Tag: mamma

23 maggio 2018 0

Festa della Mamma 2018, ecco alcune idee per regali hi-tech

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ATTUALITA’ – Come ogni anno la seconda domenica del mese di maggio si tiene la ricorrenza della Festa della Mamma, un momento in cui tutti i figli omaggiano le proprie mamme attraverso un regalo che può essere scelto tra articoli di vario genere: dai classici fiori fino alle ultime tendenze hi-tech per chi ha delle mamme moderne e aggiornate sulle ultime novità.

Prima di vedere alcune interessanti idee regalo, andiamo a ripercorrere le tappe salienti che hanno portato, nel corso della storia, al riconoscimento di tale ricorrenza. Fin dal 1600 e 1700 si ricordano delle giornate dedicate dagli antichi alla “madre terra”, mentre risalgono al 1800 le prime tracce di quello che veniva chiamato Mother’s Day sono state rinvenute in Gran Bretagna, dove i ragazzi che erano lontani da casa per lavoro o studio facevano visita alla propria famiglia e nello specifico alle loro mamme. La festa poi è diventata una ricorrenza ufficiale grazie a l’’operato della pacifista e attivista Anna Jarvis nel 1908, negli Stati Uniti d’America, che ottenne il riconoscimento di tale festa nel 1914 grazie all’ufficializzazione del Presidente Wilson.

Tornando ai regali hi-tech che potete acquistare in occasione della Festa della Mamma, di seguito troverete alcune idee adatte ad ogni genere di tasca. Partiamo con un regalo importante, che necessita di una buona disponibilità economica, ma che sicuramente garantirà l’effetto desiderato. Parliamo dell’iPhone 8 e iPhone 8 Plus di Apple, ora disponibile anche nella interessante colorazione “Product Red Special Edition”, A differenza dei normali iPhone, questo modello ha anche una finalità sociale non indifferente, con parte del ricavato che verrà devoluto dall’azienda di Cupertino al fondo globale per la lotta all’AIDS, impegnato da anni nell’eliminazione della trasmissione del virus dalle madri ai loro bambini.

Si tratta di un’idea che farà sicuramente piacere a tutte le mamme che hanno una vocazione hi-tech, regalo che può essere abbinato anche a una delle tante cover iPhone 8 plus personalizzate che potete realizzare in pochi e semplici click attraverso servizi come Personalizzalo, azienda leader nel settore della personalizzazione di gadget di vario genere, che vi permette di creare una cover come più vi piace e riceverla direttamente a casa propria entro le 72 ore.

Per chi vuole rimanere sempre nel campo smartphone per il regalo della Festa della Mamma, ci sono anche delle soluzioni più economiche e di sicuro interesse. Prima tra queste è l’Asus Zenfone Max Plus, che ha come pezzo forte la presenza di una super batteria da 4130 mAh in grado di garantire un’autonomia che passa tranquillamente le 24 ore. Mette a disposizione inoltre un ampio display da 5,7 pollici FullHD+, SoC MediaTek e una doppia fotocamera posteriore da 32 MP. Un’altra alternativa è rappresentata dal Wiko View Prime, che a un prezzo contenuto presenta un device con display da 5,7 pollici, SoC Snapdragon 430 e una doppia fotocamera frontale in grado di garantire dei selfie di elevata qualità.

Per le mamme che amano mantenersi in forma con un occhio di riguardo al mondo tecnologico, un’idea interessante è rappresentata dal Fitbit Versa, lo smartwatch/sportwatch disponibile in varie colorazioni, che vede la presenza di un display da 1,34 pollici. Grazie al sistema operativo curato nel dettaglio, presenta funzionalità sportive di alto livello come il sensore cardiaco, sensore di saturazione dell’ossigeno nel sangue, sensori di movimento e monitoraggio del benessere femminile.

14 maggio 2018 0

Un chilo di droga per la festa della mamma, arrestato a Roma 18enne diretto a Firenze

Di admin

ROMA – I Carabinieri della Stazione Roma Viale Libia, in servizio con i militari dell’Esercito impiegati nell’operazione “Strade Sicure” del Raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo, hanno arrestato un 18enne nigeriano trovato in possesso di 1Kg di marijuana, presso lo stazionamento autobus “Tibus”, in largo Guido Mazzoni.

Il 18enne, in attesa di partire con un bus per Firenze, è stato notato aggirarsi con fare sospetto nel piazzale e tra le pensiline dello stazionamento e poi fermato per controllo. Il ragazzo ha tentato di  eludere riferendo di essere in ritardo e, alle richieste di verificare il suo bagaglio, ha risposto dicendo che si trattava di un regalo per la “Festa della Mamma”. Nella borsa, però, occultato in una scatola di scarpe, i Carabinieri hanno trovato oltre 1 kg di marijuana, suddiviso in due involucri di cellophane.

