Tag: Mario Abbruzzese

29 ottobre 2012 0

Mario Abbruzzese indagato per abuso d’ufficio. Coinvolti anche D’Ambrosio, Gatti, Rauti, Bucci e Astorre

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La notizia era nell’aria e questa mattina è maturata. Il presidente del Consiglio della Pisana Mario Abbruzzese, il vicepresidente, Raffaele D’Ambrosio, i consiglieri Gianfranco Gatti, Isabella Rauti, Claudio Bucci e Bruno Astorre sono stati iscritti nel registro degli indagati. L’avviso di garanzia riantra nel filone delle indagini svolte dalla Finanza sui fondi regionali. Il presidente Mario abruzzese sarebbe indagato per Abuso d’Ufficio.

31 luglio 2012 0

Tribunale di Cassino, parere favorevole dalla commissione

Di admin

“Ritengo molto puntuale il parere sullo schema di decreto legislativo sulla nuova organizzazione dei tribunali ordinari e degli uffici del pubblico ministero, approvato oggi dalla Commissione Giustizia del Senato. Un lavoro attento che evidenzia l’accuratezza con la quale tutti i componenti della Commissione, a partire dal Presidente Berselli, hanno affrontato le specificità dei nostri territori italiani. Nondimeno, per quanto riguarda la nostra regione, è stato strategico l’impegno costante e puntuale del senatore Tofani”. Lo dichiara con una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

“In merito al Tribunale di Cassino, che peraltro è l’unico presidio giudiziario del Lazio che rientrerebbe tra i 37 da chiudere, è importante ribadire il fatto che anche la Commissione del Senato abbia voluto mettere in evidenza la sua importanza strategica e nondimeno che il suo mantenimento sarebbe semplicemente possibile attraverso l’ accorpamento con il tribunale di Gaeta, soluzione che dall’inizio è stata prospettata al Ministro Severino così come contenuto all’interno del rapporto stilato dal suo Capo Dipartimento, dott. Luigi Birritteri”.

20 luglio 2012 1

E’ arrivato il nuovo treno “Vivalto” sulla linea FR6 Cassino-Roma

Di admin

Da questa mattina i pendolari della linea Fr6 possono contare su un nuovo convoglio in più. La Regione Lazio, infatti, ha destinato alla tratta Roma-Frosinone-Cassino il nuovo treno ‘Vivalto’ di seconda generazione, acquistato da Trenitalia Lazio nell’ambito del programma di rinnovamento del materiale rotabile, che entro la fine del 2014 porterà un totale di 26 treni in servizio nel Lazio e per i quali Trenitalia ha investito 266 milioni di euro, di cui 35 finanziati dalla Regione. Il treno verrà impiegato negli orari di maggior afflusso, ovvero nella fascia tra le 6 e le 9 e tra le 17 e le 19 e con le sue 7 vetture a due piani potrà portare fino a 1200 passeggeri. La linea Fr6 comprende le seguenti stazioni: Roma Termini, Ciampino, Tor Vergata, Colle Mattia, Colonna Galleria, Zagarolo, Labico, Valmontone, Colleferro-Segni, Anagni-Fiuggi, Sgurgola, Morolo, Ferentino-Supino, Frosinone, Ceccano, Castro-Pofi-Vallecorsa, Ceprano-Falvaterra, Isoletta-San Giovanni, Roccasecca, Piedimonte-Villa Santa Lucia-Aquino e Cassino.

