Tag: messi

31 ottobre 2017 Non attivi

Assalto alla banca con la pala meccanica, ladri messi in fuga dai carabinieri

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LATINA – Hanno rubato un furgone a Terracina e lo hanno messo come sbarramento sulla via Migliara 45, mentre da una azienda agricola in prossimità della filiale di Credito Cooperativo dell’Agro Pontino a Borgo Vodice di Latina, hanno rubato una pala meccanica con cui avrebbero dovuto sradicare lo sportello bancomat dell’istituto di credito.

La banda è entrata in azione questa notte alle 2.20 circa ma oltre a danneggiare le pareti esterne degli uffici, non è riuscita a fare altro anche perché i carabinieri sono arrivati in pochi minuti.

Il furgone messo sulla strada è servito per guadagnare secondi preziosi e fuggire a piedi nelle campagne circostanti. Le indagini e ricerche sono tutt’ora in corso.

Ermanno Amedei

26 luglio 2017 0

Tentano il furto ad Anagni ma vengono messi in fuga dai carabinieri

Di admin

ANAGNI – Il furto tentato all’interno di una attività commerciale di Anagni è stato sventato dai carabinieri comandati dal maggiore Camillo Meo. – E’ accaduto questa notte quando il vicinato del locale commerciale ha informato la centrale operativa di un furto in corso.

I militari appena giunti nei pressi del luogo indicato,  hanno notato i malfattori  all’esterno di un noto esercizio commerciale mentre tentavano di praticare un foro su una parete perimetrale posteriore dell’esercizio stesso e,  rendendosi conto del sopraggiungere della pattuglia dell’Arma, si sono allontanati prontamente a bordo di una autovettura scura di grossa cilindrata riuscendo a dileguarsi malgrado le serrate ricerche alle quali hanno partecipato anche i carabinieri della limitrofa Stazione di Sgurgola e personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anagni.

Sul posto sono stati rinvenuti numerosi arnesi atti allo scasso tra cui una sega circolare ed una bombola a gas,  contestualmente sottoposti a sequestro  ed oggetto di approfondimenti investigativi.

27 febbraio 2017 0

Rapina in banca con taglierino, malviventi messi in fuga dai dipendenti

Di admin

Piedimonte San Germano – Tentano di assaltare la filiale del credito Artigiano in via Risorgimento a Piedimonte San Germano.

Si tratta di due malviventi, uno dei quali è entrato, l’altro è rimasto fuori a fare da palo. All’interno, il malvivente ha minacciato con il taglierino i dipendenti scagliandosi contro uno di essi ferendolo al viso. Un altro dipendente che era all’esterno, invece, capendo cosa stava accadendo, ha lanciato l’allarme. In banca però, la colluttazione continuava e il rapinatore, vistosi alle strette, è stato messo in fuga.

E’ scappato con il suo complice inseguiti a piedi dai dipendenti fino all’istituto comprensivo. Da lì sono  scappati in auto. Sul posto sono arrivati carabinieri e polizia tutti impegnati nella ricerca dei rapinatori.

Il dipendente ferito è stato solamente medicato e sta bene. Solo spavento per loro e per i commercianti vicini alla banca.

Natalia Costa    

20 luglio 2010 0

Tentano il furto nella scuola, ladri messi in fuga dai carabinieri

Di redazione

I militari della Compagnia di Venafro (Is), la scorsa nottetempo hanno sventato un furto alla scuola elementare situata nella frazione Ceppagna di Venafro. Evidentemente i malfattori, disturbati dall’arrivo dei militari si sono dileguati per le campagne circostanti, coperti dall’oscurità della notte, abbandonando però sul posto l’autovettura con la quale erano giunti in loco, risultata compendio di furto in un centro della limitrofa Ciociaria. L’auto è stata sottoposta a sequestro per gli ulteriori accertamenti tecnico scientifici finalizzati alla individuazione dei malfattori che, evidentemente, nell’affannosa fuga hanno tuttavia asportato altre due utilitarie nella zona parcheggiate nei pressi delle abitazioni con le chiavi lasciate dai proprietari inserite nei cruscotti. “Si segnala al riguardo per i cittadini – di legge nella nota deui carabinieri – la necessità dell’adozione delle minime misure di autotutela onde non consentire vita facile ai malintenzionati e malviventi”.

20 giugno 2010 0

Rapinatori seriali, le immagini dei colpi messi a segno

Di redazione

Immagini forti quelle riprese dalle telecamere a circuito chiuso delle farmacie e supermercati rapinati dal gruppo di fuoco composto dai due pedemontani. Immagini che hanno permesso ai militari comandati dal capitano Pier Francesco Di Carlo di risalire ai due e arrestarli nuovamente ieri mattina. La sequenza dei video (clicca qui per vederli) dimostra la decisione e la violenza con cui i due mettevano a segno i colpi.

26 marzo 2010 0

Per la Regione Lazio messi a disposizione dal Ministero della salute, 70 milioni di euro

Di redazionecassino1

Per la Regione Lazio sono stati messi a disposizione 70 milioni di euro per la sanità, il 10% del totale erogabile, grazie alla “gestione commissariale governativa” che ha attuato “una serie di positive iniziative” e che “ha portato ad una migliorata capacità di gestione del complesso Servizio sanitario regionale”. Lo annuncia il ministero della Salute in una nota sulla sessione di verifica – che si è tenuta ieri e l’altro ieri al ministero dell’Economia – con le Regioni impegnate nei Piani di rientro e potenzialmente interessate all’applicazione delle nuove norme (legate al nuovo Patto per la salute ) sulla possibilità, straordinariamente concessa a queste Regioni, di utilizzare i fondi Fas per ripianare eventuali disavanzi di gestione 2009, ed evitare così nuovi aumenti di Irpef e Irap. Una verifica che ha riguardato anche Calabria, Molise e Campania. Al Lazio, in particolare, viene riconosciuto l’impegno sul piano di rientro dal deficit, ma restano anche molti nodi da sciogliere. “La Regione per il 2009 presenta un risultato di gestione negativo di circa 1.400 mln di euro che, sommato al trascinamento di una perdita 2008 di circa 180 mln, porta ad un totale di disavanzo da coprire di circa 1.600 mln di euro, che, dopo le coperture straordinarie derivanti dalla fiscalità aggiuntiva regionale e dal fondo transitorio e da risorse regionali, comporta un disavanzo di gestione 2009 di circa 420 mln di euro”. Ma visto che nel bilancio regionale non possono essere reperite altre risorse, “bisognerà – spiega il ministero – ricorrere ai Fondi Fas per circa 420 milioni di euro per assicurare la necessaria copertura senza la quale scatterebbe il forte inasprimento della fiscalità regionale aggiuntiva”. Per quanto riguarda la verifica di attuazione del piano di rientro, viene ‘promossa’ la gestione del commissario governativo che ha attuato “una serie di iniziative positive”, migliorando la capacità di gestione del servizio. Un lavoro premiato appunto con lo sblocco del 10% dei fondi erogabili, ovvero 70 mln di euro. “Rimangono tuttavia da sciogliere ed affrontare sul piano operativo – precisa la nota del ministero – i principali nodi strutturali che riguardano le grandi tematiche: protocolli d’intesa con le Università, la mancata contrattualizzazione delle prestazioni e delle funzioni erogate dagli ospedali classificati e dagli Irccs privati, la riorganizzazione della rete ospedaliera, il ritardo che si registra nel processo di accreditamento definitivo”.