Il 18enne è stato ammanettato e portato presso la Stazione dei Carabinieri di Roma Viale Libia dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

11 maggio 2018 0

Mamma indigente di Cassino ruba pantaloncini per il figlio, denunciata per furto

Di admin

CASSINO – Spinta dallo stato di indigenza, una giovane mamma ha tentato ieri di rubare pantaloncini e vestitini per i suoi bambini dal negozio di un centro commerciale di Cassino. Purtroppo la legge non ammette il furto neanche in caso di bisogno reale, ecco, quindi che la donna, 24enne italiana residente a Cassino, si è ritrovata anche una denuncia per furto aggravato.

In effetti, seppure non è riuscita ad uscire dal negozio, il furto tecnicamente si sarebbe configurato nel momento in cui ha staccato il sistema antitaccheggio a 5 pantaloncini da bambini, un abito da bambino e 3 costumi. A tradirla è stato uno dei capi a cui non aveva staccato il sensore. all’uscita, infatti, è scattato l’allarme ed è dovuta tornare indietro.

I commessi le hanno trovato la refurtiva del valore di 70euro nella borsa ed hanno chiamato i carabinieri. Al loro arrivo, i militari, hanno raccolto la confessione della donna e non hanno potuto far altro che denunciarla restituendo gli indumenti al proprietario. «La legge è dura, ma è legge».

18 aprile 2018 0

Ad Isernia la droga degli Spada di Ostia: mamma corriere con figli, arrestata la nipote di Roberto

Di admin

ISERNIA – La droga degli Spada di Ostia ad Isernia attraverso giovani mamme che aggiravano i controlli utilizzando i loro figli. Lo hanno scoperto i carabinieri del comando provinciale di Isernia che, questa mattina hanno dato esecuzione ad una Ordinanza di Custodia Cautelare, nei confronti di cinque soggetti appartenenti ad una rete criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nella provincia di Isernia.

Nel corso delle indagini, che hanno portato al sequestro di un considerevole quantitativo di stupefacenti, di diversa tipologia, nonché all’esecuzione di altri tre arresti e dodici denunce in stato di libertà, i Carabinieri hanno accertato che gli indagati si rifornivano della droga presso il litorale di Ostia e che nella conduzione dell’attività di spaccio, portavano con loro i propri figli anche in tenera età, a qualsiasi ora del giorno e della notte, per evitare i controlli.

Una delle persone arrestate, una donna, risulta legata da rapporti di parentela diretta con appartenenti al clan Spada, operante proprio nella zona del litorale di Ostia, al cui vertice vi è lo zio, Carmine Spada, mentre un altro suo zio, Roberto Spada, è salito di recente alla ribalta della cronaca nazionale per la violenta aggressione ad un inviato di una trasmissione della Rai.

Ermanno Amedei

9 marzo 2018 0

Intossicati da stufa del piano di sotto: mamma e bimbi di 1 e 2 anni in ospedale

Di admin

VITERBO – Un bambino di un anno, la sorellina di tre e la mamma di 23 anni, cittadini domenicani residenti a Viterbo in via Cairoli sono stati trasportati in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa che, dopo aver bussato alla porta del loro appartamento al terzo piano, li hanno trovati riversi a terra.

Hanno quindi soccorso i tre e chiamato i vigili del fuoco di Viterbo che hanno individuato la causa in una stufa a pellet difettosa del piano di sotto.

2 marzo 2018 0

Incidente stradale in via Sferracavallo a Cassino, ferita mamma e figlio

Di admin

CASSINO – Incidente stradale poco prima delle 15.30, oggi pomeriggio sulla via Sferracavallo a Cassino. A scontrarsi sono state due auto, una Fiat Panda e una Audi.

L’utilitaria si è letteralmente arrampicata sull’Audi rimanendo sospesa. Due persone sono rimaste ferite, si tratta di una madre e il figlio minorenne, entrambi trasportati dagli operatori del 118 in ospedale a Cassino. Immediatamente visitati e medicati, per fortuna le loro condizioni non sembrerebbero serie. Sul posto le forze dell’ordine per i rilievi del caso e per stabilire la dinamica del sinistro.

Ermanno Amedei

3 gennaio 2018 0

Ritrova la mamma dopo essersi persa, il lieto fine per una bimba di 6 anni a Castel Sant Angelo

Di redazionecassino1

Un lungo abbraccio, una mamma ritrovata e una piccola di nuovo al sicuro. Questo il commovente finale di una meno felice avventura vissuta ieri a Castel Sant’Angelo da una bambina di appena 6 anni.

