Tag: personale

16 agosto 2018 0

Patrica: Si perde in montagna. Ritrovato sano e salvo dal personale della Forestale

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un’escursione in montagna che poteva costargli cara. Invece tutto è finito bene per un uomo a Patrica che nella tarda mattinata di oggi aveva perso l’orientamento. L’escursionista aveva lasciato l’auto in zona Fontana Santa Serena per salire per una passeggiata su Monte Gemma. Immediatamente si sono attivati i soccorsi per recuperare l’uomo. Alle ricerche hanno preso parte i carabinieri di Supino, i vigili del fuoco, la protezione civile, il Personale CC Forestale. Fortunatamente l’uomo è stato ritrovato dopo qualche ora in perfette condizioni e l’avventura ha avuto un lieto fine. Foto d’archivio

19 giugno 2018 0

Aggredisce il personale e si allontana dalla Comunità di recupero, arrestato dai carabinieri un 17enne

Di redazionecassino1

CASSINO – Nel corso della mattinata odierna,  personale dipendente del Comando Stazione Carabinieri di Cassino, traeva in arresto un minore di anni 17 (già censito per reati in materia di stupefacenti,  maltrattamenti in famiglia e ricettazione) in esecuzione dell’ordinanza di sostituzione della misura del collocamento in comunità con quella della misura della custodia in istituto Penale Minorile.

Il giovane, già  collocato presso una nota comunità terapeutica di  Cassino (a seguito del suo arresto avvenuto nel 2016 ed eseguito dai  Carabinieri di Roma Eur,  allorquando venne trovato in possesso di 25 grammi di hashish e di un bilancino di precisione),  evidenziava insofferenza alle regole della comunità terapeutica, rifiutava  di assumere la terapia farmacologica a cui era sottoposto nonché aveva minacciato ed aggredito ospiti e personale addetto del centro oltre che  cercato di allontanarsi arbitrariamente senza un giustificato motivo.

A seguito di tali violazioni, il GIP del Tribunale dei Minorenni di Roma ordinava il suo accompagnamento presso un istituto penale minorile di Roma per un periodo di giorni trenta, disponendo che, alla scadenza,  lo stesso venga nuovamente condotto in una comunità idonea nell’affrontare problematiche psicologiche e tossicologiche affette dal minore.

Al termine delle previste formalità di rito, il minore veniva  accompagnato presso l’istituto Penale Minorile di Casal del Marmo di Roma.

 

27 settembre 2017 0

Il Colonnello Giuseppe Tuccio saluta il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni

Di redazionecassino1

Anangni – Nella mattinata di ieri 25 settembre 2017, il Comandante Provinciale, Colonnello Giuseppe TUCCIO, ha salutato il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni in vista del suo prossimo trasferimento per la città di Firenze, ove assumerà altro prestigioso incarico.

Nella circostanza, l’Ufficiale, ricevuto dal Capitano Camillo Giovanni MEO, ha incontrato tutti i Comandanti delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, nonché una folta rappresentanza dei militari dipendenti dalla Compagnia.

Il Colonnello TUCCIO ha colto l’occasione per ringraziare tutti i militari per la preziosa collaborazione fornita nei tre intensi anni trascorsi alla guida del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, durante i quali ha avuto modo di apprezzare sia le indubbie qualità etiche e morali dei cittadini ciociari sia la costante abnegazione di tutto il personale dell’Arma in servizio nella provincia che ha permesso di raggiungere rilevanti e prestigiosissimi risultati operativi tra i quali il Colonnello TUCCIO ha ricordato l’operazione denominata “PIRATI” con l’arresto di 15 persone di nazionalità romena dedite a rapine in abitazioni e furti, l’operazione “PESCESCARPA” con l’arresto di nr. 6 persone e il deferimento di altre 7 tutti provenienti dall’hinterland napoletano per rapina aggravata e sequestro di persona, gli arresti di 3 pregiudicati che avevano tentato una rapina nell’ufficio postale di Serrone, l’operazione “LE IENE” con 7 arresti di cittadini di etnia rom che avevano commesso una violenza sessuale di gruppo e sequestro in danno di una giovane ragazza e infine l’operazione “DR5 REGIBUS” che ha portato a disarticolare lo scorso luglio una banda di rapinatori, tutti residenti in Anagni che avevano rapinato il 2 luglio u.s. l’ufficio postale di Acuto, impossessandosi di euro 104.000 in contanti e che avevano programmato per il 1° agosto scorso un’altra rapina da effettuare all’ufficio postale di Anagni o Piglio.

