Tag: mimosa

9 marzo 2017 0

Controlli alla mimosa a Cassino, Finanza e Polizia individuano 8 venditori abusivi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Nel giorno della festa delle donne, è un classico vedere “sbocciare” sulle strade venditori di mimose, spesso abusivi, che competono scorrettamente con i fiorai che, invece, stanno alle regole pagando le tasse.

Ieri si sono concentrati a Cassino i controlli di Guardia di Finanza e Polizia che, in maniera congiunta, hanno passato al setaccio tutti quelli che vendevano il fiore simbolo dell’8 marzo.

Ben otto sono stati gli abusivi trovati a vendere mimose che erano completamente sconosciuti al fisco. Per questo i Finanzieri comandati dal Colonnello Fortino, coordinati dal Capitano Musone, e i poliziotti diretti dal vice questore Alessandro Tocco, li hanno segnalato alle agenzie delle Entrate. I controlli, poi, sono stati estesi anche alle attività commerciali permettendo di individuarne 14 che, non avendo emesso scontrino o ricevuta fiscale, sono stati verbalizzati.

Ermanno Amedei

8 marzo 2010 0

Una ramoscello di mimosa per… fronteggiare la crisi

Di admin

E’ dal 1911 che ogni anno l’8 marzo è celebrato come la “Festa della Donna”, in onore di quelle donne vittime di un incendio mentre erano a lavoro in una fabbrica di New York. Ed è dal 1946 che la mimosa è diventato il simbolo di questa ricorrenza. Con il passare degli anni si sta dimenticando il significato di questa “festa” che sta assumendo un carattere puramente commerciale.

[nggallery id=71]

Infatti le strade sono piene di “improvvisati” venditori di mimose. Addirittura questa mattina le principali vie del centro di Cassino erano sovraffollate. A pochi metri di distanza, donne, bambini, amici, con il cesto di mimose adagiato sul marciapiede ed in mano il mazzetto giallo pronto da vendere. Troppi venditori e troppo pochi gli acquirenti. Se, infatti cala il numero delle persone che comprano mimoso per mogli, fidanzate amiche o parenti (complice anche l’emancipazione femminile e il convincimento che la festa della donna non sia solo l’8 marzo), aumenta invece il numero di coloro che si dedicano alla vendita del giallo fiore. Che sia la crisi a spingere tanti a sradicare intere piante di mimose, per il guadagno di un giorno?

[nggallery id=69]