Tag: presentata

31 maggio 2018 0

Anagni; “YouPol”: l’app della Polizia di Stato presentata agli studenti dell’I.I.S. “Guglielmo Marconi”

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ANAGNI – Oggi il tour informativo della Questura di Frosinone  ha fatto tappa ad Anagni: presentata l’innovativa app agli studenti  dell’I.I.S. “Guglielmo Marconi”.

Facile da scaricare, YouPol  consente di  segnalare, anche in forma anonima, episodi di  spaccio di droga e di  bullismo.

La Polizia di Stato, da sempre impegnata nella formazione civica dei ragazzi, con YouPol desidera infatti coinvolgere e responsabilizzare gli adolescenti  sul rifiuto del consumo della droga e di ogni forma di violenza.

Con l’occasione il Dr. Flavio Genovesi, Portavoce della Questura, nonché Dirigente dell’UPGSP e responsabile in ambito locale del progetto, ha invitato la giovane platea a riflettere sull’importanza del rispetto delle regole e di una “sicurezza” partecipata e condivisa.

2 maggio 2018 0

Un’App della polizia per inviare segnalazioni, anche anonime, presentata dal Questore di Frosinone

Di redazionecassino1

FROSINONE – “YouPol” la nuova app realizzata della Polizia di Stato per inviare segnalazioni, anche in forma anonima, relative a fatti di bullismo e di spaccio di stupefacenti , è stata presentata questa mattina dal Questore dr.ssa Rosaria Amato.

L’applicativo, nato dalla ferma convinzione che ogni cittadino è parte responsabile ed attiva nella vita democratica del Paese, è facilmente “scaricabile” su tutti gli smartphone e tablet accedendo alle piattaforme di Apple Store, per i sistemi operativi IOS, e Play Store, per i sistemi operativi Android. Grazie a “YouPol” è possibile inviare immagini o segnalazioni scritte direttamente alla sala operativa della Questura, anche se il segnalante si trova in una provincia diversa.

Sarà consentito pertanto segnalare all’autorità di polizia fatti di cui si è testimoni diretti (anche mediante foto o immagini acquisite sul proprio dispositivo) ovvero notizie di cui si è appreso in forma mediata (link, pagine web, ricezione messaggi, informazioni orali etc.).

La descritta progettualità garantisce inoltre la cosiddetta “georeferenziazione” (localizzazione esatta) immediata del dispositivo segnalante e del luogo interessato dall’evento (anche se distanti tra loro).

Tra le opzioni possibili per l’utente di “YouPol” vi è anche quella che consente di effettuare una chiamata di emergenza (attraverso il pulsante di colore rosso con la scritta “chiamata di emergenza”) alla sala operativa (113 o 112 NUE qualora presente) ubicata nella provincia ove l’utilizzatore si trova.

L’applicazione ha sinora riscosso un considerevole successo tra i cittadini. Basti pensare che dal mese di novembre 2017 sono circa 130.000 i download effettuati da utenti Apple ed Android e quasi 300 le segnalazioni giunte alle sale operative delle Questure di Roma, Catania e Milano.

Da oggi sarà operativo  anche a Frosinone, come ha sottolineato il Portavoce della Questura, nonché dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico dr. Flavio Genovesi, responsabile del progetto a livello locale.

L’Assistente Capo Coordinatore Fabio Sordi, referente informatico della sala operativa della Questura, ne ha illustrato l’aspetto tecnico.

4 febbraio 2018 0

Presentata la Statua di Santa Scolastica a Piumarola. Tanta emozione e devozione

Di redazione

Piumarola (Villa Santa Lucia) – È stata presentata questa mattina la Statua di Santa Scolastica che è stata posizionata nel nuovissimo parco dell’antico lavatoio. La scultura, realizzata dal maestro Egidio Ambrosetti, ha impreziosito ulteriormente l’area recentemente costruita. Suggestiva la cerimonia di scoprimento della Statua che ha visto la presenza del prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, del vescovo della diocesi di Cassino – Sora – Aquino e Pontecorvo, monsignor Gerardo Antonazzo, dell’amministrazione comunale di Villa Santa Lucia guidata da Tonino Iannarelli, le delegazioni dei comuni del cassinate, delle autorità militari e di tantissimi cittadini di Villa Santa Lucia. La comunità di Villa Santa Lucia è profondamente legata a Santa Scolastica, sorella di San Benedetto, poiché, lo ricordiamo, a Piumarola la Santa visse e fondò il monastero. È venerata anche nella Chiesa del Colloquio a Villa Santa Lucia, dove ogni anno viene celebrata la ricorrenza festiva. N.Costa