Presenti all’incontro con la stampa, presso il binario 1 della Stazione Fs di Cassino, il presidente del Consiglio regionale, Mario Abbruzzese, l’assessore regionale alle Politiche per la Mobilità e il Tpl, Francesco Lollobrigida, e il direttore regionale di Trenitalia Lazio, Aniello Semplice. “Con il Vivalto inaugurato oggi – ha affermato Lollobrigida – prosegue l’operazione di rinnovamento del materiale rotabile che sta portando avanti l’amministrazione regionale. Questo convoglio, appena acquistato, sarà destinato sulla linea Roma-Cassino, in virtù delle criticità che abbiamo rilevato e nel tentativo di elevare la capacità di trasporto e migliorare il comfort di viaggio per i pendolari. L’assessorato sta lavorando affinché si creino i presupposti per rivedere il modello d’esercizio della FR6, sistemare le criticità e poter arrivare a presentare un’offerta razionalizzata che migliori la condizione dei pendolari”. All’intervento dell’Assessore hanno fatto eco le parole del Presidente del Consiglio Regionale: “Da sempre – ha affermato Abbruzzese – le prospettive di sviluppo delle aree periferiche sono strettamente legate alla qualità del sistema infrastrutturale ed al basso costo nella capacità di mobilitazione della forza lavoro. E’ per questo motivo che, quando parliamo di sviluppo del Lazio Meridionale non possiamo non considerare l’importanza della FR6, arteria strategica del traffico ferroviario regionale, che la Regione Lazio ha intenzione di valorizzare. Ne è dimostrazione concreta l’intervento che si è voluto fare acquistando questo nuovo treno ‘Vivalto’ che sarà presto messo in servizio sulla tratta Cassino-Roma. Voglio per questo ringraziare l’Assessore Lollobrigida che molto sta facendo per migliorare la qualità del trasporto pubblico cercando di venire incontro alle tante richieste che ci pervengono dalle associazioni di pendolari ed il direttore regionale di Trenitalia Aniello Semplice. Questo nuovo treno vuole essere una prima risposta alla domanda che giunge dai cittadini, andando a potenziare l’offerta ed a svecchiare il parco del materiale rotabile regionale”, ha concluso Abbruzzese. Sulla stessa linea anche l’intervento del Direttore Regionale di Trenitalia, Aniello Semplice, che ha aggiunto: “Sulla Roma Cassino l’offerta attuale è di 84.000 posti su una domanda di circa 43.000 viaggi al giorno. I numeri segnalano un’offerta ben calibrata rispetto alla domanda; ciò non toglie che in determinate fasce orarie, in particolare dalla 7 alle 8,30 in arrivo a Roma e dalle 16 alle 18,30 in partenza da Roma, i treni siano sovraffollati. Questo tema è tipico di tutti i nodi metropolitani, certamente quelli italiani ma anche quelli europei. La risposta che Trenitalia mette in campo contro il sovraffollamento è imperniata su due assi : investimento di 231 milioni di euro in nuovi treni, per il solo Lazio entro il 2014 sono attesi 26 nuovi convogli, e nuovi modelli di esercizio che puntano a rendere più veloci i treni lunghi e più frequenti i treni metropolitani. Le linee guida di questo cambiamento sono: estensione progressiva del cadenza mento orario anche alla fascia mattutina, più treni veloci Cassino/Roma e Frosinone/Roma e più posti in ambito metropolitano”, ha concluso il direttore Semplice.

6 luglio 2012 0

Spending Review; Abbruzzese: “Riduzioni folli per gli Enti Locali. Aspettiamo di approfondire i contenuti”

Di redazionecassino1

“La riduzione di 700milioni di euro di trasferimenti dallo Stato alle Regioni solo per l’anno 2012 e di un ulteriore miliardo di euro a decorrere dal 2012, peraltro come sembra, penalizzando maggiormente solo quelle a Statuto ordinario, è pura follia. Nondimeno lo è la riduzione dei trasferimenti per i Comuni e per le Province che rispettivamente non potranno più contare per risorse pari a 2.5 miliardi di euro e di 1.5 miliardi di euro negli anni 2012 e 2013”. Lo riferisce Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, commentando l’approvazione del decreto governativo sulla Spending Review.

“Cifre che – ha puntualizzato Abbruzzese – andranno approfondite, ma che già ora ci permettono di capire che, diversamente da quanto afferma il Governo, non potranno che ricadere sulla qualità dei servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni a favore dei cittadini. Basti pensare ai trasporti pubblici e al sistema sanitario regionale. Così facendo infatti le Regioni e gli enti locali saranno messi in condizioni di non riuscire più ad assicurare i servizi richiesti dalla collettività”.  “Per non parlare delle Province. Si può essere più o meno in sintonia su questo tema che peraltro non è nuovo alla politica, ma sono convinto che si tratta di una decisione sulla quale non sarebbe dovuto intervenire un governo tecnico, in una fase così transitoria per il Paese e che invece si sta apprestando anche a definire con un apposito provvedimento le modalità di questa riduzione” – ha concluso Abbruzzese.

 

3 luglio 2012 0

Abbruzzese consegna premio “Airpress” ad Agenzia Spaziale Italiana

Di admin

“Ho voluto essere qui per testimoniare a nome dell’Istituzione che rappresento il riconoscimento e il merito alla storica agenzia di stampa Asca, che con questa strategica rivista di settore, AirPress, ha saputo cogliere, elaborare e trasmettere indicazioni, tendenze e istanze provenienti dalle varie realtà imprenditoriali del settore aerospaziale. Settore, peraltro, che vede la nostra Regione particolarmente impegnata sia per il know-how che ha saputo creare negli anni e che ci permette di essere in prima linea in numerosi progetti internazionali, sia dal punto di vista degli investimenti”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, intervenendo questo pomeriggio al premio AirPress, storica testa specializzata nel settore aerospaziale.

