Tag: nascita

25 settembre 2018 0

La banda ‘Don Bosco Città di Cassino’ a Fiumicino per i festeggiamenti per la nascita dell’imperatore Traiano

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true }); FIUMICINO (RM) – La Banda don Bosco Città di Cassino, diretta dal M° Marcello Bruni, è stata tra le protagoniste del primo raduno Bandistico, organizzato dalla Pro loco di Fiumicino per omaggiare la ricorrenza della nascita dell’Imperatore Traiano, nato il 18 settembre del 57 d. C. Insieme alla Banda Città di Cassino hanno sfilato la Banda di Amatrice diretta da Ermanno Parissi, e, ovviamente, la Banda di Fiumicino diretta dal M° Mario Tufanisco. I complessi hanno animato le vie principali della città con un repertorio vastissimo, che comprendeva brani classici e melodie moderne arrangiate per banda. Emozionante è stata l’esibizione della banda di Amatrice, la prima dopo il terremoto del 2016. “E’ stata una giornata all’insegna della condivisione e della solidarietà” ha sottolineato il direttore artistico della Banda Don Bosco Città di Cassino il M° Marcello Bruni. “Abbiamo suonato insieme alle Bande di Fiumicino e Amatrice, conoscendo soprattutto le tristi vicende, che hanno coinvolto i musicisti di Amatrice. Per loro era la prima uscita dopo il terremoto di due anni fa. Hanno perso tutto. E nonostante ciò cercano di ripartire proprio dalla musica. Ancora una volta, abbiamo portato, come complesso bandistico, il nostro territorio fuori dai confini provinciali. I giovani musicisti hanno rappresentato la città di Cassino ricevendo gli elogi da parte di tutti. In particolare il presidente della Pro loco di Fiumicino Giuseppe Larango – rivela il M° Bruni – ci ha definito un esempio per tutti. Siamo orgogliosi – continua il M° Bruni – di quanto abbiamo costruito in questi primi dieci anni di vita. Ora siamo proiettati sulle attività del nuovo anno e sulle future trasferte”.
12 aprile 2010 0

Presentati i ‘Concerti di Primavera’, nel bicentenario della nascita di Schumann e Chopin

Di redazionecassino1

Si è tenuta questa mattina, nella Sala S. Benedetto della Banca Popolare del Cassinate, la conferenza stampa di presentazione dei Concerti di primavera, la manifestazione promossa in occasione del bicentenario della nascita di Schumann e Chopin.  Il presidente Formisano, nel suo saluto ai presenti e ai giornalisti, ha ricordato la nuova filosofia della BPC, che punta a offrire ai propri clienti e Soci proposte sempre nuove, la scelta di programmare una serie di concerti proprio all’interno dell’agenzia, testimonia visibilmente proprio questa nuova filosofia. Clorinda Rossi, che ha ringraziato la BPC per la sua disponibilità e ha sottolineato come si siano incontrate due realtà che da anni lavorano a favore del territorio. Musicalcentro da sempre si impegna per diffondere la musica e la cultura musicale a Cassino e in provincia di Frosinone e anche questi concerti sono un’occasione particolarmente favorevole per riproporre due straordinarie figure di compositori, che rappresentano pietre miliari nella storia della musica.  Il Maestro Maione,  ha sottolineato come i Concerti di Primavera siano un’occasione importantissima per la città di Cassino anche grazie al grande livello degli artisti che si esibiranno: il 15 aprile Carlo Grante, il 29 aprile Marco Ciampi, il 13 maggio Giulia Greco e infine, il 27 maggio, lo stesso Orazio Maione. Si tratta di pianisti affermati e apprezzati a livello nazionale e internazionale, che, con il loro talento, daranno al pubblico la possibilità di apprezzare e gustare brani non solo di Chopin e Schumann, ma anche di altri grandi compositori.  Appuntamento, dunque, a giovedi prossimo, 15 aprile, alle ore 19.00 nella filiale della BPC in Corso della Repubblica per il primo dei concerti in programma quello del Maestro Carlo Grante.

6 aprile 2010 0

Nascita ‘in diretta’ dei piccoli di una coppia di falco pellegrino

Di redazionecassino1

Stamattina all’alba, nel parco dei Castelli romani, è arrivato un piccolo candido pullo, figlio della coppia di falchi pellegrini che abita il nido monitorato 24 ore su 24 dalle telecamere alimentate a energia solare. Tutto ripreso dalle webcam. Ora si attende che altre due uova si schiudano, mentre i falchi adulti provvedono all’alimentazione dei primo dei tre piccoli attesi. Il nido dei falchi pellegrini si trova sulle coste del lago di Albano. E anche quest’anno la specie è tornata a nidificare nella zona protetta, sempre sotto l’occhio attento delle telecamere che trasmettono in diretta le immagini dal nido sul sito www.parcocastelliromani.it. Il falco pellegrino, predatore al vertice della catena alimentare, indica con la sua presenza il buono stato di salute di un ecosistema. Dal 1995 il Parco segue da vicino questa coppia e, negli ultimi anni, per aumentare il livello di tutela e sensibilizzazione dei cittadini, sono state installate le telecamere. Dopo giornate un po’, statiche nelle quali femmina e maschio si sono alternati nella cova delle tre uova, ora c’è un grande fermento nel nido che aumenterà ancor di più con la prossima nascita degli altri due falchi. Il falco pellegrino caccia esclusivamente uccelli catturati in volo e in questa fase il piccione è la preda di elezione. Il padre si getta nella caccia e porta le prede nel nido, la femmina distribuisce il cibo.