Tag: ospedale

28 maggio 2018 0

Primo intervento di craniotomia nell’ospedale Spaziani di Frosinone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – “Senza l’impegno della Regione Lazio e della ASL di Frosinone il paziente di 69 anni operato sabato scorso all’Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone sarebbe stato costretto, così come i propri familiari, a recarsi in una struttura sanitaria fuori provincia dotata di un Reparto di Neurochirurgia”.

Lo si legge in una nota della Asl di Frosinone.

“Invece questo non è stato necessario ed il cittadino è stato operato all’Ospedale di Frosinone, nel nuovo reparto di Neurochirurgia, dal Dott. Giancarlo D’Andrea, coadiuvato dalla Dott.ssa Biagia La Pira.

Nella storia della Asl, è questo il primo intervento in assoluto che si effettua con la procedura chirurgica di “Craniotomia”, che consente l’accesso all’interno del cranio, per poter curare le malattie di interesse neurochirurgico.

L’intervento è stato eseguito in anestesia generale e,  ha visto l’asportazione di una neoformazione e non vi è stata alcuna complicazione.

Il primo decorso post operatorio è avvenuto nella Unità di Terapia Neurovascolare (UTN)  diretta dal Dott. Maurizio Plocco mentre la degenza post operatoria, prevista in una settimana  si svolgerà,  sempre allo  “Spaziani”, sotto l’osservazione dell’Area Testa Collo del Dipartimento Ospedaliero.

A breve, con l’arrivo di altre risorse ed attrezzature di ultima generazione, si potrà dare risposte ancor più adeguate alle numerose richieste del territorio, evitando così ai tanti che ne avranno bisogno, ulteriori disagi per curarsi fuori provincia”.

17 aprile 2018 0

Ferito in ospedale a Cassino, ragazzo straniero racconta: “Investito da auto pirata”

Di admin

CASSINO – E’ in ospedale a Cassino con diversi traumi e racconta di essere stato ferito da un’auto pirata. È un ragazzo straniero di 23 anni, ospite di un centro per richiedenti asilo ferito in più parti ma in particolare con un trauma ad una coscia.

Ha raccontato di essere stato investito da una Peugeot bianca questa mattina in viale Europa a Cassino. L’incidente sarebbe avvenuto alle 12.30 circa quando la vettura lo ha preso in pieno lasciandolo ferito a terra senza che il conducente si fermasse a prestare soccorso. Arrivato in ospedale il giovane è stato medicato e refertato con una prognosi di sette giorni, successivamente ha sporto denuncia alle forze dell’ordine.

Ermanno Amedei

6 aprile 2018 0

Primo intervento di neurochirurgia nell’ospedale Spaziani di Frosinone

Di admin

FROSINONE – Primo intervento di neurochirurgia nell’ospedale Fabrizio Spaziano di Frosinone. “Per la prima volta in questa Provincia abbiamo – si legge in una nota della Asl di Frosinone – presso l’Ospedale Fabrizio Spaziani, Direttore di ruolo il Dott. Giancarlo D’Andrea – un Reparto di Neurochirurgia (UOC Neurochirurgia) con 8 posti letto. Oggi proprio il Dott. D’Andrea, già Dirigente Medico con una consolidata esperienza professionale alle spalle presso l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea di Roma, ha effettuato il primo intervento su un paziente di una settantina di anni. L’uomo, a causa di una caduta accidentale in casa, ha subito la rottura di vertebra e disco intervertebrale con conseguente impossibilità a camminare per intervenuta stenosi dei recessi foraminali ed effetto ghigliottina sugli arti inferiori. L’intervento è riuscito e il paziente, una volta dimesso, dovrà effettuare un periodo di riabilitazione”. “Rispetto all’attesa del territorio per un DEA di 2° livello – spiega nella nota il Commissario Straordinario Luigi Macchitella – più volte ho avuto modo di esprimere che l’elevazione del livello delle nostre prestazioni non dipendeva tanto da una indicazione nominalistica, ma da una serie di Reparti che potevano condurre a realizzarne il percorso. Oggi la ASL di Frosinone – prosegue Macchitella – con Emodinamica, Unità di Trattamento Neurovascolare (UTN), l’istituzione della Radiologia Interventistica e la Neurochirurgia, di fatto offre già prestazioni di DEA di 2° livello. La mia soddisfazione, anche grazie al nuovo Reparto di Neurochirurgia, è soprattutto per le centinaia di persone che non saranno più costrette a ricorrere fuori Provincia. Il mio benvenuto va al Dott. D’Andrea, che ha scelto questa ASL per prestare la sua opera professionale e un grazie alla Regione Lazio che ci sostiene in questo percorso”.

