Tag: inquinante

12 gennaio 2018 0

Deposito giudiziario inquinante sequestrato a Ceprano, denunciato 59enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CEPRANO – Un deposito di autovetture di Ceprano è stato sequestrato dai carabinieri coadiuvati da personale della Stazione Carabinieri Forestale di Castro De Volsci. In seguito a verifiche, i militari hanno appurato che presso il deposito di autovetture sottoposte a sequestro penale e amministrativo gestito erano parcheggiate più di 100 macchine, molte delle quali in stato di abbandono con relativa perdita di liquami fortemente inquinanti. Inoltre sono state trovate cataste di pneumatici, batterie esauste per automobili, materiale ferroso, componenti di autovetture,  rifiuti speciali e non, conservati senza rispettare la normativa ambientale e quindi in danno di tutta l’area e della zona circostante.

L’intera area, di circa 5000 metri quadrati è stata posta sotto sequestro mentre il 59enne,  imprenditore ciociaro che gestiva il deposito è stato denunciato in stato di libertà per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

 

5 gennaio 2018 0

Fabbrica di mobili inquinante ad Atina, denunciato il proprietario

Di admin

ATINA – I carabinieri di Atina, in collaborazione con personale della Polizia Locale e dell’Arpa Lazio di Frosinone, hanno denunciato per il reato di emissione in atmosfera di sostanze inquinanti oltre i limiti previsti, un 56enne di Sora, amministratore unico di una fabbrica che costruisce mobili in legno.

A seguito di alcune lamentele pervenute da parte di cittadini del posto, circa l’emissione nell’atmosfera di grosse quantità di fumi di colore nero fuoriuscenti dalle canne fumarie della fabbrica, i militari, hanno proceduto al controllo della caldaia a fluido diatermico dell’opificio e al susseguente campionamento dei fumi di scarico emessi nell’atmosfera.

Il risultato delle analisi effettuate sui citati campionamenti hanno evidenziato che i valori dei fumi campionati  erano di gran lunga superiori a quelli previsti dalla norma.