Tag: nomina

10 ottobre 2017 0

Aquino: Nomina del nuovo assessore. La dura critica di Cinzia De Carolis

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il clima politico nella città di Aquino si sta scaldando notevolmente e le prossime elezioni amministrative iniziano a seminare polemiche. A tal fine, riceviamo e pubblichiamo una, nota stampa del consigliere di opposizione Cinzia De Carolis, nella quale è contenuta proprio la dichiarazione fatta da lei stessa nel corso dell’ultimo consiglio comunale dello scorso 6 ottobre. De Carolis muove una forte critica circa la recente nomina di un nuovo assessore comunale. Di seguito la dichiarazione del consigliere Cinzia De Carolis. “Stimati consiglieri, anche se so bene che l’ articolo 46 dello statuto comunale prevede la nomina alla carica di assessore cittadini non facenti parte del consiglio di chiara esperienza tecnica e professionale, come immagino ne sia in possesso il neo componente della giunta, e’ mia premura ricordare al sindaco Mazzaroppi che esiste una legge, la n. 56 del 7 aprile 2014 (legge Delrio) che, all’ art. 1 comma 137, ha stabilito un preciso quorum del 40% al fine di rispettare il principio della parita’ di genere nella composizione della giunta comunale in riferimento ai comuni con popolazione superiore ai 3.000 abitanti. Evito di elencare l’ intera normativa in materia di pari opportunita’ e rappresentanza di genere, voglio però ricordare che tali disposizioni recepiscono i principi sulle pari opportunita’ dettati dall’ art. 51 della costituzione , dall’ art. 1 del decreto legislativo dell’ 11 aprile 2006 n. 198 (codice delle pari opportunita’) e dall’ art. 23 della carta dei diritti fondamentali dell’ unione europea. Su tale questione si e’ pronunciato anche il Consiglio di Stato, Sez. V con sentenza n. 406 del 03/02/2016 precisando che l’ art. 1 comma 137 della legge 56/2014 a norma del quale “nelle giunte dei comuni con popolazione superiore a 3.000 abitanti nessuno dei due sessi puo’ essere rappresentato in misura inferiore al 40%, con arrotondamento aritmetico” costituisce un ineludibile parametro di legittimita’ delle nomine. Di conseguenza questa delega consegnata nelle mani di un rappresentante del genere maschile non rende effettiva la partecipazione di entrambi i sessi in condizioni di pari opportunita’ alla vita istituzionale dell’ ente che voi rappresentate. Soprattutto rende illegittimo ogni atto generato dalla giunta comunale ed illegittima la nomina stessa. Possibile che ad Aquino non ci siano donne colte, intelligenti, preparate e con chiara esperienza tecnica e professionale? Questo atteggiamento sempre piu’ concentrato sulla propria persona e sempre meno propenso al benessere del paese e dei cittadini del sindaco non fa altro che confermare che ormai si e’ giunti al termine di un lugubre percorso distruttivo che ha portato allo sfacelo l’intero territorio comunale. A questo punto e’ inutile ribadire che l’argomento pari opportunita’ e’ perfettamente sconosciuto a Mazzaroppi il quale, preso dalla sua mania di comando indisturbato, si circonda solo di chi lo asseconda e soprattutto considera un nemico chiunque provi a farlo ragionare, dando sfogo al suo carattere bellicoso e irrispettoso del genere femminile. Invito il sindaco Mazzaroppi a farsi un esame di coscienza e a riflettere sul perché ben sei componenti della sua lista lo abbiano saggiamente abbandonato e, invece di raccattare candidati a destra e a manca cercando di riscattare la sua immagine ormai in profondo declino, pensasse a governare, almeno per questi ultimi mesi pensando al bene del paese”.

