Tag: Ostia

31 ottobre 2018 0

Montagna di hashish sequestrata ad Ostia, arrestati due romani

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

OSTIA – Gli investigatori della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Roma hanno sequestrato un ingente quantitativo di sostanza stupefacente ad Ostia e Dragona, ben 606 chili di hashish arrestando 2 persone: D. C. romano con precedenti di polizia specifici, trovato in possesso di 544 chili di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno di un magazzino tra Ostia e Dragona; O. O., incensurato, trovato in possesso di 62 chili di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno del bar Oly e Ste di Dragona, in cui è stata rinvenuta pure un’arma, una pistola Smith & Wesson munita di 5 proiettili, risultata acquistata in un’armeria chi Chieti nel 2009 da un soggetto, poi arrestato e condannato, per aver, in questa ed in altre 12 circostanze, comprato svariate armi con licenza e documento falsi. L’attività si è svolta interamente nella giornata di ieri ed ha avuto il suo momento culminante allorquando, a seguito di un servizio di appostamento ed osservazione, gli agenti della Squadra Mobile hanno visto arrivare a bordo di una autovettura D.C. il quale, con un telecomando ha aperto un cancello per poi entrare dentro uno spiazzo circondato da diversi magazzini; nel momento in cui lo si è visto avvicinarsi ad una grande scatola ed armeggiarvi al suo interno, si è deciso di intervenire anche e soprattutto perché si era riusciti ad intravedere un pacchetto apparso subito similare ad un panetto di droga. Infatti, il successivo controllo, ha permesso di rinvenire dentro una grande scatola di cartone ben 544 kg. di hashish suddivisi in panetti da 3 pezzi confezionati e sottovuoto. Contestualmente altro personale ha fatto irruzione presso il bar Oli & Ste, ubicato in località Dragona, dove durante la giornata era stato più volte visto entrare ed uscire D.C. : la ricerca è stata fruttuosa in quanto all’interno del locale il titolare, O.O., aveva nascosto 62 kg di hashish, una parte sotto la cassa ed un’altra nello scantinato del locale, dove è stata pure ritrovata la pistola. La peculiarità della droga leggera era quella di: essere suddivisa in pacchi con delle sigle come Ramses – Porsche – UK – Org – Messi – Jurdala ad indicarne il marchio di chi l’ha prodotta e/o confezionata; essere stata sicuramente, almeno parte di essa “posteggiata” in acqua per la presenza di salsedine all’interno di alcuni pacchi rivestiti con del materiale impermeabile; avere un sistema di localizzazione satellitare gps all’interno di un pacco al fine di monitorarne il tragitto. L’odierna attività continua ad inserirsi in una più ampia e costante azione di contrasto operata dalla Polizia di Stato sotto la direzione della locale D.D.A., al traffico di stupefacenti poste in essere nel contesto territoriale indicato, che segue all’Operazione “Regina” del novembre dell’anno scorso a seguito della quale era stata sgominata un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti con l’esecuzione di 12 misure cautelari sul territorio ostiense.

23 ottobre 2018 0

Duro colpo al clan Triassi di Ostia, 42 arresti e sequestri per 2 milioni

Di admin

OSTIA – Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Gruppo di Ostia, nel Lazio, Campania, Toscana, Lombardia e Marte  stanno dando  esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 42 soggetti appartenenti ad una delle compagini criminali più strutturate e potenti della zona, ritenuta epigona del noto Clan TRIASSI e storicamente contrapposta a quella della famiglia degli SPADA (che lo scorso gennaio ha subito un duro colpo in  seguito dell’operazione “Eclissi”). Le accuse, a vario titolo, sono: associazione armata finalizzata al traffico di stupefacenti; sequestro di persona a scopo di estorsione, detenzione illegale di armi, minacce e ricettazione. Al vertice dell’organizzazione criminale è stato individuato un anziano malvivente (già elemento apicale dell’organizzazione criminale nota come “Banda della Marranella”, operante nella periferia Est della Capitale) e, in posizione immediatamente subordinata, due  criminali (in passato ritenuti contigui al “Clan dei TRIASSI”). Contestualmente, in Roma Ostia ed Acilia, nonché presso Uffici Conservatorie Registri Immobiliari di Roma, Camera di Commercio Roma ed Istituti di Credito vari, i Carabinieri stanno dando esecuzione al decreto di sequestro ex articolo 12 sexies legge nr 356/92, disposto dal Gip del Tribunale di Roma che ha consentito di sequestrare beni mobili e immobili per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro. La progressiva, incisiva e capillare penetrazione del tessuto criminale ha altresì condotto gli inquirenti alla ricostruzione di alcuni gravi episodi delittuosi, commessi dagli appartenenti all’organizzazione ed avvenuti in Ostia e zone limitrofe negli ultimi anni.

18 aprile 2018 0

Ad Isernia la droga degli Spada di Ostia: mamma corriere con figli, arrestata la nipote di Roberto

Di admin

ISERNIA – La droga degli Spada di Ostia ad Isernia attraverso giovani mamme che aggiravano i controlli utilizzando i loro figli. Lo hanno scoperto i carabinieri del comando provinciale di Isernia che, questa mattina hanno dato esecuzione ad una Ordinanza di Custodia Cautelare, nei confronti di cinque soggetti appartenenti ad una rete criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nella provincia di Isernia.

Nel corso delle indagini, che hanno portato al sequestro di un considerevole quantitativo di stupefacenti, di diversa tipologia, nonché all’esecuzione di altri tre arresti e dodici denunce in stato di libertà, i Carabinieri hanno accertato che gli indagati si rifornivano della droga presso il litorale di Ostia e che nella conduzione dell’attività di spaccio, portavano con loro i propri figli anche in tenera età, a qualsiasi ora del giorno e della notte, per evitare i controlli.

