abili impegnati in più discipline sportive. Inoltre, durante la manifestazione si è svolto un convegno, realizzati spettacoli folcloristici, animazioni per bambini ed, infine, offerto un ricco pranzo.

Il convegno è stato introdotto e presentato dal Consigliere Comunale di Trivigliano Ivan Quatrana e diretto dal giornalista e scrittore Pino Pelloni (nonché Segretario generale della Fondazione Levi Pelloni). Tra gli illustri ospiti sono intervenuti: il presidente della Fenalc Alberto Spelda (ex calciatore del Varese e del Catanzaro), il Presidente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS e Delegato Provinciale CIP di Frosinone Eliseo Ferrante, Giuseppe Capozzoli, in rappresentanza del Frosinone Calcio, il Sindaco di Trivigliano Ennio Quatrana, Don Pierluigi Nardi, il rappresentate del Coni Cesare Busala, Giovanna Napolitano, Giulia Porcari Li Destri, Lorenzo Quattrini della Fenalc Ciclismo.

Diversi i temi trattati nel convegno: globalità dei linguaggi, teorie e dinamiche di gruppo, teoria della relazionalità, comportamentismo, terapia del successo, autogestione progressiva e responsabile, metodologia dell’insegnamento, cultura dello sport inteso non solo come competizione ma soprattutto come confronto.

Hanno partecipato all’evento anche l’ex centravanti del Milan e del Napoli Beppe Incocciati, il Consigliere regionale Mauro Buschini, il presidente Fenalc Frosinone Benedetto Ardovini, il vice-presidente Fenalc Frosinone Vincenzo Parisi, Franco Cattani, Nazzareno Zuena della Direzione nazionale della Fenalc e  Luciana Ascarelli vice presidente della Fondazione Levi Pelloni.

La finalità dell’evento, che gli organizzatori contano di replicare anche nel futuro, è quella di fornire ai ragazzi la possibilità di socializzare, di verificare e sviluppare le capacita motorie, l’autonomia e di far conoscere lo sport attraverso la pratica, migliorando le potenzialità emotive e fisiche.

La manifestazione ha avuto il patrocinio e la collaborazione del  Frosinone Calcio, del Comitato Italiano Paralimpico, della Fenalc Nazionale, della Fondazione Levi Pelloni, del Comune di Trivigliano, del Gruppo Giovani di Trivigliano, dell’Unitalsi, dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, della Comunità in Dialogo di Trivigliano, dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi civili, ed anche la partecipazione di numerose associazioni di volontariato e sportive:  H-anno Zero, Insieme, dal Centro Ippico Alessandra, Altre…Menti di Frosinone, Il Sicomoro di Fiuggi, Piccoli Diavoli 3 Ruote,  Enduristi Ciociari di Fiuggi, Amici di Don Guanella di Roma.

A conclusione dell’evento c’è stata la premiazione di tutte le associazioni e di tutti gli atleti presenti alla manifestazione”.

5 giugno 2018 0

“Per evitare un mare di guai”, a Gaeta iniziativa per la sicurezza in acqua con il Comandante Generale della Guardia Costiera

Di admin

GAETA – Oggi, a Gaeta, in occasione delle Giornate del nuoto e della sicurezza in acqua denominate “Per evitare un mare di guai”, organizzate dalla Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, ha voluto portare la testimonianza degli uomini e delle donne del Corpo impegnati ogni giorno nell’attività di salvaguardia della vita umana in mare, quale uno dei principali compiti istituzionali affidati al Corpo delle Capitanerie – Guardia Costiera.

L’occasione è stata utile per raccontare alla numerosa e qualificata platea le missioni del Corpo, dall’attività di ricerca e soccorso in mare, alla tutela dell’ambiente marino e costiero, fino al controllo della filiera della pesca. Tali attività non possono prescindere dalla prevenzione, che riveste un ruolo importantissimo per il mantenimento di elevati standard di attenzione e sensibilità nell’approccio con il mare.

