Tag: nazionale

12 novembre 2018 0

Antiracket e Usura, seminario in Prefettura con il Commissario nazionale Domenico Cuttaia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – “Si è tenuto nei giorni scorsi, su iniziativa del Prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli, in Prefettura il seminario su antiracket e usura”.

Lo si legge in una nota di Confcommercio Lazio Sud.

“I lavori, ai quali hanno partecipato i rappresentanti delle Associazioni di categoria  e antiusura della provincia, sono stati conclusi dal Commissario nazionale antiracket e usura Domenico Cuttaia.

Bruno Vacca, Presidente dell’Associazione Terra di Lavoro per la Legalità (Associazione Aderente a Confcommercio Lazio Sud), ha portato i saluti del Presidente di Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora ed è poi  intervenuto parlando dell’attività svolta dalla sua Associazione dal 2011 (102 casi presi in carico di cui 20 riguardanti vittime di usura ed estorsione) e del progetto “Rete Solidale – sportello Amico” avviato a Cassino insieme a Confcommercio Lazio Sud.

Inoltre, Vacca, ha posto l’accento su alcune criticità presenti, a suo avviso, nell’azione di sostegno a favore delle vittime o potenziali vittime di usura e in particolare: l’insufficiente coordinamento nella Provincia di Frosinone, tra le Associazioni, le Istituzioni e le Forze di Polizia per una maggiore efficacia nel sostegno alle imprese e famiglie sovranidebitate e usurate o a rischio usura; la scarsa e lenta risposta ai problemi del quotidiano sostentamento alle vittime di usura e racket (vitto, alloggio, etc.)”.

20 giugno 2018 0

Al Mondiale di Russia, suona un inno nazionale scritto da un ceccanese

Di admin

CECCANO – Ai Mondiali di calcio in Russia, quelli “orfani” della Nazionale Italiana che meritatamente non si è qualificata, suona comunque un inno nazionale con una “origine” italiana: quella dell’inno della Colombia.

In pochi, infatti, sanno che la musica che inorgoglisce i sudamericani è stata scritta da Oreste Sindici, musicista italiano, con origini di Ceccano emigrato in Colombia sul finire dell’800.

Lì ha composto la musica di “Oh Gloria immarcescibile” il cui testo, invece è stato scritto dal presidente Rafael Núnêz. Magra consolazione, verrebbe da dire, vista l’assenza di una squadra di calcio italiana, ma meglio di niente e speriamo porti fortuna alla Colombia.

Ermanno Amedei

24 aprile 2018 0

XXXVII edizione del “Premio Nazionale Gioacchino Pellecchia”, oggi la premiazione dei vincitori

Di redazionecassino1

CASSINO – E’ giunto alla XVIII edizione del Premio Nazionale “Gioacchino Pellecchia”. Si è ufficialmente aperto ieri mattina con una formula rinnovata e a cui hanno aderito numerosi studenti provenienti da tutta l’Italia.

Due le giornate, quella di ieri in cui i partecipanti si sono confrontati dalle 9 alle 14 con un componimento di saggio breve in ambito letterario e in ambito scientifico. A seguire, Dalle ore 16.30, lo spettacolo teatrale “Il fantasma di Canterville” di O. Wilde in lingua inglese coordinato dai professori Fierro e Sinagoga.

Oggi, martedì 24 , dopo il saluto del dirigente scolastico, prof. Salzillo, la premiazione dei vincitori. La giornata odierna sarà particolarmente importante e si arricchirà della relazione “La lingua è una dotazione del tuo corpo” a cura del professore Francesco Sabatini, dell’Accademia della Crusca.

Nell’ambito delle iniziative del progetto “Sapere i Sapori” gli alunni, coordinati dalla professoressa Lucciola, prepareranno delle degustazioni.

 

5 aprile 2018 0

Nel weekend torna il “Rally Nazionale Città di Cassino 2018”

Di redazionecassino1

CASSINO – Weekend all’insegna dei motori nella Città Martire, torna XI edizione del “Rally Nazionale Città di Cassino” Lirenas – Eco Liri. Entra nel vivo la stagione sportiva di HP Sport Rally Racing Team, la scuderia dopo l’esordio con Trevisani nel CIR in questo fine settimana è impegnata nella gara di casa, il rally LIrenas-Eco Liri, prova d’apertura dell’edizione 2018 del IRCup, dove schiera Pierluigi Di Vito De Vito fisioterapista del Frosinone Calcio, ma grande appassionato di automobilismo in particolare di rally, il quale dividerà l’abitacolo della Clio Rs seguita in assistenza dal Team D’Avelli con Loris Chiarlitti.

