Tag: nella

13 ottobre 2018 1

Furto nella scuola media di Sant’Elia, didattica a rischio per poche centinaia di euro di bottino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SANT’ELIA FIUMERAPIDO – Ancora un colpo in una scuola e, questa volta, a farne le spese è stata la scuola media Santilli di Sant’Elia Fiumerapido.

Questa notte, o forse all’alba di oggi, qualcuno si è introdotto nel plesso che sta sulla strada provinciale 132 alla ricerca di cose di valore da rubare.

Solitamente ad essere preso di mira sono i computer o le Lim, le lavagne luminose interattive. Bottini che frutteranno ai ladri poche centinaia di euro dal mercato nero, quello dei ricettatori, ma che arrecano danni enormi alla scuola e alla didattica.

Al momento non si conosce ancora il danno arrecato alla scuola, ma sul caso stanno indagando i carabinieri della Stazione di Sant’Elia Fiumerapido.

Ermanno Amedei

Foto repertorio

11 ottobre 2018 0

Furto nella scuola a Trivigliano, rubati quattro computer

Di admin

TRIVIGLIANO – Furto nella notte a Trigliano. Quattro computer portati via da una piccola scuola sono un colpo duro per la gestione del plesso.

La scuola elementare e media è stata visitata questa notte da malviventi che dopo essere entrati nei locali hanno cercato cose di valore trovandole nei quattro computer portatili utilizzati per la didattica e la gestione del plesso.

un bottino di qualche migliaio di euro che è però un colpo duro per la scuola, colpo su cui stanno indagando i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal maggiore Gabriele Argirò.

Ermanno Amedei

4 ottobre 2018 0

Con la droga nella casa di accoglienza, denunciato 21enne straniero

Di admin

VEROLI –  Aveva la droga nella casa di accoglienza in cui era ospite a Veroli. A rinvenirla sono stati ieri sera i carabinieri della locale Stazione a seguito di attività info-investigativa, condotta sulle attività di un 21enne liberiano poi denunciato.

Il giovane domiciliato presso una ‘Casa di accoglienza’ del frusinate, deve rispondere del reato di detenzione di sostanze stupefacenti oltre la modica quantità.

Il 21enne, nel corso di perquisizione personale effettuata all’interno della struttura, è stato trovato in possesso di 17,90 grammi di marijuana, 105 bustine di cellophane e relativo materiale da confezionamento, tutto sottoposto a sequestro.

3 ottobre 2018 0

Caccia, il calendario e la disciplina della stagione venatoria nella Regione Lazio

Di admin

LAZIO – “La Regione Lazio ha adottato per la stagione venatoria 2018/2019, il documento che “Disciplina dell’esercizio venatorio nell’area di protezione esterna al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, versante laziale”.

Lo si legge in una nota dell’associazione dei migratoristi per la conservazione dell’ambiente Anuu Lazio.

“Per la stagione venatoria 2018/2019, nell’area di protezione esterna al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, versante laziale, l’esercizio venatorio è consentito nella forma della caccia controllata.

L’area è suddivisa così:

– Sottozona A, che, secondo quanto stabilito nel protocollo d’intesa per la salvaguardia dell’orso Marsicano sottoscritto dalla Provincia di Frosinone e dall’Ente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise il 22 dicembre 2005, interessa una superficie complessiva di circa 2.000 ettari, ai confini con il territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise;

– Sottozona B, che interessa tutta la restante superficie.

Nella Sottozona A è preclusa ogni forma di esercizio venatorio. La Direzione Regionale Capitale Naturale, Parchi e Aree Protette metterà a disposizione delle associazioni o dei singoli cittadini che ne facciano richiesta copia di detta cartografia.

Nella Sottozona B, l’esercizio dell’attività venatoria è consentito nella forma della caccia controllata, riservata ai soli cacciatori residenti dei Comuni del versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e dell’area di protezione esterna, purché iscritti all’Ambito Territoriale di Caccia (ATC) denominato FR1, nel rispetto di un carico venatorio di 1 cacciatore per 40 ettari.

In deroga a quanto previsto la caccia al Cinghiale nell’area di protezione esterna al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, versante laziale Sottozona B, è consentita unicamente nel periodo dal 1 novembre 2018 al 31 gennaio 2019 nei giorni di mercoledì, sabato e domenica, secondo gli orari indicati nel disciplinare regionale.

L’Organismo di gestione dell’Ambito Territoriale di Caccia (ATC) FR1, provvederà alla gestione dei piani e dei programmi di prelievo e a regolamentare, con il criterio della mobilità giornaliera, il numero dei cacciatori ammissibili, trasmettendo, con almeno due giorni di anticipo, all’Area Decentrata Agricoltura di Frosinone e all’Ente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise l’elenco mensile degli ammessi. Prima dell’apertura della stagione venatoria l’ADA di Frosinone, definirà, nell’area di protezione esterna al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, le modalità per la rilevazione dei dati e delle informazioni sulla popolazione di cinghiale anche attraverso i verbali di abbattimento”.