Al termine dell’incontro il Capitano Meo, a nome di tutto il personale della Compagnia di Anagni, ha ringraziato il Colonnello Giuseppe TUCCIO per il costante prezioso sostegno dimostrato durante il periodo trascorso in Ciociaria, nel quale si è sempre distinto per sensibilità e vicinanza al personale, coordinando esemplarmente e dirigendo personalmente tutte le più importanti operazioni di servizio.

5 settembre 2017 0

Cassino: Sanità “Trasfusionale a domicilio nel caos, manca personale”. Le preoccupazioni di Quadrini

Di redazione

“La cronica carenza di personale e la rimodulazione dei centri trasfusionali sta mettendo a serio rischio servizi indispensabili per la salute dei cittadini del Cassinate. I servizi e le struture sanitarie della provincia di Frosinone sono state oggetto di tagli dissennati per mano di un’amministrazione regionale di centrosinistra e del presidente Zingaretti che a tutt’oggi ne stanno compromettendo gravemente l’operatività mettendo in gravissimo pericolo la salute dei cittadini ciociari. Questa è l’ennesima dimostrazione”. Sono le parole del consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia e Presidente della XV Comunità montana Gianluca Quadrini sul servizio trasfusionale a domicilio di Cassino sospeso senza preavviso per personale insufficiente. L’unica unità infermieristica a disposizione nel sud della provincia è stata infatti trasferita presso la casa della salute di Pontecorvo.

“E’ inimmaginabile già di per se che un centro così importante qual è quello trasfusionale territoriale che offre servizio ad un’utenza affetta da patologie oncologiche e ematologiche per cui una trasfusione corrisponde ad un salvavita, abbia solo una unità operativa. –osserva Quadrini- Ma ancor più assurda la decisione di trasferire la stessa altrove, lasciando scoperto il servizio. Questo è assurdo e richiede una soluzione con la sostituzione immediata del personale, evitando l’aggravio di inconvenienti ai malati che vivono già disagi indicibili”.

28 agosto 2017 0

Stabilimento balneare abusivo e personale a nero, scattano i sequestri

Di admin
MONDRAGONE – Nell’ambito della costante attività istituzionale di controllo economico del territorio svolta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, i Finanzieri della Compagnia di Mondragone hanno individuato un lido balneare del tutto abusivo sito nel locale litorale, di circa 1.600 metri quadrati, nella disponibilità di una struttura alberghiera della zona e utilizzato, in via esclusiva, dai suoi clienti. Le Fiamme Gialle, all’atto dell’accesso presso l’albergo, oltre a rilevare la presenza di n. 5 tra camerieri e barman completamente in “nero”, hanno constatato che sulla spiaggia vicina era stato adibito un vero e proprio lido, munito di ombrelloni e lettini – tutti disposti su un’unica prima fila – a disposizione degli ospiti, in cui operavano n. 2 assistenti bagnanti anch’essi non regolarmente assunti. Lo stabilimento balneare – a seguito dell’accurato controllo operato dalle Fiamme Gialle – si è rivelato, tuttavia, privo delle previste autorizzazioni e concessioni. Pertanto, i militari hanno provveduto a sottoporre a sequestro 20 ombrelloni e 40 lettini e a deferire il rappresentante legale della società titolare dell’albergo alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per il reato di abusiva occupazione di spazio demaniale.
10 agosto 2017 0

