Tag: montecitorio

11 settembre 2017 0

Gli italiani del MLI di Pappalardo a Montecitorio per chiedere il rispetto della Sentenza di Cassazione

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – Missione compiuta per gli attivisti del Movimento Liberazione Italia che fa riferimento al generale dei Carabinieri in congedo Antonio Pappalardo.

Oggi pomeriggio, un folto gruppo composto da persone provenienti da tutta Italia, si è ritrovato in piazza Montecitorio per accompagnare il Presidente di MLI Pappalardo, in quello che lui definisce la consegna dell’avviso di sfraatto ai parlaamentari abusivi.  Pappalardo ha consegnato al presidente della Repubblica la sentenza di Corte Costituzionale del 2014 per chiedere lo scioglimento delle Camere i cui deputati e senatori vennero eletti con il Porcellum, la legge elettorale giudicata incostituzionale. Alle 16.30 circa, un Commissario di Polizia ha preso in consegna la documentazione con l’impegno di sottoporla al presidente della Repubblica.

“Quello ottenuto oggi è stato un grande risultato – Ha dichiarato Maurizio Russo, coordinatore per la Regione Lazio di MLI – Eravamo circa 2mila persone ed è sorprendente come a pochi mesi dalla nascita del Movimento si sia riusciti a portare a Roma gente proveniente da ogni Regione della Penisola. Vuol dire che le argomentazioni più volte esposte da Pappalardo sono condivise in ogni parte d’Italia. Ciò che è accaduto oggi è un significativo primo passo. Adesso il presidente della Repubblica ha 30 giorni di tempo per valutare le nostre richieste”. Ermanno Amedei

5 luglio 2017 0

Da Pontecorvo a piazza Montecitorio per proteggere il peperone dop e i prodotti ciociari. Rotondo e Belli in prima linea

Di redazione

Questa mattina a Roma per la protesta contro il Ceta c’erano molti cittadini e rappresentanti dei comuni italiani al fianco della Coldiretti con l’obiettivo di impedire che venga messo in atto un meccanismo ritenuto potenzialmente dannoso per i pregiati prodotti italiani. Anche da Pontecorvo è partita una delegazione per far sentire il proprio no. “Tutelare i prodotti ciociari, in primis il peperone Dop è un dovere di ogni rappresentante istituzione che ama la propria terra e tiene al futuro dei produttori agricoli, per questo stamattina assieme alla Coldiretti abbiamo fatto sentire la nostra voce in piazza Montecitorio”. A dichiararlo in una nota il sindaco Anselmo Rotondo e l’assessore all’agricoltura Nadia Belli che stamattina ha rappresentato il comune nella manifestazione a Roma. “Se venisse ratificato dal Parlamento l’accordo con il Canada qualsiasi produttore potrebbe imitare i prodotti Igp e Dop, tra essi il nostro peperone. Siamo e saremo al fianco di chi vuole favorire la crescita del prodotto e avverseremo in tutte le sedi chi, invece, intende affossarlo”.