23 marzo 2018 0

Sangue infetto trasfuso in ospedale, 60enne risarcito con 230mila euro

Di admin

GAETA – Circa 230mila euro è il risarcimento del danno riconosciuto ad un 60enne di Gaeta a cui nel 1975 gli vennero trasfuse diverse sacche di sangue infette dal vitus HCV dell’epatite C al Dono Svizzero di Formia.

In primo grado la causa è iniziata nel 2008 e terminata nel 2013 con una prima sentenza di condanna del Ministero della Salute da parte del Tribunale di Roma che aveva riconosciuto la negligenza nella raccolta e nella somministrazione di sangue da parte dei medici dell’ospedale di Formia e condannato lo Stato a risarcire all’uomo, assistito dall’avvocato Renato Mattarelli, circa 140mila Euro.

Il Ministero della Salute aveva però appellato la sentenza di primo grado affermando che il diritto al risarcimento si era prescritto poiché erano oramai trascorsi decine di anni dalle trasfusione del 1975.

L’avvocato dell’uomo, però, non solo ha sostenuto la tesi diversa, ma ha anche contestato l’importo di quel risarcimento perché non ritenuto congruo e nella n. 1775 del 21 marzo 2018, la Corte di Appello di Roma ha accolto l’Appello incidentale del 60enne di Gaeta rigettando l’Appello del Ministero e accogliendo l’Appello incidentale condannando il Ministero della Salute a pagare all’uomo non più i 140mila del primo grado ma la somma di 230mila Euro.

 

9 marzo 2018 0

Intossicati da stufa del piano di sotto: mamma e bimbi di 1 e 2 anni in ospedale

Di admin

VITERBO – Un bambino di un anno, la sorellina di tre e la mamma di 23 anni, cittadini domenicani residenti a Viterbo in via Cairoli sono stati trasportati in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa che, dopo aver bussato alla porta del loro appartamento al terzo piano, li hanno trovati riversi a terra.

Hanno quindi soccorso i tre e chiamato i vigili del fuoco di Viterbo che hanno individuato la causa in una stufa a pellet difettosa del piano di sotto.

2 marzo 2018 0

Cassino, Asl: ultimati i lavori al vecchio ospedale, via a trasferimento Consultorio

Di admin

CASSINO – “Sono stati completati i lavori di ristrutturazione al Piano Terra dell’ex Ospedale di Cassino”. Lo si legge in una nota dell’Asl di Frosinone che ribadisce quanto già vi abbiamo anticipato ieri.

“Un intero piano completamente messo a nuovo ed a norma, con lavori portati avanti in modo proficuo e celere,  dove  dalla prossima settimana saranno trasferiti Uffici ed Ambulatori del Consultorio Familiare del Distretto D. Come si ricorderà i tempi del completamento di questi lavori erano stati annunciati dal Presidente Zingaretti alla fine dell’anno scorso in occasione dell’incontro avuto a Cassino con gli operatori dell’Ospedale e del Distretto Sanitario”.

” Abbiamo mantenuto anche questo impegno – spiega nella nota Asl il Commissario Straordinario Luigi Macchitella – che ci permette di offrire ai cittadini utenti del Consultorio Familiare del Distretto D di Cassino locali più accoglienti ed apparecchiature più moderne. E’ un grosso passo avanti verso la completa ristrutturazione dell’immobile già sede dell’ex Presidio Ospedaliero di Cassino“.