Scuola, Assunti in Italia 6.260 unità di personale Ata: 530 nel Lazio, solo 25 in provincia di Frosinone

Di admin

Frosinone – “È on line, da oggi, il contingente delle assunzioni relative al personale ATA della scuola”. Lo si legge in una nota del Miur. “La Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli ha avviato, anche a seguito dell’autorizzazione da parte del Consiglio dei Ministri, le assunzioni del personale ATA per l’a.s. 2017/2018, per complessivi 6.260 posti. Nel contingente sono previsti 761 Direttori dei Servizi Generali Amministrativi (DSGA); 1.227 Assistenti Amministrativi; 428 Assistenti Tecnici; 3.655 Collaboratori Scolastici; 66 Cuochi; 60 Addetti alle Aziende Agrarie; 41 Guardarobieri; 22 Infermieri”. In una tabella allegata alla nota, si legge che nel lazio le assunzioni sono complessivamente 530 di cui 407 nella sola provincia di Roma, 51 in quella di Latina, 25 nella provincia di Frosinone, 12 a Rieti e 35 a Viterbo.

5 agosto 2017 0

Lesioni al personale Cotral: la Polizia di Stato identifica e denuncia gli autori

Di redazione

Presso il capolinea degli autobus in Piazzale Pertini ai poliziotti intervenuti, i due controllori hanno riferito che, durante il servizio a bordo di un autobus della linea extraurbana sulla tratta Veroli – Frosinone, finalizzato ad accertare il possesso del titolo di viaggio da parte dei passeggeri, alla richiesta di esibire il biglietto, venivano improvvisamente travolti da una ventina di occupanti del mezzo che cercavano di raggiungere velocemente le uscite, verosimilmente per sottrarsi alla sanzione amministrativa prevista per coloro che sono sprovvisti di biglietto. L’autista dell’autobus, nonostante il parapiglia creatosi all’interno, riusciva a condurre il mezzo fino al capolinea di Piazzale Pertini e a mantenere le porte chiuse fino all’arrivo delle Volanti. Uno dei due controllori, visibilmente dolorante, veniva fatto accompagnare presso il locale Pronto Soccorso dove gli veniva riscontrata la frattura della clavicola con prognosi di 25 giorni; l’altro addetto riferiva che, durante il tentativo di fuga dei passeggeri, era stato completamente danneggiato il computer palmare in suo possesso utilizzato per l’emissione delle copie cartacee delle sanzioni amministrative. Per procedere alla compiuta identificazione delle venti persone che viaggiavano sull’autobus, tutti cittadini stranieri, si decideva di accompagnarle in Questura, utilizzando lo stesso mezzo del Cotral. Gli uomini delle Volanti, coordinati dal Commissario Capo Flavio Genovesi, oltre a provvedere alla identificazione con l’ausilio della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica, raccoglievano numerose testimonianze che permettevano di individuare coloro che materialmente, nel tentativo di scendere dall’autobus, avevano investito violentemente i due controllori. Si tratta di un 22enne della Costa d’Avorio, un 22enne del Mali e un 19enne della Guinea, tutti richiedenti asilo politico. I tre giovani sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di lesioni e danneggiamento aggravato. Per tutti e venti gli occupanti dell’autobus, richiedenti asilo politico, risultati sprovvisti di titolo di viaggio, il personale Cotral ha emesso la prevista sanzione amministrativa.