 

1 ottobre 2018 0

L’impegno di Matteo Salvini nella vicenda delle Marocchinate

Di admin

LATINA – “Sabato scorso a Latina davanti a migliaia di persone si è tenuta la festa della Lega, ribattezzata la “Pontida del Sud””.

Lo si legge in una nota dell’associazione vittime delle marocchinate.

“Sul palco il segretario del carroccio nonché vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Nell’occasione il presidente dell’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate (A.N.V.M.) Emiliano Ciotti e la segretaria Anna Mula hanno donato a Salvini una copia del libro “Le Marocchinate. Cronaca di uno stupro di massa”, che lo stesso Ciotti sta presentando per l’Italia. I due rappresentanti dell’associazione hanno portato alla conoscenza del ministro la vicenda storica e della richiesta di una commissione parlamentare d’inchiesta. Matteo Salvini ha dato sin da subito la sua disponibilità rispondendo che era venuto a conoscenza della vicenda grazie ai parlamentari del carroccio Francesco Zicchieri, Gianfranco Rufa e Francesca Gerardi, anche loro rassicurando nel portare in parlamento e in tutte le sedi opportune questa pagina orrenda che ha interessato le province di Frosinone, di Latina e di molte altre zone italiane. Copia del libro è stato donato sabato sera anche ad altri esponenti politici tra cui l’Onorevole leghista Barbara Saltamartini, presidente della Commissione Attività Produttive, anche lei dando massima disponibilità e invitando a Roma i rappresentanti dell’Associazione”.

15 settembre 2018 0

Incidente stradale sulla Casilina, nella carambola di due auto restano ferite tre persone

Di admin

CASTROCIELO – Una carambola tra due auto, questa notte sulla via Casilina nel territorio di Castrocielo ha causato il ferimento di tre persone di cui due giovanissimi.

Il sinistro è avvenuto poco prima della mezzanotte quando due Fiat Punto si sono scontrate frontalmente fiendo ribaltate entrambe fuoristrada. Nelle vetture ridotte a cumuli di lamiere sono rimasti incastrati e feriti tre uomini: un 51enne di Roccasecca e un 20enne ed un 21enne della zona.

Sul posto, immediatamente, è arrivata la squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Cassino i cui uomini hanno provveduto a mettere in sicurezza i feriti e i mezzi. Alle forze dell’ordine il compito di stabilire la dinamica del sinistro.

Ermanno Amedei

13 settembre 2018 0

Furto nella palestra a Sant’Elia, i carabinieri individuano i ladri e recuperano gli strumenti

Di admin

SANT’ELIA FIUMERAPIDO – Fanno razzia in una palestra a Sant’Elia Fiumerapido ma in poche ore i carabinieri  inchiodano quattro giovani alle loro responsabilità. Le indagini sono scattate ieri mattina dopo che il responsabile di una nota associazione sportiva dilettantistica di Sant’Elia Fiumerapido, ha denunciato presso la Stazione Carabinieri che ignoti, nel corso della notte previa effrazione di una porta antipanico, si erano introdotti all’interno della palestra comunale asportando “due casse musicali, due computer portatili, una stampante, un tower di p.c., 1 mixer e un defibrillatore”, per un valore complessivo di circa 2.000 euro.

I Carabinieri dopo aver ricevuto la denuncia, si sono recati recavano sul luogo teatro del furto per effettuare un minuzioso sopralluogo teso a rinvenire cose o tracce che in qualche modo potessero ricondurli agli autori del furto e così è stato. A seguito della predetta attività di Polizia Giudiziaria,  oltre che da alcuni indizi raccolti dalla visione di alcuni “frame” estrapolati da un video ripreso dalle telecamere poste nei pressi della palestra nonché dall’escussione di alcuni persone del luogo, i militari operanti hanno raccolto elementi probatori a carico di un gruppo di ragazzi che era stato notato aggirarsi per il centro di Sant’Elia. Il gruppo di giovani, composto da tre 19enni (uno residente a Cassino, uno a Sant’Elia Fiumerapido ed uno residente nella provincia di Caserta)  ed un 18enne ( residente in Sant’Elia Fiumerapido) è stato opportunamente convocato in caserma ed, in tale circostanza sono state contestate loro le responsabilità del furto. I giovani, che inizialmente  non hanno ammesso le proprie colpe, posti dinanzi all’evidenza dei fatti, soprattutto agli elementi probatori raccolti nei loro confronti, hanno confessato facendo rinvenire quanto asportato presso l’abitazione del 19enne di Cassino che, dopo il furto,  si era incaricato di custodire la refurtiva. La merce è stata quindi recuperata e restituita, all’associazione mentre i quattro giovani  sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino, per concorso del reato di furto aggravato.