Una delle persone arrestate, una donna, risulta legata da rapporti di parentela diretta con appartenenti al clan Spada, operante proprio nella zona del litorale di Ostia, al cui vertice vi è lo zio, Carmine Spada, mentre un altro suo zio, Roberto Spada, è salito di recente alla ribalta della cronaca nazionale per la violenta aggressione ad un inviato di una trasmissione della Rai.

Ermanno Amedei

29 gennaio 2018 0

Basket C Silver: Serapo sconfitta da Ostia, ma esce a testa alta

Di redazionecassino1

Seppur con una sconfitta, il Basket Serapo 85’esce a testa alta dalla trasferta di Ostia che la vedeva opposta alle Stelle Marine, seconda della classe. L’88-77 finale, infatti, è bugiardo visto che fino ad 1’ dalla fine della contesa i ragazzi di Coach Cianciaruso era lì a giocarsi una gara che non era iniziata sotto i buoni auspici. Di fatti, pronti via, la squadra locale piazza un parziale di 14-2 che costringe il tecnico biancoverde a chiamare il primo time out della serata. Da quel punto in avanti, una rimonta inesorabile, costruita pian piano, punto dopo punto, grazie all’abnegazione difensiva di tutti che è andata a sopperire alle percentuali al tiro non consone per Porfido e compagni. Rimonta che porta la squadra gaetana a mettere il muso avanti nel terzo quarto di gara grazie ad un’inarrestabile Leccese ( autore di 33 punti) e con la crescita graduale di Luca Valente durante il match.

Però quando dalla tua parte hai due giocatori di classe superiore e una fisicità complessiva superiore alla fine tutto ciò conta e nel finale sono state le giocate di Pappalardo e Grande ( 50 punti in due ) a chiudere il discorso di una gradevole partita.

Stelle Marine Ostia – Basket Serapo 85’ 88-77 (24-15;42-35;59-56)

Stelle Marine Ostia: Tarquinio 2, Bedetti n.e., Cristofari 10, Vacca n.e., Ly – Lee, Maiello 3, Ciambrone 7, Pappalardo 26, Grande 24, Petrella, Orsini n.e., Troiani 16. Coach: Donato

Basket Serapo 85’: Di Dia 2, Wissel, Scampone 11, Leccese 33, Santaniello, Valente F. 3, Antetomaso J. n.e., Antetomaso M., Valente L.16, Spignese n.e., Porfido 12. Coach: Cianciaruso

13 marzo 2017 0

Furto di zaini ai partecipanti alla mezza maratona Roma-Ostia

Di admin

 

Castel Romano – I Carabinieri della Stazione Roma Tor dé Cenci hanno recuperato un’autovettura piena di refurtiva, all’interno sono stati rinvenuti e restituiti ai legittimi proprietari 16 zaini e 11 buste asportate ai partecipanti della mezza maratona Roma – Ostia.

Nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio i militari, nei pressi del Campo Nomadi di Castel Romano, notando un’autovettura sospetta hanno deciso di controllarla quando, il guidatore ha accelerato la marcia provando a fuggire.

Raggiunti dai militari i tre occupanti dell’autovettura, verosimilmente nomadi domiciliati presso il campo di Castel Romano, hanno abbandonato l’auto e sono fuggiti all’interno della tenuta Vaselli, facendo perdere le proprie tracce.

I militari all’interno dell’autovettura hanno trovato molta refurtiva, 16 zaini e 11 buste, asportate ai partecipanti della mezza maratona Roma Ostia che, in parte sono state restituite ai proprietari.

Sono infatti 20 le persone che, fino a questo momento, sono rientrate in possesso dei loro beni.

L’autovettura, intestata ad un nomade domiciliato nel Campo Nomadi di Castel Romano è stata posta sotto sequestro, serrate indagini sono in corso per capire chi fossero gli occupanti dell’autovettura.

Foto archivio

11 settembre 2014 0

Torneo di basket per gli Under 13 di Cassino

Di redazionecassino4

Torneo di basket riservato agli under 13 nel prossimo fine settimana a Cassino. L’AD Pallacanestro, la storica società sportiva guidata da Pagano e Longo, ha organizzato infatti un torneo con quattro squadre. Insieme ai ragazzi nati nel 2002 della città di Cassino, ci saranno i coetanei provenienti da Siena, Civitanova Marche e Ostia Lido. Sabato si svolgeranno le semifinali e domenica si disputeranno le due finali che serviranno a delineare la graduatoria: si affronteranno quindi le due perdenti, per scegliere terzo e quarto posto, e le due vincenti che si contenderanno il podio di primo e secondo posto. “E’ la prima esperienza di torneo per i nostri under 13 – precisa Dino Pagano – e sarà un’occasione per misurarsi con altri ragazzi della stessa età in un torneo amichevole. Sarà anche l’occasione per ospitare a Cassino una quarantina di famiglie che seguiranno i ragazzi delle tre squadre, insieme ai dirigenti e lo staff tecnico dei tre sodalizi ospiti. Per domenica mattina abbiamo, infatti, organizzato una visita a Montecassino tutti insieme. Lo sport può, quindi, anche essere un importante veicolo per il turismo cassinate e queste sono occasioni importanti e piacevoli per la città”. Ma quello di sabato e domenica non è l’unico torneo in programma per l’AD Pallacanestro. Si sta lavorando, infatti, per un torneo della solidarietà che si terrà il 4 ottobre. La mattina ci sarà la presentazione in Comune della squadra di serie D ed il pomeriggio una partita dedicata alla solidarietà.