20 settembre 2017 0

Presentata la società sportiva di calcio Real Piedimonte. Stamattina in comune con D’Alessandro e Roccaccino

Di redazione

Questa mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Real Piedimonte Calcio nella sala consiliare Bruna Bellavista del comune di.Piedimonte San Germano. A relazionare l’assessore allo sport del comune di Piedimonte San Germano, Valerio D’Alessandro e il dirigente Roberto Roccaccino. Si tratta di una realtà sportiva in forte crescita che presenta la squadra di prima categoria, quella di seconda e la juniores. “Da due anni e mezzo- ha detto D’Alessandro- in qualità di assessore allo sport ho cercato di promuovere numerose iniziative, molto importanti, e di stare vicino alla realtà sportive. Cito la manutenzione al campo Silverio Cirillo, ma anche la prossima apertura di un campo di bocce. Il Real Piedimonte- ha proseguito l’assessore- si è distinta come squadra e nella scorsa stagione ha ottenuto la promozione con diverse giornate di anticipo. Nei giorni scorsi ancora una vittoria nella partita contro il Bellegra. Oggi ci prepariamo per la stagione che è vicinissima”. L’assessore ha dunque messo in risalto l’importanza dello sport e i risvolti sociali. Nei prossimi giorni verranno anche presentate altre società sportive di discipline, differenti dal calcio, che negli ultimi mesi si sono distinte nel panorama locale. Il campionato per il Real, intanto, prenderà il via il 1 ottobre prossimo. Ad illustrare tecnicamente gli aspetti del Real Piedimonte, il dirigente Roccaccino, che ha dapprima ringraziato l’amministrazione comunale per il sostegno al progetto, poi ha detto “È una società di calcio importante. La prima categoria- ha illustrato Roccaccino- parteciperà al girone G. Poi vi è la seconda categoria e la juniores. Allenatori sono rispettivamente Michele De Maria per la prima, Alessandro Vincitorio per la seconda, per gli allievi provinciali, Alessandro Loria coadiuvato da Marco D’Adamo. Obiettivo della stagione è ottenere ottimi risultati come salire in tutte le categorie o piazzamenti nei primi posti”. Per quanto riguarda lo staff, il presidente è Valerio Bianchi, i dirigenti sono Paolo Di Vizio e Fabrizio Di Vizio, il segretario è Roberto Roccaccino. Figurano poi Edoardo Calafiore, Antonio Tanzilli, Antonio Vitale e Libero Di Vizio. Per la fisioterapia Antonio Capraro. Custode del campo Rocco Romano. “Domenica prossima giocheremo in casa- conclude Roccaccino- per il ritorno di Coppa contro il Bellegra. Abbiamo canali social come Facebook che consentono a tutti di restare aggiornati sulle ultime notizie e sull’andamento delle partite. Gli utenti possono commentare le dirette e votare il giocatore migliore del match”. Il Real Piedimonte ha anche un importante seguito di tifosi, tra i quali i fedelissimi Warriors sempre pronti a sostenere i rossoblu. N.Costa

22 aprile 2017 0

Presentata in sala Restagno la “27^ Maratona di Primavera 2017”

