Tag: lente

18 gennaio 2017 0

Droga e violenza a Cassino, commercianti sotto la lente

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Sono stati in tutto 30 le persone arrestate nel corso delle indagini svolte dal nucleo operati o dei carabinieri di Cassino in merito alla guerra tra gli spacciatori che a Cassino si contendevano le piazze dello spaccio a suon di pestaggi e pistolettate.

Ai 19 arresti di lunedì mattina eseguiti su ordine di misure cautelari, vanno aggiunti altri tre trovati in possesso di droga nel corso delle perquisizioni domiciliari dello stesso lunedi e gli altri otto arrestati in precedenza nel corso delle indagini.

Ma non tutto è stato ancora definito. Ci sarebbero ancora aspetti da chiarire come quello relativo ai commercianti, alcuni dei quali sarebbero vittime di estorsioni non denunciate per paura, altri invece, sarebbero veri e propri fiancheggiatori degli spacciatori.

Entrambe le categorie, quindi non solo coloro che erano in affari con i pusher, ma anche chi non denunciava le minacce e le richieste di pizzo, rischiano, se fatti accertati, denunce per favoreggiamento. Un motivo in più, oltre al contributo da dare per evitare che il “sistema” si diffonda, per prendere coraggio e svelare agli investigatori  dettagli a loro noti della vicenda.

Ermanno Amedei
5 marzo 2010 0

La lente della procura sulle strisce blu, altri sequestri

Di redazione

Continua l’indagine della procura di Cassino sui parcheggi a pagamento della città martire e continuano i sequestri. Oggi, i sigilli sono stati posti ad altri tre parcometri sistemati nel centro della città. Le strutture interessate dalla nuova iniziativa degli inquirenti sono in prossimità di strisce blu che, in questi gioorni, la società Urbania ha provveduto a “sbiancare”. Appena sabato scorso gli stessi investigatori coordinati dal procuratore capo Mario Mercone, hanno prelevato ingente documentazione dagli uffici comunali ed anche un computer collegato a tutti i parcometri che riceve in tempo reale i dati relativi agli incassi. Non si esclude che l’ulteriore sequestro sia collegato proprio ai dati estrapolati dal computer. Er. Amedei