Tag: nastro

23 settembre 2018 0

Birra, musica e buon “Cibus Fest”, in 500 al taglio del nastro (foto)

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ATTUALITA’ – La prima botte è stata aperta e, in cinquecento circa, ne hanno bevuto la birra spillata da personale in costume bavarese.

Un successo annunciato quello di ieri sera al Cibus Fest di Piedimonte San Germano. D’obbligo il taglio del nastro come si conviene per una iniziativa che ambisce a diventare negli anni punto di riferimento nel settore ristorazione ed intrattenimento.

A recidere la striscia blu, dando il via alla prima edizione di Cibus Fest, oltre alla famiglia Gentile, proprietaria del locale, il sindaco di Piedimonte Gioacchino Ferdinandi e l’assessore Capuano. I mille metri quadrati “vestiti” con i colori dell’Oktoberfest di Monaco di Baviera si sono riempiti dei buongustai in fatto di birra, cibo e buona musica.

“Siamo soddisfatti per come la gente ha risposto al nostro invito – dichiara Antonio De Rosa di Simpatia Staff che si occupa della promozione dell’evento – Siamo certi che sarà un crescendo data la qualità complessiva dell’iniziativa che ha nel buon cibo e nella buona musica il suo punto di forza”.

Carica di aspettativa la gente è giunta a Piedimonte da diverse città della provincia ed anche da fuori rimanendo pienamente soddisfatta. Il programma musicale prevedeva, ieri sera, il rock’n’roll degli anni ’50 con Cherry Pie Trio. Questa sera, invece, si resta negli anni ’50 con gli Emme di Duo.

10 gennaio 2018 0

Serena Mollicone, nuovi esami del Ris sul nastro adesivo

Di admin

ARCE – Nuovi esami dei carabinieri del Ris per il caso Mollicone. L’incarico è stato conferito ieri dalla procura della Repubblica di Cassino agli esperti della polizia scientifica e il quesito riguarderebbe alcuni reperti tra i quali il nastro adesivo utilizzato per immobilizzare il corpo di Serena, la 18enne di Arce uccisa nel giugno del 2001, il cui corpo venne ritrovato nel bosco dell’Anitrella.

L’ipotesi investigativa è che la ragazza sia stata colpita nella caserma dei carabinieri di Arce nell’alloggio o in prossimità dell’alloggio dell’allora comandante di Stazione. Indagati per il delitto sono, oltre al maresciallo, al figlio e alla moglie, altri due carabinieri.

A quanto si apprende, i Ris sono chiamati nuovamente ad esaminare alcuni reperti ma in particolare i pezzi di nastro adesivo utilizzato per immobilizzare il corpo della ragazza prima che il suo o i suoi assassini se ne disfacessero.

20 luglio 2017 0

Pontecorvo: Taglio del nastro al parco di Monte Menola e intitolazione della casetta degli alberi al dottor Erio Moretta

Di redazione

Taglio del nastro al parco di Monte Menola e intitolata la casetta degli alberi al compianto dottor Erio Moretta. Presente il commissario del Parco dei Monti Aurunci Michele Moschetta, il comandante dalla stazione dei carabinieri e le autorità cittadine e il sindaco Anselmo Rotondo.- “Questa idea che abbiamo sostenuto senza se e senza ma nasce dalla consapevolezza che il bene comune va coltivato al di là di tutto. Va coltivato nel tempo perché il bene comune cresce con la crescita della cultura nel popolo. Un grazie al presidente dell’anima bike Gianfranco Caporuscio e a tutti i volontari perché, senza di loro, tutto ciò sarebbe stato possibile. Quando c’è stato proposto questo progetto non è stato difficile sostenerlo, noi ci siamo stati ma il merito è loro. Così come abbiamo subito detto si all’intitolazione della casetta degli alberi al compianto amico Erio Moretta. Erio era il medico di tutti che amava la natura e passava molto tempo tra nel verde e sui monti. Una scelta che abbiamo orgogliosamente condiviso. Allo stesso modo devo ringraziare Vittorio Natoni che ha ristrutturato il crocifisso che c’è in questo parco. Grazie a tutti per aver voluto bene a questo territorio”.

Il presidente Anima Bike, Gianfranco Caporuscio: “Si avvera un sogno. Grazie all’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Anselmo Rotondo e al vice sindaco Moira Rotondo, anche a livello personale. Grazia Antonio Caramadre, Gianni Zonfrilli, Lello Tomei, Aldo Di Traglia, Franco Santoro, Roberto Porcelli, Cosimo caserta e Osvaldo Di Traglia”.

4 giugno 2010 0

Prima corsia del sottopasso ai “Cavoni”, taglio del nastro alle 12, la seconda corsia sarà finita entro luglio

Di redazione2

Oggi il taglio del nastro per il sottopasso della statale monti Lepini a Frosinone.

A mezzogiorno l’inaugurazione tanto attesa dai residenti con l’apertura di una delle due corsie sotto la piastra dei Cavoni.

La corsia conduce dal bivio di Brunella verso il casello autostradale. La realizzazione della seconda corsia è prevista per la fine del mese di giugno inizio luglio.

Dai primi giorni della prossima settimana inizieranno i lavori di spostamento delle tubazioni del gas metano per la seconda corsia che dal casello A1 conduce al bivio di Brunella.

Tamara Graziani

24 marzo 2010 0

Regionali 2010 / Abbruzzese ha tagliato il nastro del suo comitato a Supino

Di admin

Martedì scorso, alle ore 18.30, a Supino, i sostenitori di Mario Abbruzzese, candidato del Popolo della Libertà alle prossime elezioni regionali del Lazio del 28 e 29 marzo, hanno inaugurato, alla presenza di una cinquantina di cittadini, il comitato elettorale cittadino in Viale Regina Margherita. All’inaugurazione, oltre al candidato pidiellino, hanno preso parte diversi giovani del paese ciociaro, simpatizzanti del partito di centrodestra. “Mario è una persona all’altezza di rappresentare tutto il nostro territorio alla Regione Lazio – ha affermato Andrea Chiarot nel suo intervento di presentazione -. Ha ampiamente dimostrato di essere un politico capace di stare vicino alle esigenze della sua gente e di mettere in campo idee nuove e progetti di sviluppo per sostenere l’economia di tutta la Provincia di Frosinone. Mario è uno di noi, persona umile, ma con grandi capacità amministrative e lo ha già dimostrato in questi ultimi anni, guidando egregiamente il Consorzio Industriale del Lazio Meridionale. Per questo abbiamo deciso, assieme ad un folto gruppo di amici, di sostenerlo fino in fondo. Siamo convinti che il candidato Abbruzzese riuscirà ad essere eletto al Consiglio regionale del Lazio. Noi a Supino ce la stiamo mettendo tutta”. Abbruzzese ha parlato davanti ad un folto gruppo di simpatizzanti e sostenitori del Pdl, presentando il suo programma politico-elettorale e impegnandosi personalmente con tutti gli intervenuti. “Per Comuni come Supino – ha detto l’esponente del Popolo della Libertà – è di importanza strategica ricercare ed ottenere fondi regionali e comunitari. Per questo la politica deve prendere impegni seri e concreti, per far si che i piccoli centri come Supino ottengano soldi da destinare poi a nuovi percorsi turistici e a strutture ricettive, che serviranno innanzitutto ad incentivare l’occupazione dei giovani del luogo”.