Di redazionecassino1

Cassino – Maglietta, cappellini e scarpette. Il kit è pronto. E, chi non ne fosse dotato, può farlo martedì mattina dalle 9 in poi all’interno della villa comunale.  Quindi, alle 10:30, partirà la 27esima edizione della maratona di primavera. La storica kermesse, che ormai da oltre un quarto di secolo caratterizza il 25 aprile di Cassino, anche per il 2017 attende almeno 5mila presenze. “Perché i sei chilometri di corsa  – ha spiegato ieri il presidente del Cus Carmine Calce nel corso della conferenza stampa nella sala degli Abati – non sono riservati solo agli sportivi, ma soprattutto alle famiglie e ai piccoli, per permettere loro di fare una piacevole passeggiata lungo le strade del centro. Il serpentone farà ritorno nella villa comunale alle ore 12:30 circa, e quindi prenderà il via la grande festa con balli, canti e animazione per i più piccoli. Sarà possibile trascorrere tutta la giornata all’interno del polmone verde della città martire con tante iniziative a corredo. La kermesse, organizzata dal Cus Cassino, ha il patrocinio oltre che dell’Università, del Comune e dell’Abbazia, anche della Regione Lazio e di atnti altri enti del territorio.  Come sempre, a sostegno dell’iniziativa, c’è il partner che da sempre sostiene tutte le attività culturali e sportive in città, ovvero il locale istituto di credito, la Banca popolare del Cassinate. “Partecipiamo tutti ad una grande giornata di festa” ha esortato il sindaco D’Alessandro che è al suo debutto alla maratona. Il professor Calce ha invece evidenziato come anche quest’anno lo slogan della kermesse è un augurio di cui oggi si sente particolarmente bisogno: “Facciamo fiorire la pace nella città per il mondo”.  Sempre ieri nel corso della conferenza stampa alla presenza di tante istituzioni – oltre al sindaco e al rettore, il consigliere delegato allo sport Di Mambro, l’assessore Leone e l’onorevole Marino Fardelli – sono state illustrate le tante novità della 27esima edizione. “Quest’anno – ha annunciato Calce – la tradizionale maratona di Primavera del 25 aprile organizzata come sempre dal Centro Universitario Sportivo sarà un omaggio ai “cugini” della città benedettina, che nei mesi scorsi è stata duramente colpita dal sisma. Un’altra novità di quest’anno, inserita all’interno della giornata, è il trofeo “diversamente uniti, diversamente in marcia: crescere e camminare per fraternizzare”. Anche questa novità è stata rivelata ieri nel corso della presentazione della 27esima edizione: “Si tratta – ha concluso Calce – di un modo per far sì che la maratona non sia solo sport, ma anche attenzione al sociale. Noi come Cus – ricorda – siamo molto sensibili a tale tematica. C’è una profonda sinergia con la comunità Exodus e negli scorsi anni abbiamo portato la maratona anche in carcere”.

28 febbraio 2017 0

Presentata a la Folcara, “Sandy”, la mascotte dei Campionati di Handball di Gaeta

Di redazionecassino1

Adesso c’è anche la mascotte. “Sandy” (derivante dal termine inglese sand, ovvero spiaggia) è stata presentata, oggi, martedì 28 febbraio, in una conferenza stampa nell’aula magna del Campus Folcara organizzata dal Cus Cassino che organizza i campionati di beach handball nella città di Gaeta. Alla conferenza erano dunque presenti i sindaci delle due città – D’Alessandro e Mitrano – nonché il rettore dell’Unicas Giovanni Betta, il suo delegato alle attività sportive Daniele Masala, Donato Formisano, presidente della BpC che è main sponsor dell’evento e Francesco Purromuto, presidente Figh, che ha spiegato in cosa consiste il beach handball. Su tutti ha chiosato il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, che ha rivelato: “Lo scorso 18 gennaio abbiamo ottenuto l’ok alla mascotte, che è stata ideata da Flaminia Calce e altri studenti dell’Unicas, quindi mercoledì scorso, in occasione dell’accensione della fiaccola benedettina in Vaticano abbiamo consegnato un esemplare a Papa Francesco, che siamo certi è di buon viatico per l’evento che si terrà a Gaeta dal 26 al 28 maggio prossimi”. Si è trattato di una conferenza in cui grazie al Presidente Purromuto si sono ripercorsi anche gli albori del Beach Handball, ovvero una disciplina nata proprio sulle spiagge e sulle isole pontine e che si è sviluppata a dismisura in questi anni arrivando alle soglie olimpiche, ed inoltre l’Italia con le sue nazionali (soprattutto a livello femminile) può vantare un palmares davvero importante. Grande la soddisfazione espressa dai sindaci delle due città mentre il rettore da parte sua ha spiegato che l’Università come sempre farà il possibile. Rassicurazioni sono giunte anche dal presidente Formisano della Bpc: una banca che si si dimostra sempre più attenta e sensibile al territorio, non solo dunque un istituto di credito del territorio. Tanti gli studenti presenti alla conferenza, tra cui anche alcune scuole, che il Cus ha simbolicamente ringraziato donando una tuta alla preside De Vincenzo. Un coro unanime di consensi e complimenti, da parte dei relatori e della platea, per il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, che da parte sua ha ringraziato e spiegato: “Vogliamo che questa non sia una manifestazione sportiva fine a se stessa, altrimenti non avremmo proprio accettato. Vogliamo che, così come abbiamo fatto per i Cnu nel 2013 a Cassino, la città di Gaeta possa avere una ricaduta infrastrutturale una volta che calerà il sipario sull’evento”. Il rettore Betta, in sintonia con Masala ha aggiunto: “Come Università faremo il possibile e l’impossibile per organizzare l’evento nel migliore dei modi”. Il beach handball è uno sport relativamente nuovo, ma già ben radicato a Gaeta: nacque in Italia intorno al 1990 da un’idea del professor Gianfranco Briani del C.O.N.I., che intendeva sfruttare la buona competenza italiana nell’ambito del nascente beach volley per rendere popolare anche la pallamano, in Italia ancora uno sport minore. La Federazione Italiana Gioco Handball diede incarico nel 1992 ad un Comitato Organizzatore (COHB) di promuovere questo progetto di disciplina sportiva. Il Comitato Organizzatore di Handball Beach, presieduto da Gianni Buttarelli con il supporto di Franco Schiano, Gianfranco Briani ed Emanuele Testa iniziò ad esportare sui litorali italiani questa nuova disciplina open air. Il primo torneo di beach si svolse a S.Antonio di Ponza, piccola isola nel Sud Italia, nel settembre 1992. Si tratta di uno sport di squadra nato come variante outdoor del gioco della pallamano. Viene giocato su campi di sabbia, da qui il nome Sandy, della mascotte che accompagnerà l’avventura del Cus Cassino.

