Tag: prete

12 luglio 2017 0

Morto a Filettino nel giorno del 75° anniversario di sacerdozio, Don Alessandro era prete dei record

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Filettino – Nel giorno del suo 75esimo anno di Sacerdozio è morto questa mattina poco dopo le 10, Monsignor Alessandro De Sancris, parroco di Filettino.

Il sacerdote 98enne era noto anche come prete dei record dato che era il parroco del comune più alto del Lazio, era anche il sacerdote più longevo in attività; ha celebrato circa 50mila messe, 1400 funerali, 300 matrimoni, 600 battesimi e 750 tra comunioni e cresime.

Dal 1942 era parroco di Filettino subentrando alla zio Filippo. In programma per la prossima settimana c’era una festa per i suoi 75 anni di sacerdozio che si sarebbe svolta la prossima settimana alla presenza dell’Arcivescovo Georg Gaeswein e del vescovo di Anagni Lorenzo Loppa.

Intanto la settimana scorsa, la comunità di filettino, con una cerimonia, gli ha dedicato una lapide per i 75 anni di sacerdozio che ha fatto appena in tempo a compiere oggi.

Ermanno Amedei

13 febbraio 2017 0

Aggredisce il prete dopo la messa a Minturno, 45enne arrestata per atti persecutori

Di admin

Minturno – Si è scagliata contro il sacerdote appena dopo la messa davanti ai fedeli costringendolo a fuggire.

Protagonista della vicenda è una donna di 45 anni di Formia già responsabile di reiterate condotte persecutorie nei confronti del parroco di Minturno e, per questo, già raggiunta dalla misura dell’ammonimento.

Ieri mattina al termine della messa ha tentato di aggredire nuovamente il prete e l’intervento dei carabinieri è servito per bloccarla e arrestarla per atti persecutori. La donna, poi, è stata accompagnata in casa agli arresti domiciliari.

 

24 aprile 2010 0

Blitz anti assenteisti, controlli anche al Del Prete

Di redazione

L’operazione di controllo dei carabinieri sui lavoratori delle strutture ospedaliere ha interessato anche il Del Prete di Pontecorvo. Alla stessa ora in cui i militari di Cassino hanno fatto scattare, come in un blitz, i controlli al Santa Scolastica, i loro colleghi di Pontecorvo sono intervenuti presso l’ospedale di loro pertinenza. Anche in questo caso sono state presidiate tutte le vie di uscita per controllare se i dipendenti che avessero timbrato il cartellino in ingresso, fossero veramente sul posto di lavoro.

24 marzo 2010 0

Si fingeva prete per truffare anziane suore

Di redazione

Ad incastrarlo la sua firma già nota alle forze dell’ordine. Smascherato dalla polizia postale di Campobasso un fantomatico sacerdote che era riuscito a truffare abilmente diverse persone anziane in città. Le indagini erano partite nel luglio 2009 ed oggi si sono concluse con una denuncia all’autorità giudiziaria nei confronti di un pregiudicato 37enne di Catania. Spacciandosi per un sacerdote, appunto, l’uomo sarebbe risuscito nella sua ultima ‘missione’, e non umanitaria, a farsi spedire la somma di 200 euro da un’anziana suora, madre Superiore di un Convento di Campobasso, informandola di un decesso e del relativo funerale di una donna, di fatto inesistente, al quale doveva recarsi il giovane figlio. L’anziana suora, dopo aver ricevuto due telefonate da parte del finto sacerdote, qualificatosi come padre Francesco, nonche’ l’assicurazione che la somma le sarebbe comunque stata restituita, avrebbe effettuato il versamento del denaro, a mezzo vaglia postale, intestato al soggetto indicato dal fantomatico padre Francesco. Le indagini, indirizzatesi nel luogo in cui era stata inviata la somma, e precisamente la provincia di Catania, hanno così permesso di risalire a colui che aveva materialmente ritirato il denaro e che era il medesimo che si era finto sacerdote. Si trattava, quindi, di un pregiudicato, la cui firma, apposta all’atto del ritiro del vaglia, era già nota alle forze dell’ordine: il malvivente avrebbe, infatti, già portato a termine analoghe truffe a persone molto vicine alla Chiesa, su tutto il territorio nazionale. m.b.

28 novembre 2009 0

Ricatto sessuale al prete, 29enne in manette

Di redazione

Un ricatto sessuale in piena regola basato, probabilmente, su menzogne. Un 29enne di Roccasecca (Fr) è stato arrestato per estorsione dai carabinieri della compagnia di Pontecorvo. Il giovane ha chiesto la somma di 800 euro al parroco della chiesa di un altro Comune, per non raccontare in giro di sue perversioni di tipo sessuale. Insomma, il giovane sosteneva e minacciava di diffondere la notizia ai fedeli, che il prete si sarebbe intrattenuto con persone molto giovani dando loro danaro in cambio di prestazioni sessuali. Ovviamente tutte fandonie dato che i carabinieri, ad indagini effettuate, hanno arrestato il 29enne per estorsione.

5 marzo 2009 0

Prete tecnologico incastra il ladro con una microcamera

Di admin

E’ successo nella chiesa di Sant’Erasmo a Castel Goffredo nel mantovano. Da circa sei mesi il parroco aveva notato l’assidua presenza in chiesa del 47enne cremonese, e inevitabilmente ad ogni sua visita la cassetta delle offerte era vuota. Inutili i tentativi del sacerdote di parlare all’uomo che ha sempre negato tutto. Così ha pensato bene di inserire delle banconote nell’offertorio dopo averle fotocopiate e vi ha piazzato una telecamera nascosta. E’ così riuscito a incastrare il ladro guardandolo in diretta e chiamando i carabinieri che lo hanno colto sul fatto e arrestato. Tecnologia e tradizione, nessuno dica che la chiesa non è al passo con i tempi.