Tag: pontecorvo

15 luglio 2018 0

Disastro sull’A1 a Pontecorvo: muoiono padre, madre e figlio di sei mesi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONTECORVO – Tamponati da un fugone sull’A1 tra Ceprano e Pontecorvo, sono morti, nella tarda mattinata di oggi un padre ed una madre di 35 anni, oltre al loro figlioletto di appena sei mesi. Una tragedia devastante, quella avvenuta oggi nel territorio di Roccasecca, in direzione sud.

La famiglia si stava dirigendo per trascorrere le vacanze estive a Rossano Calabro, ed anche per far conoscere ai familiari il loro figlioletto nato appena sei mesi fa.

Viaggiavano tutti e tre su una Fiat Punto che, alle 12 e 40 circa sulla corsia centrale, è stata tamponata da un furgone. L’impatto e ciò che è avvenuto poi a l’auto, non ha lasciato speranza di sopravvivenza agli occupanti.

Tutti e tre sono morti sul colpo. Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia stradale di Cassino comandati dal dottor Giovanni Cerilli, oltre alle ambulanze del 118 giunte nella speranza di poter prestare soccorso ai tre. Purtroppo non è servito.

Agli agenti il compito di effettuare irilievi per risalire alle cause esatte di quella che è una tragedia devastante.

Ermanno Amedei

Foto repertorio

27 giugno 2018 0

Pontecorvo, Rinvenute due bombe a mano della seconda guerra mondiale

Di redazione

Ieri, a Pontecorvo, il personale del N.O.R.M. Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pontecorvo, su segnalazione di due giovani del luogo, interveniva sotto il “Ponte Nuovo” poiché avevano poco prima individuato, nascosti tra l’erba, due residui bellici, ovvero due bombe a mano riferibili all’ultimo conflitto mondiale. Il personale operante, congiuntamente a quello del Comando Stazione Carabinieri di Pontecorvo, giunti sul posto, hanno provveduto a mettere in completa sicurezza tutta l’area interessata, informando contestualmente la Prefettura di Frosinone al fine di porre in essere tutte le procedure necessarie per la rimozione dei due ordigni.

22 giugno 2018 0

Si calano i pantaloni davanti ai passanti, denunciati due stranieri a Pontecorvo

Di admin

PONTECORVO – Si sono calati i pantaloni mostrando ai passanti ciò che loro ritenevano interessante.

Così non era e due giovani stranieri domiciliati a Pontecorvo hanno rimediato una denuncia per atti osceni in luogo pubblico.

E’ accaduto la scorsa notte quando i carabinieri della compagnia di Pontecorvo, a seguito di una segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa, sono intervenuti in Piazzale Porta Pia, dove poco prima due giovani, un 20enne ed un 21enne, di nazionalità straniera, si erano abbassati i pantaloni mostrando le parti intime ai passanti. Successivi accertamenti hanno permesso l’identificazione dei due indagati.

21 giugno 2018 0

Campi fertilizzati con le immondizie tra Pontecorvo e Cassino, terreni sequestrati e 9 indagati

Di admin

CASSINO – Rifiuti spacciati per compost.  Questa l’ipotesi investigativa su cui stanno lavorando i carabinieri Forestali del Nipaf di Frosinone che, questa mattina, hanno notificato a  ben nove persone l’iscrizione nel registro degli indagati per gestione illecita di rifiuti tra Cassino e Pontecorvo.

I Forestali hanno indagato sullo smaltimento di “ammendante compostato misto” proveniente da un impianto di compostaggio che in realtà lavorava e produceva rifiuti.

A far scattare le indagini sono state le segnalazioni di cittadini di Pontecorvo relativamente ad un cumulo di materiale che produceva odori nauseabondi.

Da una verifica fatta è stato accertato che quel cumulo che di lì a poco sarebbe stato mischiato al terreno con l’intento di fertilizzare, non era altro che rifiuto.

Stessi cumuli sono stati trovati su altri terreni a Cassino, Pontecorvo, Colfelice, Piedimonte San Germano e Cervaro. In alcuni casi, il terreno era già stato lavorato e il finto fertilizzante, è già stato mischiato al terreno. Nei cumuli ancora sparsi compaiono evidenti anche pezzi di plastica.