“Sono convinto che il mondo dell’informazione possa rappresentare una piattaforma importante anche per il mondo dell’imprenditoria, soprattutto oggi visto che il campo d’azione non è più solo quello locale, ma si gioca sulla capacità di afferrare le opportunità dell’internalizzazione. Il premio che ho consegnato al presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Enrico Saggese – ha detto Abbruzzese – è dunque la dimostrazione di un’esperienza che ha fatto di questa strategia un punto di forza e che rappresenta per chi amministra il Lazio un motivo di orgoglio.

Al gruppo Asca e al suo presidente Giuseppe Cornetto – ha concluso Abbruzzese – il merito di guidare un’azienda che dimostra di saper investire anche in un momento storico difficile per l’economia e di essere all’avanguardia rispetto ai cambiamenti imposti dalla globalizzazione”.

18 giugno 2012 0

Sora, Abbruzzese: “Fondi Ue, non disperdiamoli su progetti marginali”

Di admin

Dall’addetto stampa del Presidente del Consiglio della Regione Lazio riceviamo e pubblichiamo:

“Con una produzione industriale che, dagli ultimi dati dell’Eurostat, scende nella zona dell’euro dello 0,8%, solo tra i mesi di marzo e aprile scorsi, e con una performance che in Italia è scesa a -1,9%, non possiamo certo permetterci il lusso di usare i fondi europei solo attestandoci al 25% del totale a disposizione. E’ chiaro che c’è qualcosa che non funziona. E sappiamo che questo problema è causato in massima parte dalla mancanza di informazioni sulla disponibilità dei finanziamenti e dalla carenza di quelle competenze tecniche che sono imprescindibili per poter far sì che le imprese possano accedervi”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, intervenendo questa mattina al Comune di Sora nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’Agenzia di Sviluppo Locale ‘Osservatorio Europa’.

“Fra qualche mese – ha aggiunto Abbruzzese – a Bruxelles partiranno i lavori per finanziare il periodo 2014/2020. Attivare questa nuova agenzia a Sora servirà a non arrivare impreparati. E soprattutto, con l’aiuto degli amministratori, servirà a non disperdere i fondi in progetti marginali, ma a concentrarli su interventi strategici per il territorio.

Più in generale la Regione Lazio si sta muovendo proprio in questa direzione, diversamente da quanto è stato fatto negli ultimi anni, a partire dai fondi Fas e dal Fondo Sociale Europeo. Basti pensare che solo tra il 2007 e il 2009 non sono stati utilizzati fondi per 198milioni di euro.

La Giunta Polverini ha già messo in moto una struttura di controllo e programmazione, composta da esperti del settore che hanno il compito di coordinare interventi su tutto il territorio regionale e di supportare gli Enti Locali, imprese e centri di ricerca nel redigere progetti validi. Una vera e propria ‘cabina di regia’ che vuole ridare slancio allo sviluppo e all’economia del Lazio.

Anche il Consiglio regionale del Lazio, di pari passo, sta portando avanti una serie di iniziative che certamente avranno delle importanti ricadute nei rapporti tra la Regione Lazio e il Parlamento europeo. Nei prossimi giorni – ha concluso Abbruzzese – l’Aula discuterà sulla proposta di legge che riguarda la “Disciplina delle attività europee e di rilievo internazionale della regione”, con la quale si delinea la necessità di creare e alimentare un flusso di informazioni bidirezionale tra Giunta e Consiglio sulle iniziative da intraprendere in ambito europeo”.

16 giugno 2012 0

Pontecorvo, Abbruzzese: “Regione mantiene impegni su ospedale Del Prete”

Di admin

Dall’addetto stampa del Presidente del Consiglio della Regione Lazio riceviamo e pubblichiamo:

“L’apertura dell’Unità di Degenza Infermieristica all’interno del ‘Pasquale Del Prete’ è un atto concreto e dimostra come la Regione Lazio abbia mantenuto, ancora una volta, gli impegni presi con i cittadini di Pontecorvo e dell’intera provincia di Frosinone. Lo ha dichiarato in una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, commentando la notizia dell’apertura della struttura che, da lunedì 18 giugno, sarà pienamente operativa con 15 posti letto a disposizione dei cittadini.

