Tag: la Polizia di Stato

12 aprile 2018 0

Rapina per gelosia a Frosinone, porta via il cellulare alla fidanzata: denunciato 38enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone- Erano usciti insieme a cena. Una storia d’amore che stava attraversando qualche pesante momento di defaillance. La necessità di qualche chiarimento e i dubbi dettati dalla gelosia. È così che la coppia si è ritrovata a discutere. Dopo la cena, l’uomo improvvisamente ha iniziato a strattonare la donna, una 38enne dell’hinterland frusinate, portandole via il telefono cellulare. Probabilmente l’uomo, in preda alla gelosia, intendeva verificare se la sua ex compagna avesse iniziato una relazione sentimentale con un’altra persona. La Squadra Volante, dopo il racconto della vittima ed i necessari riscontri, ha provveduto a denunciare l’uomo per rapina. Foto d’archivio

6 marzo 2018 0

Formia, minaccia la compagna. Allontanato dall’abitazione e denunciato

Di redazione

La Polizia di Stato Questura di Latina è intervenuta in una zona residenziale di Formia, a seguito di segnalazione pervenuta al centralino di soccorso pubblico 113 relativa ad una lite in famiglia. Sul posto è stato accertato che vi era stato un violento alterco tra un uomo e la compagna, la quale si era asserragliata in bagno insieme ai propri tre figli, tutti minori. Nel mentre gli agenti cercavano di ricomporre il dissidio, l’uomo ha dato in escandescenza, arrivando a minacciare di morte la donna, dopodiché si scagliava contro gli uomini in divisa, allontanandosi repentinamente dall’abitazione e facendo perdere le proprie tracce sino a quando, nella mattinata odierna, lo stesso è stato rintracciato. Nel corso delle ricerche, la donna con i tre figlioletti è stata condotta e assistita presso gli Uffici del Commissariato Distaccato di P.S. di Formia, dove ha riferito di una burrascosa relazione sentimentale con il compagno, sfociata in alcune circostanze anche in eccessi. Accertato quanto sopra, la persona è stata deferita in stato di libertà giacché responsabile di maltrattamenti in famiglia, minacce gravi, danneggiamento e resistenza a P.U.. Ulteriormente, d’intesa con la Competente A.G. è stata inoltre eseguita nei suoi confronti la misura urgente dell’allontanamento dalla casa familiare ex art. 384 bis c.p.p.. Foto d’archivio

13 febbraio 2018 0

Tentano di spedire a Londra 75kg di marijuana. Finiscono in manette

Di redazione

E’ un maxi sequestro di droga quello effettuato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Monte Mario e del Reparto Volanti: oltre 75 i kg di marijuana recuperati, con il conseguente arresto dei 2 “spedizionieri”. L’indagine che ha condotto all’individuazione dei responsabili, è scaturita dalla segnalazione di alcuni pacchi sospetti fatta dal responsabile di un esercizio commerciale di spedizioni, alla Balduina. Con un sopralluogo, gli investigatori hanno verificato che all’interno di 5 grandi pacchi – destinati a Londra – era contenuto un ingente quantitativo di marijuana; immediate sono partite le attività investigative per individuare le due persone che avevano commissionato la spedizione. Accertamenti sull’utenza telefonica fornita e l’analisi delle immagini delle videocamere presenti nella zona, hanno permesso ai poliziotti di fare un quadro più preciso sulla loro identità. Determinanti, per chiudere il cerchio, sono stati i successivi appostamenti effettuate dagli investigatori all’esterno dell’ufficio spedizioni; dopo qualche giorno infatti, i due uomini, presentatisi per chiedere se il tutto fosse andato a buon fine, sono stati fermati e identificati, per poi essere accompagnati negli uffici del commissariato Monte Mario. K.N. e K.G., queste le loro iniziali – entrambi cittadini albanesi di 29 e 37 anni – sono stati arrestati per il reato di detenzione e traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