Sarebbe stato calcolato accertato che l’azienda avrebbe prodotto complessivamente 315 tonnellate di quel materiale. Sono quindi scattati i sequestri dei terreni oggetto dello sversamento e le denunce per i proprietari dei terreni e i responsabili dell’impianto.

Ermanno Amedei

14 giugno 2018 0

Pontecorvo, tenta la truffa alla società noleggio auto ma non fa i conti con il Gps: denunciata 35enne

Di admin

PONTECORVO – I carabinieri della Stazione di Pontecorvo, hanno denunciato una 35enne del luogo, incensurata, in quanto ritenuta responsabile del reato di simulazione di reato e tentata truffa.

L’indagata, ieri mattina, aveva sporto, presso il predetto Comando Arma, formale denuncia di furto relativamente ad  un’autovettura intestata a una società di noleggio con sede a Trento (TN), dichiarando che nella serata del 12 giugno l’aveva regolarmente parcheggiata nei pressi della propria abitazione e, durante la nottata, era stata asportata da ignoti malfattori. Il suddetto veicolo poi, è stato rinvenuto nella stessa mattinata in Sant’Antimo (NA), dai militari della locale Stazione Carabinieri.

Le mirate attività investigative svolte nell’immediatezza dai militari consistenti nell’attenta analisi del rilevatore di posizione GPS, installato sul veicolo dalla società “Alfa Evolution Technology”, ha consentito di accertare che l’autovettura, diversamente da quanto denunciato dall’indagata, dall’8 al 13 giugno, aveva circolato nelle sole Province di Caserta e Napoli.

31 maggio 2018 0

Pontecorvo, rubava telefonate per 7mila euro al mese: arrestato 59enne

Di admin

PONTECORVO – Rubava il segnale telefonico facendo ricadere il costo delle telefonate su un ignaro utente. Per questo i carabinieri di Pontecorvo, hanno tratto in arresto per il reato di truffa, un 59enne della Repubblica Ceca, ma di fatto domiciliato a Pontecorvo, già censito per reati contro il patrimonio.

Tutto ha inizio da una denuncia presentata ai Carabinieri di Pontecorvo ove la vittima ha riferito che gli venivano recapitate delle salatissime bollette Telecom, per un totale di euro 7.000, nonostante lo stesso avesse un regolare contratto con la società telefonica, pertanto, esasperato e non riuscendo a risolvere il problema direttamente con la società telefonica, ha presentato regolare denuncia. Gli operanti, insospettiti dall’ammontare delle bollette hanno effettuato un controllo con gli operatori della Telecom e all’interno di una cabina, ove sono posizionati tutti i cavi delle diverse utenze telefoniche, hanno notato la presenza di un dispositivo, volgarmente detto “ponticello”, in grado di collegare una rete telefonica con un’altra e che permetteva all’arrestato di usufruire della linea dell’ignara vittima.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio mentre la linea telefonica è stata ripristinata dai tecnici Telecom.

23 maggio 2018 0

Controlli nel frusinate: arrestato motociclista spericolato a Cassino, a Pontecorvo un fermo in seguito a una lite

Di redazionecassino1

Girava in sella alla propria minimoto, mai immatricolata, senza la copertura assicurativa, senza patente di guida e senza indossare il casco protettivo.

È la spericolata bravata di un 29enne di Cassino, fermato questa mattina dai militari del NORM della locale Compagnia. Quando i carabinieri si sono avvicinati per un controllo, il giovane ha tentato di intimorirli proferendo frasi ostili e dimostrando un atteggiamento di sfrontata arroganza, per poi avvicinarsi ai loro volti cercando un contatto fisico.

Per giunta, nel momento in cui i militari lo informavano che avrebbero proceduto al sequestro del mezzo, il motociclista, con una manovra repentina, ha tentato di ripartire velocemente a bordo della minimoto, incurante degli uomini che gli erano intorno e senza adottare alcuna precauzione al fine di evitare l’impatto con quest’ultimi.