4 agosto 2017 0

Fiuggi : Il personale della Polizia di Stato formato per il corretto uso del defibrillatore

Di redazione

Si è concluso il 31 luglio scorso il corso di formazione per l’utilizzo del defibrillatore, rivolto al personale in servizio di Volante presso il Commissariato di Fiuggi, donato lo scorso mese di giugno dai soci della sezione del Rotary Club della città termale, dr. Dario Celesti, dr. Pio Pilozzi e dott.ssa Paola Ferrante. A svolgere l’attività formativa personale qualificato della Croce Rossa Italiana. Sei gli operatori della Polizia di Stato ai quali è stato consegnato l’attestato che consentirà loro di utilizzare sulle auto di servizio il dispositivo salvavita. Il progetto segue il percorso di donazione di defibrillatori e di diffusione della cultura del primo soccorso alle Forze dell’Ordine. Nei prossimi mesi saranno predisposti ulteriori corsi per formare altro personale del Commissariato di Fiuggi. L’obiettivo raggiunto è un’ulteriore attestazione della preziosa sinergia tra la Polizia di Stato e gli altri Enti presenti sul territorio che consentirà agli operatori di polizia di salvaguardare il bene più grande: la vita umana.

22 maggio 2017 0

Furti in abitazione, Ciacciarelli chiede maggiori controlli e personale per la sicurezza

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli. “Un tentativo di furto è stato registrato nel comune di Esperia, località Badia. L’ennesimo di una lunga serie di furti e rapine che hanno visto e continuano a vedere protagonista la nostra Provincia di Frosinone. Bersagli privilegiati, attività commerciali, ma anche abitazioni private di famiglie ed anziani, pronti, questi ultimi, ad essere circuiti dall’abilità di quelli che definirei “ladri di professione”. Bande organizzate, addestrate non solo allo scasso, ma abili nel captare informazioni e debolezze nell’interlocutore, riuscendo molto spesso ad introdursi in abitazioni private con il consenso del proprietario, ricorrendo a scuse improbabili, che riescono a far leva sulla buona fede della vittima, di solito pensionato, risparmiatore. Vi è bisogno, pertanto, di un monitoraggio costante del territorio. Nonostante gli sforzi delle forze dell’ordine, il servizio necessita di un potenziamento. Ciò presuppone l’impiego di maggiore personale. Non posso fare a meno di far riferimento alla recente soppressione del Distaccamento della Polizia Stradale di Cassino con la conseguente autorizzazione alla Sottosezione Autostradale di Cassino ad estendere l’area di giurisdizione sulla viabilità ordinaria, assumendo la connotazione di Sottosezione a competenza mista. Ciò significa che verrà a mancare un importante presidio di legalità, in quanto quelle che erano le mansioni della Stradale, saranno a carico di forze di polizia già carenti di personale ed oberate di lavoro. Vi è l’assoluto bisogno di dare un segnale forte di presenza, controllo, operatività sul territorio, che serva da deterrente a chi è solito delinquere, e che, nel contempo, faccia comprendere alle famiglie, agli anziani che lo Stato è presente, non li abbandona, al contrario, li accompagna nella quotidianità.”.

5 agosto 2010 0

Il Commissario Prefettizio pensa ad un rimpasto dei ruoli tra il personale del Comune

Di redazione

Il commissario prefettizio di Cassino Luigi Pizzi sta meditando di reimpastare alcune ruoli all’interno della macchina amministrativa del comune. Il personale, insomma, potrebbe essere interessato da una serie di spostamenti e cambiamenti di ruolo a cominciare, pare, proprio dallo staff del sindaco. Insomma, revoche o conferme “al fine di migliorare l’efficienza amministrativa dell’Ente”. Intanto nell’ambito degli incontri istituzionali previsti, questa mattina lo stesso Commissario straordinario ha incontrato i vertici dell’Arma dei Carabinieri, in particolare il comandante provinciale interinale, Tenente Colonnello Paolo D’Aguanno, il comandante della Compagnia di Cassino, Capitano Adolfo Grimaldi, ed il comandante della stazione di Cassino, Maresciallo Gaspare Bertolino. Si è trattato di un incontro molto cordiale ed improntato alla reciproca collaborazione durante il quale il Commissario ha avuto l’opportunità di prendere contatto con le principali tematiche riguardanti la sicurezza del territorio e di confermare la massima disponibilità verso le esigenze dell’Arma che, da parte sua, ha ricambiato l’impegno verso una proficua e reciproca collaborazione istituzionale. Ermanno Amedei