Tag: istituzioni

11 gennaio 2018 0

Ideal Standard, Uiltec: la speranza è che domani al Mise le istituzioni convincano l’azienda

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROCCASECCA – “Hanno ribadito la volontà di chiudere lo stabilimento di Roccasecca i rappresentanti della Multinazionale Marengo e Patriarca che, assistiti da Unindustria, hanno incontrato i sindacati nel confronto che chiude la fase dei 45 giorni sul territorio aprendo, da lunedì, quella dei 30 giorni che vedrà la Regione Lazio entrare a pieno titolo nella vertenza per convincere l’azienda a ritirare la procedura di dismissione”.

Lo si legge in una nota della Uiltec.

“Abbiamo ribadito – spiega nella nota il segretario della Uiltec Uil Alessandro Piscitelli – la nostra ferma opposizione ad una procedura sbagliata e falsificata nei numeri. Il sito di Roccasecca è sempre stato competitivo, non ha mai fallito i propri obiettivi di produzione, non è mai stato in perdita e per di più ha sempre rappresentato un punto di riferimento all’interno del gruppo risolvendo le inefficienze degli altri stabilimenti. Va da sé che i presupposti per chiudere non ci siano affatto”. Atteso per domani un nuovo incontro presso il MISE: “La speranza – sottolinea Piscitelli – è che il ministro Calenda e il governatore Zingaretti possano convincere i vertici della Multinazionale a sospendere la procedura di chiusura del sito. Al nostro fianco, oltre a loro, ci sarà anche il presidente Piero Grasso e soprattutto la forza del territorio rappresentata dai lavoratori, dalle famiglie, dalla chiesa, dagli studenti, dai sindaci e da tutta la politica che ha espresso solidarietà davanti ai cancelli dello stabilimento roccaseccano. Le istituzioni possono e devono giocare un ruolo fondamentale per evitare che questa scelta diffonda nuova povertà in un territorio già provato e vada a danneggiare la stessa Ideal Standard perché, inevitabilmente, la delocalizzazione andrà ad abbassare la qualità della produzione”. Il segretario della Uiltec lancia il guanto di sfida: “Siamo determinati ad inseguire l’Ideal Standard in tutti i mercati e spiegare agli acquirenti che i prodotti non avrebbero più la stessa qualità. Non siamo disponibili a raccogliere le provocazioni di chi è stato incaricato di chiudere lo stabilimento che dovrà invece ritenersi responsabile degli eventi che potrebbero accadere. Ci auguriamo che dal confronto al MISE possa venire fuori una soluzione positiva e che l’azienda possa accogliere le istanze di Ministero e Regione. Noi sindacati saremo a disposizione per fare in modo che la produzione possa continuare”.

9 novembre 2016 0

D’Alessandro: maggiore cooperazione fra le Istituzioni per garantire la sicurezza dei cittadini

Di redazionecassino1

Frosinone – Si è riunito questa mattina in Prefettura il Tavolo per la Sicurezza, che ha visto oggetto della discussione, anche alla luce dei recenti episodi di criminalità avvenut nel comune di Cassino, la necessita di garantire la massima sicurezza per i cittadini in caso di episodi criminalità, ormai troppo spesso assurti agli onori della cronaca. E’ stata l’occasione per il Primo Cittadino di Cassino per chiedere una maggiore cooperazione fra le Istituzioni per contrastare i crescenti episodi di micro criminalità avvenuti nei giorni scorsi proprio nella Città Martire. “La sicurezza rappresenta per questa amministrazione un argomento importante. Le regole ci sono e devono essere rispettate, ma serve maggiore cooperazione tra tutte le istituzioni e forze in campo. Ho ribadito questo concetto anche al tavolo per la sicurezza svolto questa mattina in Prefettura, convocato dopo gli ultimi episodi di criminalità avvenuti nel nostro comune”. Lo ha dichiarato Il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro. “Durante l’incontro si è parlato principalmente della sicurezza in Piazza Labriola. Ho riferito che il servizio di video sorveglianza è attivo e che a breve saranno installate nuove telecamere per monitore nel migliore dei modi gli spazi adiacenti il Palazzo di Giustizia. Il presidente del Tribunale ha fatto notare che a causa del trasferimento di altre competenze nella struttura è aumentato il flusso di professionisti e cittadini. Pertanto, si è deciso di ripristinare una decisa sorveglianza sull’occupazione abusiva dei posti auto a disposizione degli uffici giudiziari. Da parte mia ho chiesto ai rappresentanti delle forze di Polizia un maggior controllo ed una maggiore presenza in città visto e considerato che l’organico dei vigili urbani del nostro Comune è molto limitato. Un’azione di monitoraggio da intensificare, soprattutto, nei pressi degli edifici scolastici siti sul territorio comunale. Fatti salvi questi opportuni chiarimenti ho dato la mia piena disponibilità al Prefetto, S.E. Emilia Zarrilli e a tutti gli intervenuti ad una fattiva collaborazione per riuscire a rendere sempre più sicuro il territorio della nostra città, attraverso tutte le forme esistenti di cooperazione con gli altri enti e le forze dell’ordine. Questa è una priorità dell’amministrazione D’Alessandro già da parecchio tempo.

3 maggio 2010 0

Ufologi d’Abruzzo a congresso, si discute su Ufo e Istituzioni governative

Di redazione

Il CUN Centro Ufologico Nazionale Rende noto che in data sabato 8 Maggio 2010 si svolgerà il Sesto Congresso di Ufologia D’Abruzzo a Vasto presso il Politeama Ruzzi in Corso Italia n.5 con ingresso gratuito dalle ore 16 alle 20. Tema della manifestazione sarà Ufo e Istituzioni Governative. Ospiti Relatori: – dott.Roberto Pinotti (segret. Naz. CUN e presidente Euro-Ufo-Info) – ing. Alfredo Magenta (Presidente Sesta Commissione Telecomunicazioni ONU) – Vladimiro Bibolotti (Presidente CUN) – Alessandro Sacripanti (Coord. Nazionale CUN) – Fabio Di Rado (Ricercatore CUN Abruzzo) – Raffaello D.Alfonso (Coord. Interregionale CUN Abruzzo e Molise) Saranno presenti anche 2 rappresentanti della AEOP (Associazione Europea Operatori di Polizia ) del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile.