Tag: luglio

11 luglio 2018 0

A San Vittore del Lazio, dal 20 al 22 luglio, II edizione Festival “ Ars Ventis “

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN VITTORE del LAZIO – Si terrà dal 20 al 22 luglio 2018, la seconda edizione del Festival “ Ars Ventis “, organizzata dall’associazione culturale Artopia con il patrocinio del Comune di San Vittore del Lazio e la richiesta dello stesso al Mibact.

Il Festival, in programma all’interno del borgo medievale del paese, sarà articolato in diverse sezioni: ci sarà  una mostra collettiva d’arte di pittura, scultura, fotografia, installazioni, video, poesie audiovisive ecc…; una sezione più performativa con spettacoli  di arte in strada; laboratori creativi a cielo aperto per bambini (aquiloni, sculture, lettura, bolle di sapone, teatro e action paintig) e  creazioni di land art; e ancora  un reading di  poesie, racconti , musica e realizzazione di murales  ad opera degli alunni del Liceo artistico di Cassino, la  Body Painting e perfino un work shop di ceramica  Raku.  E per finire anche un laboratorio di psicologia per adulti sull’introspezione.

 

Il vento continua ad essere il tema della seconda edizione del Festival Ars Ventis.

La manifestazione, interamente dedicata alla cultura e alla creatività e, come già sperimentato nella prima edizione, si articolerà attraverso una serie di spettacoli di arte di strada con laboratori diffusi lungo il percorso del centro storico del paese fino ad entrare nel cuore pulsante dell’evento: la mostra collettiva d’arte che include pittura, scultura, fotografia, installazioni, video, poesie audio-visive ecc…

In programma anche una rassegna dedicata alla poesia e ai poeti.

Le poesie concorrenti verranno lette e interpretate dagli attori di compagnie teatrali del cassinate nell’ultima serata del festival. Due saranno le poesie vincitrici i cui versi saranno impressi su stele di ceramica che verranno incastonate sulla facciata del vecchio palazzo municipale.

Tutto all’insegna del “Vento” e, di un’idea del fare cultura e del proporre eventi di qualità in un territorio che è repertorio di bellezza, arte e gastronomia.

Inoltre coinvolgendo oltre 10 istituti scolastici del territorio, il festival ha l’obiettivo di avvicinare  bambini e ragazzi alla cultura  e agli aspetti più virtuosi della creatività.

Studenti del Liceo Artistico di Cassino faranno apprezzare le loro capacità creative attraverso opere realizzate in diretta, mentre altri presenteranno studi e progetti di arredo urbano.

Studenti dell’Ipsia di Cassino confezioneranno ed indosseranno costumi di alta sartoria  ispirati al vento.

Una grande installazione di circa 700 bandiere decorate da alunni della scuola primaria e secondaria di San Vittore del Lazio, Cervaro, San Pietro Infine, Mignano, Rocca d’Evandro e Cassino campeggerà nel cuore del paese.

“Ars Ventis” è un modello di Festival a carattere itinerante che, per tre giorni anima, a rotazione annuale, uno dei paesi sferzati dal vento ai confini tra Lazio, Campania e Molise, nell’intento di offrire al pubblico un momento di scoperta, apprendimento e intrattenimento di qualità completamente gratuito.

Visitando questi luoghi si scopre il fascino delle architetture medievali, l’aroma dei sapori rari e la terra dove nasce, cresce e “pasce” il vento.

L’importanza sociale e culturale della manifestazione è quest’anno testimoniata anche dal patrocinio del Mibact oltre alla partecipazione delle associazioni “Ignorarte”, “Nati per leggere” e della Casa Editrice di Salerno “ Edizione Noi Tre”.

Un contributo particolarmente significativo al rafforzamento dell’iniziativa viene dalla Banca Popolare del Cassinate, sempre sensibile alla valorizzazione del territorio in tutte le sue forme. Il Festival si concluderà con la pubblicazione di un catalogo che diventerà il testimone oculare di tre giornate intrise di arte, cultura e sorrisi.

“Ci aspettiamo una grande partecipazione all’evento – ha affermato la Sindaca di San Vittore Nadia Bucci – proprio in virtù di questa sua capacità di ‘toccare’ ogni forma dell’espressione umana e della creatività in generale. Questo festival rappresenta a tutti gli effetti l’evento di punta dell’estate sanvittorese, un momento di aggregazione e stimolo sotto l’egida di un tratto simbolico, come è il vento, per il nostro territorio”.

 

15 luglio 2017 1

Economia e vacanze, CNA: “Luglio porta sotto l’ombrellone un milione di turisti al giorno per un giro d’affari di un miliardo e mezzo”

Di redazione

Un milione di turisti al giorno. Per oltre un miliardo e mezzo di incassi complessivi, indotto compreso, eventuali pernottamenti esclusi. E’ un luglio da record sotto gli ombrelloni delle località balneari italiane. Grazie a Caronte e al suo caldo record. E grazie alla sensazione di sicurezza che ispira il nostro Paese rispetto all’intero bacino mediterraneo.

Sono i numeri che emergono dalla indagine CNA tra i titolari di 432 stabilimenti balneari, aderenti alla Confederazione, presenti in 55 località turistiche costiere italiane, una campionatura rappresentativa delle 22mila strutture attrezzate con 3,6 milioni di ombrelloni a disposizione.

A fine luglio le presenze (numero di turisti per giorni di utilizzo delle strutture) dovrebbero sfiorare il livello record di 77,5 milioni, di cui ben 49 milioni solo nei cinque fine settimana: il doppio dell’anno scorso.

Il primo week end del mese si è avvicinato ai dieci milioni di presenze, superando l’andamento di giugno, che aveva già fatto segnare un +15%. E la prima settimana di luglio ha fatto impazzire il pallottoliere: le presenze sulle spiagge italiane sono salite da 8,8 milioni del 2016 a 14,8 milioni, un’impennata superiore al 68%.

I lidi di Campania, Emilia Romagna, Puglia e Sicilia sono da tutto esaurito. Anche Lazio, Sardegna e Toscana viaggiano con il vento in poppa. Mentre la crescita è meno tumultuosa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Molise.

Una marea di turisti che innesca un effetto economico molto importante. Il bagnante tipo spende quotidianamente 45 euro al giorno per servizi di spiaggia, pasti e trasporto. Moltiplicato per un milione di presenze medie al giorno per trentuno giorni di luglio fa quasi 1,4 miliardi di euro. Durante la sua permanenza perlomeno un turista su cinque non si limita a tuffarsi in acqua e a crogiolarsi al sole. Tra attività culturali (città e borghi artistici, musei, spettacoli), terme e percorsi enogastronomici a luglio i turisti balneari spenderanno circa 180 milioni extra spiagge. Il totale sfonda il muro del miliardo e mezzo di euro, eventuali pernottamenti esclusi, movimentati dal turismo balneare nel solo mese di luglio. Un luglio con i fuochi d’artificio.

9 luglio 2017 0

Cassino: Madonna dell’Assunta, tantissimi devoti per la processione del 9 luglio

Di redazione

Cassino– Come ogni anno alle prime ore del mattino la piazza e la Chiesa Madre di Cassino iniziano a riempirsi di persone. Tantissimi i fedeli che portano gli onori alla Madonna dell’Assunta. È il nove luglio, il giorno tanto atteso quando l’imponente statua della Madonna viene portata in processione penitenziale. Dopo la veglia si arriva alle 5.00 del mattino quando viene celebrata la Santa Messa. Anche quest’anno ad officiare la celebrazione il vescovo monsignor Gerardo Antonazzo. Poi, come di consueto, la statua è stata condotta all’esterno della Chiesa in un momento di grande emozione. Appena il tempo di ammirare per pochi istanti la Madonna nella sua maestosa eleganza, sostenuta dai portatori in veste azzurra, e la processione enorme ed affollatissima è partita verso la Chiesa di San Pietro del Colosseo. Presenti il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro con altri esponenti dell’amministrazione comunale. Un corteo lunghissimo e silenzioso che in preghiera ha accompagnato la Madonna. Grande l’impegno delle forze dell’ordine e dei vigili urbani per consentire il perfetto svolgimento della cerimonia religiosa. Una sosta di raccoglimento e preghiera nei pressi della clinica San Raffaele e poi di nuovo verso il Colosseo. La devozione dei cassinati è sempre sentita e suggestiva. Si legge nei volti emozionati e rigati dalle lacrime di commozione. Ognuno è lì a venerarla, ad affidare a Lei preghiere e speranze, ma anche a cercare forza che solo Lei sa dare. Lei che sa unire sempre il suo popolo e che lo ha sempre risollevato dalle avversità e difficoltà. Quest’anno la statua sarà condotta nei prossimi giorni in tutte le parrocchie di Cassino, anche quelle periferiche, in occasione del quarantesimo della consacrazione della Chiesa Madre. Un grande ed atteso percorso che porterà la folta comunità di fedeli della patrona di Cassino fino ai solenni festeggiamenti del 14 agosto quando avverrà l’incorazione in via Del Foro. Natalia Costa

2 luglio 2017 0

Frosinone, Note per il Parco del Matusa. Attesa per l’evento del 6 luglio

Di redazione

Giovedì 6 luglio alle 18.15 appuntamento per il concerto organizzato dal Comune di Frosinone. Si terrà infatti “Note per il Parco del Matusa”. “Fortemente voluto dal sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani- si legge in una nota stampa- per suggellare, mediante un evento dal forte significato simbolico, la transizione della gloriosa struttura di piazza Caduti di via Fani, da storica “casa” dei Canarini a polmone verde nel centro cittadino, attraverso un progetto realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Frosinone.

Il concerto vedrà l’esibizione di Maurizio Turriziani (al contrabbasso) ed Erika Astolfi (al piano). Le note, eseguite dai due celebri musicisti sottolineeranno, da un lato, i fasti e le emozioni di una fase sportiva durata circa 70 anni, impressa nella memoria della città grazie alle gesta della squadra di calcio giallazzurra. Dall’altro, suggelleranno l’inizio di una nuova vita per un’opera che, nei prossimi mesi, all’interno di due ettari di parco, ospiterà percorsi pedonali e ciclabili, servizi e parcheggi, eventi culturali e, naturalmente, concerti, diventando così un punto di riferimento imprescindibile per la socializzazione delle famiglie all’aria aperta, in un contesto di grande integrazione ambientale.

L’evento di giovedì mostrerà anche, visivamente, il passaggio dalla “vecchia” destinazione d’uso a quella definitiva per il Matusa: il pubblico presente assisterà all’evento dalla gradinata centrale (con ingresso dal lato piazza Caduti di via Fani), seduto all’interno di un anfiteatro, a distanza di pochi metri dai punti in cui i lavori di smantellamento dello stadio sono già stati avviati. Andando con lo sguardo verso la Curva Nord, dunque, gli spettatori avranno la prova visiva di come la struttura e lo spazio delle gradinate stiano diminuendo, quotidianamente, a beneficio del verde, che gradualmente si sta riappropriando dell’area. Fino a quando, a opera terminata, la natura non costituirà l’elemento distintivo di quello che sarà il più grande parco urbano realizzato nell’Italia centrale dal dopoguerra a oggi.

Interverranno, in occasione di “Note per il Parco del Matusa” , il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, e il Presidente del Frosinone Calcio, Maurizio Stirpe, che procederanno al passaggio simbolico dalla destinazione sportiva a quella verde, e del recupero ambientale, del Parco Matusa. L’ingresso all’evento è gratuito ed è esteso, l’invito, alla stampa, oltre che all’intera cittadinanza”.

23 giugno 2017 0

Cassino, dal 1° luglio nuovo calendario per la raccolta differenziata delle utenze domestiche

Di redazionecassino1

Molti cittadini stanno ricevendo il nuovo calendario per la raccolta differenziata dei rifiuti che entrerà in vigore dal 1° luglio. Il calendario, infatti, della raccolta differenziata a Cassino subirà alcune modifiche e bisognerà prestare attenzione alla variazione dei giorni ed alle singole tipologie di rifiuti da conferire alla De Vizia, in modo da non farli accumulare per le strade e non rischiare di incorrere in sanzioni amministrative. La prima grande novità è rappresentata fra i giorni di raccolta. Non verrà più effettuata la raccolta della frazione umida la domenica.  Vietato il conferimento di rifiuti nei sacchetti neri. Molti cittadini stanno ricevendo il nuovo calendario, che però, in qualche caso, finisce direttamente nel secchio dell’immondizia, confuso con la pubblicità, attenzione quindi a non privarsi di uno strumento utile ad evitare le sanzioni previste per chi deposita rifiuti in giorni ed orari non previsti!