Tag: ortopedia

10 agosto 2010 0

A. M.Tedeschi (IdV): Reparto ortopedia al S. Scolastica, una storia infinita

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Duro comunicato del consigliere regionale Anna Maria Tedeschi (IdV), sulla grave situazione in cui da tempo si dibatte il reparto di ortopedia dell’ospedale S. Scolastica di Cassino.  “La storia del reparto di ortopedia al Santa Scolastica di Cassino – scrive nella nota –  la possiamo ormai definire una storia infinita. Ma quel che più indigna è la continuata latitanza di tutte le figure dirigenziali che non dovrebbero tollerare una simile situazione di reiterata assenza di sanità. Non sorprende che i politici della città non si siano mai interessati realmente alla soluzione del problema visto che erano in altre faccende affaccendati, non sorprende che purtroppo ormai regni un clima di rassegnazione. Ma è proprio l’abitudine e la rassegnazione che creano le premesse per minare il rispetto, in questo caso, del diritto costituzionale alla salute. Il Dott. Mirabella che si è posto come obiettivo prioritario l’apertura del nuovo ospedale di Frosinone non può ignorare la situazione del Santa Scolastica, il suo incarico di Commissario riguarda tutta la sanità della nostra Provincia e sicuramente anche il reparto di ortopedia dell’ospedale cassinate è una priorità per i malati del territorio”.

28 gennaio 2010 0

Tornano i ricoveri nel reparto di ortopedia del S. Scolastica

Di redazione

Ripristinata l’attività di ricovero, diagnosi e cura nell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino. Lo ha ufficialmente comunicato al sindaco Bruno Vincenzo Scittarelli il responsabile sanitario del Polo D, dottoressa Maria Antonietta Baldassarra. Nei giorni scorsi, infatti, il personale del reparto aveva sospeso la disponibilità alla reperibilità per protestare contro la cronica carenza di personale medico con la quale è costretto a lavorare. A seguito di questa decisione il sindaco Scittarelli, recependo le proteste pervenute da parte di cittadini ed associazioni di categoria interessate, aveva subito preso posizione nei confronti dei dirigenti ASL affinché si trovasse rimedio ad una situazione così incresciosa che arrecava danni e disagi notevoli ai cittadini. “L’ospedale Santa Scolastica, – ha detto il primo cittadino di Cassino – da quando è entrato in funzione, non riesce ad adeguarsi agli standards di offerta sanitaria pubblica che tutti si aspettano da una struttura così all’avanguardia insistente in un’area strategica in cui convergono utenti provenienti da province di tre regioni”.

2 luglio 2009 0

Reparto ortopedia a rischio blocco ricoveri

Di redazione

Si acutizza il problema della mancanza di personale al reparto di ortopedia dell’ospedale di Cassino. L’arrivo dell’estate, e quindi anche delle ferie, mette a rischio la funzionalità del reparto del santa Scolastica. La carenza di medici viene marcata ancor di più dlale ferie che a turno, il personale sanitario dovrà godere nei mesi di luglio e agosto. Quattro sono i medici di cui uno non a servizio completo, per cui l’intero reparto, nel perido estivo, sarà affidato a soli due medici e ad una turnazione massacrante. Inascolatti fino ad oggi i segnali lanciati alla direzione sanitaria. Il rischio concreto è che il reparto possa bloccare i ricoveri e, quindi, per ogni emergenza che arriva al prontosoccorso si potrebbe profilare l’ipotesi di un trasferimento verso un altro ospedale. Insomma, l’estate riscalda ancor di più la già caldissima situazione del reparto ortopedia di Cassino. Er. Amedei

29 giugno 2009 0

Reparto di ortopedia al collasso e rischia la chiusura

Di redazione

Il reparto di ortopedia dell’ospedale di Cassino è a rischio chiusura. L’unità ospedaliera del Santa Scolastica è sull’orlo della paralisi per via della carenbza di personale. Un allarme lanciato più volte e che più volte è rimasto inascoltato. Solo la professionalità di medici ed infermieri, ha impedito che alla città martire venisse meno un importante servizio medico sanitario. I problemi del reparto sono racchiusi min due numeri: quattordici e quattro. Quattordici infatti sono i medici contemplati, ma solo contemplati, nella pianta organica; quattro sono quelli realmente in servizio uno dei quali, tra l’altro, invalido e quindi parzialmente in servizio. La situazione del personale infermieristico non è certamente più rosea. Una situazione che permetterebbe nel reparto l’assistenza a soli 15 malati, ma, per un bacino d’utenza come quello cassinate, il numero è assolutamente esiguo. Inoltre, i 15 posti letto a disposizione sono un limite solo sulla carta. Quando capita un’emergenza, infatti, il reparto, per legge, non può rifiutare il ricovero, quindi insieme anche al day hospital, si arriva ad avere non meno di 30 pazienti al giorno. Una situazione che rischia di esplodere. La Asl di Frosinone è stata più volte interessata della vicenda ma pare che tardi a trovare una soluzione. Un vero peccato per i livelli qualitativi raggiunti dal personale medico del reparto, apprezzati in tutta la regione. Ermanno Amedei