Tag: misteriosa

1 agosto 2018 0

Una mano misteriosa decapita i daini dell’Oasi degli Ernici, raccolta fondi per sistema di sorveglianza

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VICO NEL LAZIO – La bella Oasi degli Ernici a Vico nel Lazio è scossa da atti scellerati e disumani della peggior specie. A farne le spese, come al solito, sono i più indifesi. In questo caso sono i daini del piccolo branco che, con tanta fatica e passione, un gruppo di persone stanno cercando di insediare sulle pendici dei monte Rotonaria e monte Monna.

Due gli animali uccisi in poco tempo. A maggio venne ritrovata morta Mamma, il daino femmina che la primavera scorsa aveva fatto nascere il primo cucciolo nel folto castagneto. Era incinta e qualcuno le ha tolto la vita ferendola alla gola. Aveva un foro in entrata ed uno in uscita. Sul suo corpo sono in corso ancora esami ma si pensava all’opera di un bracconiere.

Certamente, invece, non è stato un bracconiere quello che, alcuni giorni fa, ha ucciso e decapitato Ciccio, un maschio di tre anni il cui corpo è stato ritrovato privo della testa. Nell’oasi sono aumentati i controlli ma non basta, serve fare di più e per questo i responsabili delle cooperativa Città Nuova che la gestisce hanno pensato di fare ricorso alla tecnologia.

“Non ci stiamo a vedere i nostri daini uccisi in questa maniera – dichiara Luciano D’Abbruzzo responsabile della cooperativa. Abbiamo pensato ad un sistema di fototrappole da impiantare nel perimetro del parco (sono ben 11 ettari) e sulle principali vie di accesso. Per realizzare il progetto abbiamo lanciato un Crowdfounding con cui proveremo a raccogliere fondi attraverso il sito internet www.gofundme.com/daini. Chiunque può donare anche un solo euro e contribuire alla nostra causa e quella dei nostri daini”.

“Andremo avanti con i nostri progetti – dichiara il sindaco di Vico Claudio Guerriero – sono colpi duri quelli che ci sono stati inferti, ma l’idea che abbiamo dell’oasi quale strumento socio educativo e di sviluppo turistico del territorio montano non viene meno.  Abbiamo dato il via, qualche settimana fa, all’iter autorizzativo per creare nell’area anche una colonia di bisonti europei che devono arrivare dalla Polonia. Alcuni esperti polacchi, dopo un sopralluogo, hanno dato parere favorevole e adesso stiamo aspettando le autorizzazione dal ministero dell’Ambiente. Se tutto procede bene entro la primavera avremo a Vico anche i bisonti europei”.

Ermanno Amedei 

7 aprile 2017 0

Morte misteriosa al Pronto Soccorso di Cassino, scatta la denuncia per la morte di Dino Valente

Di admin

Cassino – Le cause della morte di Dino Valente, il 37enne deceduto mercoledì sera al Pronto Soccorso di Cassino, saranno accertate dalla magistratura. I parenti, ieri sera, hanno depositato la denuncia presso la stazione dei carabinieri. Troppi i lati oscuri da chiarire e il riscontro diagnostico disposto dalla Asl lascerà il passo all’autopsia che disporrà la procura di Cassino.

Dino è arrivato al Pronto Soccorso accompagnato dalla moglie alle 18.30 circa, con difficoltà respiratorie. Clasisficato con il codice rosso, è stato immediatamente portato al’’interno del reparto. Tra le 21 e le 21.30, hanno comunicato alla moglie della sua morte. Nessuna comunicazione in quel lasso di tempo.

Poi, riferiscono i familiari, a morte avvenuta e comunicata, la difficoltà a mostrare il corpo fino a quando non sono stati chiamati i carabinieri. Cosa è successo a Dino? Probabilmente tutto quello che doveva essere fatto per salvarlo è stato fatto, ma la magistratura valuterà l’operato dei medici.

Ermanno Amedei

6 aprile 2017 0

Dolore alla gola e corre in ospedale a Cassino, morte misteriosa di un 37enne

Di admin

Cassino – E’ mistero, a Cassino, per la morte di un 37enne che ieri è entrato al pronto soccorso del Santa Scolastica con un problema alla gola, e alle 22.30 circa è morto.