Al termine della mattinata, cui ha partecipato il campione di nuoto Massimiliano Rosolino, dopo vari interventi tra i quali ricordiamo quello del Presidente della F.I.N., On. Paolo Barelli e del Sindaco di Gaeta, dott. Cosmo Mitrano, il Comandante Generale, accompagnato dal Direttore Marittimo del Lazio, Capitano di Vascello Vincenzo Leone, si è recato in visita alla sede della Capitaneria di porto di Gaeta, accolto dal Comandante, Capitano di Fregata Andrea Vaiardi, dove ha incontrato il Procuratore Capo presso il Tribunale di Cassino, dott. Luciano d’Emmanuele, e ha portato il proprio saluto al personale militare e civile in servizio presso il Compartimento marittimo.

In seguito, sulla spiaggia di Serapo, si è svolta un’esercitazione complessa di ricerca e soccorso di un naufrago, che ha visto la partecipazione di un elicottero Nemo del 3° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Pescara, di un aerosoccorritore marittimo e di alcune motovedette della locale Capitaneria che hanno assicurato anche la cornice di sicurezza dell’area dove si è svolta l’esercitazione.

L’evento proseguirà nel pomeriggio con altri interventi di settore, tra cui quello relativo alle ordinanze per la sicurezza balneare tenuto dal Comandante della Capitaneria di porto di Gaeta e terminerà nella giornata di domani, interamente dedicata alla specialità del nuoto per salvamento.

18 marzo 2018 0

Monumento ai tedeschi, anche l’associazione albergatori sospende l’iniziativa

Di admin

CASSINO – Anche l’Associazione Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav sospende l’iniziativa. Cancellata, almeno per oggi, l’inaugurazione della stele in via Di Biasio a Cassino.

Gli organizzatori dell’iniziativa hanno preso atto anche della decisione del sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro ma soprattutto dell’enorme clamore mediatico che ha suscitato. Dall’ufficio stampa dell’associazione, quindi, apprendiamo che oggi in via Di Biasio alle 15, davanti alla grotta Foltin non vi sarà nessuna cerimonia di inaugurazione. “Non sono emerse le nostre reali intenzioni – dicono – il messaggio è stato travisato”.

Ermanno Amedei

18 marzo 2018 0

Monumento ai tedeschi, il sindaco di Cassino si sfila: iniziativa che turba deve essere sospesa

Di admin

CASSINO – L’iniziativa di intitolare una stele a ricordo ai paracadutisti tedeschi che innalzarono la Linea Gusta e vi combatterono a Cassino ha aperto un feroce dibattito sull’opportunità o meno di ricordare nei luoghi del disastro bellico, anche coloro che vi persero la vita ma che ne furono la causa. Ieri sera il sindaco di Cassino ha fatto marcia indietro e ha “sfilato” l’istituzione comune dall’iniziativa.

“Ricordando la distruzione della nostra città ho definito il 15 marzo un olocausto per la nostra comunità”. Lo si legge in un post sul profilo facebook del comune di Cassino a firma del sindaco Carlo Maria D’Alessandro. “Quindi qualsiasi iniziativa che possa turbare la memoria e la sensibilità della nostra città, deve essere sospesa.

Cassino è città della pace. Il ricordo per chi ha perso la vita in questa terra per la nostra libertà e quella dei nostri figli, deve unire e non provocare divisione. Ma siamo anche città della riconciliazione e questo ruolo ce lo conferisce la storia con quello che ho definito il nostro personale olocausto.

“Un paese che litiga non cresce”. Queste sono le parole pronunciate stamattina da papa Francesco che possano essere una guida per il futuro della nostra Cassino”.