La gara di Cassino entrerà nel vivo sabato pomeriggio con la disputa delle prime quattro prove speciali delle nove previste. La competizione è articolata su due lunghezze chilometriche, la prima riguarda la gara internazionale l’IRCup dove i chilometri di prova speciale sono complessivamente 124,10, mentre la gara nazionale, denominata “11° Rally Nazionale Città di Cassino” si disputerà su un percorso ridotto che comprende le ps.1 e ps.2 del sabato e le prime 4 prove speciali della domenica, per un chilometraggio di prove speciale di 75,60 km.

Partenza primo concorrente alle ore 15:30 di sabato da Cassino in Corso della Repubblica. PROVE SPECIALI Sabato 7 aprile PS 1: 16:10 Belmonte Castello Km 3,00 – PS 2: 16:50 Terelle Km 15,00 – PS 3: 19:15 Belmonte Castello Km 3,00 – PS 4: 19:55 Terelle Km 15,00. 20:55 Ingresso Riordino Notturno a Cassino Domenica 8 aprile 7:30 Uscita riordino notturno. PS5: 8:30 Viticuso Km 13,80 – PS6: 9:00 Vallerotonda Km 15,00 – PS7: 11:30 Viticuso Km 13,80 – PS8: 12:00 Vallerotonda Km 15,00 – PS9: 14:15 Super Sector Selective 30,50 Km. Ore 15:30 Arrivo a Cassino corso della Repubblica.

foto edizione 2017

29 marzo 2018 0

Monumento ai marocchini distrutto, perquisita la sede di Rivolta Nazionale

Di admin

PONTECORVO – La rivendicazione fatta anche attraverso il Punto a Mezzogiorno dal gruppo Rivolta Nazionale è ritenuta credibile e, per questo, la Procura della Repubblica di Cassino ha emesso una ordinanza di perquisizione presso la sede degli estremisti di estrema destra. Nella notte tra sabato e domenica scorsa, qualcuno ha danneggiato la stele in località Sant’Esdra a Pontecorvo: monumento a ricordo del passaggio delle truppe francesi in quel territorio nel corso della seconda guerra mondiale. Un passaggio che servì certamente per sfondare la linea difensiva tedesca, ma che vide le truppe francesi macchiarsi di inaudita violenza nei confronti delle inermi popolazioni locali divenute loro prede di guerra. Monumento, quindi, da sempre contestato dai residenti e da chi ritiene oltraggioso il comportamento di truppe di liberazione. Martedì il gruppo neonazista ha rivendicato con un comunicato stampa quel danneggiamento. Una rivendicazione ritenuta credibile anche perché, alcuni testimoni, avrebbero riferito della presenza di esponenti del gruppo, sabato, nel territorio di Pontecorvo. Ermanno Amedei

27 marzo 2018 0

Monumento distrutto, il gruppo di estrema destra Rivolta Nazionale ne rivendica la distruzione

Di admin

PONTECORVO – Il gruppo di estrema destra Rivolta Nazionale ha rivendicato la distruzione del monumento a ricordo ai soldati francesi e nordafricani di Sant’Esdra a Pontecorvo avvenuto tra sabato e domenica.

Lo fa con una mail a IlPuntoaMezzogiorno.it. Una breve nota di poche righe in cui si fa riferimento alla mancata inaugurazione del monumento ai “gloriosi ragazzi tedeschi nazionalsocialisti – si legge – venuti a morire per salvare l’Italia dall’invasore”.

La nota continua con: “nella nostra Madre Terra trovi posto un monumento a quei marocchini della divisione francese che si macchiarono di enormi violenze verso le nostre donne, verso bambini e anziani, collaborando con gli americani che intanto dall’alto bombardavano senza pietà le nostre città. Contro quel monumento sono state fatte piccole seppur giuste azioni, adesso però era giunto il momento di metterci altro tipo di mano! Per tale motivo lo abbiamo distrutto! Ristabiliamo una volta per tutte la VERITÀ: non siamo in alcun modo disposti a vedere tacitamente riconoscimenti verso stupratori e pedofili, così come quel Pasolini di cui il monumento fu giustamente in passato distrutto. Gloria eterna agli eroi, disprezzo per i servi sciocchi del capitale! Ora e per sempre, per l’onore d’Italia”. Firmato: Rivolta Nazionale.