Con non poche difficoltà il giovane è stato bloccato e arrestato, mentre il mezzo è stato disposto a sequestro. Per il 29enne, già censito per evasione, guida senza patente, lesioni personali, furto aggravato e stupefacenti, sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Un altro giovane, 21enne domiciliato ad Ausonia, è stato arrestato per resistenza a P.U. e lesioni la scorsa notte nella stessa città dai militari del NORM della Compagnia di Pontecorvo. Coinvolto in una lite a tre, si sarebbe scagliato contro gli agenti mentre questi tentavano di sedare la rissa. Subito bloccato, il giovane, già censito per reati contro la persona e possesso di sostanze stupefacenti, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Pontecorvo in attesa del rito direttissimo.

 

10 maggio 2018 0

Folgorato a Pontecorvo, l’operaio 58enne non è in gravi condizioni

Di admin

PONTECORVO – Sarebbe stato trasportato in ospedale a Cassino l’operaio dell’Enel folgorato oggi pomeriggio da una scarica elettrica a Pontecorvo mentre lavorava all’impianto elettrico delle luminarie vicino la chiesa di San Nicola.

Per il 58enne non è stato necessario il trasporto a Roma con l’elicottero del 118 che comunque è atterrato in zona.

Vigile ma con problemi a muovere un braccio, di lui se ne occuperanno i sanitari del Santa Scolastica. Intanto i carabinieri della compagnia di Pontecorvo indagano per scoprire le cause di quanto è accaduto.

10 maggio 2018 0

Operaio folgorato a Pontecorvo mentre lavora alle luminarie, elitrasportato a Roma

Di admin

PONTECORVO – Un operaio, probabilmente dipendete dell’Enel, è rimasto folgorato da una scarica elettrica a Pontecorvo. Quello che sembra essere un incidente sul lavoro è avvenuto oggi pomeriggio poco dopo le 18.

L’uomo è stato soccorso dagli operatori del 118 e dai vigili del fuoco oltre che dai carabinieri della compagnia di Pontecorvo comandata dal capitano Tamara Nicolai. Sul posto sta atterrando un elicottero del 118 per trasportarlo a Roma. L’uomo era cosciente ma con difficoltà nel muovere un braccio.

Pare che l’operai stesse lavorando nei pressi della chiesa di San Nicola per adeguare l’impianto elettrico alle luminarie per la festa di San Giovanni Battista previsto per domenica.

 

8 maggio 2018 0

Sport e tradizione per la festa del Patrono di Pontecorvo

Di redazionecassino1

PONTECORVO – Tutto pronto per la 32esima edizione della Corsa di San Giovanni Battista. Un appuntamento per grandi e piccini che ci sarà sabato 12 maggio nei pressi del Santuario San Giovanni Battista di Melfi a Pontecorvo.

Alle ore 8.30 ci sarà il ritrovo e le iscrizioni (la quota è di 5 euro) per la gara podistica e la consegna del pacco gara (zainetto più integratori) ai i primi 100 iscritti. Alle 10.30 tutti sul nastro di partenza per una sei chilometri tra i luoghi della tradizione e la storia. I partecipanti, infatti, attraverseranno il suggestivo tratto dei “peccata mea” proprio lungo le sponde del fiume Liri, dove, secondo centenaria tradizione, scagliando una pietra nel fiume, ci si lava da tutti i peccati. Il primo premio è una scultura, che ricalca il logo della manifestazione, interamente realizzata dall’artista pontecorvese Pietro Pulcini. A seguire ci sarà la premiazione. Il pomeriggio, sempre tra sport e tradizione, sarà interamente dedicato ai bambini. Alle 14.30 il ritrovo nei pressi del Santuario, dive ci saranno le iscrizioni, gratuiti, e la consegna del pacco gara (maglietta, cappellino), per i primi 100 iscritti. La partenza ci sarà alle 15.30 al termine delle gare tutti i bambini riceveranno un premio.

“Una gara che vuole rappresentare quella che è la migliore tradizione della festa in onore di San Giovanni Battista in località Melfi tra sport e luoghi di fede. Una manifestazione, ancora una volta, realizzata con il contributo di tanti appassionati di podismo. Quest’anno una bella novità: abbiamo coniato anche il logo della gare e l’artista Pietro Pulcini ha realizzato una splendida scultura che sarà il trofeo al primo classificato, per questo ringraziamolo ringraziamo, allo stesso modo ringraziamo quanti hanno collaborato alla manifestazione”.