10 agosto 2010 0

Confcommercio nomina i componenti della Presidenza

Di redazione

Il comitato direttivo dell’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi – Confcommercio Frosinone, si è riunito per procedere all’elezione dei componenti del Consiglio di Presidenza che affiancheranno il neo presidente Florindo Buffardi nella guida dell’organizzazione. Del nuovo consiglio di presidenza fanno parte: Christian Mancini (della Carman, commercio natanti ed imbarcazioni da diporto nonché accessori per la nautica) nominato vice presidente; Luciano Bellincampi (Gruppo Go, commercio auto nuove ed usate plurimarche) nominato vice presidente amministrativo; Pierluigi Caterino (dell’omonimo gruppo immobiliare), Carla Cascella (Gruppo Cascella, commercio elettrodomestici), Ranieri Fella (Gruppo Fella, abbigliamento) Sandra Scaccia (settore bar e ristorazione). Con delibera presidenziale, il presidente Florindo Buffardi ha deciso che potranno partecipare al Consiglio di Presidenza tutti i presidenti di settore dell’Unione – Confcommercio: Letizia De Angelis (Terziario Donna), Claudio Alfano (Immobiliaristi), Francesco Cioffi (Federmoda), Mario D’Aniello (Albergatori), Gianfranco Rufa (Mobili e Arredamento), Gianni Iaboni (Ristoratori), Mauro Giancarli (Servizi), Gianfranco Quattrociocchi (Federazione Pubblici Esercizi), Mario Roma (rappresentante degli agenti di commercio), Marco Serapico (Bed and Breakfast), Mario Pozzi (Ambulanti), Giulio Messia (Agenzie di Viaggio). Si è provveduto, inoltre, ad eleggere il nuovo consiglio d’amministrazione del Fideunioncommercio, il consorzio di garanzia fidi dell’Unione – Confcommercio. Alla presidenza è stato chiamato Luciano Bellincampi, vice presidente Ciro Rivieccio, componenti Pierluigi Caterino, Christian Mancini, Giancarlo Maura, Piero Campioni, Sergio Michelucci, Claudio Dell’Ascenza, Rocchino D’Ambrosio. Rinnovati anche i vertici del Cat – Centro di Assistenza Tecnica alle imprese: è stato nominato presidente Christian Mancini, mentre del direttivo fanno parte Mauro Ricciarelli e Nello Caori. Il presidente Florindo Buffardi ha espresso “soddisfazione per il coinvolgimento di persone dalla vasta e indubbia esperienza. Il loro impiego in ruoli chiave della nostra organizzazione darà un fondamentale contributo alla riorganizzazione di Confcommercio Frosinone ma soprattutto lo darà alla crescita del nostro comparto. Si tratta di un segnale importante che viene dato al Commercio nella provincia di Frosinone, attraverso il quale appare chiaro che Confcommercio è pronta ad affrontare tutte le sfide che l’attuale congiuntura ci pone di fronte”.

10 agosto 2010 0

Ente fiera, si dimettono tre membri di nomina sindacale

Di redazione

Dopo la seduta di insediamento del nuovo C.d.A. dell’Ente Fiera di Lanciano avvenuta nella serata di ieri lunedì 9 agosto 2010 il Sindaco Filippo Paolini interviene così: “Non sussistendo più le condizioni che consentano all’Ente Fiera di operare con la necessaria unanimità di vedute ho chiesto e ottenuto dai tre membri di nomina sindacale nelle persone di Donato Di Fonzo, Domenico Cirulli e Roberto Assenti, le dimissioni con effetto immediato”. “ Il mio” ha detto il primo cittadino “ è un atto obbligato a tutela della nostra Città, che non può subire passivamente decisioni per nulla concertate e condivise con il territorio”. “ E’ necessario che i vertici provinciali del PDL” continua il Sindaco Paolini “ prendano atto di una situazione non più sostenibile e si adoperino con fatti concreti al fine di una condivisione di intenti che per quanto ci riguarda deve avere quale riferimento l’esclusivo interesse delle nostre comunità, le quali, da sempre sono il punto di riferimento del centro destra e non un semplice “serbatoio” di voti dal quale attingere quando serve”.