Tag: minuti

13 febbraio 2018 0

Ultimi minuti di distrazione per Sora e Civitavecchia non perdona

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ultimi minuti di fatale distrazione costano la sconfitta alla N.B. Sora 2000 a Civitavecchia, contro un’agguerrita Cestistica. I ragazzi di Ortenzi, Orfani di quello che  rimane  nelle file  del Sora (Roljic passato in settimana al Piemme Livorno e Stirpe infortunato) giocano una gara discreta, ma pagano dazio alla poca lucidità nei momenti chiave del match. Una sorta di “paura di vincere” sembra essersi impossessata della compagine volsca.

Veniamo alla cronaca della partita: nel primo tempo da segnalare la partenza un po stentata dei volsci che riescono a riprendere e superare i padroni di casa al riposo lungo. Ottimo secondo periodo dei ciociari che alzano notevolmente il ritmo grazie alle giocate di Ambrosino e Bulatovice, concludono con il il vantaggio al termine del quarto30-31.

Al rientro dalla pausa lunga, almeno a sprazzi, si rivede la Civitavecchia con Morrison determinante nel pitturato e Pebole  che realizza dalla distanza. Il Sora non subisce la voce grossa dei padroni di casa e  con Vozza, regista dei biancocelesti, riesce  a tenersi nella scia  dei padroni di casa chiudendo il terzo quarto sul punteggio di 50 a 43.

Quarto periodo all’insegna della tensione, padroni di casa che non segnano per oltre 5 minuti, con i volsci ispirati e quasi illusi di una impresa impensabile fino alla vigilia. Vozza e compagni, con la zona messa in atto da Ortenzi, arrivano a  mangiucchiare punti preziosi ai  Tirreni, sino ad arrivare a  una  sola lunghezza  a pochi minuti dalla fine. Minuti finali che si rivelano determinanti per i padroni di casa  che  con le giocate dalla lunga distanza di Campogiani e Pebole interrompono il digiuno dei tirreni portandoli con fatica ad una vittoria sofferta; il risultato finale 67-59. Sora, resta al terzultimo posto, ma per quanto visto in questa gara Ortenzi ed il suo staff non possono che essere soddisfatti, potendo guardare al futuro con un pizzico di fiducia in più, già nella prossima gara interna di sabato prossimo, contro la Vis Nova.

Cest. Civitavecchia 67 – N.B. Sora 2000 59

Parziali: 15-9 / 15-22 / 20-12 / 17-16

Cest. Civitavecchia: Campogiani 8, Bezzi 0, Bencini n.e., Bottone 0, Gianvincenzi 10, Profumo D. n.e., Morrison 19, Profumo N. n.e., Dieye 2, Pebole 19, Spada 0, Cattaneo 9; Coach: Cecchini

 

N.B. Sora 2000: Santucci n.e., Stirpe n.e., Favari n.e., Di Prospero 8, Radonjic 3, Vozza 13., Berardi 4, Vona 8, Bulatovic 9, Ambrosino 14; Coach: Ortenzi. Ass. Berardi

13 febbraio 2017 0

Basket A2: Ferentino lotta per 40 minuti, ma esce sconfitto (78-69) a Casale Monferrato

