Tag: mazzaroppi

20 ottobre 2017 Non attivi

Unione Cinquecittà, il duro attacco di Cinzia De Carolis alla presidenza Mazzaroppi

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il consigliere dell’Unione Cinquecittà, Cinzia De Carolis attacca duramente la presidenza dell’ente e di seguito troviamo la dichiarazione che lei stessa ha fatto in seno al consiglio dei giorni scorsi. “Egregi Sindaci, Egregi consiglieri, le unioni dei comuni, lo dice il nome stesso, dovrebbero “unire”, e non “disunire”, come invece sta accadendo in questi ultimi anni con l’attuale presidenza dispotica e improduttiva, che continuamente sposta le beghe del proprio paese all’interno dell’Unione. Diciamolo francamente- si legge nella dichiarazione – questo ente non naviga in acque tranquille, pertanto, occorre creare le condizioni di un rilancio in uno spirito più collaborativo. Infatti, se si vuole tentare il salvataggio dell’Unione ei Comuni CINQUECITTA, all’interno di questo Consiglio dovrebbe essere ricercata più coesione e maggiore collaborazione, a prescindere dalle maggioranze ed opposizioni dei rispettivi Comuni. Ciò purtroppo non accade, e voi purtroppo ne conoscete benissimo le ragioni. Si continuano a innescare da parte della presidenza situazioni spiacevoli con atteggiamenti aggressivi e litigiosi, mentre invece precipuo compito di un presidente dovrebbe essere quello di mantenere un certo equilibrio tra le parti. Ormai non c’è più spirito di collaborazione tra i membri del Consiglio soprattutto a causa di questa presidenza arrogante e prepotente, che agisce in spregio delle più elementari regole della democrazia e della buona educazione. Per non parlare del grave vulnus alla trasparenza amministrativa che ormai si registra con questa presidenza. Quando un consigliere chiede di ricevere degli atti non può aspettare trenta giorni e subire, peraltro, sommarie e incomplete risposte. Quando parlo di “Consigliere dell’Unione” voglio intendere che qui non esiste opposizione o perlomeno non era mai esistita in passato e se oggi le cose non sono più così è per colpa del Presidente che non ha tenuto distanti e distinti i due ruoli, quello di Presidente e quello di Sindaco. Se oggi l’Unione non gode più della fiducia dei cittadini è per colpa di questa gestione che mi auguro venga cambiata al più presto. Faccio appello a tutti voi, Egregi Sindaci, Egregi consiglieri, al fine di eleggere un nuovo Presidente che rappresenti una svolta, un nuovo modo di gestire questo ente, in modo da rendere il clima più disteso e collaborativo. Occorre – conclude – a mio avviso una persona mite e pacata che rappresenti il Presidente di tutti e non solo di chi non lo contraddice o di chi egli stesso non consideri suo nemico”.

31 agosto 2017 0

Aquino: Palio della Contea, gli auguri del sindaco Mazzaroppi: comunque vada, vincerà Aquino

Di redazione

Un evento che rappresenta uno degli appuntamenti più importanti per la città di Aquino. In una nota stampa vengono illustrati la vastità di sentimenti che si vivono con la gara più bella per la cittadinanza. “Una serata che rimarrà scolpita a lungo nella memoria del popolo aquinate. La quarta edizione del Palio della Contea di Aquino è stata inaugurata in grande stile dai circa 120 bambini che domenica 27 agosto hanno entusiasmato il numeroso pubblico nelle cinque discipline del mini Palio. Una serata a tinte gialloverdi con la contrada Piazza che, come già ricordato, si è assicurata per il quarto anno consecutivo lagognato drappo. Complimenti ai ragazzi guidati da Stefano Mazzaroppi ma un plauso anche alle altre 7 formazioni battutesi con mirabile ardore agonistico emulando lo spirito dei grandi. Una festa nella festa quella dei bambini, assurta ormai a un livello inimmaginabile qualche anno fa. Archiviata la straordinaria serata di domenica, un Aquino a tratti irriconoscibile, avvolta in ogni suo angolo nei colori delle varie contrade, si appresta a ospitare la quarta edizione di una festa che calamiterà i riflettori del prossimo fine settimana. In attesa del verdetto di domenica 3 settembre, la vigilia scorre tranquilla con le contrade che, a dispetto del grande caldo, svolgono gli ultimi allenamenti in vista di una tre giorni (intervallata dalla festività di San Costanzo) di gare lunga e dispendiosa”. A poche ore dall’inizio dei nove giochi, il sindaco rivolge a tutti gli auguri. “Dopo la straordinaria giornata dei nostri bimbi- afferma il sindaco Libero Mazzaroppi- la nostra città si accinge a ospitare per il quarto anno consecutivo una festa che ha assunto una dimensione rilevante, una sfida intrapresa nel 2014 che, insieme al Comitato organizzatore, abbiamo vinto. Un banco di prova importante per la nostra Aquino che sarà nuovamente invasa da tanti spettatori pronti ad assistere a uno spettacolo unico ed emozionante che appartiene ormai di diritto agli eventi clou della Regione Lazio. Sul fronte sicurezza, prosegue Mazzaroppi, adotteremo le stesse misure del Palio dei bimbi; la nostra Piazza sarà maggiormente fruibile anche in virtù dello spostamento del palco, esperimento inedito che consentirà di assistere all’evento da una prospettiva diversa con lo sfondo suggestivo del monumento di San Tommaso e la cattedrale di San Costanzo. L’imminente edizione 2017 sarà caratterizzata da un’altra novità importante: a fare visita alla nostra città saranno, tra gli altri, anche i due sindaci del Cremonese Fabio Scio e Renato Gerevini a testimonianza del bel rapporto di gemellaggio che da tempo ormai ci lega a loro.  Voglio rivolgere un sentito ringraziamento alla Presidenza del Consiglio della Regione Lazio nella persona di Daniele Leodori, per il prezioso e consueto contributo, e formulare un augurio particolare al rinnovato Comitato del Palio presieduto dall’amico Pierluigi Vellone che insieme ai suoi valenti collaboratori in queste ore febbrili della vigilia stanno per limare gli ultimi dettagli organizzativi per regalare alla città una festa con i fiocchi, da consegnare agli archivi della nostra lunga e nobile storia. Al di là del risultato finale, sono convinto che Aquino sarà ancora una volta all’altezza dell’evento, una città bella e accogliente pronta  a offrire il meglio di sè stessa esportando un prodotto di eccellenza ormai riconosciuto e consolidato”.