Tag: instabilita

3 giugno 2010 0

Meteo: instabilità sulle coste adriatiche con possibilità di temporali

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una perturbazione proveniente dall’area balcanica che sta generando condizioni di instabilità diffusa con correnti di aria fresca nell’Italia centrale interesserà nelle prossime ore il Sud della nostra Penisola, in particolare il versante Adriatico. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalla serata di oggi, giovedì 3 giugno 2010, precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità sulle regioni meridionali. I fenomeni potranno essere accompagnati da attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

25 marzo 2010 0

Meteo, week end all’insegna dell’instabilità

Di redazione

Il fine settimana sarà caratterizzato da tempo instabile, in particolare sul nord-ovest del Paese, con piogge localmente di forte intensità, per il veloce passaggio di un nucleo perturbato di origine atlantica. Domani, venerdì 26 marzo, infatti, un fronte perturbato interesserà le regioni settentrionali ed in particolare le zone alpine e prealpine centro-occidentali dove si registreranno rovesci sparsi e temporali localmente forti. Le precipitazioni andranno gradualmente ad esaurirsi, sebbene venti di Foehn andranno ad interessare i settori più occidentali. Si segnala che il manto nevoso lungo l’intero arco alpino risulterà più instabile ed esposto a rischio valanghe di grado “tre”, marcato. A quanti abbiano in programma gite ed escursioni in quota si raccomanda la massima prudenza e si consiglia di consultare i bollettini nivo-meteorologici diffusi a livello locale. Tempo moderatamente instabile sulle rimanenti regioni del nord e sulle zone appenniniche settentrionali, mentre è previsto cielo irregolarmente nuvoloso sulle regioni del centro e tempo generalmente buono al sud. Da Sabato 27 assisteremo ad un sensibile miglioramento sui settori centro-occidentali del nord con residue precipitazioni sul nord-est. Isolati temporali nella seconda parte della giornata potranno interessare le zone appenniniche centro-settentrionali. Da segnalare la ventilazione che risulterà in graduale aumento su tutta la Penisola, in particolare sulle due isole maggiori, con contestuale aumento del moto ondoso dei mari. Solo la giornata di domenica 28 marzo sarà caratterizzata da tempo sostanzialmente stabile su tutta la Penisola, nonostante una generale flessione delle temperature sia nei valori massimi che in quelli minimi. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

24 settembre 2009 0

Maltempo, forte instabilità al sud e sulle isole

Di redazione

Emesso ulteriore avviso avverse condizioni meteo dalla Protezione Civile nazionale Resta alta l’attenzione sulle regioni meridionali del Paese interessate da alcuni giorni da una marcata ondata di maltempo, già segnalata attraverso l’emissione di avvisi di avverse condizioni meteorologiche. Anche nelle prossime ore, pioggia intensa e venti forti continueranno a insistere sulle isole maggiori, per spostarsi progressivamente sul versante ionico a partire da domani e almeno fino a sabato. Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche, che integra ed estende quelli già diffusi, e che prevede il persistere di precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, sulla Sicilia e sulle estreme regioni meridionali. I fenomeni, che interesseranno più marcatamente i settori ionici, saranno accompagnati da attività elettrica e da venti forti dai quadranti orientali, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.