“La sanità nel Lazio rappresenta il nodo più complesso – ha aggiunto Abbruzzese – ma grazie alla sinergia fra l’Amministrazione regionale e la Asl di Frosinone siamo riusciti ad ottenere per il territorio un’ulteriore unità che sarà determinante per la completa riconversione dell’ospedale di Pontecorvo, che verrà trasformato in presidio sanitario territoriale, così come previsto dal Decreto del commissario ad acta n. 80/2010.

A tal proposito, voglio esprimere la mia piena soddisfazione per il lavoro portato avanti dal direttore generale dall’Asl di Frosinone, Carlo Mirabella, che è riuscito in tempi brevi ad aprire un’unità ospedaliera operativa e che rappresenta un esperimento importante verso la riorganizzazione di tutta la sanità provinciale e regionale. Sono convinto – ha continuato Abbruzzese – che il grande problema del Sistema Sanitario debba essere affrontato esattamente così: combattendo l’inefficienza gestionale e creando strutture di eccellenza sul territorio.

E’ per questo motivo che la Regione sta lavorando per rivedere con serietà le modalità di erogazione dei servizi sanitari territoriali, non solo a Pontecorvo e in provincia di Frosinone, ma in tutto il Lazio. E lo sta facendo nell’esclusivo interesse dei cittadini. Stiamo riducendo gli sprechi e stiamo investendo su presidi ospedalieri di eccellenza e sulla medicina territoriale e di famiglia. E lo stiamo realizzando – ha concluso Abbruzzese – a fronte di un pesante disavanzo strutturale di circa 1 miliardo e 600 milioni di euro registrato nel solo esercizio 2009”.

8 giugno 2012 0

Regione, Abbruzzese in prima linea per sostenere associazionismo comunale

Di admin

“Con una delibera di Giunta sono stati approvati i criteri relativi all’assegnazione di 1.488.388 euro di fondi regionali e risorse statali che serviranno ad incentivare i processi di associazionismo comunale su tutto il territorio e per promuovere o potenziare la gestione associata dei servizi all’interno dei Comuni laziali”. Lo ha affermato con una nota Mario Abbruzzese, Presidente del Consiglio della regionale del Lazio, commentando l’importanza strategica di questa deliberazione effettuata ne giorni scorsi dal governo Polverini.

“Questi fondi – ha spiegato Abbruzzese – potranno essere utilizzati nelle municipalità per valorizzare i processi di associazionismo comunale; promuovere e potenziare la gestione associata dei servizi; dare impulso a fusioni tra i Comuni al di sotto dei 1500 abitanti; riorganizzare i servizi pubblici locali, i sistemi informativi, il sistema scolastico e potenziare i servizi sanitari.

Sono un convinto sostenitore del fatto che bisogna continuare ad incentivare le Unioni – ha aggiunto – perché è proprio grazie al loro lavoro, svolto in forma associata, che si riescono a garantire sul territorio servizi qualitativamente migliori e con ampi margini di risparmio gestionale.

Dobbiamo continuare a stimolare gli amministratori locali verso la costituzione delle Associazioni di Comuni: unirsi, in sintesi, vuol dire alleggerire, in un momento particolarmente difficile per le finanze pubbliche, i costi degli Enti Locali. Inoltre la diffusione della formula associativa dell’Unione è utile non solo per garantire servizi migliori alla cittadinanza, ma anche per ottenere il finanziamento di progetti intercomunali, tramite i quali cresce e si sviluppa l’economia dei singoli territori del Lazio. Colgo l’occasione – ha concluso il presidente Abbruzzese – per rivolgere un sentito ringraziamento all’assessore ai rapporti con gli Enti Locali, Giuseppe Cangemi, che sta portando avanti un importante lavoro di riorganizzazione e di razionalizzazione di risorse utili a migliorare il mondo dell’associazionismo comunale”.

19 maggio 2012 0

Ordigno a Brindisi davanti una scuola, Abbruzzese: “Tragedia che colpisce tutto il Paese”

Di admin

“Sono profondamente addolorato per quello che sono stati capaci di fare a Brindisi. Una ferita profonda che si riapre di fronte a un gesto efferato che ha causato la morte di due giovani ragazze e ferito cittadini innocenti. A tutti quanti loro, alle famiglie, voglio esprimere il mio più sentito cordoglio e quello di tutta l’Assemblea regionale”. Così Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, non appena appresa la notizia dell’ordigno fatto esplodere davanti all’Istituto professionale ‘Morvillo-Falcone’.

“In questo momento dobbiamo essere uniti e rivendicare la forza del nostro Stato che certo non lascerà passare impunita una tragedia che colpisce tutto il Paese”, ha concluso Abbruzzese.