11 settembre 2018 0

Furto in abitazione a Cassino ma i ladri cadono nella rete della Polstrada

Di admin

CASSINO – Risposta lampo della polizia al fenomeno dei furti in abitazione a Cassino. A farne le spese è stato, al momento, uno dei tre ladri che ieri sera hanno fatto irruzione in una abitazione del centro cittadino. Segnalato il furto al Commissariato di polizia, la segnalazione di tre o quattro fuggitivi a bordo di una Fiat Croma di colore scuro è arrivato verso le 23 agli operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino che al km.671, carreggiata sud comune di Cassino, hanno intercettato una vettura simile a quella da ricercare, per cui l’hanno affiancata intimando l’Alt.

Il conducente ha fermato bruscamente il mezzo sulla corsia di emergenza e tutti gli occupanti si sono dati alla fuga attraverso la scarpata adiacente, inseguiti prontamente dagli operatori Polstrada .

Uno dei fuggitivi è stato bloccato ed identificato: è un 30enne nato in Albania e residente a Capua. All’interno dell’auto, oltre ad attrezzi atti allo scasso, è stata trovata la merce rubata: tre borse firmate e 1685 euro). Il tutto riconosciuto è stato  restituito alla legittima proprietaria.

L’uomo è a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per il rito direttissima.

4 settembre 2018 0

Incidente stradale mortale a Pontecorvo, auto finisce nella sorgente: nullaa da fare per una donna

Di admin

PONTECORVO – Finiscono con l’auto in una sorgente d’acqua e la donna rimane uccisa. E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi nella frazione Sant’Oliva a Pontecorvo.

Sull’auto viaggiava la vittima, una 70enne di Esperia, e alla Guida c’era il marito, un uomo originario del Pontino. Le cause dell’uscita di strada dell’auto sono al vaglio dei carabinieri di Pontecorvo comandati dal capitano Tamara Nicolai, mentre gli operatori del 118 accorsi, nulla hanno potuto fare per salvare la donna. Il marito è stato trasportato in ospedale male sue condizioni non desterebbero preoccupazioni.

29 agosto 2018 0

Export, Imprenditaly espone nella sala consiliare di Pontecorvo

Di admin

PONTECORVO – “La sala Consiliare del Comune di Pontecorvo nel prossimo fine settimana ospiterà un importante appuntamento per la promozione dei prodotti tipici del territorio”.

E’ quanto si legge in una nota del comune di Pontecorvo. “Si tratta di un’iniziativa che ha organizzato il consorzio d’imprese ImprendItaly in collaborazione con l’assessorato all’agricoltura del Comune di Pontecorvo.

Imprenditaly è un consorzio di imprese che promuove le attività imprenditoriali e i prodotti tipici locali. Ciò avviene tramite l’esposizione di prodotti ed eccellenze del territorio alla presenza di rappresentanti commerciali di molti paesi europei e non solo. A Pontecorvo, nello specifico, sabato e domenica arriveranno rappresentanti della Svizzera della Germania ed in tanti altri paesi europei che potranno ammirare quelle che sono le eccellenze territoriali”.

“La finalità del progetto – ha spiegato nella nota Angelo D’Ovidio presidente del consorzio imprendItaly – risiede in due momenti fondamentali il primo è quello della piena collaborazione con giovani imprenditori agricoli che intendono mettere su vere e proprie attività che siano anche visibili all’estero, quindi gli imprenditori agricoli vengono formati, ma non solo perché se si vuole anche investire con strutture e strumentazioni sulla propria azienda, basta presentare progetti che saranno valutati dal Consorzio e poi sottoposti al finanziamento del microcredito. La vetrina internazionali avviene tramite broker che la struttura ospita nelle varie iniziative. Siamo partiti proprio da Pontecorvo perché il fulcro di un prodotto di eccellenza che è il peperone dop, ma anche per dare un segnale di vicinanza e di sostegno alle tante attività imprenditoriali che hanno investito investono sul territorio. Quindi quella di sabato è di domenica sarà una eccellente vetrina per esportare i prodotti all’estero”.

“L’unica voce positiva dell’economia è l’export, per questo occorre battere su questo fronte e noi lo stiamo facendo con grande determinazione. L’evento di sabato a Pontecorvo è il primo appuntamento di una rotta già tracciata che è il vero spunto positivo per un’intero territorio”. lo ha detto nella nota Guido D’Amico presidente di Confimprese.

“Con piacere – dichiarano sempre nella nota il sindaco Anselmo Rotondo è l’assessore all’agricoltura Nadia Belli – abbiamo recepito la proposta pervenuta del Consorzio imprendItaly che ha deciso di mettere in piedi un’attività di promozione dei prodotti tipici locali. Sabato e domenica, quindi, nel comune di Pontecorvo ci sarà un appuntamento importantissimo per la promozione dei prodotti tipici della zona”.