Tag: lavoratore

11 febbraio 2018 0

Officina con lavoratore a nero ad Aquino, meccanico sanzionato per 16mila euro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

AQUINO – Aveva assunto un lavoratore in nero ma è stato sorpreso dai carabinieri. E’ accaduto ad Aquino dove i Carabinieri della locale Stazione, insieme al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Frosinone, hanno denunciato un 45enne del luogo, in qualità di amministratore unico e responsabile di un’officina meccanica.

Le verifiche svolte dal personale operante ha permesso di accertare che il denunciato non aveva ottemperato a diverse incombenze proprie del datore di lavoro, sia nei confronti dei dipendenti, che per quanto riguarda la sicurezza sul posto di lavoro.

L’uomo, infatti, non aveva mai presentato la denuncia di inizio attività ed aveva assunto in nero un lavoratore. Inoltre, non era stato individuato il medico competente per la necessaria sorveglianza sanitaria e per la sicurezza del lavoratore e non era mai stata fornita un’adeguata formazione sui rischi derivanti dalle mansioni svolte.

Oltre al sequestro cautelativo delle strumentazioni dell’officina, sono state elevate in totale sanzioni amministrative per un ammontare di circa 16 mila euro.

7 febbraio 2018 0

Licenziato perché coinvolto in indagini di droga, lavoratore di Cassino reintegrato dal giudice

Di admin

CASSINO – Un dipendente della Fca di Piedimonte San Germano venne licenziato non appena l’azienda venne a conoscenza di un suo coinvolgimento in una indagine per droga. Bastò la misura cautelare perché il giovane perdesse il lavoro. Un licenziamento impugnato e il lavoratore, difeso dagli avvocati Sandro Salera e Paola Alfei, venne reintegrato nel marzo del 2017 con la condanna della Fca anche al pagamento della indennità risarcitoria. L’azienda, però ha fatto ricorso innanzi alla Corte di Appello che però ha accolto la tesi dei legali difensori. Anche il tribunale romano ha stabilito che nessun addebito di responsabilità è configurabile in capo al dipendente per il sol fatto di essere stato sottoposto ad una misura cautelare. Insomma il provvedimento estremo del licenziamento non poteva essere applicato prima di una condanna definitiva. Per questo ha confermato la sentenza di primo grado.

Ermanno Amedei

8 giugno 2017 0

Tragedia a Cassino, muore il lavoratore colto da malore

Di redazionecassino1

Cassino– Non ce l’ha fatta il lavoratore colto da malore questa sera in una pizzeria, nel centro di Cassino. L’uomo, purtroppo è morto poco fa. A nulla sono valsi i tentativi di ranimarlo, prima, e di salvargli la vita sccessivamente da parte dei sanitari e degli opratori del 118 intervenuti. Le sue condizioni sono apparse subito molto serie già all’arrivo dei soccorritori.Gli operatori hanno tentato per oltre un’ora di salvargli la vita anche attraverso la ventilazione assistita, ma senza successo.  Sul posto anche una pattuglia della polizia del Commissariato di Cassino, mentre si attende l’rrivodel magistrato. Il dramma, purtroppo, si è trasformato in tragedia.

F.P.

8 giugno 2017 0

Dramma in centro a Cassino, giovane lavoratore di una pizzeria colto da malore

Di redazionecassino1

Cassino – Erano da poco passate le 21.30, quando un lavoratore di una nota pizzeria di Cassino, in via De Nicola, è stato colto da malore.  L’uomo si è accasciato al suolo ed è stato soccorso dai clienti presenti nel locale che hanno chiamato i soccorsi. Sul posto tempestivamente si è portata un’ambulanza del 118. Gli operatori hanno provveduto a rianimare il giovane effettuando il massaggio cardiaco. La situazione è apparsa subito molto critica, tanto da indurre gli operatori stessi alla ventilazione assistita. Ancora in corso le operazioni per tentare rianimarlo. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Cassino.

F. P.

26 aprile 2017 0

Folgorato mentre pota un albero a Velletri, lavoratore rimane svenuto su piattaforma mobile

Di admin

Velletri – E’ rimasto folgorato mentre potava un albero di alto fusto a Velletri. E’ accaduto questa mattina in via dei Cinque Archi.

La piattaforma in metallo si è avvicinato troppo ad alcuni cavi dell’energia elettrica e il lavoratore straniero è rimasto folgorato.

Sul posto sono intervenuti, oltre ai carabinieri della compagnia di Velletri, anche i vigili del fuoco che, con l’ausilio di una seconda piattaforma, si sono avvicinati per recuperare e soccorrere l’uomo rimasto privo di sensi, sospeso sul mezzo.

Operazioni complesse e pericolose, ma portate a compimento senza altri problemi. L’uomo è stato trasferito in eliambulanza in un ospedale della Capitale.

Immagine repertorio