Tag: pascolo

10 gennaio 2018 0

Recinta e scava pozzo in terreni confinanti al suo trasformandoli in pascolo a Pico, denunciato 44enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PICO – Un vicino a dir poco ingombrante quello con cui si sono trovati ad avere a che fare alcuni proprietari di terreni a Pico.

L’uomo, 44enne, già noto alle forze dell’ordine, e nonostante sentenze che glielo vietavano, aveva trasformato, secondo le indagini svolte dai carabinieri della stazione di Pico, i terreni confinanti al suo in pascolo per il proprio bestiame, recintandolo addirittura impedendo agli effettivi proprietari di potervi accedere e minacciandoli quando tentavano di far valere le loro ragioni.

Su quelle proprietà non sue, aveva anche scavato un pozzo d’acqua per abbeverare il bestiame. A indagini completate il 44enne è stato denunciato per  furto, minaccia, violenza privata e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice.

Ermanno Amedei

7 giugno 2017 0

Mucche al “pascolo” sulla Provinciale per Montecassino, rischio incidenti

Di admin

Cassino – Che il verde offerto dal territorio cassinate sia zona di pascolo è ben noto, ma quando gli animali passeggiano sulle strade qualcosa comincia a non quadrare.

Di fatto ieri, ma anche in altre circostanze, gli automobilisti che transitavano sulla provinciale rivolta a Montecassino si sono imbattuti in una mucca che percorreva in tutta tranquillità il tratto.

L’animale, per nulla spaventato, ha inoltre interrotto il normale scorrere del traffico, fermandosi nel centro della strada. Per fortuna è stata vista per tempo e non ci sono stati schianti ma il caso sarebbe potuto degenerare in tragedia se la mucca fosse apparsa improvvisamente in strada o se gli automobilisti avessero guidato ad una velocità maggiore. Inoltre la strada è percorsa da pullman di turisti e un gran numero motociclisti.

Giulia Guerra

11 maggio 2017 0

Cinghiali al pascolo in centro a Cassino, è ora di mettere regole

Di admin

Cassino – E’ quasi ora che si diano delle regole sul Montecassino. L’area è di diritto l’habitat ove i cinghiali vivono e dovrebbero procurarsi acqua e cibo. La presenza di aree ormai recintate, di zone che gradualmente si stanno trasformano in luoghi di frequentazione turistica stanno spostando i cinghiali verso la più comoda realtà cittadina.

Una convivenza cinghiale uomo difficile da gestire ecco perché sono necessarie soluzioni. Si dovrebbero attuare delle colture a perdita e creare degli stagni ove si possa raccogliere l’acqua piovana così da fornire acqua e fango per i suidi. Inoltre andrebbero riviste le perimetrazioni del Parco di Montecassino che non ha una zona cuscinetto ove poter anche effettuare attività venatoria e di controllo.

Del resto il parco di Montecassino trova il suo limite cittadino nel centro abitato ove la montagna lambisce i palazzi…

Remo Ricuccio

19 gennaio 2017 0

Neve e terremoto ad Amatrice, da Velletri offerta di terreno per pascolo ad allevatori di amatrice allevatori

Di admin

Velletri – Offre un appezzamento di terra per ospitare gli animali che stanno patendo il freddo nelle zone colpite dal terremoto ad Amatrice.

E’ una delle mille facce della solidarietà verso chi abita nelle zone tristemente colpite da terremoti e maltempo.

Sono migliaia i capi di bestiame che rischiano di morire di freddo a causa delle stalle distrutte dalle scosse di terremoto e dalle abbondanti nevicate degli ultimi giorni.

Massimiliano Marchi ha affidato il suo messaggio di solidarietà ai social mettendo a disposizione dei pastori un pascolo di 16mila metri quadrati di sua proprietà a Velletri. Sull’area, oltre a piante di ulivo ha una casa che può ospitare gli allevatori.

“Purtroppo non ci sono stalle ma quantomeno a Velletri non c’è neve. La metto a disposizione gratuitamente di chi volesse approfittarne”.

7 marzo 2010 0

Bastonate per un pascolo abusivo, allevatore in manette

Di redazione

Un allevatore di cavalli ha preso a bastonate il proprietario del terreno su cui aveva lasciato i propri animali al pascolo abusivo. L’episodio è avvenuto ieri sera ad Esperia dove i carabinieri della stazione, al comando del capitano Pier Francesco di Carlo, hanno tratto in arresto Andrea Di Prete, 44 anni del posto. L’uomo aveva portato i suoi cavalli su un terreno non suo e, sorpreso dal proprietario, ha ingaggiato con lo stesso un acceso diverbio. Il litigio è diventato sempre più violento fino a quando l’allevatore non ha impugnato un bastone colpendo il suo avversario ripetutamente alla testa. Il ferito è stato trasportato in ospedale dove i medici gli hanno riscontrato un trauma cranico giudicandolo guaribile in 30 giorni. L’allevatore invece è stato tratto in arresto con l’accusa di “lesioni personali aggravate”. Er. am.