23 gennaio 2017 0

Presentata la fase finale del “European Beach Handball Tour” a Gaeta dal 26 al 28 maggio

Di redazionecassino1

Dopo un lungo e proficuo workshop presso l’Hotel Villa Irlanda con i delegati EHF Peter Fröschl (“Education & Development”) e Marco Trespidi (“Events and competitions”),si è tenuta la conferenza di assegnazione delle EBT Finals,ovvero le finali del Beach Handball Tour disputato nella stagione 2015/2016,quali si terranno nella città di Gaeta dal 26 al 28 Maggio 2017 organizzate dal Centro Universitario Sportivo di Cassino. Alla conferenza, oltre al presidente del Cus Cassino Carmine Calce, ha preso infatti parte il Magnifico rettore dell’Unicas Giovanni Betta e il suo delegato alle attività sportive, l’olimpionico Daniele Masala. Enorme è stata la soddisfazione nell’apprendere la vittoria della candidatura da parte del Comune di Gaeta rappresentato dall’Assessore allo Sport Luigi Ridolfi che ha anche mandato i saluti del febbricitante Sindaco Cosmo Mitrano, della Figh nel nome del presidente Avvocato Francesco Purromuto, dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale con il Rettore Giovanni Betta ed il Prof. Daniele Masala e di altri colleghi presenti in sala,ed ovviamente dalle società organizzatrici del Cus Cassino rappresentata dal Presidente Carmine Calce e del Gaeta Handball ’84 con coach Antonio Viola e da tutti gli sponsors vicini alla manifestazione, tra i quali la Banca Popolare del Cassinate sempre vicina alle kermesse sportive. Si è trattato di una conferenza in cui grazie al Presidente Purromuto si sono ripercorsi anche gli albori del Beach Handball, ovvero una disciplina nata proprio sulle spiagge e sulle isole pontine e che si è sviluppata a dismisura in questi anni arrivando alle soglie olimpiche, ed inoltre l’Italia con le sue nazionali (soprattutto a livello femminile) può vantare un palmares davvero importante. Non sono mancati i momenti ricreativi data la presenza dei due sciusci gaetani “Enrico e gli altri” e gli “Eredi del Re”,quali come da tradizione hanno augurato il “buon anno” a tutti i presenti ed in particolar modo ai due delegati EHF presenti e ciò speriamo sia di ottimo auspicio per creare un top event quali le Ebt Finals 2016 in una location perfetta per il Beach Handball,quale è Gaeta e dopo 17 anni dal primo Campionato Europeo per nazioni. Dunque ufficializzata la data,ora si passerà a tutta la parte tecnica dell’organizzazione attraverso la sinergia dei vari enti pubblici ed istituzionali e la passione immensa per il mondo della Pallamano e del Beach Handball da parte del Cus Cassino Gaeta Handball ’84. A tal proposito il presidente del Cus Carmine Calce ha spiegato: “Vogliamo che questa non sia una manifestazione sportiva fine a se stessa, altrimenti non avremmo proprio accettato. Vogliamo che, così come abbiamo fatto per i Cnu nel 2013 a Cassino, la città di Gaeta possa avere una ricaduta infrastrutturale una volta che calerà il sipario sull’evento”. Il rettore Betta, in sintonia con Masala ha aggiunto: “Come Università faremo il possibile e l’impossibile per organizzare l’evento nel migliore dei modi”.

15 dicembre 2016 0

Per disposizione del giudice rischia di trovarsi in casa l’ex fidanzato, presentata interpellanza parlamentare

Di admin
Colleferro – La vicenda della donna di Colleferro, sposata e madre di un bambino che rischia per una controversa vicenda giudiziaria di trovarsi in casa il suo ex fidanzato, approda in Senato grazie ad una interrogazione parlamentare presentata dal senatore Bruno Astorre. L’interpellanza rivolta al ministro della Giustizia ripercorre le tappe della vicenda che vede la donna, proprietaria di una casa a Colleferro pagata con un mutuo decennale, e di un suo ex fidanzato al quale, il tribunale di Velletri ha riconosciuto il co-possesso dell’abitazione perchè ha convissuto in quella casa per meno di due anni. (Leggi articolo precedente) Un paradosso giudiziario che impone alla donna di consegnare all’uomo le chiavi dell’abitazione attualmente abitata oltre che dalla donna, da suo marito e da suo figlio. Particolare attenzione l’interpellanza la presta a due giudizi espressi sulla vicenda dallo stesso magistrato. Per questo, Astorre chiede al Ministro di verificare quanto sia accaduto in tribunale a Velletri e di mettere in atto ogni misura necessaria per risolvere il paradosso giudiziario. Ermanno Amedei
1 dicembre 2016 0

Presentata alla biblioteca “P. Malatesta” la rassegna “Percezioni Visive”

Di redazionecassino1

Cassino – Noury; il prossimo 3 dicembre al via percezioni VISIVE

Si è svolta questa mattina presso la Biblioteca Comunale “Pietro Malatesta” la conferenza stampa di presentazione del primo evento culturale artistico della rassegna “Percezioni Visive”, che verrà inaugurato, proprio presso la sala esposizioni della biblioteca, alle ore 17 di sabato 03 dicembre 2016. Presenti il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro e l’assessore alla Cultura, Nora Noury “Gli happening, – ha detto l’assessore Noury – che rivestiranno carattere non episodico ne occasionale, consisteranno essenzialmente in esposizioni di autori locali operativi nei diversi settori della cultura, dell’arte e dell’artigianato, da coinvolgere in prima persona facendo leva sul loro patrimonio di valori ed esperienze, in quanto rappresentativi della realtà artistica e delle tradizioni culturali del Lazio Meridionale e delle realtà limitrofe. Lo scopo preciso di queste rassegne è quello di favorire contatti duraturi e proficui tra artisti, appassionati di arte e pubblico in generale, onde diffondere l’amore per la cultura e sensibilizzare l’opinione pubblica circa le problematiche dell’arte contemporanea. Il primo appuntamento della Rassegna “Percezioni Visive” sarà inaugurato sabato 03 dicembre 2016, alle ore 17. Verranno esposte opere di pittori, grafici, disegnatori con il coinvolgimento degli Istituti scolastici di Cassino. La Rassegna rimarrà aperta fino all’11 dicembre. Il nostro obiettivo è quello di far diventare Cassino città della cultura in tutte le sue sfaccettature e iniziative del genere non possono che alimentare una spinta propulsiva per lo sviluppo culturale e artistico della città”. “Ovviamente essendo figlio di un pittore non posso che essere sensibili a questi argomenti. Anzi se riesco, porterò anche qualche opera di mio padre da esporre qui in biblioteca. Percezioni Visive rientra tra gli eventi che questa amministrazione ha deciso di organizzare nel mese di dicembre e durante le festività natalizia. Personalmente attraverso il lavoro dei miei uffici sto seguendo direttamente la pianificazione del Cassino Ice Village, la cui presentazione avverrà nei prossimi giorni e il concerto che si svolgerà al Teatro Manzoni il 27 dicembre il cui incasso sarà devoluto alla città Norcia. Parteciperanno a questo evento la Banda Don Bosco e il Coro “Città di Cassino” e stiamo verificando la disponibilità del complesso bandistico e del coro norcino. Ho già avuto in linea di massima la disponibilità anche di alcuni albergatori per ospitare gratuitamente le persone che arriveranno dalla città umbra. Questo senso di comunità, porterà sicuramente Cassino a fare grandi cose”. Ha concluso il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro.