Di redazionecassino1

La FMC Ferentino lotta per 40′ ma esce sconfitta dal Pala Ferraris di Casale Monferrato, dove la ORSI Tortona s’impone soltanto nel finale grazie alla maggior freddezza nell’ultimo quarto. I ciociari rimangono sempre in partita e conducono a lungo contro la seconda in classifica, coach Paolini dà spazio anche al giovane Bertocchi così come ai “baby” Capuani e Datuowei, tutti bravi a rispondere presenti con la giusta dose d’intensità. Non bastano però i 19 punti di Musso, i 18 di Raymond e i 16 con cinque triple a bersaglio di Carnovali anche perché i convalescenti Imbrò e Gigli non possono fornire il loro abituale contributo: gli amaranto escono a testa altissima ma non portano a casa punti. Avvio di gara nel segno dell’equilibrio con entrambe le squadre che trovano buone soluzioni sotto canestro, Gilbert in contropiede regala il primo vantaggio agli amaranto anche se poco dopo Tortona prova ad operare un break grazie alla precisione di Greene e Garri dalla distanza. I piemontesi toccano il +4 ma arriva prontamente la risposta di Musso che segna 8 punti consecutivi e riporta avanti i ciociari, nel finale Alviti e Raymond si scambiano triple con Ferentino che rimane avanti (17-19) alla prima pausa. Il n. 42 della FMC colpisce dalla lunga distanza anche in avvio di secondo periodo ma Cosey ristabilisce la parità con 5 punti di seguito. Coach Paolini varia molto le soluzioni tattiche, ordinando la difesa a zona e trovando tanta energia da Datuowei e Bertocchi in uscita dalla panchina, anche se le due squadre rimangono senza canestri per alcuni minuti. Nelle ultime battute Carnovali, sfruttando un’ottima circolazione di palla, sblocca la gara con tre bombe in rapida successione ma la FMC però non riesce a concretizzare la fuga perché la ORSI si affida a Greene, il quale manda tutti negli spogliatoi sul 36-38 grazie a un canestro dall’arco. Terzo periodo che si apre con ritmi più elevati, Tortona ne approfitta con Cosey che piazza altri 5 punti di seguito anche se Musso risponde con due bombe in pochissimo tempo e tiene lì i gigliati. I piemontesi trovano buone risposte anche da Cucci e Garri, serviti alla perfezione dagli scarichi degli americani, portandosi avanti di tre lunghezze e spingendo coach Paolini al timeout. Al rientro in campo la difesa amaranto torna a mordere, Carnovali spara ancora dall’arco trovando il pareggio a quota 50. Nel finale le percentuali si abbassano, Tortona sorpassa di nuovo e va all’ultimo riposo con due punti di margine (56-54) grazie al jumper di Greene. Nell’ultimo quarto è ancora Carnovali a colpire dalla lunga distanza per riportare avanti i ciociari ma i due USA della ORSI e il giovane Conti (con una bomba) danno il massimo vantaggio ai padroni di casa, costringendo coach Paolini al timeout sul 63-57 a 7’ dalla fine. Sarà questo il break decisivo dato che entrambe le squadre fanno terribilmente fatica a segnare, rimanendo senza canestri dal campo per più di 6’; Tortona però si fa trovare fredda a cronometro fermo e difende il suo vantaggio, anche perché i gigliati non sono altrettanto glaciali ai liberi. Ferentino ci prova fino alla fine con Raymond da sotto e Imbrò dalla lunghissima distanza, i piemontesi però non sbagliano un colpo neanche sul fatto sistematico della FMC, che deve arrendersi sul 78-69 finale. TABELLINI Risultato finale: Orsi Tortona 78 – FMC Ferentino 69 Tortona: Alviti 8, Greene 19, Cucci 8, Cosey 20, Sanna 3, Apuzzo n.e., Pilati n.e., Conti 5, Mascherpa 3, Taverna n.e., Garri 5, Ricci 7. Coach: Cavina Ferentino: Bertocchi, Datuowei 2, Gilbert 5, Musso 19, Raymond 18, Imbrò 3, Carnovali 16, Benvenuti 4, Capuani, Gigli 2. Parziali: 17-19, 19-19, 20-16, 22-15

17 novembre 2016 0

Elezioni, l’udienza è durata 40 minuti. Il Tar deciderà tra 50 giorni

Di admin

Cassino – Sono entrati alle 11.05 e l’udienza è terminata alle 11.50. La decisione del Tribunale amministrativo, da prime indiscrezioni, sembra che la si  conoscerà tra cinquanta giorni.

Il giorno più lungo dell’ammnistrazione cassinate potrebbe non essere quello decisivo dato che l’udienza di oggi sembra interlocutoria anche se, non rigettando il ricorso presentato dall’attuale opposizione consiliare, sembra aver interpretato nei fatti esposti e contenuti nel ricorso, aspetti da decifrare.

Adesso, nello stesso tribunale è in corso l’udienza del ricorso presentato da Trotta escluso, contro la Grieco eletta

Ermanno Amedei    

14 luglio 2010 0

Black out “spegne” la città per dieci minuti

Di redazione

Un black out durato circa 10 minuti, ha interessato, ieri sera, quasi tutta la città di Pontecorvo. Lampioni, frigoriferi, televisori, tutto oscurato a partire dalla 21.30 circa. a causare la caduta di tensione è stato lo schiacciamento di una linea interrata dell’Enel in seguito al passaggio di un pesante camion. Per ripristinare a tempo di record la corrente nelle case di oltre un migliaio di famiglie, i tecnici del pronto intervento dell’ente nazionale per l’energia si sono dovuti attivare fulmineamente. Dopo circa 10 minuti, oltre il 90% delle utenze sono state rialimentate mediante manovre in telecontrollo sulla linea. Altri 30 utenti hanno dovuto attendere circa un’ora. Er. Amedei

12 giugno 2010 0

Due scosse di terremoto in pochi minuti

Di redazione

Due scosse di terremoto sono state registrate questa mattina a pochi minuti l’uno dall’altro a L’Aquila. Il primo è stato registrato alle 12.24 e ha avuto magnitudo 2, mentre sette minuti più tardi, la replica ha avuto una magnitudo di 2.1. Entrambi i terremoti hanno avuto una profondità di circa 12 chilometri.

29 giugno 2009 0

Ancora scosse di terremoto: due in pochi minuti

Di redazione

Il terremoto non dà pace alle popolazioni dell’aquilano. Questa mattina altre due scosse sono state registrate nelle località di Pizzoli, Barete e Capitignano. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 07,54 con magnitudo 3.1. La replica è stata registrata alle 08,02 con magnitudo 2.8. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano ulteriori danni a persone o cose.