2 novembre 2017 Non attivi

Sora” Caserma “Simoni”, Iniziativa “Caserme aperte”

Di redazione

Il 4 novembre 2017, in occasione delle celebrazioni della Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, la Caserma Simone Simoni” in Sora (FR), sede del 41° Reggimento “CORDENONS” sarà aperta al pubblico dalle ore 09:00 alle ore 12:00. L’iniziativa si inserisce nel contesto dei numerosi eventi pianificati su tutto il territorio nazionale volti a mantenere viva verso le nuove generazioni una coscienza collettiva sulle radici e sull’identità nazionale; inoltre è un’occasione in cui le strutture militari si aprono ai contesti locali che le ospitano, per divenire non solo baricentro dei festeggiamenti ma anche polo di aggregazione per il territorio. In particolare, si potrà avere libero accesso con visita guidata alla Sala Storica dell’Unità che conserva, oltre ad importantissimi reperti risalenti ai conflitti bellici mondiali e documentazione fotografica e di servizio del medesimo periodo, anche una copia dall’originale di una giubba appartenuta ad un volontario che partecipò alla spedizione “dei mille” di Garibaldi. Inoltre sarà allestita, da personale qualificato e pronto a rispondere alle domande dei visitatori, una mostra statica che vedrà lo schieramento di veicoli tattici e di particolari mezzi tecnici in dotazione al Reggimento costantemente impiegati nelle operazioni internazionali di supporto alla pace. Infine, una speciale attenzione sarà rivolta ai giovani interessati a conoscere le opportunità offerte in termini di reclutamento e di carriera militare con uno specifico punto informativo dove sarà possibile ricevere tutte le indicazioni necessarie. Foto d’archivio

10 ottobre 2017 0

Strangolagalli: Convegno Giovani e Lavoro, iniziativa ben riuscita

Di redazione

Lunedì 9 ottobre ha avuto luogo a Strangolagalli il convegno dal tema “Giovani e lavoro”, organizzato dal dirigente provinciale forza Italia Cristian Viselli, il quale ha posto l’accento sulle gravi criticità che i giovani coetanei riscontrano nell’ approccio al mondo del lavoro sul territorio e che li vedono inevitabilmente arretrare rispetto ai coetanei europei. Ad intervenire l’on. Mario Abbruzzese, il quale ha evidenziato che è necessario investire sul capitale umano, sottolineando come i giovani non vogliano vivere di sussidi. Prioritario stabilizzare le posizioni lavorative, accanto a programmi di formazione professionale ad hoc. Il coordinatore provinciale Forza Italia Pasquale Ciacciarelli si è soffermato sui dati allarmanti che vedono la disoccupazione giovinile nel Frusinate, relativamente all’ anno 2016, pari al 47 %. Vi è un’intera fascia, dai 25 ai 35 anni, letteralmente rassegnata dall’ idea che non vi sia alcuna possibilità di avere accesso ad un’occupazione stabile. Bisogna, pertanto, lavorare per riabilitare, per garantire un futuro, ma anche un presente dignitoso a questi giovani trentenni, desiderosi di accendere un mutuo, di creare famiglia. Non è possibile, sostiene Ciacciarelli, assistere passivamente al tramonto degli antichi mestieri, specie dell’ artigianato. Abbassare, pressione fiscale ed adottare, nel contempo, misure straordinarie a sostegno comparto agricolo. Il segretario CISL Frosinone Enrico Coppotelli è intervenuto sulla necessità di scoraggiare le forme precarie e flessibili di lavoro, e di realizzare interventi di politiche attive, programmi di formazione e di alternanza scuola lavoro. Ad intervenire, il docente dell’ Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, prof. Gaspare Giovinco, a testimonianza del ruolo fondamentale giocato dalla formazione accademica nell’ approccio al mondo del lavoro.