I carabinieri che indagano sul caso avrebbero ricevuto anche altre rivendicazioni e nessuna di esse, al momento, viene scartata.

20 marzo 2018 0

La nazionale italiana macellai a Belfast per un torneo di “taglio” con 12 nazioni

Di admin

ATTUALITA’ – “Il Presidente del Sindacato Federcarni Confcommercio Lazio Sud Mara Labella, il suo vice Davide Cecconi e Roberto Passaretta sono partiti, insieme agli altri membri della Nazionale Italiana Macellai, alla volta di Belfast, Irlanda del Nord, per partecipare al “World Butchers’ Challenge” in programma mercoledì 21 marzo”.

Lo si legge in una nota della Confcommercio Lazio Sud.

“I sei macellai della rappresentativa italiana sfideranno le controparti di 12 Nazioni Mondiali per il titolo di miglior squadra di macellai 2018.  Una fida all’ultimo coltello.

Tutte le squadre partecipanti “racconteranno” sul bancone espositivo la propria capacità di lavorazione della carne rappresentando le  caratteristiche uniche della propria nazione.

Ogni team avrà a disposizione una mezzana di bovino, una mezzana di maiale, un agnello da 20 kg e 5 polli da 2 kg.  Tre le ore a disposizione per la lavorazione dei pezzi. Gli artisti della macellazione gareggeranno fianco a fianco sfidandosi nell’arte del disosso, dello sfasciamento dei vari fasci muscolari, della tritatura e della presentazione visiva del banco. Il risultato del loro lavoro dovrà essere una composizione che rappresenterà artisticamente una tematica scelta da ogni team.

Mara Labella, unica donna della squadra, si dice “orgogliosa di rappresentare l’Italia nel mondo” e soprattutto di portare il “nostro territorio, insieme a Davide e Roberto, sul tetto del Mondo”. “L’Italia –aggiunge il Presidente di Federcarni Lazio Sud- è sinonimo di arte, patrimonio culturale, storico-architettonico ma anche e soprattutto tradizione culinaria. Le nostre tecniche di preparazione delle carni fresche sono da sempre un “modello” da imitare per altre Nazioni. Abbiamo lavorato sodo e trovato la giusta intesa “ dichiara il Presidente di Federcarni Lazio Sud Mara Labella, che aggiunge: “Un ringraziamento doveroso alla dirigenza di Confcommercio Lazio Sud, i primi a credere in questo progetto, tanto da impegnarsi in prima persona per la richiesta di patrocinio prontamente autorizzata dalla Confederazione. Pertanto desidero ringraziare in prima persona il Direttore Generale di Confcommercio Imprese per l’Italia Francesco Rivolta, al Vice Presidente Nazionale Renato Borghi, al Presidente di Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora e al Direttore Generale della struttura Salvatore Di Cecca “.

“Tutta la squadra Confcommercio seguirà con passione la nostra Nazionale che, per la prima nella storia dei mondiali, affronta altre Nazioni. Un plauso a tutto il team che in questi mesi ha lavorato con grande tenacia, passione e professionalità per affermare, ancora una volta, il nome dell’Italia nel Mondo attraverso l’arte del taglio della carne, un’arte secolare che continua a tramandarsi da padre in figlio”  commenta il Presidente Acampora.

Questa la formazione ufficiale della squadra che parteciperà ai World Butchers’ Challenge: Francesco Camassa – Coach; Mara Labella – Presidente Federcarni Confcommercio Lazio Sud; Davide Cecconi – Vice Presidente Federcarni Lazio Sud; Roberto Passaretta – Federcarni Lazio Sud; Andrea Laganga; Gianni Giardina. Riserve: Federico Dal Lago; Ale Elaloui. Staff tecnico: Orlando Di Mario-Presidente Nazionale Macellai e Fabrizio Gasparrini – Segretario Nazionale Macellai”.

23 febbraio 2018 0

La puntura di Ultimo… alla sovranità nazionale

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO– “Il Qatar spende un miliardo di euro e completa l’ ospedale di Olbia fermo dal 2012. Ha già comprato mezza Costa Smeralda e la compagnia aerea Meridiana. E pensare che molti credevano che la Sardegna fosse in Italia….”.

Ultimo