Tag: pianta

1 ottobre 2016 0

Abbandonano cane legato ad una pianta in campagna a Sant’Elia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

 

 

Sant’Elia Fiumerapido – Condannato a morire di fame o per l’attacco di un altro animale, un cane è stato trovato e salvato dai volontari di Anpana Frosinone, legato per il collo con una catena assicirato ad un albero. È accaduto ieri pomeriggio in una zona di campagna a Sant’Elia Fiumerapido dove le volontarie si erano recate per incontrare il proprietario di una cucciolata.

I guaiti disperati del giovane meticcio hanno attirato le loro attenzioni che lo hanno liberato da quel cappio di ferro e lo hanno rifocillato. “Sono incredulo – ha detto Francesco Altieri presidente di Anpana Frisinone – un gesto di inciviltà senza limiti. Impossibile risalire al delinquente che si è macchiato di questo abbandono con maltrattamento, reato grave, punito dalla   Legge. Stiamo indagando sulla possibilità che fosse una sorta di esca”. Il cane è stato visitato dal  veterinario e trovato in buone condizioni. Adesso, però, serve trovarglinuna casa dove stare.

Ermanno Amedei

16 marzo 2010 0

Un albero per ogni nato, Vicalvi ne pianta quindici

Di redazione

Quindici alberi, uno per ogni neonato registrato all’anagrafe del comune di Vicalvi (Fr) negli anni 2008 e 2009, sono stati messi a dimora ieri presso il convento San Francesco. L’amministrazione ha ripreso in questo modo il dettato della legge regionale 14/92 che prevede che ogni comune pianti un albero, per ogni neonato registrato all’anagrafe del comune. L’amministrazione comunale, nel corso della cerimonia, per ricordare l’evento, rilascerà a tutti i genitori dei bambini, una pergamena dove oltre ai dati anagrafici del bambino stesso, sarà indicato anche il luogo della messa a dimora e la tipologia dell’albero. “La manifestazione – si legge in un comunicato redatto dall’amministrazione di Vicalvi – è in concorso con Legambiente dato che “un albero per ogni neonato” ha un valore educativo e vuole dare un contributo alla formazione sociale dei più piccoli, insegnare ad amare la natura e a rispettare il contesto in cui vivono. Un paese sempre più a misura di bambino si costruisce anche così, realizzando spazi per i più piccoli e facendo in modo che ciascun cittadino si senta in qualche modo garante, assieme alla pubblica amministrazione, della loro salvaguardia e del loro migliore decoro”.