La Polizia Locale, GSSU, Gruppo Sicurezza Sociale Urbana, era impegnata nella consueta attività di contrasto all’abusivismo commerciale in area Vaticana, che ha consentito 27 sequestri tra penali e amministrativi, per un totale di 580 articoli. A pochi passi, in Lungotevere Castello, ha rinvenuto la bambina, di nazionalità peruviana, che vagava  visibilmente impaurita e con aria sperduta.

Rivolgendosi a lei in lingua straniera, gli agenti hanno appreso che la piccola aveva perduto la mamma. Ottenuta una sommaria descrizione della donna e dell’abbigliamento indossato, gli agenti si sono messi alla ricerca della signora, trovandola dopo pochi minuti, mentre disperata cercava la figlia smarrita. Appurate le generalità e controllati i documenti d’ identità per verificare il grado di parentela tra le due, la minore è stata infine affidata alla mamma.

 

17 giugno 2017 0

Chinghiali, mamma e due figli piccoli feriti nello schianto a Roccasecca

Di admin

Roccasecca – A chi non avesse ancora chiaro che quello dei cinghiali è un rischio reale e tangibile raccontiamo l’ennesimo episodio, questa volta accaduto a Roccasecca. Ieri sera in via Panniglia, una giovane madre con i suoi due figli piccoli, stava tornando a casa quando l’impatto con una macchia scura sull’asfalto è stato inevitabile.

La donna ha tentato di evitare lo scontro tentando un brusco cambio di traiettoria ma tutto è stato inutile. Il cinghiale è rimasto ucciso, mentre la conducente dell’auto e i suoi figli hanno riportato ferite giudicate lievi.

Purtroppo l’episodio non è nuovo e i rimedi da porre si perdono nei confronti tra chi deve intervenire e gli animalisti. Intanto la gente, sulle strade, continua a corre rischi seri.

Ermanno Amedei

14 dicembre 2016 0

Banchetto per il battesimo pagato con assegno rubato, denunciati mamma, papà e “re della truffa”

Di admin

Anagni  –  Hanno pagato il banchetto del battesimo del figlio con un assegno rubato innescando una indagine che ha portato la polizia a denunciarli per ricettazione e truffa, oltre a denunciare anche il re della truffa di Anagni.

Tutto è cominciato a novembre quando un ristoratore di Frosinone ha denunciato alla questura di aver ricevuto come pagamento per un banchetto, un assegno che all’incasso è risultato rubato.

Facile per gli agenti della squadra Volanti diretti dal vice questore Giuseppe Di Franco arrivare alla mamma 41enne e al papà 45enne di Anagni, i primi due denunciati. L’altro denunciato è stato il 54enne conosciuto ad Anagni come il “re della truffa” proprio per i suoi precedenti specifici e per la sua capacità di mettere a segno truffe ai danni di chi ancora non lo conosceva.

Secondo la polizia sarebbe stato lui a cedere alla coppia l’assegno in bianco utilizzato per truffare il ristoratore. Nella perquisizione domiciliare del 54enne gli agenti hanno trovato documenti d’identità, tessere sanitarie, assegni, certificati sanitari in bianco, documentazione bancaria intestata a diversi soggetti.

Dalla documentazione rinvenuta e dai successivi accertamenti compiuti dagli investigatori, è emerso che l’uomo è la “mente” di un ampio giro di assegni rubati che riusciva a procurarsi con modalità truffaldine e provvedeva poi a fornire ai suoi numerosi  “clienti”.

Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire alla provenienza della documentazione sequestrata.

28 ottobre 2016 0

Mamma di Supino salvata dalla Polizia a Pietrelcina. Atti di autolesionismo per lei. Ferite ai polsi per il figlio di un anno

Di redazione

Supino – Una storia terribile e che ha fatto temere il peggio. Come abbiamo riportato questa mattina, una mamma è stata salvata dalla polizia nelle scorse ore dopo che aveva tentato probabilmente di togliersi la vita. Si trovava insieme al figlio al quale avrebbe procurato delle ferite ai polsi. La signora, originaria di Supino, presentava invece ferite alla gola. Il bimbo è stato trasferito a Roma. La giovane mamma aveva lasciato l’abitazione la sera prima portando con sé il piccolo di appena un anno. Il marito aveva chiesto aiuto ai carabinieri che hanno diramato le ricerche. Ieri mattina, gli agenti della squadra mobile di Benevento hanno trovato nel loro territorio, nei pressi di Pietrelcina, la traccia del suo telefonino. Raggiunta da una volante della Squadra Mobile di Benevento diretta dal vice questore Emanuele Fattori, era ancora nell’auto con il figlio. Entrambi sono stati portati in questura e rifocillati poi è stata lei a indicare una profonda ferita che aveva sul collo e anche le ferite che il piccoletto aveva ai polsi, segni evidenti che indicherebbero un atto di autolesionismo e tentativo di omicidio del piccolo. Mentre la donna è stata medicata, per bambino è stato disposto il trasferimento a Roma. N.C.