Si tratta di Dino Valente, residente a Piedimonte San Germano, ma originario di Sant’Angelo, padre di due figli di 8 e 3 anni. Nel pomeriggio si è recato al pronto soccorso di cassino con un gonfiore alla gola  che gli provocava dolore.

E’ stato fatto entrare con codice rosso e i familiari riferiscono che si era ipotizzato addirittura un intervento. Alle 22.30, sono stati informati del suo decesso. Uno strazio per i parenti che ancora non sanno cosa sia accaduto al 37enne. Il corpo sarà trasportato a Frosinone dove verrà eseguito un riscontro diagnostico.

Ermanno Amedei 

27 febbraio 2017 0

Vascone di Piumarola, ancora una sostanza misteriosa nell’acqua

Di redazione

Nel pomeriggio di oggi nel canale di scolo, noto a tutti come Vascone di Piumarola, alcuni passanti hanno notato sulla superficie dell’acqua, una strana sostanza oleosa di origine misteriosa. Il Vascone, che si trova nei pressi del Laghetto, già nei giorni scorsi era stato interessato da un fenomeno simile. Nei mesi scorsi invece l’acqua era apparsa improvvisamente di colore verde. Non si riesce a comprendere cosa stia accadendo e il fatto preoccupa non poco i residenti. Mentre si resta in attesa di una nuova campionatura dell’acqua, alcune persone anche oggi hanno avvisato l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine. Si vuole assolutamente far luce su questo caso e soprattutto si vuole capire come queste sostanze finiscano lì. N.Costa

11 gennaio 2017 0

Misteriosa esplosione danneggia camper a Fiuggi

Di admin

Fiuggi – Una esplosione, nella notte, ha seriamente danneggiato un camper a Fiuggi.

Il mezzo, parcheggiato in una strada secondaria, era fermo da tempo  in quel posto e alle due di questa notte, l’esplosione, avvertita in una vasta area della città termale, ha creato un ampio squarcio sul lato del mezzo.

Nessun ferito perché il camper era disabitato ma i danni sono ingenti. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e i carabinieri che hanno tentato di risalire alle cause. Tra le ipotesi ci sono lo scoppio della batteria oppure un ordigno. Entrambe, però, sono al vaglio delle forze dell’ordine.

28 aprile 2010 0

La misteriosa sorte della lotteria abbinata alla “Notte Rosa”

Di redazione

Una lotteria la cui estrazione sembra ormai divenuta un miraggio. Sono migliaia i tagliandi venduti prima della notte bianca… o rosa organizzata a Cassino (Fr) in occasione del 7 dicembre dello scorso anno. Per vincere la Fiat 500 in palio i commercianti a cui l’organizzatore ha affidato la vendita dei biglietti hanno staccato non meno di tremila tagliandi. Ebbene, in quell’occasione la Notte Rosa non si sarebbe svolta perchè si temeva per la diffusione dell’influenza A. La data successiva era stata fissata per il 24 aprile. La macchina organizzativa, quindi, si è messa in moto, ha raccolto tutti gli sponsor su un giornalino e la città si sarebbe dovuta illuminare a festa per l’intera notte tra il 24 e 25. Inoltre, chi aveva comprato il biglietto della lotteria, poteva finalmente sperare di sapere se quello acquistato era il tagliando giusto per salire su una nuova Fiat 500. Macché, la festa è rimasta solo sulla carta del giornalino stampato dall’organizzazione. Infatti, per motivi non molto chiari, la festa notturna è stata annullata all’ultimo momento e subito sarebbe stato annunciato che la notte rosa, e relativa lotteria, era stata rinviata al cinque giugno. In questi giorni l’amministrazione comunale ha reso noto questo messaggio: “L’Amministrazione Comunale, a proposito della recente “Notte Rosa”, ringrazia i commercianti che, autonomamente, hanno aderito contribuendo ad una buona riuscita della manifestazione e precisa che non è stata concordata nessuna nuova data e che pertanto notizie su una nuova manifestazione da tenersi il 5 giugno prossimo sono da ritenersi totalmente infondate. L’Amministrazione, inoltre, ritiene opportuno che eventuali manifestazioni future di questo tipo saranno organizzate dal Comune direttamente in collaborazione con gli stessi commercianti”. Insomma, ci si chiede, visto che non si sa quando la notte diventerà finalmente rosa, quando tempo si dovrà attendere per l’estrazione della lotteria? Er. Amedei