Tag: laziale

3 marzo 2018 0

Incendio killer ad Albano Laziale, anziano mure nel suo appartamento in fiamme

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ALBANO LAZIALE – Tragedia ad Albano laziale dove, questa notte, un anziano ha trovato la morte nell’incendio del suo appartamento. L’allarme è stato lanciato all’1.30 circa da una struttura in via delle Mole a seguito dell’incendio all’interno di una palazzina a due piani fuori terra.

Sul posto sono arrivate tre squadre dei vigili del fuoco del comando di Roma con ausilio di un autobotte. Nello spegnimento è stato rinvenuto il corpo senza vita di un uomo di circa 90 anni.

A scopo precauzionale tutta la struttura in muratura è stata dichiarata inagibile. Sul posto carabinieri, polizia e operatori 118.

16 gennaio 2018 0

Otto arresti per associazione dedita alla bancarotta fraudolenta, uno è laziale

Di admin

CAPERNA (Rm) – Un avvocato di 76 anni, C.R. originario di Napoli ma residente a Caperna, è stato arrestato questa mattina nel corso di una indagine con la quale la guardia di Finanza di Forlì ha sgominato una associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, truffa, abusivismo finanziario, ricettazione e appropriazione indebita. In tutte sono state otto le misure cautelari eseguite, due in carcere e sei ai domiciliari tra cui il legale laziale.

Gli investigatori hanno accertato che l’organizzazione, pur avendo sede nel territorio forlivese, operava anche in Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia attraverso più società.

Nello specifico, il modus operandi dell’associazione prevedeva di emettere false polizze fideiussorie a favore di terzi soggetti procurandosi illeciti guadagni. Inoltre individuavano società che versavano in grave crisi finanziaria, acquisendole attraverso società di comodo create ad hoc ed intestate a “teste di legno” prive di fonti reddito. Stipulavano contratti d’affitto d’azienda attraverso i quali garantirsi la gestione dell’azienda acquisita in ogni suo aspetto e quindi procedere alla definitiva “spoliazione” di tutti i beni finanziari e strumentali, anche mediate la contestuale rivendita a terzi soggetti fornendo alla platea dei creditori delle aziende acquisite, false garanzie fideiussorie, per altro dietro il pagamento di lauti corrispettivi, al fine di procrastinare nel tempo ogni attività volta al soddisfacimento dei propri crediti.

Nel corso dell’articolata attività investigativa è stato già accertato il pagamento di premi per un capitale garantito pari a circa 50 milioni di euro mentre sono in corso ulteriori accertamenti su polizze che si ritiene possano essere state proposte / stipulate per ulteriori 150 milioni. Tra i beneficiari delle false polizze fideiussorie, oltre a privati ed imprenditori, figurano anche istituti di credito ed enti pubblici; allo stato 150 risultano gli episodi di truffa ricostruiti. Tra questi si segnala il tentato acquisto della OLIDATA Spa, storica azienda romagnola leader nazionale nel settore dell’ICT e primo produttore di PC in Europa. L’acquisizione, tentata attraverso il coinvolgimento di un investitore – già noto alle cronache giudiziarie per aver tentato la scalata della Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio – che utilizzando un fondo del Qatar avrebbe acquisito quote della società cesenate, veniva bloccata dallo stesso management OLIDATA a seguito di riscontri effettuati sulla “consistenza” del fondo.

L’avvocato laziale era un consulente legale dell’associazione.

5 maggio 2017 0

Albano Laziale – Coltivava marijuana in casa, 64enne arrestata

Di admin

ALBANO LAZIALE – E’ stato il forte odore acre di marijuana a tradire la donna di 64 anni che, nella tarda serata di ieri, è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo. Per lei l’accusa è di produzione, coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, giunti sotto casa della donna a Cecchina di Albano Laziale a seguito di alcune segnalazioni, hanno da subito sentito un forte odore di marijuana provenire dall’abitazione.

Così è scattato il blitz e, dopo aver fatto irruzione nell’appartamento, i Carabinieri si sono trovati di fronte ad una vera e propria coltivazione di canapa indiana. Infatti, oltre a ventuno piante di marijuana per un peso complessivo di circa 700 grammi, i militari hanno rinvenuto due serre artigianali complete di lampade fluorescenti per favorire la crescita delle piante. Un vero e proprio “laboratorio della droga” dove ovviamente non mancavano bilancini di precisione e vario materiale per confezionare lo stupefacente.

Dopo l’arresto, l’insospettabile donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa del processo.

10 agosto 2010 0

Ciclismo Frosinone / Maestoso assolo del Campione Laziale Francesco Mandatori al giro della Ciociaria

Di redazione

La dodicesima edizione del Giro della Ciociaria per allievi, ha registrato l’adesione di 56 corridori in rappresentanza di 12 squadre provenienti da Lazio, Campania, Calabria e Molise. La gara, organizzata dalla GS Capogna Premiazioni con la regia di Antonio e Santino Capogna si è corsa sulla distanza di 84 chilometri con partenza ed arrivo a Frosinone (Madonna della Neve) su un percorso ondulato con le asperità del Giglio di Veroli nella parte iniziale e della Forcella a 10 km dalla conclusione alle porte del capoluogo ciociaro. Dopo la benedizione impartita da Padre Adelmo Scaccia della Parrocchia di Madonna della Neve e ricordata la figura di Elio Mastrosanti con un minuto di raccoglimento la gara ha preso il via alle ore 15,30. Dal km 10 al km 15 si sono messi in evidenza Dolo (Vigili del Fuoco), Brocchetti (Uc Anagni Cicli Nereggi) e Magon (Guazzolini Coratti Fassa Bortolo). Quest’ultimo ci ha riprovato nuovamente ad andare in fuga a partire dal chilometro 30 con Colone (Vigili del Fuoco) poi raggiunti da un superlativo Mandatori che da solo ha agguantato la coppia al comando al km 50 di corsa. Con un vantaggio massimo di 40″ al km 57 (bivio di Ceprano), il terzetto al comando è stato riassorbito da un drappello di inseguitori con Sannino (Pianura Eldo Visconti), Latella (Latella Sport) e Cardinali (UC Anagni Cicli Nereggi). Soltanto Sannino e Latella sono riusciti nell’impresa di raggiungere Magon, Colone e Mandatori alle porte di Frosinone sulla salita della Portella quando mancavano 9 chilometri alla conclusione. Da lì è partito Mandatori alla conquista solitaria del traguardo di Frosinone con 53″ su Sannino, 1’00″ su Latella e 1’05″ sul gruppetto dei più immediati inseguitori regolato da Pietravalle (Imperiale Grumese). Tempo del vincitore 2.07’00″ dopo 86 chilometri di corsa alla media di 40,630 km/h. Terzo ai recenti campionati italiani di Genova, Francesco Mandatori ha collezionato il quinto successo stagionale. ORDINE D’ARRIVO 1°Francesco Mandatori (Vigili del Fuoco Elleci Antares) 2°Giuseppe Sannino (Pianura Eldo Visconti) 3°Giovanni Latella (Latella Sport) 4°Giovanni Pietravalle (Imperiale Grumese) 5°Domenico Saldamarco (Pianura Eldo Visconti) 6°Francesco Faicchio (Pollena Trocchia) 7°Francesco Mozzillo (Pollena Trocchia) 8°Mario D’Ambrosio (Auriemma Cycling Promociclo) 9°Emanuele Pizzo (Guazzolini Coratti-Fassa Bortolo) 10°Alfredo Franco (Auriemma Cycling Promociclo)