4 luglio 2017 0

Ciacciarelli: “Anagni, plauso all’ iniziativa di privati. La Asl di Frosinone ancora oggetto di carità. Probabile chiusura estiva Ortopedia Cassino, scelta inconcepibile”

Di redazione

“Ancora una volta – tuona il coordinatore provinciale di FI, Pasquale Ciacciarelli-la Asl di Frosinone è oggetto di carità da parte di privati. Mi riferisco all’apparecchiatura di tomosintesi di ultima generazione per la diagnosi precoce del tumore al seno donata all’Ospedale di Anagni dalla fondazione Boccadamo, da Bancanagni, assieme al contributo di privati cittadini e dell’amministrazione comunale. Il suddetto apparecchio si aggiunge ad altri recenti doni avanzati da privati, istituti bancari, aziende farmaceutiche a favore del Santa Scolastica di Cassino e dello Spaziani di Frosinone. Nel caso di Anagni, vi è il rischio che l’apparecchiatura donata giaccia a lungo inutilizzata, in quanto la Asl non ha ancora provveduto a nominare personale tecnico e sanitario per rendere operativo il macchinario e dare inizio all’attività preventiva, in un territorio, il nostro, ove è alto il tasso di incidenza di tumore al seno. Nel quadro poco rassicurante, sotto il profilo amministrativo, della nostra Asl di Frosinone, non posso fare a meno di intervenire nella questione della probabile chiusura estiva, fino ad Agosto, del reparto di Ortopedia dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, a causa della forte carenza di organico, che vede ad oggi operativi tre ortopedici. Ebbene- prosegue in una nota Ciacciarrlli- in previsione dell’emergenza estiva, la Regione Lazio ha pensato bene, si fa per dire, di sospendere l’attività del reparto, in luogo di inviare altre unità sanitarie in aiuto al personale dipendente. Simili tagli, seppur temporanei, operati ai danni di un reparto operativo, sono inconcepibili, considerate scelte amministrative che mantengono in vita reparti fantasma quale gastroenterologia dello Spaziani o il caso della degenza infermieristica di Anagni, fino agli Ambufest. Occorre usufruire dei fondi per potenziare in primis le strutture ed i reparti operativi sul territorio, punto di riferimento per i cittadini ivi residenti, piuttosto che impiegare gli stessi fondi nel mantenere a tutti i costi in vita progetti poco funzionali, che hanno abbondantemente dimostrato l’inutilità al paziente, o ostinarsi a creare ad hoc pseudo reparti per dare, passatemi il termini, il contentino ai pazienti, gettando fumo negli occhi. Ancora una volta la vittima di dette scelte è il paziente che si vede privato di servizi primari, fondamentali e costretto a recarsi fuori Provincia o fuori Regione per l’assistenza sanitaria, con conseguenti ingenti spese economiche e problemi logistici”

14 giugno 2017 0

Villa Santa Lucia: Cure termali, iniziativa avviata

Di redazione

Cure termali negli stabilimenti di Suio Terme, Castel Forte. E l’iniziativa che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Iannarelli, ha promosso anche quest’anno a favore dei cittadini di Villa Santa Lucia. Il ciclo di cure si svolge presso Suio Terme a partire dal 12/06/2016 al 24/06/2016 con partenza in pullman al mattino, alle ore 07:00, da P. S. Lucia, P.zza S. Rocco, R. Rizza, bivio S. Scolastica P.zza S. Giacomo Apostolo.

Nell’arco di ogni giornata, tutti i partecipanti potranno praticare cure grazie alle proprietà delle acque solforose.

L’assessore alle Politiche Sociali Giuseppe La Marra (nella foto) afferma “Si tratta di un’iniziativa che punta non solo a creare momenti di benessere della salute per i cittadini, ma anche di tranquillità e socializzazione tra loro. Fino ad oggi quest’amministrazione comunale ha fatto molto per la popolazione dal punto di vista sociale, in particolare per le fasce più deboli che meritano particolare attenzione. Questo perché alla base di un lavoro amministrativo è necessario che vi sia un valore importante come la solidarietà”.