13 febbraio 2018 0

Lite in famiglia finisce con una denuncia per ricettazione a Frosinone

Di redazione

La Squadra Volante della Questura è intervenuta nella parte bassa del capoluogo a seguito di segnalazione, giunta sulla linea di emergenza 113, di lite familiare in atto. Però l’atteggiamento anomalo di uno dei presenti ha indotto gli agenti ad “approfondire” la situazione. Gli agenti giunti sul posto hanno trovato ancora in corso l’accesa discussione. La situazione non ha convinto i poliziotti, che hanno invece notato un “anomalo” stato di agitazione di uno dei “contendenti”, probabilmente scaturito dalla presenza non gradita degli uomini in divisa. Constatata la situazione, gli agenti hanno deciso di procedere ad ulteriori accertamenti. Nell’ auto dell’uomo, un trentenne frusinate, infatti è stato rinvenuto uno zaino di una nota marca sportiva, contenente una cassetta di sicurezza chiusa e priva di chiavi e di codice di sbocco, oltre ad un bilancino di precisione ed una tessera sanitaria. L’uomo non è stato in grado indicarne la provenienza. Da lì è scattata la denuncia per ricettazione. Foto d’archivio

9 febbraio 2018 0

Bullismo e Cyberbullismo: la Polizia di Stato incontra gli studenti

Di redazione

Nella settimana del Safer Internet Day e della seconda Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo la Polizia di Stato ha proseguito l’importante campagna di sensibilizzazione contro ogni forma di comportamento deviante e vessatorio, nonché finalizzata a rendere consapevoli i giovani dei pericoli del web. A Fiuggi l’Ispettore Capo Marco Rea della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni ha incontrato gli studenti di Fiuggi al Teatro Comunale della città termale. A Sora presso l’ auditorium dell’Istituito “Cesare Baronio” sono intervenuti il dr. Gennaccaro e l’Isp. Capo Anna Emilia Centofanti del Commissariato cittadino, mentre il Sov. Capo Erica Gasperini del Commissariato di Cassino a Pontecorvo. #Essercisempre

9 febbraio 2018 0

Armi: Cosa c’è da sapere, la nota della Polizia di Stato

Di redazione

La Divisione Polizia Amministrativa della Questura, invita a consultare il sito della Polizia di Stato al seguente link http://www.poliziadistato.it/articolo/312/ per le informazioni necessarie relative alle principali richieste per le armi comuni da sparo (fucili e pistole) per uso personale, sportivo e venatorio, come e a chi presentare la domanda, nonché la necessaria documentazione. L’esatto adempimento della normativa consente di non incorrere in sanzioni, come è accaduto ad un 41enne frusinate che non aveva provveduto, entro 72 ore, a comunicare all’autorità di P.S. il nuovo luogo di detenzione dell’arma in suo possesso, che è stata sequestrata. Bastano semplici adempimenti per essere in regola, ricorda il primo Dirigente dr.ssa Antonella Chiapparelli.

30 maggio 2017 0

Cassino – Rissa tra egiziani, la Polizia di Stato denuncia 4 persone

Di redazione

La Squadra Volante del Commissariato di Cassino, interviene nel centro cittadino, in seguito a segnalazione sulla linea di emergenza 113, di una rissa con spranghe di ferro tra extracomunitari . Alla vista degli agenti, giunti prontamente sul posto, le persone coinvolte si danno alla fuga, per far perdere le loro tracce. I poliziotti riescono comunque a bloccare 4 persone risultate tutte di nazionalità egiziana e deferite alla competente Autorità Giudiziaria per rissa. Tra i denunciati, un 22enne, illegale sul territorio nazionale, ha fatto ricorso alle cure dei sanitari a causa delle lesioni patite e, trasferito ad un policlinico romano, ne avrà per almeno 30 giorni. Sono in corso gli accertamenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato per individuare gli altri soggetti convolti nell’atto violento e per risalire ai motivi scatenanti, che sembrerebbero ricondursi a dissidi tra egiziani per interessi economico – commerciali sul territorio cassinate, concernenti l’attività di autolavaggio.