Tag: paola

12 novembre 2017 0

XVI “Premio solidarietà Paola Sarro” a Roberto Caramadre e ai comuni di Camerino, Norcia e Amatrice

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Pontecorvo – Si è svolta, nei giorni, scorsi la XVI edizione del “Premio solidarietà Paola Sarro”, ideato nel 1999 da Antonio Papa, organizzato dall’associazione Vigili del Fuoco delegazione di Pontecorvo, dall’associazione La Torre, dal centro dei servizi per il volontariato di Frosinone e dal Centro umanistico di Ciampino.

La giuria del premio, nell’edizione 2017, lo ha attribuito a Roberto Caramadre, comandante dell’Aipe comando territoriale Lazio – Campania per il suo impegno ultra trentennale nella tutela dell’ambiente. Altri riconoscimenti sono stati assegnati ai comuni di Camerino, Amatrice e Norcia. Premiati anche l’associazione nazionale Vigili del Fuoco di Capannelle (Roma), Felice Mosè Pulici (opinionista), il giornalista Rai Enrico Varriale. Il premio intitolato a Paola Sarro, medico che svolgeva la propria missione in aiuto delle popolazioni della ex Jugoslavia durante il conflitto dei Balcani, è fondato sull’impegno umanitario del medico di Pontecorvo tragicamente scomparsa in un incidente aereo mentre era di ritorno da una delle sue missioni. “La solidarietà sia esercizio quotidiano, sia un esempio per noi amministratori. Il mio pensiero è rivolto alla nostra concittadina Paola Sarro, medaglia d’oro alla memoria, per il suo grande senso di altruismo e solidarietà che ci ha lasciato” ha sottolineato il sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo. “Il pensiero – ha aggiunto il Primo Cittadino – lo rivolgo agli studenti della scuola Paola Sarro, presenti, affinchè cerimonie come queste rimangano scolpite nella memoria e che l’esempio di vita di Paola Sarro sia per voi una guida. Quest’anno – concluso il sindaco – non potevano non pensare ad una sezione speciale ed assieme agli organizzatori, Antonio Papa e Stefano Fumelli, abbiamo deciso di premiare i comuni di Camerino, Amatrice e Norcia”.

F. Pensabene

25 febbraio 2017 0

Paola Verde, nuovo assessore alle attivita’ produttive, innovazione tecnologica e rapporti con l’universita’

Di redazionecassino1

Il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha firmato, questa mattina, la nomina della Prof. Ing. Paola Verde ad assessore alle Attività Produttive, Innovazione Tecnologica e Rapporti con l’Università. Il nuovo componente della giunta è professore ordinario di “Sistemi elettrici per l’energia” presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Cassino dal 2001. Dall’1 Settembre 2009 è stata Direttore del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Cassino, la prima donna ad assumere questo incarico nella storia dell’UNICAS. La Prof. Paola Verde è, inoltre, responsabile scientifico dell’Unità di Cassino del Gruppo Nazionale di Ingegneria Elettrica ed Azionamenti Industriali – Sezione “Sistemi Elettrici per l’Energia” – del CNR. E’ stata nominata (8 marzo 2006 – delibera n. 214/07 dell’AEEG ) esperto per la valutazione dei progetti di ricerca di sistema del settore elettrico di cui all’art.11 del Decreto del Ministro delle Attività Produttive. Inserita nell’Albo permanente dei Revisori dei progetti COFIN, dal 1992 è membro dell’Institute of Electrical and Electronic Engineering (IEEE). “Dopo la designazione del Prof. Ulderico Schimperna, – Ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – che ha assunto la delega al bilancio, abbiamo voluto inseire nella nostra squadra un’altra eccellenza del nostro territorio. Paola Verde è una donna con capacità professionali elevate, stimata in ambiente universitario, ma, soprattutto, apprezzata per il lavoro che quotidianamente svolge in settori nevralgici per lo sviluppo e la crescita economica come, le attività produttive, l’innovazione tecnologica e la formazione”.

6 dicembre 2016 0

Donna a 50 anni, il coraggio di Paola nel libro “Ho cambiato una vocale”

Di admin

Latina – Una vocale che fa nascere una nuova vita ed è nata Andrea Paola. La vocale in questione è la “A”, quella che ha sostituito la “O” di Paolo.

Una scelta arrivata dopo 50 anni di riflessioni e tentativi di essere normali, ma di quella normalità stabilita dagli altri e non da quella che ci si sente dentro. Una vicenda lunghissima che fanno di Andrea Paola Iannotti, padre di quattro figli, un personaggio da scoprire nel libro che presenterà domenica prossima alle 18 nella sala ricevimenti del Park Hotel  in via dei Monti Lepini 25 a Latina.

Il libro, “Ho cambiato una vocale” edito da Herald Editore, è stato scritto da Rossella Mamone e racconta le vicende dall’imprenditrice di Latina che, dopo aver vissuto per 50 anni una vita con una maschera da uomo, ha deciso di togliersi quella maschera per essere ciò che si sente di essere realmente: una donna.

Ermanno Amedei

6 maggio 2010 0

Marina Rei e Paola Turci in concerto

Di redazione

In occasione del tour 2010, partito da Roma qualche giorno fa, PAOLA TURCI, si presenterà in Piazza Kennedy a Supino (Fr) accompagnata da MARINA REI, grande amica della cantautrice italiana. La “ragazza con la chitarra”, ci regala un’altro dei suoi capolavori dal titolo Giorni di Rose, pubblicato lo scorso 27 aprile. Prosegue, così, l’intento del suo precedente album, ossia dare non solo voce alle donne ma riscoprirle, andare a fondo del loro Io, scavarle nell’anima. Tra le tante collaborazioni femminili di quest’album ricordiamo, appunto, MARINA REI per il brano “Il cielo sopra di noi”. Da una recente intervista alla Turci si capisce perfettamente la sintonia e l’unione che c’è tra le due artiste: “Il cielo sopra di noi parla dell’insostituibilità della persona amata. Appena ho ascoltato il brano ho percepito tutto l’affetto di Marina. Abbiamo un modo molto simile di amare, il bisogno di essere abbracciate. Parliamo di un amore sentimentale per un uomo, non quello dei fan che grazie a Dio quello c’è sempre. Canto del desiderio per un uomo come isola irraggiungibile, come posto più bello del mondo…”. Un altro imperdibile appuntamento targato The Boss s.r.l., una delle agenzie di management artistico di maggior prestigio a livello internazionale da oltre 30 anni.