5 luglio 2010 0

Presentata “l’estate sangiovannese”

Di redazione

Intrattenimento, Spettacolo, Sport e Cultura, i quattro ingredienti che renderanno l’ Estate Sangiovannese 2010 indimenticabile. Tanti saranno, infatti, gli appuntamenti durante i mesi estivi, tutti sotto il patrocinio della Regione Lazio, dalla Provincia di Frosinone e dell’Unione di Comuni “Antica Terra di Lavoro”. Le manifestazioni partiranno il 17 luglio con lo spettacolo di danza della Fashion Dance di Antonio Fraccola e il torneo amatoriale di burraco organizzato dall’associazione culturale “La Sarrapica”. A seguire, un appuntamento fisso ormai da qualche anno a questa parte dal 29 luglio al 1 di agosto partirà la 5^ edizione del “Gonfalone Sangiovannese”. Per gli amanti delle bici arriva il “G.S. Master Bike Lazio” valido come campionato regionale F.C.I. medio e gran fondo; per gli appassionati del tennis in programma una manifestazione promozionale organizzata da atleti esperti. Immancabile la caccia al tesoro e la “corsa delle carrozzelle” ormai entrata nel cuore di tutti per le emozioni che regala ogni anno, sul colle San Maurizio. Torneranno in piazza con tante iniziative le varie associazioni culturali e di volontariato attive sul territorio. Volendo soddisfare tutti, per gli amanti della buona forchetta, sono previste una serie di feste enogastronomiche, la sagra delle fettuccine, dei funghi porcini, della pizza e altre specialità tipiche. A fine settembre tornerà anche il “Downhill”, l’entusiasmante gara di bici in montagna.

“Per chi pensa che le feste siano finite – annuncia Antonio Carnevale, consigliere comunale con delega allo Sport, Spettacolo, Pesca, Innovazione Tecnologica e assessore all’Unione di Comuni “Antica Terra di Lavoro” – in programma durante l’estate l’importante appuntamento con la manifestazione e convegno “San Giovanni Incarico: il Brigantaggio e l’alta Terra di Lavoro. Storia, usi, costumi e tradizioni” con la partecipazione degli MBL (Musiche dal Basso Lazio) grazie all’impegno del vice sindaco e assessore alla cultura Daniele Piccirilli in sinergia con l’Assessorato allo Spettacolo della Provincia di Frosinone. Anche se con molte restrizioni a livello economico daremo vita a tutte le manifestazioni tradizionali, per valorizzare nel miglior modo possibile il nostro territorio”.

In programma nei prossimi mesi anche alcuni eventi mirati ad incentivare l’utilizzo delle risorse storiche e paesaggistiche del paese, con la fruizione di ambienti sani e a contatto con la natura attraverso percorsi come quello del Lago di San Giovanni Incarico o il Colle San Maurizio. “Puntiamo ad incentivare il turismo equestre seguendo itinerari paesaggistici e di interesse archeologico. Novità assoluta – ha annunciato Carnevale -, cercheremo prossimamente con l’aiuto delle associazioni presenti sul territorio, di organizzare corsi-eventi di orienteering o sport dei boschi, che consiste nell’effettuare un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo e con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica che contiene particolari del luogo da percorrere. Ultimo ma non meno importante, da Settembre 2010, per gli appassionati e soprattutto per i curiosi partirà la scuola di Rugby presso il campo sportivo comunale di San Giovanni Incarico”.