1 marzo 2018 0

Cassino, l’ex ospedale “G. De Posis” ospiterà il Consultorio Famigliare

Di redazionecassino1

CASSINO – il vecchio ospedale di Cassino, il “G. De Posis” ospiterà, dopo i lavori di ristrutturazione  del piano terra, appaltati di recente, il Consultorio Famigliare. Prosegue la ristrutturaione del vecchio ospedale di Cassino, da anni dismesso ed in stato di abbandono.

È stata, infatti, appaltata la ristrutturazione del piano terra nei cui locali troverà sede il Consultorio Familiare. I lavori sono stati affidati ad un’impresa della Capitale con il sistema della gara d’appalto secondo il criterio del prezzo più basso. L’importo totale dei lavori era fissato, dal bando di gara, in poco più di 128mila euro, di cui 3400 euro per oneri di sicurezza.

La società romana si è aggiudicata il lavoro con un ribasso del 31,01%. In sostanza la ristrutturazione dei locali è costata, quindi, poco più di 89.500 euro e durerà cinquanta giorni.

La struttura dell’ex “G. De Posis” riacquisterà un volto nuovo e, soprattutto, cesserà lo stato di abbandono in cui è rimasto per tutti questi anni con l’entrata in fumzione del “Santa Scolastica”. I lavori sono terminati da poco nei tempi previsti e nelle prossime settimane si potrà trasferire il nuovo Consultorio Famigliare.

La progressiva ristrutturazione dei locali dell’ex ospedale, inoltre, consentirà di raggruppare tutti gli uffici e laboratori della Asl di Frosinone presenti a Cassino, in un’unica struttura con notevole risparmio sui costi di affitto al momento versati per locali privati.

F. Pensabene  

 

14 febbraio 2018 0

In ospedale con occhio tumefatto, mistero a Cassino sul ferimento di una 18enne

Di admin

CASSINO – Una ragazza è ricoverata in ospedale a Cassino per un trauma cranico dovuto a cause ancora da accertare.

La 18enne di Piedimonte San Germano è arrivata nel corso della notte al pronto soccorso poco dopo la mezzanotte accompagnata da amici.

Aveva una tumefazione ad un occhio e poteva essere il frutto di un pugno o di una caduta. Le forze dell’ordine stanno indagando e aspettano di poter ascoltare la versione della giovane e in che contesto l’episodio è avvenuto.

Ermanno Amedei

11 febbraio 2018 0

Frosinone, incursione notturna nel vecchio ospedale: ladri inseguiti sui tetti

Di admin

FROSINONE – Sono stati sorpresi dalla volante mentre, in piena notte, uscivano dai locali della Asl del vecchio ospedale di Frosinone. In due, ancora incappucciati, si sono dati alla fuga inseguiti dagli agenti di polizia.

La fuga, per uno dei due fuggitivi di 19 anni, è durata poco dato che è stato catturato all’interno di un casolare in disuso lungo viale Mazzini mentre l’altro è riuscito a dileguarsi scappando sui tetti delle case ma non prima di essere smascherato e riconosciuto dai poliziotti.

Si tratta, infatti, di un noto malvivente del luogo, 26enne, già autore di diversi furti nelle precedenti notti e sempre identificato e denunciato dagli uomini della squadra volante attraverso le immagini di videosorveglianza dei vari locali dove ha fatto vista.

 

6 febbraio 2018 0

Servizio di impianto di pacemaker sospeso in ospedale a Cassino

Di admin

CASSINO – Problemi tecnici hanno causato la temporanea sospensione dell’attività di impianto di pacemaker presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino. A darne notizia è la stessa Asl di Frosinone. La sospensione è dovuta  ad una avaria di alcune attrezzature di riferimento di Sala Operatoria.

I pazienti con bradiaritmia che necessitano di pacemaker si dovranno rivolgere gli Ospedali “F. Spaziani” di Frosinone e “S.S. Trinità” di Sora.

La Asl si scusa con i cittadini per i disagi, sperando di poter riattivare molto presto il servizio.